Monitor attivi/passivi per ascolto musica(rock) + chitarra con cassa microfonata in isobox

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Monitor attivi/passivi per ascolto musica(rock) + chitarra con cassa microfonata in isobox

      Ho letto parecchio nel forum e su quelli americani circa monitor da studio, ma per quello che dovrei fare c'è poca roba, cioè ascoltarmi quando suono in casa con chitarra e cassa 2x12 chiusa in una grande isobox.
      Non devo fare mix e le registrazioni saranno un contorno a quello che principalmente devo fare: ascoltarmi.
      Budget 500-600 euro coppia usata. La stanza è di 18m quadrati, sarebbe questa: Disposizione monitor + possibile trattamento sonoro - Lo studio : foto e domande - Homestudioitalia | Il forum italiano di home recording e strumenti musicali

      Adesso, tralasciando il discorso dell' isobox se è utile o meno, sto guardando una serie di monitor che però vengono utilizzati solamente in studio per lavorarci, parlo di:
      Dynaudio BM5 (attive o passive fa differenza? andrebbe bene un trends audio 10.1 per amplificarle?),
      KRK VXT 6,
      NS10M Studio + trends audio 10.1
      PMC TB1 + finale Quad 405
      Event 20/20

      Non so nemmeno se per il piacere dell'ascolto, vadano bene i monitor essendo questi studiati per lavorare sul suono "mettendolo a nudo". Il fatto è che, credo, debba essere anche un suono FLAT per via della combo chitarra+cassa+testata

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “faxl” ().

      per quello che vorresti fare tu, dovresti ascoltare il suono dai coni del cabinet e stop.....
      Nessun monitor da studio e/o impianto hi-fi, ti piacerà per quello che vuoi fare.

      Meglio un "impiantaccio" abbastanza generoso in relazione alla metratura...
      Si, in termini di resa sonora e fisica sarà molto probabilmente cosi, il problema è che valuto altre circostanze come quella di essere costretto a tenere il master della testata a 1 o poco meno, in casa (parliamo di un marshall jcm 800 2203). Ho avuto un valvolare da 5 watt, non monocanale, ma ho avuto gli stessi identici problemi di volume con la differenza che suona senza dubbio meglio il 2203 da 100w. Ho anche un attenuatore (rivera) ma per l'attenuazione massima non va bene, almeno non questo, mentre è perfetto quando suoni fuori..

      Prima di buttare i soldi per isobox, scheda audio e monitor, ho sondato un pò il terreno, per esempio:
      in studio di registrazione dovresti avere la cassa in un'altra stanza e tu ascolti dai monitor e/o in cuffia, con la differenza che questi monitor possono essere una serie di midfield potenti collocati nello studio creato ad hoc.

      Ho avuto modo di parlare con un amico che ha la mia stessa testata moddata e che registra cd con questa, mi ha detto che il suono in studio attraverso i monitor è sicuramente diverso, ma a lui piace un casino perchè è il suono della testata spinta, quindi come dovrebbe essere in realtà, con l'enorme differenza che il suono non ti arriva dal cabinet.
      Il problema è che io non ho idea di come possa essere il suono attraverso i monitor ascoltato in una stanza.

      L'unica cosa a cui possa pensare riguarda l'ascolto di qualsiasi cd e live sentito fin ora con dei diffusori hifi e le mie registrazioni spartane ed essenziali fin ora fatte. E' ovvio che parliamo di 2 cose opposte: botta sonora cabinet vs suono microfonato registrato

      Il messaggio è stato modificata 2 volte, ultima modifica da “faxl” ().

      Magari la cosa è simile a chi utilizza kemper, helix ecc attraverso i monitor e non ha ancora le casse FRFR che comunque penso userebbe solo live...

      la questione del "non ne vale la pena perchè il suono microfonato non ti piacerà attraverso i monitor" è una cosa che mi assilla da mesi e non riesco ad uscirne perchè non sono riuscito a trovare gente con cui confrontarmi. Nel frattempo ho iniziato a costruire isobox, scegliere la scheda audio e darmi da fare a capire quali diffusori prendere se monitor o hifi.
      Credo che mi servirebbe un confronto con chi essenzialmente suona negli studi di registrazione, ne ho avuto uno 1 mese fa parecchio casuale per via di un acquisto online, un chitarrista conosciuto, dovrebbe essere iscritto anche qui, mi ha detto che ha suonato o suona anche lui con isobox consigliandomi come monitor VXT KRK 6/8 perchè li utilizza in studio. non sono andato oltre per non dargli fastidio...
      L'unica è fare il salto e provare...
      Compra dei monitor o un impianto hi-fi, valutando il mercato dell'usato.
      Non ti incaponire su queste due "finte" categorie....
      Prendi qualcosa che ti possa piacere e che magari abbia un buon mercato e che ti permetta di rivenderli nel caso tu non sia soddisfatto.
      Hai comunque elencato monitor completamente differenti tra loro, la scelta dipende solo dal tuo gusto e dall'ambiente in cui li andrai ad inserire.
      Considera però che se non prevedi un trattamento valido dell'ambiente (anche se non totale), stai già spendendo troppo, secondo me!
      Concordo con Gobert4 l'impianto va proporzionato alla stanza...
      Tutto l'insieme deve essere bilanciato altrimenti gli sforzi in più (anchce economici) non troveranno un reale aumento di performance...
      ..."ci vuole un fisico bestiale", ma forse anche un Ingegnere Chimico può bastare!

      U87 - TLM103 - CAD E-200 - AT4040 - ATLAS Prism Sound - Fireface 800 - Genelec 8040 - Focal CMS65 - Rupert Neve Portico 5015 - Focusrite MKII Oktopre Dynamic - MBP Retina 15" - Logic Pro - Le mie orecchie ;)