Subwoofer + Casse monitor

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Le soffit trap di solito vengono messe negli angoli, sia orizzontali che verticali, se guardi il sito di Gik ci sono degli esempi.
      Ad ogni modo, se gli hai dato dimensioni della stanza e posizionamento dei monitor ti dovrebbero, presumibilmente, aiutare loro nel trattamento di modali e SBIR, e suggerire come proseguire il trattamento quando potrai aggiungere qualcosa. Presumo che ti faranno trattare le basse frequenze, e tieni presente che Soffit e Scopus sono i loro prodotti migliori.
      Per ora ho delle Bass traps, credo 6 tri traps...se non ricordo male, e poi aggiungerò queste soffit trap in seguito allora!
      Un mio grosso dubbio riguarda il posizionamento dei pannelli laterali, quelli che si mettono guardando individuando il twitter della cassa nello specchietto: il pannello lo devo piazzare precisamente al centro dello specchietto? Io faccio un puntino sul muro, e quello sarà il centro del mio pannello, lo attaccherò perfettamente centrale in quel punto che ho disegnato..diciamo..è corretto o starei sbagliando qualcosa? :huh:
      Sì, in linea di massima il punto si individua così, ma in realtà per quanto riguarda i punti di prime riflessioni devi tenerti un po' largo: i pannelli commerciali spesso hanno dimensioni standard di 120*60, perché questa è la dimensione comune dei pannelli in lana di roccia o lana di vetro, ma sarebbe meglio mettere due pannelli di queste dimensioni affiancati, avendo come centro il punto dello specchio che hai correttamente individuato. Centrati, in verticale, all'altezza delle tue orecchie.
      Per quanto riguarda le tritrap: non ho capito bene, stai usando queste per i punti di prima riflessione? una scelta un po' strana... oppure ti hanno anche venduto altri pannelli?
      In ogni caso le tritrap come basstrap non sono un granchè.. te ne accorgi guardando i loro coefficienti di assorbimento, pubblicati sullo stesso sito gik: in realtà non scendono molto in basso...

      Quanto alle prime riflessioni, se ancora non hai provveduto: vanno trattate con pannelli broadband, quindi in pratica bastano diversi pannelli di lana di roccia sovrapposti, per uno spessore complessivo ideale di 20-25 cm, avvolti prima da tessuto non tessuto per trattenere le polveri e poi da un tessuto "di bellezza", fonotrasparente (devi poterci respirare attraverso). Sono gli unici pannelli veramente facili realizzare con il fai-da-te, e dove puoi risparmiare non poco e al tempo stesso avere ottime performance.
      Se invece li hai già presi va bene così, posizionali come ti hanno raccomandato, non dimenticando il tetto che è della massima importanza.
      Ciao Gobbetto! Il mio set è stato progettato dalla Gik acustic così:

      4 GIK Tri Trap

      1 GIK Monster FRT Rectangle S Full Range

      2 GIK 242 Rectangle

      2 GIK Monster FRT Rectangle S Full Range

      2 GIK Cloud Mounting Brackets (credo siano i ganci per il pannello sopra la testa)

      Le tri traps non scendono tanto come range, ma considerando che io stesso avrò delle casse che non scendono sotto i 45-50 Hz, forse dovrebbero fare al caso mio...ma correggimi tu se sbaglio! Questo mondo è troppo complesso per poter fare ipotesi azzardate senza basarsi su una teoria! hehehe

      gobbetto ha scritto:

      Quanto alle prime riflessioni, se ancora non hai provveduto: vanno trattate con pannelli broadband, quindi in pratica bastano diversi pannelli di lana di roccia sovrapposti, per uno spessore complessivo ideale di 20-25 cm, avvolti prima da tessuto non tessuto per trattenere le polveri e poi da un tessuto "di bellezza", fonotrasparente (devi poterci respirare attraverso). Sono gli unici pannelli veramente facili realizzare con il fai-da-te, e dove puoi risparmiare non poco e al tempo stesso avere ottime performance.
      Se invece li hai già presi va bene così, posizionali come ti hanno raccomandato, non dimenticando il tetto che è della massima importanza.


      Si, me li hanno gia inseriti nel set quelli..su questo sono gia a posto.
      io personalmente non avrei preso nè i 242 nè le tritrap, ma comunque è sicuro che già con questi pannelli sentirai una certa differenza... Per entrambi il problema è che appunto non scendono sufficientemente in basso, nè come pannelli di prime riflessioni nè come bass trap.
      Ottime invece le Monster full range nei punti di prima riflessione: io avrei usato solo quelle in tutti gli Early Reflection points.
      45-50Hz è già un range molto problematico: queste frequenze non vengono quasi nemmeno scalfite da una tritrap... chiedi a loro per conferma.
      Le frequenze in assoluto più rognose sono proprio quelle dai 30 agli 80Hz. Al di sopra di queste frequenze il trattamento è facile...

      Fai magari qualche domanda in più al venditore che ti segue, e comunque considera che è pur sempre un venditore :D
      Magari è anche nel loro interesse farti sentire un risultato di impatto già nella prima fase del trattamento, ma il punto è se è anche quello che vuoi tu: ok così, accontentandoti di continuare ad avere dei bump e dei nulli che si alternano sulle basse, o meglio spendere il tuo budget su pochi pezzi "buoni"?
      Io preferisco il secondo approccio, ma sono valutazioni personali...
      Sì devo domandare meglio...al momento dell acquisto lui mi disse che le basstrap che ho sono le migliori che hanno...effettivamente lui è il venditore, quindi c'è poco da fidarsi, ma sono andato sul sito oggi e ho visto che esistono due tipi di Tritrap, full range e range limiter, e queste ultime sono le migliori, scendono molto rispetto alle prime. È possibile che mi abbia messo quelle, spero, mi informerò! Posso chiederti cosa intendi per bump e nulli?..

      Il messaggio è stato modificata 2 volte, ultima modifica da “Dj Fugo” ().

      niente, intendo dire solo che le frequenze basse con le tri trap rimarrano in gran parte un problema: bump vuol dire risonanza su una frequenza, un dip (o "null" nei casi limite) è invece un vuoto in una frequenza... Le tue basse frequenze, in stanza piccola non trattata, avranno certamente questo andamento, con delle risonanze su alcune frequenze, seguite a volte da buchi in frequenze adiacenti.

      Le Tritrap non sono assolutamente le migliori che hanno, e questo lo dice la stessa Gik sul suo sito: le migliori sono le Scopus, e anzi Gobert ti diceva che lui avrebbe usato SOLO quelle (o comunque: quel tipo lì, trappole a pressione intonate). Subito dopo ci sono le Soffit, che sono trappole a velocità, con o senza range limiter. E' Gik stessa che dice che le Soffit sono efficaci "il doppio" delle Tritrap (ovviamente semplificando e facendo del marketing). Ma ci sono i grafici online, che hanno sempre pubblicato loro, dai quali puoi farti una idea.

      Il range limiter è in sostanza un pannello (potrebbe essere faesite, truciolare...) spesso 3 mm, aggiunto alle trappole su uno o più lati. A quanto pare è verissimo che limiti l'assorbimento sopra i 400 Hz (e questo può essere molto utile), ma viceversa è un po' relativo l'aumento della efficacia della trappola in basso.
      Anche io avevo letto questo, ma se poi guardi i grafici da loro stessi pubblicati, che mettono a confronto le versioni con e senza range limiter, non è che ci sia un abisso di differenza. Giusto un po', di più su alcune frequenze, ma essenzialmente molto poco fino ai 60 Hz.... E comunque una tritrap secondo me rimane abbastanza poco efficace in basso, anche con range limiter.

      Questo grafico si riferisce a una Monster, con e senza Range Limiter (cioè: 3 mm di truciolato)

      gikacoustics.co.uk/?attachment_id=5907


      Il messaggio è stato modificata 4 volte, ultima modifica da “gobbetto” ().

      Guarda la Gik acustic mi ha risposto così:
      "Sono full range, non preoccuparti però il range limiter è un upgrade ma le Tri Trap e le Monster scendono già moltissimo di loro natura."
      Starò tranquillo quindi, per ora il mio investimento mi vabene così. Avrò gia un netto miglioramento stando a quanto mi dicono. Per ora ho quindi 4 Tri traps, ma potrò aggiungere altre trappole per bassi in futuro...come quelle che mi indicavi tu, per le pareti? Oppure ci saranno altri modi per integrare il trattamento sulle basse? Il mio dubbio è: Si potrà fare qualcosa in futuro per migliorare il trattamento sulle basse? (senza ricorrere a misurazioni intendo)
      Comunque mi confermi che questo trattamento è gia molto meglio di quello ottenuto dal kit Auralex, giusto? Come mi dicevano qui sul forum.
      Su quel "scendono già moltissimo" io continuo ad avere qualche dubbio, ma sicuramente molto meglio del kit Auralex. In futuro ovviamente potrai aggiungere altro e migliorare ancora la situazione, ma il punto è che buoni risultati si hanno coprendo una grande percentuale delle superfici in maniera efficace. Quindi, detta in maniera molto grossolana, più trattamento poco efficace inserisci, meno spazio avrai per aggiungerne di altro (e più efficace).
      Quando usi trappole a pressione come le Scopus, che possono agire efficacemente anche a 40Hz, suppongo che le misurazioni comunque dovrai farle, per individuare i punti in cui vanno inserite: di solito so che si cercano i punti più adatti girando con un fonometro per la stanza. Se la tua stanza ha una forma regolare, qualche indicazione sul posizionamento di trattamento futuro può dartelo anche la stessa Gik, ma in ogni caso se spendi su un prodotto come la Scopus non credo proprio abbia senso farlo senza alcuna misurazione, o sulla base di previsioni matematiche non verificate nel tuo ambiente.
      Inoltre, una misura con REW non fa male sicuramente, per capire come si sta comportando la stanza...
      Chiedi a loro anche su come proseguire il trattamento, anche se per il momento non puoi spendere oltre, così ti fai una idea delle cose da fare in futuro.
      Magari nel giro di un anno ti documenti meglio anche sulle possibilità del fai da te...
      Chiedi, approfitta del fatto che hai appena fatto un ordine e fai molte domande: il servizio è incluso nel prezzo ;)
      Esatto, ho appena chiesto e mi hanno risposto che in futuro si potranno aggiungere pannelli! :)

      Mi hanno detto questo:
      <45-50 è un range problematico è vero ma la Tri Trap lavora ancora a quelle frequenze, certo non a piena efficienza ma dai risultati dei test vedi ancora dell'assorbimento.
      Se volessi lavorare a piena efficienza su quelle frequenze ti servirebbero diverse Scopus o Soffit con Range limiter che sono piuttosto costose e si possono eventualmente valutare come upgrade futuro ma vedrai che le Tri Trap ed il resto del trattamento faranno già una differenza apprezzabile.>

      Secondo te potrò inserire anche altre Bass traps angolari migliori? Oppure ho buttato via l'occasione di avere delle buone bass traps.... Mi rimangono liberi altri 2 angoli credo...perchè mi hanno venduto per il trattamento degli angoli 4 GIK Acoustics Tri Trap negli angoli frontali e 2 GIK Acoustics Monster rettangolari (120 x 60 cm) con una Scatter Plate costruita all’ interno di esse negli angoli posteriori.

      A proposito, queste Monster sono buone secondo te?
      beh, come vedi anche loro ti consigliano Scopus e Soffit per quel range...
      Ti rimangono comunque ancora molti angoli... Gli angoli di una stanza non sono solo i "tri-corners", cioè i punti di congiunzione tra due pareti laterali e soffitto. "Angolo" è ogni punto in cui due superfici si congiungono. Anche parete-soffitto, o parete-pavimento. In tutto quindi sono 12, non 4, e tutti andranno possibilmente trattati. Inoltre il tetto è importantissimo, e spesso leggo nei forum specialistici che è bene trattare una percentuale di tetto di non inferiore al 70%. Non l'ho ancora fatto personalmente, ma è probabile che lo farò...

      gobbetto ha scritto:

      "Angolo" è ogni punto in cui due superfici si congiungono. Anche parete-soffitto, o parete-pavimento. In tutto quindi sono 12, non 4, e tutti andranno possibilmente trattati.

      Ah buono a sapersi Gobbetto! Quindi potrò aggiungere qualche bass traps (tipo le Soffit) anche senza dover ricorrere alle misurazioni? 8mi spaventano parecchio queste ultime...non capisco proprio nulla di Eq wizard).

      gobbetto ha scritto:

      Inoltre il tetto è importantissimo, e spesso leggo nei forum specialistici che è bene trattare una percentuale di tetto di non inferiore al 70%. Non l'ho ancora fatto personalmente, ma è probabile che lo farò...

      Uau devi avere un gran bello studio! Ma posso chiederti cosa fai di preciso in campo musicale? Fai mixing, mastering, production? Lo fai per passione o proprio per lavoro? =O
      No no, di lavoro faccio il musicista, ma mi capita spesso per lavoro di dover fare delle demo da me. Il mio "studio" è il mio salone di casa ;)

      Guarda ho imparato anche io da poco Room EQ Wizard, le misurazioni di base sono una cosa semplicissima, non è quella la difficoltà: il punto è come interpretare i dati e cosa fare per risolvere i problemi, quello è difficile. Fai interpretare i dati da qualcuno competente, anche quelli di Gik possono darti una mano su questo, al prossimo round di acquisti. Gli giri l'mdat e ti dicono tutto loro.
      C'è una guida fatta da Gobert in italiano, e una in inglese ma veramente semplicissima su Gik: ti dice le cose fondamentali. Installi, calibri e misuri. Ti serve un mic omnidirezionale adatto alla misurazione. Questo è consigliato:
      amazon.it/miniDSP-Omni-Directi…86&sr=8-1&keywords=umik-1

      Il fatto è che se segui le indicazioni di Gik, loro ti dicono di seguire questa strada: Trattamento massiccio con pannelli broadband e diffusione, e poi risoluzione dei (quasi sicuri) problemi residui sulle basse con le Scopus. Se segui questo loro metodo di trattamento (che non ti posso garantire che è quello giusto in assoluto, ma è quello che consigliano loro), per un pezzo le misurazioni non ti serviranno neppure: avranno calcolato loro (in teoria, spero anche in pratica) le modali della tua stanza. Quando arrivi alle Scopus lì bisognerà misurare, con REW e con un fonometro. Ripeto: fatti seguire da loro. Fatti confermare le cose che ti dico e fagli molte domande, ne sanno di sicuro più di me.

      gobbetto ha scritto:

      No no, di lavoro faccio il musicista

      Fighissimo! :love:

      gobbetto ha scritto:

      Guarda ho imparato anche io da poco Room EQ Wizard, le misurazioni di base sono una cosa semplicissima, non è quella la difficoltà

      Eh guarda, ho provato a seguire un video tutorial che mi ha un pò demoralizzato...soprattutto il pezzo in cui viene fatta la misurazione col fonometro....ma già all'inizio quando si tratta di fare la calibrazione della scheda audio (l'imput nell'output, non ci capisco niente XD).

      Mentre per quanto riguarda la posizione dei pannelli laterali, volevo chiederti a che altezza devono stare...all'altezza delle monitor per caso? Devono coprire in pieno le monitor? Come stessero le monitor fossero il centro del pannello?...Chiedo a te che sicuramente queste cose le hai fatte più e più volte!

      Dj Fugo ha scritto:


      Mentre per quanto riguarda la posizione dei pannelli laterali, volevo chiederti a che altezza devono stare...all'altezza delle monitor per caso? Devono coprire in pieno le monitor? Come stessero le monitor fossero il centro del pannello?...Chiedo a te che sicuramente queste cose le hai fatte più e più volte!


      no, le ho fatte solo a casa mia , e non sono nemmeno vicino alla fine :)
      I pannelli broadband per le prime riflessioni devi centrarli all'altezza delle tue orecchie, così come i tweeter dei tuoi monitor : altezza orecchie.
      Come ti dicevo, se ti allarghi rispetto a quel centro è ancora meglio. In altre parole, se usi due pannelli anziché uno per ciascun punto di prima riflessione è ancora meglio.
      Inoltre come già ti avevo detto i pannelli laterali non vanno esattamente allineati ai monitor nè vanno allineati a te (che starai a una certa distanza dai monitor), ma A META' tra te e i monitor, secondo la regola dello specchio (VEDI regola dello specchio su GIK, ti spiegano tutto, ci sono i video, chiarissimi, che ti spiegano queste cose visualizzandole con delle animazioni, che è molto più semplice che spiegare a parole)

      Il messaggio è stato modificata 3 volte, ultima modifica da “gobbetto” ().

      gobbetto ha scritto:

      Come ti dicevo, se ti allarghi rispetto a quel centro è ancora meglio. In altre parole, se usi due pannelli anziché uno per ciascun punto di prima riflessione è ancora meglio.

      Il problema è che per ora ho un solo pannello per ogni lato.

      gobbetto ha scritto:

      Inoltre come già ti avevo detto i pannelli laterali non vanno esattamente allineati ai monitor nè vanno allineati a te (che starai a una certa distanza dai monitor), ma A META' tra te e i monitor


      Ora ricordo bene! Vero! Me l'hai detto tu qualche tempo fa!
      Guarda, la distanza tra me e i monitor sarà circa un metro, pochino...quindi lo piazzerò entro questo metro, ad altezza monitor, tra me e le monitor. Ci sta.
      Sono gasato, non vedo l'ora di avere i pannelli. Arrivano Mercoledì!

      Dj Fugo ha scritto:


      Il problema è che per ora ho un solo pannello per ogni lato.


      Secondo me il problema maggiore non è questo, è che per le prime riflessioni ti hanno dato dei pannelli spessi 6cm (i 242). Per me non vanno bene... qualcosa faranno, ma su un range di frequenze molto limitato. Le prime riflessioni sono molto importanti e si trattano con le broadband: pannelli facilissimi da autocostruirti, li puoi fare da te con una efficienza di gran lunga superiore alle 242. Molti consigliano spessori non inferiori ai 20 cm di lana di roccia/vetro. Meglio ancora 25 o 30 se hai lo spazio. Figurati cosa può fare un pannellino da 6 cm...

      Dai una occhiata qui, sono ottime istruzioni per autocostruzione.
      forum.studiotips.com/download/file.php?id=5185
      La chiamano "bass trap" ma è un pannello broadband perfetto per le early reflections, solo che è meglio con 20-25 cm di lana invece che con 10 come da istruzioni.
      Magari un domani decidi di farle tu e rimpiazzare le 242
      Be potrei tenere questi qua che mi hanno dato e magari integrare con dei pannelli che mi auto costruirò io utilizzando il link che mi hai dato! Dato che mi hai detto che ne servono due per entrambi i lati! Ci sta come ragionamento? Dimmi tu...
      E poi secondariamente ti chiederei: Se sbagli qualcosa nel costruirli si possono causare problematiche all'acustica dell'ambiente? E' quindi pericoloso costruirseli da soli?
      E soprattutto, la costruzione di un solo pannello di questi quanto può costare?..
      Grazie Gobbetto!

      Dj Fugo ha scritto:

      Be potrei tenere questi qua che mi hanno dato e magari integrare con dei pannelli che mi auto costruirò io utilizzando il link che mi hai dato! Dato che mi hai detto che ne servono due per entrambi i lati! Ci sta come ragionamento? Dimmi tu...

      Casomai in un secondo tempo potresti spostare i 242 da qualche altro lato nella stanza, togliendoli del tutto dai punti di prima riflessione, ed i punti di early reflections trattarli solo con pannelli broadband da te costruiti, magari due pannelli da 25*60*120 per ciascun punto di prima riflessione (i due lati, il tetto, il back wall e il front wall)

      E poi secondariamente ti chiederei: Se sbagli qualcosa nel costruirli si possono causare problematiche all'acustica dell'ambiente? E' quindi pericoloso costruirseli da soli?
      E soprattutto, la costruzione di un solo pannello di questi quanto può costare?..
      Grazie Gobbetto!


      No, c'è molto poco da sbagliare se segui pochissime indicazioni generali, per questo ti consigliavo di farli da te. Quelle realmente difficili da autocostruire sono le Scopus.
      Magari quando deciderai di farli richiedi consiglio qui sul forum, l'unica cosa a cui realmente fare attenzione è un parametro tecnico della lana, che è la resistività al flusso.
      Costo basso, tutto considerato penso un 50 euro a pannello con del tessuto di buona qualità

      gobbetto ha scritto:

      Casomai in un secondo tempo potresti spostare i 242 da qualche altro lato nella stanza, togliendoli del tutto dai punti di prima riflessione

      E dove li potrei mettere? Dietro le monitor avrebbe senso? Oppure dove altro potrebbero andare?

      gobbetto ha scritto:

      l'unica cosa a cui realmente fare attenzione è un parametro tecnico della lana, che è la resistività al flusso.

      Ed ecco che sorge la domanda...questo parametro è riportato sulla lana di roccia che vado ad acquistare? Anche qui, non dovrei sbagliarmi se è tutto ben dichiarato sull'etichetta del prodotto..

      gobbetto ha scritto:

      Magari quando deciderai di farli richiedi consiglio qui sul forum


      Chiederò, anche se il link che mi hai girato tu mi sembra gia abbastanza buono! Magari aprirò un thread per essere seguito durante i lavori, non fa mai male!

      gobbetto ha scritto:

      Costo basso, tutto considerato penso un 50 euro a pannello con del tessuto di buona qualità

      Azz, è veramente pochissimo! E' la metà di quello che ho pagato io, inizio a pensare che il fai da te non sia poi tanto male! Il problema è costruire quelle assi lì di legno da soli XD
      Aiuto..


      Comunque i pannelli che costruirò li metterò così, come mi hai consigliato tu (vedi foto allegata), se ho capito bene! =)
      Immagini
      • Immagine.png

        10.65 kB, 1,443×769, scaricati 0 volte