Subwoofer + Casse monitor

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Pilloso ha scritto:

      Torniamo a una domanda fondamentale: quanto puoi spendere in trattamenti, e a quale livello di acustica aspiri?


      Posso spendere anche più di mille. Diciamo che questo è un progetto a lungo termine. Piano piano allestisco il mio studiolo partendo dai pezzi più importanti.
      Facciamo che per partire spenderei 1500? Si dai, budget iniziale.
      Ah ragazzi...cosa moolto importante: ho tolto l'armadio e spostato scrivania e divano, ma il nuovo assetto della camera ha dato vita a dei riverberi paurosiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!
      Riverberi mostruosi inauditi mai sentiti prima! Che paura!
      Guardate come è ora la nuova camera (foto allegate).
      La libreria sono indeciso se montarla..dipenderà dai vostri pareri =)
      Immagini
      • WhatsApp Image 2018-10-10 at 20.49.11.jpeg

        100.82 kB, 1,600×900, scaricati 5 volte
      • WhatsApp Image 2018-10-10 at 20.49.33.jpeg

        134.65 kB, 1,600×900, scaricati 5 volte
      E' normale con la stanza più vuota, come ti hanno detto gli altri, la libreria piena di oggetti può creare rifrazioni inaspettate su frequenza inopportune, tuttavia è sempre un riempimento e finché non lo sostituisci con dei trattamenti, ovviamente la parete nuda è peggiorativa.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      Subwoofer + Casse monitor

      Se hai 1500 euro per partire puoi fare un trattamento coi fiocchi (parlando di un contesto home) e se i manufatti li realizzi da te ci sta dentro pure un progetto fatto con cura da un professionista. Se ti servono informazioni per come muoverti per il progetto (sempre che tu non voglia procedere con pazienza e tentativi) scrivimi pure in p.m. cosí ti fornisco i dettagli che ti servono.
      In alternativa progettino di oudimmo e manufatti giá pronti...


      Inviato dal mio SM-A520F utilizzando Tapatalk

      Pilloso ha scritto:

      E' normale con la stanza più vuota, come ti hanno detto gli altri, la libreria piena di oggetti può creare rifrazioni inaspettate su frequenza inopportune, tuttavia è sempre un riempimento e finché non lo sostituisci con dei trattamenti, ovviamente la parete nuda è peggiorativa.


      Hai detto essenzialmente una grossa verità! Appena ho rimontato la libreria ho sentito un cambio acustico netto. Ora i riverberi si sono asciugati fortemente, l'ammbiente è molto più piatto, ed è rimasto un leggero riverberino deciso ma cortissimo, con un "decay" cortissimo.
      La stanza si presenta così, come nella foto.

      MacGyver ha scritto:

      ..e se i manufatti li realizzi da te ci sta dentro pure un progetto fatto con cura da un professionista.

      Cosa intendi dire? =)


      Immagini
      • WhatsApp Image 2018-10-11 at 13.31.43.jpeg

        115.12 kB, 1,600×900, scaricati 3 volte
      • WhatsApp Image 2018-10-11 at 13.32.02.jpeg

        125.95 kB, 1,600×900, scaricati 3 volte
      • WhatsApp Image 2018-10-11 at 13.32.17.jpeg

        141.17 kB, 900×1,600, scaricati 3 volte

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “Dj Fugo” ().

      Subwoofer + Casse monitor

      Intendo dire che con quel budget, se riesci a realizzare le trappole da solo senza doverle comprare già fatte, dovresti riuscire a farci stare dentro un buon progetto. Ma chiaramente dipende dalla tua situazione, necessità, ed una serie di fattori che in fase di preventivo verranno presi in considerazione.
      Hai detto budget iniziale 1500, bene, io con quei soldi investirei in un progetto ed il materiale per le prime fasi del trattamento. Hai in mano (su carta) tutto ciò che ti serve sapere, dalla A alla Z, per trattare ottimamente la tua stanza. Cucite a misura per le tue esigenze, per il tuo spazio, per ciò che andrai a fare lì dentro... il ché non è poco.
      Poi man mano puoi affinare sempre di più, puoi aggiungere poco a poco, ma il progetto è fatto.
      La soluzione del progetto di oudimmo o simili non la conosco, ma per forza di cose sarà una cosa molto più generica e standardizzata (non dico che non sia valida). E va bene così, è una questione di scelte...
      Io ho preferito un progetto curato e realizzato secondo le esigenze che avevo, ed ho costruito piano piano: prima le broadband, poi le bass-trap, infine i diffusori. Poi ho aggiunto ancora qualcosa per sistemare delle frequenze fastidiose in una zona della stanza. Infine ho realizzato il desk e l'ho posizionato secondo le direttive di chi mi ha fatto il progetto.

      Inviato dal mio SM-A520F utilizzando Tapatalk
      Se posso...
      Se ti devi affidare a prodotti già finiti e devi trattare la gamma bassa, punta dritto sui prodotti GIK e non Oudimmo (quest'ultimo non ha delle vere bass trap in grado di lavorare specificatamente su modali e sbir, a meno che non faccia customizzazioni).

      Ho visto che hai posto dei quesiti sul video di RoomEq (su altro forum).
      Quel tutorial l'ho realizzato io, quindi se hai domande fai pure; ma se posso darti un consiglio:
      affidati ad un professionista serio, se non hai tempo e/o voglia di studiare la materia...perché non è proprio una passeggiata.

      gobert4 ha scritto:

      Se posso...
      Se ti devi affidare a prodotti già finiti e devi trattare la gamma bassa, punta dritto sui prodotti GIK e non Oudimmo (quest'ultimo non ha delle vere bass trap in grado di lavorare specificatamente su modali e sbir, a meno che non faccia customizzazioni).


      potresti dare dei dettagli in più su questa cosa? Non vanno bene per SBIR e modali delle trappole a membrana come quelle di Oudimmo? che io sappia sono delle narrowband accordate su un range di frequenze basse abbastanza stretto, e se lui ti consiglia le trappole giuste dovrebbe intercettare SBIR e modali della tua stanza. Non ti risulta o non è questo il punto?

      gobert4 ha scritto:

      Se posso...
      Se ti devi affidare a prodotti già finiti e devi trattare la gamma bassa, punta dritto sui prodotti GIK e non Oudimmo


      Sono andato immediatamente a vedere il sito di Gik acustic, ti fanno anche loro il progetto su misura per te, solo che Oudimmo chiede anche le misurazioni delle risposte infrequenze della tua stanza, mentre Gik acustic non le chiede.....non potrebbe essere un punto a sfavore per Gik?

      gobert4 ha scritto:

      se posso darti un consiglio:
      affidati ad un professionista serio, se non hai tempo e/o voglia di studiare la materia...perché non è proprio una passeggiata.


      Ecco, a tal proposito...che cosa ne pensi di questi siti come Oudimmo e Gik acustic, per quanto riguarda la progettazione del tuo studio? Riescono a progettarti in maniera affidabile il tuo ambiente?
      Premesso che non sto puntando ad un vero studio professionale, ma solo ad una buona stanza in cui creare musica (da poi far mixare eventualmente in studi veri).
      Che cosa può fare un professionista serio in più di queste aziende come Oudimmo e Gik?
      Grazie per l'attenzione!

      Dj Fugo ha scritto:

      gobert4 ha scritto:

      Se posso...
      Se ti devi affidare a prodotti già finiti e devi trattare la gamma bassa, punta dritto sui prodotti GIK e non Oudimmo


      Sono andato immediatamente a vedere il sito di Gik acustic, ti fanno anche loro il progetto su misura per te, solo che Oudimmo chiede anche le misurazioni delle risposte infrequenze della tua stanza, mentre Gik acustic non le chiede.....non potrebbe essere un punto a sfavore per Gik?

      gobert4 ha scritto:

      se posso darti un consiglio:
      affidati ad un professionista serio, se non hai tempo e/o voglia di studiare la materia...perché non è proprio una passeggiata.


      Ecco, a tal proposito...che cosa ne pensi di questi siti come Oudimmo e Gik acustic, per quanto riguarda la progettazione del tuo studio? Riescono a progettarti in maniera affidabile il tuo ambiente?
      Premesso che non sto puntando ad un vero studio professionale, ma solo ad una buona stanza in cui creare musica (da poi far mixare eventualmente in studi veri).
      Che cosa può fare un professionista serio in più di queste aziende come Oudimmo e Gik?
      Grazie per l'attenzione!


      1.
      non è assolutamente a sfavore...
      non c‘è bisogno di nessuna misura acustica.

      Devono essere solo note le dimensioni della stanza e le misure woofer/pareti...da cui si ricavano le modali, le SBIR e le interferenze monitor/parete.
      Una risposta in frequenza, non so a cosa possa servire, sinceramente.

      @gobbetto
      Oudimmo ha delle bass trap diverse da GIK...
      Non so se ha cambiato modo di realizzarle, ma io vedo sempre la serie kombat e le low master...il sistema però non è chiuso...anche con membrana...infatti il telaio è aperto sui 6 lati (e sul sito si parla di efficacia su tutti i lati, appunto).
      Inoltre, con membrana non sono indicate le freq. su cui sono puntate..GIK Acoustics ha le tuned accordate a tot frequenze e sono sistemi chiusi ermeticamente.

      Ora...Davide (Brujo qua sul forum), sa il fatto suo, ma per esperienza personale, mi fido di più del sistema di GIK (per le bass trap)...Oudimmo, è più broadband oriented.

      2.
      DJ Fugo...il professionista serio, non ti vende solo bass trap, ma ti vende un progetto su misura e ti dice che risultati avrai.
      Dopo, ti fa una misura con il SUO sistema e le SUE competenze e ti fa vedere il risultato.
      Chiaro...se si parla di budget ridotti e di 5-6 trappole, anche se il professionista fosse tuo fratello, non potrà fare molto.

      Io comunque, non ho avuto esperienze dirette con GIK e con Oudimmo...Ho preferito il faidate, visto che mi era venuta la scimmia sull’acustica

      gobert4 ha scritto:


      @gobbetto
      Oudimmo ha delle bass trap diverse da GIK...
      Non so se ha cambiato modo di realizzarle, ma io vedo sempre la serie kombat e le low master...il sistema però non è chiuso...anche con membrana...infatti il telaio è aperto sui 6 lati (e sul sito si parla di efficacia su tutti i lati, appunto).
      Inoltre, con membrana non sono indicate le freq. su cui sono puntate..GIK Acoustics ha le tuned accordate a tot frequenze e sono sistemi chiusi ermeticamente.

      Ora...Davide (Brujo qua sul forum), sa il fatto suo, ma per esperienza personale, mi fido di più del sistema di GIK (per le bass trap)...Oudimmo, è più broadband oriented.


      Ok chiaro, sì immaginavo che intendessi questo. In effetti la efficacia delle Kombat anche come broadband si sente ad orecchio, e ti confermo che è una efficacia dai lati, così mi ha detto Davide. Quindi come sistema di realizzazione avrai ragione tu certamente. Però lui sostiene che la membrana aumenta in ogni caso l'efficacia in gamma bassa, pur non trattandosi di sistema chiuso. Domanda: può essere che dalla combinazione tra presenza di membrana e spessore della trap dipenda il range su cui è efficace in gamma bassa? Io mi sono immaginato questo...
      Del resto sarebbe coerente anche con il fatto che in un suo progetto ci sono mediamente poche broadband 'pure'.

      EDIT: mi pare giusto menzionare i l fatto che io ho 4 bass trap a membrana realizzate da Gobert. Anche Gobert sa il fatto suo. Purtroppo compagne e WAF a volte sono determinanti, e l'estetica dei prodotti industriali, per chi ne tiene conto, può anche essere un fattore da considerare, o addirittura un fattore determinante. Se non dovesse esserlo in modo eccessivo, credo che sia un'ottima opportunità avere sul forum qualcuno che può realizzare artigianalmente un sistema fatto con tutti i crismi. Sarà ovviamente Gobert stesso a dire se ancora se ne occupa.

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “gobbetto” ().

      Sono d'accordo....
      una membrana qualcosa fa comunque....
      ma in un sistema comunque "aperto" quanti benefici reali portano??
      Le bass trap lavorano a pressione....a ridosso delle pareti dove appunto la velocità dell'onda è minima ma la pressione è massima...Di conseguenza i sistemi efficaci son quelli in grado lavorare in queste condizioni e devono essere chiusi , sigillati.

      Anch'io realizzai trappole capaci di assorbire su tutti i lati...presi spunto proprio dalla vecchia sezione DIY di Oudimmo.

      Tutto questo lo vedo un po' marketing...purtroppo non farà la differenza.
      Almeno...Io ragiono su trattamenti che coprono totalmente o quasi, intere pareti dell'ambiente...In quest'ottica, vengono sicuramente meno, aspetti diciamo secondari.
      Poi chiaro...Oudimmo ha un target di clientela più ampia ed il discorso si amplia...E la direzione presa è sicuramente giusta.
      Ragazzi scusate se mi intrometto in discussioni tecniche con una domanda molto banale rispetto a tutto questo...quotando Gobert;

      gobert4 ha scritto:

      2.
      DJ Fugo...il professionista serio, non ti vende solo bass trap, ma ti vende un progetto su misura e ti dice che risultati avrai.
      Dopo, ti fa una misura con il SUO sistema e le SUE competenze e ti fa vedere il risultato.
      Chiaro...se si parla di budget ridotti e di 5-6 trappole, anche se il professionista fosse tuo fratello, non potrà fare molto.


      Grazie per il chiarimento intanto. Ma quindi mi viene spontanea una domanda:
      Farsi lo studio sotto la guida delle aziende online può portare a risultati concreti oppure no? La differenza nella mia stanza si percepirebbe?
      Perchè da quello che ho capito, la differenza di costo è molto netta tra il progetto di un professionista e il progetto di un sito online, costa molto di più un professionista (magari 1500 contro un 5000 euro, non so, sparo a caso). Tenendo conto che se scegli la strada del professionista, sei anche costretto a costruirti i pannelli da te, se ho capito bene!
      Grazie! ^^
      Di solito, quel che paghi è il know how e della gran manodopera (che rispetto ai materiali la fa da padrona); questo perché normalmente il professionista ha sotto di sé, degli operai specializzati che ti fanno tutto, dall'inizio alla fine, sotto la sua supervisione.

      Se si parla di piazzare qualche trappola, con i prodotti giusti, non farà tutta questa differenza...

      Intendiamoci....esistono professionisti e professionisti, aziende ed aziende.

      gobert4 ha scritto:

      Di solito, quel che paghi è il know how e della gran manodopera (che rispetto ai materiali la fa da padrona); questo perché normalmente il professionista ha sotto di sé, degli operai specializzati che ti fanno tutto, dall'inizio alla fine, sotto la sua supervisione.

      Se si parla di piazzare qualche trappola, con i prodotti giusti, non farà tutta questa differenza...

      Intendiamoci....esistono professionisti e professionisti, aziende ed aziende.



      Secondo questa logica, secondo te, avrebbe senso fare un trattamento iniziale con pannelli presi da gik acustic (giusto per avere un ambiente migliore a costo contenuto), per poi chiamare un tecnico successivamente per andare a risolvere i problemi della stanza ancora non risolti? Oppure è uno spreco di denari perchè tutto il lavoro iniziale svolto con i pannelli di Gik dovrà essere buttato e rifatto dal tecnico esperto?