Mixer Necessario Per un Home Studio ?

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Buongiorno a tutti, sono nuovo del forum, e mi scuso in partenza se commetterò degli errori da novizio. Vorrei chiedere aiuto a voi più esperti, ho un piccolo studio in fase di costruzione, attualmente composto da un Mac, scheda audio motu track 16, un Neve1073 e qualche microfono.
      ho in casa un soundcraft 16fx ii, secondo voi come potrei inserirlo nello studio? Cosa ne pensate di auesta
      macchina, e del suo utilizzo in studio?
      Sono curioso di leggere i vostri commenti!
      grazie in anticipo

      Luca94 wrote:

      Buongiorno a tutti, sono nuovo del forum, e mi scuso in partenza se commetterò degli errori da novizio. Vorrei chiedere aiuto a voi più esperti, ho un piccolo studio in fase di costruzione, attualmente composto da un Mac, scheda audio motu track 16, un Neve1073 e qualche microfono.
      ho in casa un soundcraft 16fx ii, secondo voi come potrei inserirlo nello studio? Cosa ne pensate di auesta
      macchina, e del suo utilizzo in studio?
      Sono curioso di leggere i vostri commenti!
      grazie in anticipo



      Il soundcraft che citi è un mixer davvero super versatile, ma lo vedo bene in una sala prove o live più che in studio.
      Sono dell'idea che se vuoi avere un banco in studio, devi spendere purtroppo molto di più.

      Tra l'altro se hai un neve 1073 (mi auguro per te vero e non clone) non entrerei mai e poi mai dentro un banco che non sia di categoria pari o superiore.

      Cri.
      Interfaccia: Apollo quad Mics neumann u 67, 414, ribbon CGE Pre spl goldmike, octopre Outboard dbx 160a(x2) Urei 545 EQ Drawmer 1968 Mercenary Edition Ascolti Krk K-rok, Ns-10 Studio monitor.
      e tanta voglia di fare musica!
      In studio puoi usarlo al massimo per monitorare le uscite, se per te risulta una comotidà, magari mettendo su alcuni canali un lettore cd e altre sorgenti qualora ti occorra ascoltare cose che non registri, ma microfoni e strumenti collegali direttamente alla Motu, perché come dice giustamente soundsound, il mixer di mezzo sarebbe un collo di bottiglia per la qualità dei segnali registrati.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Ragazzi vi ringrazio dei consigli!
      in effetti ieri ho provato un po’ di soluzioni con questo mixer, ma ahimè un po’ disastrose. Non è un segreto che il banco soffi, e soffia pesantemente
      mi rendo conto altresì che oggi non è più così indispensabile avere un banco in studio, potrei tranquillamente prendermi una scheda con più input e sarei decisamente a posto. Ho sbirciato un po’ sul web ed ho letto cose molto belle sia sulla Symphony della Apogee,ma anche sulla Goliath HD della antelope audio.
      Voi cosa ne pensate?

      ps: @l@'soundsound. 'si per fortuna ho un neve 1073 Dpd
      Sulle schede audio si apre davvero un mondo.
      Io sto studiando da qualche settimana la antelope discrete 8 basic.
      Che mi sembra una scheda audio fantastica per rapporto qualità prezzo.

      Ma in base al budget le soluzioni sono davvero molteplici.
      Interfaccia: Apollo quad Mics neumann u 67, 414, ribbon CGE Pre spl goldmike, octopre Outboard dbx 160a(x2) Urei 545 EQ Drawmer 1968 Mercenary Edition Ascolti Krk K-rok, Ns-10 Studio monitor.
      e tanta voglia di fare musica!
      Qualsiasi tipo di mixer per normativa deve superare una serie di test di neutralità, tra cui non aggiungere una distorsione superiore al 3% circa con gain equalizzazione fader e master fader a zero. Con questi fattori si ha la risposta che qualsiasi tipo di mixer suona come un altro tipo di mixer (sempre con i valori a zero, quindi il mixer non toglie o aggiunge nulla). La differenza la fanno, quando aggiungi o togli, dal gain, dall'equalizzatore ecc. Quindi a patto che il mixer sia perfettamente funzionante e tutti i componenti in perfetto stato non c e nessun problema a far passare un suono da un soundcraft con un preamp come il neve o come altri di fascia top. Ovviamente a patto che tu non smanetti con gain del mixer o equalizzatore sempre del mixer stesso. Questo vale per tutti. Ovviamente io per primo se ho un preamp come il neve utilizzerei un mixer di più alto livello ma questa è soltanto una fissazione (ingannevole) del cervello. Io per primo ho testato e testo varie marche e ho le mie preferite in base a varie componentistiche interne, ma di sicuro ogni tipo di mixer è possibile utilizzarlo in qualsiasi situazione, con il buon senso che effettivamente i mixer da live fanno il suo lavoro meglio nei live, e quelli da studio fanno il suo lavoro meglio in studio.

      alberoverde wrote:

      Qualsiasi tipo di mixer per normativa deve superare una serie di test di neutralità, tra cui non aggiungere una distorsione superiore al 3% circa con gain equalizzazione fader e master fader a zero. Con questi fattori si ha la risposta che qualsiasi tipo di mixer suona come un altro tipo di mixer (sempre con i valori a zero, quindi il mixer non toglie o aggiunge nulla). La differenza la fanno, quando aggiungi o togli, dal gain, dall'equalizzatore ecc. Quindi a patto che il mixer sia perfettamente funzionante e tutti i componenti in perfetto stato non c e nessun problema a far passare un suono da un soundcraft con un preamp come il neve o come altri di fascia top. Ovviamente a patto che tu non smanetti con gain del mixer o equalizzatore sempre del mixer stesso. Questo vale per tutti. Ovviamente io per primo se ho un preamp come il neve utilizzerei un mixer di più alto livello ma questa è soltanto una fissazione (ingannevole) del cervello. Io per primo ho testato e testo varie marche e ho le mie preferite in base a varie componentistiche interne, ma di sicuro ogni tipo di mixer è possibile utilizzarlo in qualsiasi situazione, con il buon senso che effettivamente i mixer da live fanno il suo lavoro meglio nei live, e quelli da studio fanno il suo lavoro meglio in studio.


      Non sono assolutamente d'accordo, alcuni mixer, più di altri, inseriscono lievi disturbi di fondo, ma soprattutto appiattiscono la dinamica di un segnale e smorzano gli estremi di banda, per via di una circuiteria non all'altezza di macchine di fascia alta, come può essere un preamp di qualità top.
      La normativa sulla neutralità (neutralità di cosa, poi?) non l'ho mai sentita, ma di certo non me l'aspetterei da mixer realizzati in quel paese in cui marchiano CE i prodotti fingendo che sia il marchio conforme ai dettami dell'Unione Europea, e invece significa "China Export", per dire quanto contano le normative nel mondo.
      Da evitare assolutamente di inserire senza criterio macchine qualsiasi in una catena di registrazione.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.