Consiglio Monitor 5" o 8"

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Consiglio Monitor 5" o 8"

      In effetti senza sapere quanto vuoi spendere la discussione può andare avanti all'infinito. Anche se - mio personalissimo parere - visto che hai già una postazione, stai pensando al trattamento acustico, quello dei monitor non è un primo acquisto ma già un upgrade... sui monitor non c'è da andare al risparmio, è uno degli elementi fondamentali (assieme al trattamento della stanza). Piuttosto conviene aspettare e mettere da parte qualcosina in più. ;)

      Inviato dal mio SM-A520F utilizzando Tapatalk
      un altro appunto che vorrei fare, e che nessuno mi sembra abbia consigliato, è che con un certo budget è meglio acquistare monitor da 5" di classe superiore che un paio da 8" di qualità più bassa. e a volte non significa rinunciare alle basse frequenze.

      come menzionate più sopra le MSP5 Yamaha scendono molto più in basso delle HS7 nonostante i 2 pollici in meno.
      forse tardi ma aggiungo una cosa.
      Un mesetto fa sono andato a far fare il mastering di un disco appena finito in uno studio a Vicenza (The Basement), un posto fatto con i sacri crismi da professionisti e gestito da un Professionista con la P maiuscola (Federico Pelle).
      Il titolare si è dimostrato, oltre che capace, anche molto disponibile a rispondere alle numerose domande che ho posto, essendo titolare della cattedra di Elettroacustica presso il Conservatorio "A. Steffani" di Castelfranco, immagino sia abituato a sentirsi fare domande :)
      Premesso questo, dopo una piccola introduzione sul loro funzionamento e sul perchè è arrivato a prendere quelle, mi ha fatto sentire le Focal Shape Twin che ha nella sala mixaggio, sono rimasto molto colpito al punto da prenderle anch'io :)
      questo modello in particolare è probabilmente fuori dal tuo budget ma della stessa linea fanno anche dei modelli più piccoli che condividono la stessa tecnologia.
      In pratica la Focal produce componenti per moltissimi marchi ed è sempre all'avanguardia.
      Gli ho anche chiesto cosa pensa della dimensione dei coni (proprio perchè frsco di questa discussione sul forum), mi ha risposto che lui non prenderebbe mai delle casse con woofer da 8".
      Paolo Piovesan
      “I’ve certainly spent many hours with finicky artists trying different vocal mics, all of which sound remarkably similar, and all I have to say is that I felt it was a waste of time.”
      – Alan Parsons

      mikcoit ha scritto:

      Sulle Event 20/20 bas prima serie, nessuno che sappia darmi un parere?


      Mai usate ma ne parlavano tutti estremamente bene, nel periodo in cui erano in commercio si affermarono in fretta tra le più quotate ed equilibrate, e credo che anche se fuori commercio siano ancora estremamente valide, però se devi rischiare su qualcosa che non garantisce ricambi o cercarle apposta, probabilmente meglio cercare delle alternative nel nuovo.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      Paul Rain ha scritto:

      Gli ho anche chiesto cosa pensa della dimensione dei coni (proprio perchè frsco di questa discussione sul forum), mi ha risposto che lui non prenderebbe mai delle casse con woofer da 8"


      Ciao
      Il perchè te lo ha detto? Sarebbe interessante.
      Io ho avuto le Solo 6 Be.
      Le ho trovate molto professionali per come traslavano. Come mero monitor le ricomprerei.
      Tutto é Soggettivo
      avrei voluto approfondire l'argomento ma non volevo approfittare troppo della sua disponibilità, ero li per fare un master e i tempi erano stretti purtroppo.
      Le Solo 6 BE hanno il bass reflex, le Shape no, sono chiuse e hanno dei radiatori passivi e anche tweeter e dust cap sui coni sono diversi... mi sembra di aver capito che è una tecnologia abbastanza diversa, io comunque mi sono affidato più all'orecchio, mi sono piaciute molto le Twin e ho fatto uno sforzo, le ho trovate online in inghilterra per 1500.
      Paolo Piovesan
      “I’ve certainly spent many hours with finicky artists trying different vocal mics, all of which sound remarkably similar, and all I have to say is that I felt it was a waste of time.”
      – Alan Parsons