Consiglii e pareri su acquisto AD/DA e sommatore

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Consiglii e pareri su acquisto AD/DA e sommatore

      Ho aperto un nuovo thread per continuare il discorso con @loyuit e per ascoltare i pareri/consigli di chi vorrà darmene.
      Sono in procinto di acquistare un convertitore AD/DA + sommatore e la mia scelta (per varie ragioni) è caduta sulla nuova Antelope Orion 32+ Gen 3 e un Dangerous 2 Bus.
      Nello specifico io ho bisogno di circa 8-10 ingressi per synth e i pochi outboard che possiedo + 16 canali per il sommatore + eventuali 6/8 per un futuro lunchbox 500.

      Rispondo alle domande fatte da loyuit nell'altro thread, per approfondire l'argomento.

      Perché ho scelto queste macchine?
      Per il budget e il rapporto qualità/prezzo (dichiarato), prima di tutto.
      Poi anche per ciò che ho letto in rete, sentito da persone con esperienza diretta e per il consiglio del mio negoziante di fiducia (di cui mi fido, appunto).
      In verità, parlando di Antelope, è stata quasi una scelta obbligata perché a quel prezzo ci sono pochi concorrenti se si pensa a ciò che offre... anche se penso sempre ci sia un motivo se una macchina con le stesse caratteristiche costa il doppio o il triplo.
      Non ho mai avuto Antelope e a dire il vero mi spaventa un po' perché sono affezionato alla mia piccola RME e ai suoi driver che non mi hanno mai dato mai un problema, mentre su Antelope ho letto alcune cose preoccupanti.

      Tuttavia sembra che i punti di forza della Orion siano i nuovi convertitori e il "famoso" clock, ma io non saprò mai quanto è vero prima di provarla nel mio studio e finora non so nemmeno se riuscirò ad "apprezzarli".
      A tal proposito, se qualcuno tra i lettori utilizza Antelope (magari venendo proprio da RME), mi farebbe piacere sapere cosa ha da dirmi in termini di qualità/stabilità.

      Perché ho scelto di passare alla somma analogica piuttosto che fare tutto ITB?
      Beh, la prima risposta che posso darti è che le poche macchine analogiche "buone" che ho avuto in studio ancora me le ricordo benissimo e al momento sono convinto che l'hardware abbia qualcosa in più. Come al solito, con questo non sto dicendo che ITB la roba non possa suonare in maniera pazzesca.
      Poi, una decina di anni fa ho potuto lavorare per un po' di tempo con un setup costituito da Apogee AD/DA16X e un Neve 8816 e mi sono innamorato del suo suono.
      Molto colorato, ma con una "grana" e una profondità che io non riuscivo nemmeno ad immaginare ITB (probabilmente perché ero più cane di adesso a mixare)
      Però sono 10 anni che non lo uso e in tutto questo tempo ho cambiato decisamente il modo di mixare e di ascoltare...
      Oltretutto quando nomino l'8816 la gente spesso mi storce il naso :D
      Quindi questo acquisto è più' una "fissa" che avevo in testa, che una scelta ragionata.

      E comunque alla fine, pur essendo innamorato del Neve, ho optato per Dangerous 2Bus sotto ripetuto consiglio del mio negoziante. Mi ha "imposto" almeno di provarlo.
      Va detto che ho un ottimo rapporto con questo negozio e ho l'opportunità di testare i prodotti per un periodo prolungato, per poi restituirli se non sono convinto.
      Anche se è ovvio che un sistema AD/DA + sommatore richiede tempo per essere apprezzato ... almeno credo.

      Tuttavia non penso affatto di abbandonare la somma ITB, perché sono fan di Nebula e Acustica e sto guardando con molto interesse il loro sistema Modula che uscirà a settembre.
      In fondo penso sempre che le opzioni che hai ITB, anche se non suoneranno come l'hardware, a volte possono essere più idonee rispetto all'unico sommatore che hai tu in studio.
      Anche qui, magari sbaglio, ma di logica mi viene da pensare cosi.

      Detto ciò, dato che non ho ancora effettuato l'ordine, sono aperto a suggerimenti, esperienze o consigli di chiunque voglia dire la sua.
      peace :thumbsup:
      Ciao Spanck
      Grazie del 3d
      Premetto che non sono un grande esperto di somma analogica
      Ho usato un XSum Speck con Adi2Pro e Adi8DsMkiii con DigiFace Usb come interfaccia
      E un GL2000 con conversione Apogee Ensemble.
      Principalmente l'XSum e mi piaceva parecchio, clean ma con un vibe unico....però si cambia spesso idea e riducendo ulteriormente i miei strumenti e quindi le mie tracce ho considerato che la somma otb poteva non essere più giustificata e ho optato per tenere la Adi2Pro e sommare itb.
      In realtà in un primo tempo decisi di passare a una mini console per avere più routing: cose tipo XDesk Ssl, Ashly Mx500, Revox 279 e poco altro.
      Poi lasciai stare.
      Ma è quello che sto valutando principalmente ora.
      Purtroppo i mini mixer nell'ordine di 6/8 canali praticamente sul nuovo non esistono salvo cose boutique che viaggiano su prezzi a 5 cifre.
      Vedi Tree Audio, Aurora Audio, Api, etc.
      Sull'usato non si trova nulla che mi affascini.
      I sommatori lisci, attivi ma senza nessun routing, almeno un aux send o due per capirci, non li considero perchè allora non avrei venduto l'XSum.
      Oltre alla somma vorrei un approccio da console seppur in versione mignon, dove poter gestire in aux almeno un riverbero outboard e un compressore outboard.
      Sul minimal valuterei soltanto un sommatore passivo ma per lavorare sulla panoramica stereo dovrei acquistare il doppio dei canali di conversione perchè il panning dovrei farlo Itb. E serve anche un outboard per il make up del master out. Insomma tirando le somme non è un gran risparmio.

      Io su quello che potrei permettermi cercherei una Symphony usata, una Rme16 Dac o due Dac distinte stereo da gestire con la Adi 2 Pro per avere diciamo un 2in-6out complessivi più 2 out indipendenti di cuffia in ascolto, dovrei starci dentro mixando mono soltanto 6 strumenti contemporaneamente.
      Da tempo attendo l'uscita di una nuova 8/16 Dac standalone Rme ma niente da fare.
      Altra macchina che affiancherei in caso di sommatore passivo potrebbe essere il Ferrofish Pulse 16 che ha un prezzo veramente competitivo, dovrebbe essere Made in Germany e comunque come brand ha una buona reputazione pur non conoscendolo direttamente.
      Non conosco la Orion. Antelope solo di nome ma non mi ha mai entusiasmato.

      Se vuoi usare i driver Rme secondo me puoi utilizzare una DigiFace o MadiFace come interfaccia e gestire i convertitori outboard collegati ad essa.
      Personalmente valuterò un sistema di questo tipo: Scheda digitale Adat o Madi (o Adi2Pro su setup 2-6+2) e convertitori puri per poter rimanere al passo con gli upgrade sulla sola scheda digitale.

      Sul 2 Bus se non sbaglio trovi qualche take itb vs otb su GS, mi pare di averla sentita recentemente.
      Anche io continuo a preferire l'analogico.
      Troppe possibilità mi distraggono, un setup otb esaustivo credo sia più consono al mio approccio.
      Tutto é Soggettivo

      Post was edited 2 times, last by “loyuit” ().

      loyuit wrote:

      Altra macchina che affiancherei in caso di sommatore passivo potrebbe essere il Ferrofish Pulse 16 che ha un prezzo veramente competitivo, dovrebbe essere Made in Germany e comunque come brand ha una buona reputazione pur non conoscendolo direttamente.


      Guarda, è una delle soluzioni che ho valutato.
      Ho cercato informazioni/recensioni sulla Ferrofish, ma non ne ho trovate specifiche per la Pulse16 (o cmq poca roba) anche se, come da te segnalato, del brand ne sento parlare molto bene.
      L'idea iniziale era proprio quella che hai suggerito tu: tenermi la RME e prendere una digiface + Pulse16 + sommatore, ma non avendo riscontri diretti sulla Ferrofish, ho avuto paura di fare un salto nel vuoto.
      Che poi, in transizioni come queste, il salto nel vuoto lo fai sempre, credo.
      Ad ogni modo, come ho scritto, ancora non ho preso una decisione definitiva perché, nonostante quello che leggo, non riesco a "fidarmi" di tutto ciò che leggo su Antelope. Ho paura sia più "hype" da forum, che altro...

      loyuit wrote:

      prendere una digiface + Pulse16 + sommatore, ma non avendo riscontri diretti sulla Ferrofish


      No purtroppo, perchè il mio venditore non tratta ferrofish.
      Potrei prenderla dal famoso sito tedesco ed eventualmente restituirla entro 30 giorni, ma l'idea non mi alletta molto perché ho avuto qualche esperienza spiacevole in passato.
      Io dal tedesco mi sono sempre trovato bene anche sul servizio soddisfatti o rimborsati.
      Ho visto ieri e lo aggiungo alle opzioni anche il Gt8 della Aurora Audio come sommatore line attivo 8 canali con gain e pan per canale e, credo, level per il left e il right output. Molto minimal ma molto bello secondo me. Sul versante trasparenza e headroom.
      Per il mio setup potrebbe essere una scelta ottima per la sola somma di 6 canali e due canali a cui connettere i pre outboard in tracking.
      Tutto é Soggettivo

      Post was edited 2 times, last by “loyuit” ().

      Sul datato e usato qualcosa di interessante si può trovare.
      Sul nuovo mi viene in mente un X Desk Ssl che ti offre molte più possibilità di routing rispetto al classico sommatore, soprattutto se si vuole utilizzarci outboard analogico. Lo Speck Lilo sullo stesso concetto ma su altri budget. Etc. Però certo se lo scopo è la somma analogica soltanto e ciò che ne può derivare in pasta sonora, separazione degli elementi, tridimensionalità, morbidezza e compressione un sommatore classico è una scelta più pratica, ottimizzata, moderna ed economica. E le opzioni in tal senso sono svariate. Per me rimane più arduo scegliere i convertitori adatti e che restino per parecchi anni all'altezza nella qualità e nella compatibilità. Ciao e buon sound
      Tutto é Soggettivo

      Post was edited 5 times, last by “loyuit” ().