Ascolti di cartone (Auratone, Avantone e altri)

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Ascolti di cartone (Auratone, Avantone e altri)

      Sono sempre stato incuriosito dai cubetti per un ascolto di raffronto.
      Avendo usato in passato le NS10 (che conservo ancora gelosamente) so bene cosa significa una cassa che mette in evidenza la fascia più "sensibile" e affollata di un mix, ma se ho ben capito le Auratone dovrebbero essere un ulteriore step verso l'ascolto "mediocre", le NS10 infatti le considero ancora dettagliate e hifi, competitive (a loro modo) con parecchi neardfield recenti.
      Se però penso alle casse che equipaggiano la maggior parte dei pc parliamo (se va bene) di una coppia di Logitech da 20 euro con coni da 2 pollici, questo quando non sono gli speaker integrati in un notebook, quindi perché non usare direttamente queste, con un notevole risparmio?
      Insomma che vantaggio mi darebbero le Auratone? Forse una via di mezzo tra l'ascolto pessimo e qualcosa di modesto che mi permette ancora di capire su cosa intervenire?

      E poi c'è tutta una serie di cose più pratiche che non capisco, tipo il perché Behringer produca/venda casse marcate Auratone che costano 200 euro la coppia (amplificate) mentre la stessa Auratone ha un modello con coni più piccoli e passivo che costa 400 la coppia.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      @Pilloso
      Ti stai ponendo le mie stesse domande...
      Seguo con attenzione il tuo 3d in sperando che qualcuno sappia dare spiegazioni logiche.

      Da parte mia penso in primis che il discorso Behringer/Avantone sia una questione commerciale. Behringer negli ultimi anni sta facendo incetta di marchi, radunando sotto di sé una bella fetta di produttori.

      A questo punto non so se continui a vendere questi marchi con la loro qualità storica (Midas, Turbosound ecc), oppure se venda robetta mediocre con marchio prestigioso solo perchè se l'è comprato.

      Detto questo, per quanto riguarda le casse Avantone/Auratone sono nate per l'ascolto lo-fi quando questo era rappresentato da Televisori a tubo catodico, radioline e impianti autoradio da utilitaria.

      Infatti basta guardare i coni di queste casse per capire quanto siano vicine alla costruzione di quei dispositivi che ti ho indicato.

      Tutto ciò aveva senso fino agli anni 80/90.

      Oggi il mercato discografico è notevolmente cambiato e l'ascoltatore medio non ascolta più in auto o da radioline e TV bensì dallo smartphone, dalle cuffiette, quindi, benchè anche io stia pensando di acquistarne una coppia, credo saranno l'ennesimo sfizio... perchè se volessi mixare un brano per "la massa" mi basterebbero smartphone e cuffiette, al limite una piccola cassa bluetooth; non a caso sento molti sostenere che il riferimento lo-fi odierno è rappresentato da una piccola cassa JBL da 20 euro.
      Saluti Mirco.
      ...le macchine non aggiungono nulla all'anima della musica.
      Sì infatti anche io pensavo che è cambiato il modo di ascoltare, tuttavia presumo che le Auratone/Avantone siano quella via di mezzo che ti fa sentire "peggio" ma anche in modo da evidenziare i difetti e farti capire dove sono, cosa magari più difficile su ascolti ancora più poveri, altrimenti non se ne spiegherebbe l'esistenza oggi, perché devo dire che anche dei sistemini Logitech 2.1 da 30 euro suonano da lasciare a bocca aperta per quello che costano...
      A tal proposito interessante la dritta delle JBL economiche, stavo guardando i modelli di casse per pc ma si sono tutti un po' lanciati su prodotti con trovate per avere molte basse e non credo che il senso dell'ascolto di riferimento sia questo, quindi tra gli ascolti poveri bisogna trovare poi qualcosa che sia veramente di aiuto e non che confonda le idee.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Aggiungo che di JBL economico, ho trovato solo la JBL Go che è una cassa singola Bluetooth, e stavo proprio pensando che il riferimento oggi potrebbe essere sta roba qua, visto che i giovincelli l'attaccano al telefono e se la portano in spiaggia.
      Potrebbe essere uno spunto interessante, ha pure l'ingresso audio via cavo che aiuta a pilotarla in studio.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Ragazzi non cadete nel qualunquismo. Le scarpe da ginnastica Balenciaga costano 800 euro e le Lotto 18 euro. Sono scarpe tutte e due. Quindi, mettendo da parte la domanda "perchè Auratone costa più di Berdingher" parliamo delle Auratone. E' da 1/2 secolo che si usano come riferimento professionale, forse da 20 o 30 anni prima delle yamaha. Il 70% secondo me delle produzioni TV è passato da quei monitor. La loro costruzione è monovia infinite baffle e naturalmente predilige il midrange ma ci sono anche bassi e alti. Hanno una notevole tenuta in potenza, non essendoci cross over il medio è superlineare. Dice il saggio: "Grandi casse piccole decisioni, Piccole casse grandi decisioni." Per paradossale che possa sembrare su un main è più facile cannare il livello della voce di quanto non lo sia sulle auratone. Nel mio studio ho maturalmente delle autentiche 5C anni 70.
      se vendete il database mi incazzo.

      Pilloso wrote:

      Insomma che vantaggio mi darebbero le Auratone?


      Semplicemente... provale. Sono bellissime. Te ne innamori.
      Io ho fatto la grande ca**ata di darle via, ma credo che le riprenderò appena avrò un attimo di tempo per ristudiare un setup d' ascolto consono.

      Per dati un' idea del loro suono...
      immagina che, passando da loro alle NS10, la sensazione sia di passare su una coppia di Genelec 1031. Nello switch sulle Yamaha senti basse (150 circa) ed alte (10k circa) boostate ed un buco nel range medio basso intorno i 500Hz... ed effettivamente le NS suonano così, ma non te ne rendi conto se non con un confronto "crudo vs crudo", come può essere Auratone vs NS10.

      E' un ascolto piacevole, anche se totalmente filtrato, suona naturale e rilassante, ha qualcosa di magico.
      In mix ti aiuta sui livelli e per evitare affollamento e/o mancanza di definizione nel range medio. Medio basso in primis, per me, poi il resto.
      Non lo paragonerei a JBL GO e nessun altro ascolto consumer moderno, non perché migliore o peggiore, semplicemente perché totalmente differente.

      Prendile. Provale. Tanto, se non dovessero piacerti, le dai via facilmente a pari prezzo.
      Giampiero Ulacco
      Mixing Engineer
      Grazie DB, a tuo avviso oggi quale potrebbe essere quindi un prodotto decente? Avantone? Auratone non-Behringer?
      Non pensi che comunque l'ascolto dalla cassettina Bluetooth più in voga possa dare qualche altra informazione?
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      Pilloso wrote:

      - Usate degli anni 80 sono migliori di quelle attuali nuove?


      Esistono Auratone 5c nuove?

      Pilloso wrote:

      - Per amplificarle è accettabile un super T-amp o bisogna andare su cose più raffinate e costose?


      Parti con quello che hai. T-amp in generale è ok.
      Giampiero Ulacco
      Mixing Engineer

      PAPEdROGA wrote:

      Esistono Auratone 5c nuove?

      Io ho visto queste qua sul tedescone.
      Sembrerebbero non contaminate da Behringer, che invece vende un modello con nome simile (5CA) ma diverse, in quanto sono attive e cambia pure la dimensione del cono. Sarebbe interessante sentirle perché costano molto meno e sono già amplificate, ma alla cieca è un rischio.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      Pilloso wrote:

      Sembrerebbero non contaminate da Behringer, che invece vende un modello con nome simile (5CA) ma diverse, in quanto sono attive e cambia pure la dimensione del cono. Sarebbe interessante sentirle perché costano molto meno e sono già amplificate, ma alla cieca è un rischio.


      Di Behringer presi le mixcube, o come si chiamavano.
      Accese due volte, schifate entrambe le volte. Ce le ho buttate da qualche parte in casa, sperando che scompaiano autonomamente e non debba più toccarle nemmeno per buttarle :D
      Giampiero Ulacco
      Mixing Engineer