Taratura Soundcraft8000 e scheda audio

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Taratura Soundcraft8000 e scheda audio

      Ciao a tutti.... come da titolo possiedo un mixer Soundcraft 8000, 32 canali, 8 bus ...volevo capire se la procedura per la taratura da me seguita ...è quella esatta e riflettere un poco con voi sul routing ...sperando sia utile ad altri che faticano a capire come eseguire una taratura corretta.


      - Utilizzando l'oscillatore interno setto a 1khz controllando con un ottimo analizzatore di spettro che sia effettivamente 1khz.
      - Assegno il segnale di test agli 8 bus (fader a unity)
      (che utilizzo poi semi normalizzati in patch con gli ingressi della scheda audio (ma questa è un'altra storia).

      - A questo punto con il tester sull' xlr (caldo e freddo) controllo che modificando il livello del segnale di test a 1khz arrivo ad avere
      1,228V (sul tester) = 4 dBu = 0 Vu sul meter del gruppo....se così non fosse sistemo il tutto partendo dal livello dell'oscillatore
      fino al trim del Vu meter.


      Fino a qui credo di non aver detto castronerie....


      Ma se volessi farlo con l'oscillatore di Logic o Pro Tools o Nuendo o Cubase (così evitiamo le lotte tra sequencer)
      Come si fa?
      Attivo l'oscillatore assegno ad un uscita ....andrà in ingresso al mixer su un canale.....lascio il fader a unity assegno a un bus e sempre con il bus a unity gain faccio la misurazione....
      (IN PRATICA faccio fare un passo in più al segnale ...)


      Avanziamo nel delirio di routing :D


      Ora se voglio tarare gli 8 bus che uso in recording per la batteria....mando un segnale di test dai bus verso la scheda e quindi il sequencer e vedo cosa segna il meter dBFS..... dovrebbe risultare -14 dBFS


      Ora la taratura analogica/digitale se non erro dice secondo l'AES che 0 Vu = -18dBFS
      quindi per questi 8 canali ho abbassato il gain in modo da mandare il meter nel sequencer a -18 dBFS


      Scusate per il deliro ma vorrei avere un parere in merito dai più esperti e allo stesso tempo diventare un possibile riferimento
      per chi ha avuto o ha difficoltà in questo tipo di tarature

      Se avete letto fino qui grazie della pazienza

      Giorgio ;)
      Heavy Metal :meta:
      In effetti non è tanto una richiesta quanto uno stimolo a ragionare insieme su questa cosa..... prima di tutto per avere conferme da chi forte di esperienza ci è passato e in secondo luogo per venire incontro a chi vuole usare ancora un mixer esterno ma non sa esattamente a cosa va incontro.


      @alebé

      - Sullo stesso sito del link dice anche:


      European & UK calibration for Post & Film is −18 dBFS = 0 VU

      American Post: −20 dBFS = 0 VU = +4 dBu

      ma soprattutto dice come hai anticipato tu...
      Never take the following funny guessing game for granted. Use it only as a rough guide





      per quanto riguarda la tua curiosità,
      I group out li ho messi in patch semi-normalizzati perchè in questo modo vale la regola OUT split e IN break e quindi dall'out posso mandare il segnale dove voglio anche nel caso io voglia registrare degli stem mentre con l' input posso entrare diretto nella scheda audio saltando il mixer per motivi di pre esterni o altro....diversamente avrei dovuto collegare i group out all'in della scheda e ogni volta che voglio usare un pre....scablare e ricablare.

      Ciao

      Giorgio
      Heavy Metal :meta:
      salve per non creare un post nuovo mi inserisco qui:

      devo fare un mixaggio veloce sul banco analogico di una band di amici.
      mi dicono che i loro ingressi linea non funzionano.

      secondo voi posso usare ingresso Microfono, opportunamente tarato, ed utilizzarli come dei tape returns?

      i cavi li ho