Yamaha 01v96i per uso live

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Yamaha 01v96i per uso live

      Ciao a tutti ragazzi sto considerando l idea di comprare un ottimo mixer per utilizzo live e mi è stato questo ( Yamaha 01v96i) , qualcuno mi ha detto che è molto complicato rispetto ad un analogico e vorrei delle opinioni, grazie
      Ciao, io ho avuto modo di utilizzarlo in un paio di uscite. Devo fare una premessa: quando lo utilizzai era la prima volta che mettevo le mani su un mixer digitale e prima avevo usato solo analogico (Behringer, Mackie e Allen & Heath). Nonostante avessi studiato il routing e il manuale, metterci le mani senza il giusto tempo di apprendimento non e' semplice. I menu' e i sottomenu' non li ho trovati per nulla intuitivi e lo schermo piccolo non aiuta. Per l'occasione io e il mio socio utilizzammo il software di gestione per pc, che sicuramente ci ha aiutato visto che e' molto immediato. Sonicamente mi e' piaciuto molto ma se devo fare un paragone col mixer che uso ora (Behringer X32) quest'ultimo e' molto piu' intuitivo e semplice. Purtroppo non ho avuto modo di compararlo con altri Mixer Digitale se non quelli sopracitati se non con altri digitali Yamaha piu' datati che presentano le stesse problematiche.
      Grazie per la risposta, l unico motivo per cui avevo intenzione di passare al digitale è per avere compressione e gate su ogni canale senza dover comprare altro hardware oltre il mixer ovviamente, ma non so se sia veramente una idea vincente, faccia principalmente musica anni 70 (tributo led zeppelin ) non so se sia l ideale
      Ciao,
      lo 01V96 assomiglia molto al vecchio Behringer DDX3216 che ho avuto per anni.

      Come giustamente ti ha scritto Biondolo, il primo approccio non è semplice, anche perchè parliamoci chiaro, si sta parlando di un prodotto estremamente datato come concezione; penalizzato da un display piccolo, nessun touch screen e grafica antidiluviana.

      I mixer digitali odierni, con display generosi: vedi Allen&Heat e X32 ad esempio sono molto più intuitivi e semplici da utilizzare anche quando ci metti mano per la prima volta.

      Per quanto riguarda la qualità sonora non discuto, però, se vuoi un mio consiglio, pensa ad un mixer di nuova concezione e lascia perdere lo 01V
      Saluti Mirco.
      ...le macchine non aggiungono nulla all'anima della musica.
      Diciamo che "professionale" e "definitivo" sono termini difficili da inquadrare. Devi considerare il tipo di utilizo che ne fai. Per un buon digitale potresti spendere da 2000/3000 fino a 20000/30000 e oltre.
      Da quando sono passato al digitale non tornerei mai indietro, la comodità è imapagabile non solo per i comp e i gate ma anche per effetti e il routing che ti pemette qualsiasi cosa.
      Non conoscendo il tuo budget io valuterei i seguenti mixer in ordine sparso:
      - Behringer X32
      - Behringer X32 Compact
      - Midas M32
      - Midas M32R
      - Allen & Heath Q 16
      - Allen & Heath Q 24
      - Soundcraft Si Compact 32

      Ovvio che ce ne sono tantissimi altri con caratteristiche diverse ma queste sono i piu' interessanti. Non ho inserito marche piu' blasonate come Avid, Digico o Midas Pro per un discorso di budget.
      Opinioni personali ovviamente!!
      Ciao, personalmente andrei senza pensieri su un Presonus StudioLive magari serie precedente alle III che si trova usato (il 24) a poco più di 1000€ con flycase su misura.
      Per prezzo, comodità e rapidità non ha rivali!
      I behringer nuovi sono versatili, con molte funzionalità in piu ma meno immediati.
      I presonus sono rapidi come se fossi su analogico ma versatili come i digitali
      Ciao, personalmente andrei senza pensieri su un Presonus StudioLive magari serie precedente alle III che si trova usato (il 24) a poco più di 1000€ con flycase su misura.

      Ma il Presonus in versione precedente alle 3 non hanno fader non motorizzati? Non ho avuto modo di provarli ma ho sempre avuto dubbisu come sarebbe lavorare sun un digitale senza fader motorizzati.

      Sull analogico invece?

      Sull'analogico si apre un mondo. Parliamo di nuovo o valuteresti l'usato?
      Concordo con l'elenco di Biondolo,
      lascia stare invece Presonus, se non vuoi impazzire. Purtroppo lo studio live è il mixer meno intuitivo del pianeta.

      Secondo me comunque faresti bene a prendere un digitale, è completo di tutto e al giorno d'oggi con una cifra non troppo esosa porti a casa macchine che ti permettono davvero di fare un salto di qualità nei live, portandoti appresso solo un flight case e zero outboard.

      Se invece vuoi rimanere sull'analogico io ti consiglio Allen&Heat tutta la vita, a partire dagli ZED se il budget è limitato a salire su Wizard, GL ecc.
      Saluti Mirco.
      ...le macchine non aggiungono nulla all'anima della musica.
      Penso che per utilizzare (bene) un mixer digitale sia necessario "cambiare mentalità", dimenticando quella prettamente analogica.

      RIcordo che nel lontano 1997 acquistai un Yamaha ProMix01, il mio primo mixer digitale, dalla semplicità quasi disarmante, nonostante i suoi forti limiti, come la sola uscita SPDIF.
      Anni dopo affiancai al suddetto un Yamaha 01v che, a confronto, sembrava un'astronave di complessità.
      Di fatto, a distanza di molto tempo, stavo pensando di sostituirlo con un 01v 96i, ma la miglioria più importante di questo mixer sta nei preamplificatori microfonici che, nella mia situazione di project studio "solo sintetizzatori" hanno un peso molto relativo.
      Riguardo all'uso del mixer digitale, almeno in un contesto di produzione con DAW, le possibili applicazioni sono tante, dal semplice "controller" superficie di controllo MIDI al missaggio automatizzato, pilotato da apposite tracce contenenti i CC appropriati.
      In tutta sincerità nonostante il tempo passato, non ho ancora approfondito tutta la parte audio di 01v. Mi limito a tenere i controlli in flat e, se serve, aprire qualche riverbero all'occorrenza. Tuttavia so che si potrebbe fare tanto, tanto di più.
      01v è connesso alla porta SPDIF di una MotU 828mk3 FW, svolge il ruolo di submixer e mixer MIDI quando serve.

      Riguardo all'uso di un mixer digitale come 01v 96i, penso che possa diventare un eccellente strumento di lavoro, a patto che in studio si prepari tutto in precedenza. Le modifiche al volo non sono mai state il punto forte di questa tipologia di mixer.
      Ohne Musik wäre das Leben ein Irrtum

      N.B. Non rispondo più a mail o telefonate con quesiti tecnici
      Non hanno i fader motorizzati ma li uso ogni settimana con svariate scene e non c'è veramente problema, con la funzione locate è un attimo!

      Personalmente è follia andare in analogico, rinunciare a compressione, gate, monitoring fatti su misura, possibilità di recording per pagare una somma analoga(ricordo che il 16 si trova a 700-800€) ;)
      ​Non hanno i fader motorizzati ma li uso ogni settimana con svariate scene e non c'è veramente problema, con la funzione locate è un attimo!Personalmente è follia andare in analogico, rinunciare a compressione, gate, monitoring fatti su misura, possibilità di recording per pagare una somma analoga(ricordo che il 16 si trova a 700-800€)


      Quindi praticamente ti richiama il valore del fader e tu manualmente lo sposti?

      Straquoto il fatto che, trovo da folli acquistare oggi un analogico quando il livello ma soprattutto il prezzo del digitale si e' abbassato cosi' tanto!!

      biondolo ha scritto:

      ​Non hanno i fader motorizzati ma li uso ogni settimana con svariate scene e non c'è veramente problema, con la funzione locate è un attimo!Personalmente è follia andare in analogico, rinunciare a compressione, gate, monitoring fatti su misura, possibilità di recording per pagare una somma analoga(ricordo che il 16 si trova a 700-800€)


      Quindi praticamente ti richiama il valore del fader e tu manualmente lo sposti?

      Straquoto il fatto che, trovo da folli acquistare oggi un analogico quando il livello ma soprattutto il prezzo del digitale si e' abbassato cosi' tanto!!


      Esatto, è una operazione molto veloce e per il costo che ha e le situazioni in cui viene usato è perfetto.
      Per il suono, sinceramente, non vedo proprio come si possa dire una cosa del genere, ho fatto registrazioni ottime e collegato ad un PA decente non ha nulla da invidiare ad un X32 o ad un Soundcraft di pari fasci.
      Per l'intuitività rimane uno dei più immediati ed intuitivi su piazza, ma questo non lo dico io, solo riviste e forum specializzati in tutto il mondo ;)