Adam A5x vs Focal Alpha 50

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Adam A5x vs Focal Alpha 50

      Ciao a tutti. Sono un producer di musica elettronica e mi trovo estremamente indeciso in questa scelta....Adam A5X o Focal Alpha 50?
      Le ho ascoltate direttamente in negozio e ho tirato queste conclusioni:

      1) Adam A5X: La prima impressione è stata quella di sentire un suono estremamente brillantino. Parecchia definizione sonora. Il suono è squillante, preciso, riesco a sentire ogni sfumatura di ogni strumento separando a orecchio la gamma bassa da quella media e da quella alta....MA, ma un suono troppo duro. Sono molto durette, un pò spigolose....non mi piace tanto la musica elettronica suonata lì dentro. Anche se riesco distintamente a percepire il riverbero di un rullante in un mix di tante tracce.

      2) Focal Alpha 50: La prima impressione è stata "wow"....quando ci passi della musica elettronica lì dentro sembra prendere vita, l'elettronica vive in quei monitor. Ascoltando un mio brano ho avuto l'impressione di essere in discoteca ad ascoltarlo. Quindi la cassa riproduce bene la sensazione di groove, la sensazione che la canzone stia "spingendo", tradotto in altre parole la gamma bassa è super piacevole da ascoltare nelle Focal Alpha 50...MA, c'è un ma; Quando le ho accostate a delle altre casse sono saltati fuori alcuni aspetti negativi. In negozio non avevano le Adam purtroppo, e abbiamo dovuto accostare le Focal a delle Yamaha Hs5.....bè, le Yamaha "tiravano fuori" una gamma di frequenze che nelle Focal era più nascosta, meno importante, meno presente.. si trattava di una parte di choirs, che nelle Yamaha risultava molto più acceso, più colorato, più vivace, mentre nelle focal era più freddo, chiuso...
      Inoltre il charleston di una batteria mi pareva più dettagliato sulle Yamaha rispetto che sulle Focal. Sulle Yamaha mi è parso di sentire persino l'apertura del piatto che si percepisce quando il batterista alza il piede dal pedale del cymbals. Voglio dire che sulle Focal si perdeva questo dettaglio. E all'ascolto le Yamaha mi sembrano più vicine alle Adam, per questo le prendo un pò come metro di paragone..casse monitor precise, molto dettagliate.
      Inoltre sulle focal mancava la percezione scandita della corda del basso, che nelle Yamaha veniva riprodotta con maggiore chiarezza.


      Ricapitolando, quando ascolto le focal dico WOOOOW, che potenza! Quando ascolto le Adam dico "suono un pò sgradevole...troppi alti...Troppo brillanti e squillanti....però dico anche "riesco a sentire tutto", anche se il basso mi sembra un pò scarno e non mi aggrada.
      Ora, mi chiedo, posso fidarmi delle mie impressioni? Anche voi confermate? Cosa scegliereste per mixare? Grazie a tutti!

      Nuovo

      non ho mai sentito le focal ma io andrei dritto su quelle che ti 'fanno sentire tutto' e non certo su quelle che si sentono meglio (nel qual caso allora ci sarebbe probabilmente un'infinità di casse hifi che 'suonerebbero' ancora meglio).
      Certo, c'è da capire se gli alti squillanti li senti perché effettivamente ci sono e non li senti nell'altra cassa perché non riesce a riprodurli, oppure se viceversa le senti in quanto troppo esaltate dall'altro monitor.
      Capito questo non avrei dubbi.

      Nuovo

      io ho delle Adam A7 da molti anni e ci ho mixato fino a poco tempo fa, di recente ho preso delle Focal Shape Twin, sono ancora nuove e i coni non sono ancora rodati, al momento non ho mixaggi da fare.
      Quello che posso dire però è che le Focal sono più chirurgiche, i bassi sono più definiti, le alte sono meno frizzanti.
      Credo che mixerò meglio con le Focal, fino ad ora tendevo sempre adesagerare con i bassi perchè mi sembrava di aver difficoltà a sentire bene le note, con le Focal ho meno questo problema... con le Adam avevo anche la tendenza a mixare scuro, a me piace un mix un po' scuro ma forse era troppo.
      Paolo Piovesan
      “I’ve certainly spent many hours with finicky artists trying different vocal mics, all of which sound remarkably similar, and all I have to say is that I felt it was a waste of time.”
      – Alan Parsons

      Nuovo

      scusa ho letto bene adesso che parli delle Alpha, le Shape usano una tecnologia diversa sopratutto per le basse in quanto non hanno il reflex ma dei radiatori passivi.
      Quindi le Focal Alpha non le conosco
      Paolo Piovesan
      “I’ve certainly spent many hours with finicky artists trying different vocal mics, all of which sound remarkably similar, and all I have to say is that I felt it was a waste of time.”
      – Alan Parsons

      Nuovo

      Flavio (ex fbin) ha scritto:

      non ho mai sentito le focal ma io andrei dritto su quelle che ti 'fanno sentire tutto' e non certo su quelle che si sentono meglio (nel qual caso allora ci sarebbe probabilmente un'infinità di casse hifi che 'suonerebbero' ancora meglio).


      Certo, sarebbe una buona cosa. A tal proposito ho dato un ascolto anche a delle Dynaudio le Lyd7...favolose in tal senso! Veramente molto orecchiabili e precise...immagine stereo fantastica, il problema è che mancano di basse pur avendo il sub da 7. C'è un pulsantino retrostante che permette di fare un boost alle basse, ma voi che ne pensate di queste impostazioni di eq sulle monitor? Meglio utilizzarle sempre e rigorosamente flat (in defalut) oppure queste regolazioni possono fare al caso nostro per migliorare l'ascolto e il sound?

      Nuovo

      Io non cercherei dei monitor "orecchiabili", anzi, tutto il contrario.
      Io, personalmente, cerco dettaglio clinico e cinico.
      La cosa ideale sarebbe trattare la stanza ma non c'è niente di male nell'usare i comandi eq sui monitor, sono li apposta.
      Paolo Piovesan
      “I’ve certainly spent many hours with finicky artists trying different vocal mics, all of which sound remarkably similar, and all I have to say is that I felt it was a waste of time.”
      – Alan Parsons

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “Paul Rain” ().

      Nuovo

      Paul Rain ha scritto:

      Io non cercherei dei monitor "orecchiabili", anzi, tutto il contrario.
      Io, personalmente, cerco dettaglio clinico e cinico.
      La cosa ideale sarebbe trattare la stanza non cede niente di male nell'usare i comandi eq sui monitor, sono li apposta.


      E' proprio il bello di queste casse, uniscono l'orecchiabilità alla precisione massima. Nel senso che ti permettono di sentire ogni piccolo suono, e hanno l'immagine stereo davvero ben evidente. Pensa che nell'ascoltarle, il venditore mi fa "focalizzati sulla punta del kick....qundi io mi sono messo ad ascoltare il kick e l'ho individuata, poi lui ha cambiato monitor switchando sulle Dynaudio di livello inferiore, le BM5, e questa punta di kick si è nascosta diventando più difficile da individuare. Questi monitor mi sono parsi veramente dettagliati, non c'è che dire..!

      Nuovo

      Dj Fugo ha scritto:

      Paul Rain ha scritto:

      Io non cercherei dei monitor "orecchiabili", anzi, tutto il contrario.
      Io, personalmente, cerco dettaglio clinico e cinico.
      La cosa ideale sarebbe trattare la stanza non cede niente di male nell'usare i comandi eq sui monitor, sono li apposta.


      E' proprio il bello di queste casse, uniscono l'orecchiabilità alla precisione massima. Nel senso che ti permettono di sentire ogni piccolo suono, e hanno l'immagine stereo davvero ben evidente. Pensa che nell'ascoltarle, il venditore mi fa "focalizzati sulla punta del kick....qundi io mi sono messo ad ascoltare il kick e l'ho individuata, poi lui ha cambiato monitor switchando sulle Dynaudio di livello inferiore, le BM5, e questa punta di kick si è nascosta diventando più difficile da individuare. Questi monitor mi sono parsi veramente dettagliati, non c'è che dire..!


      valuta bene però.
      Con l'esempio che hai fatto fai conto che il fatto di 'sentire' qualcosa con un monitor e non con l'altro non significa per forza che il primo sia meglio per quello che devi fare.
      Nel caso specifico tu sentiresti la punta della cassa e la terresti così com'è mentre chi ascolterà poi il tuo mix non la sentirai mai perché non ha le casse che la evidenziano come le tue.

      Nuovo

      Flavio (ex fbin) ha scritto:

      valuta bene però.
      Con l'esempio che hai fatto fai conto che il fatto di 'sentire' qualcosa con un monitor e non con l'altro non significa per forza che il primo sia meglio per quello che devi fare.
      Nel caso specifico tu sentiresti la punta della cassa e la terresti così com'è mentre chi ascolterà poi il tuo mix non la sentirai mai perché non ha le casse che la evidenziano come le tue.


      Mi piace quello che hai detto...mi fa pensare che non sia necessario avere le super casse del secolo per produrre, ma quelle che più si adattano alle tue esigenze. E' utile poi avere un sistema di riferimento come una piccola cassettina JBL per capire come suonerà il tuo pezzo su piccoli impianti audio. Comunque io sono un pò un audofilo, e mi piace sentire il massimo dei dettagli. Penso che applicare un riverbero, per esempio, sia molto più facile su dei monitor che ti aiutano a percepirlo bene. E' anche vero che le casse devono essere adatte al genere che fai tu, io per esempio ho trovato molto meglio le BM5 per fare elettronica, perchè hanno le basse giuste per aiutarti a sentire il groove del tuo brano...peccato che mi abbiano deluso su un paio di canzoni perchè le ho sentite rimbombare, e forse potrebbe essere la vicinanza alla parete posteriore, erano praticamente posizionate a 5 cm dalla parete...
      Sarei andato su quelle se non fosse stato per questa piccola pecca..
      Comunque ripeto, per me la precisione in un monitor è tutto, anche se gli altri non sentiranno i dettagli che ho sentito io sui miei monitor..mi piace avere un buon controllo sulle cose.