Abbinamento giusto finali e nearfield passivi

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Abbinamento giusto finali e nearfield passivi

      Ciao a tutti,
      su questo tema sono un po' somaro, fatto sta che alle mie vecchie NS10 Studio + finale Rotel ho affiancato delle Auratone e per l'occasione mi sono procurato nell'usato un altro finale Rotel, un po' diverso ma sempre di fine anni 90.
      Questa quindi la configurazione (è tutto 8 ohm):
      Yamaha NS10-M Studio (60W) con Rotel RB951 (50W x canale) ovvero la configurazione che uso da una vita.
      Auratone 5C modello nuovo (25W) con Rotel RA940BX (40W x canale).

      Fatto sta che le auratone su questo finale "nuovo" sembrano gracchiare un po' nelle medie, mi è quindi venuto il dubbio e li ho invertiti.
      Le Yamaha sul finale da 40+40 suonano benone, forse anche un po' più colorate sulle medio-basse, e anche le Auratone sembrano suonare meglio e perdere quella punta aspra se pilotate col 50+50.
      Però mi sembra strano perché Le Auratone, che richiedono anche meno potenza, dovrebbero già andare bene col finale più piccolo, allo stesso tempo non so se rischio qualcosa sulle Yamaha lasciandole su un finale che cambierà di poco ma forse inizia proprio a essere sottodimensionato per loro, anche se di volume ce n'è veramente a volontà.
      Chiedo ai più ferrati qualche consiglio sul migliore dei due abbinamenti e sul potenziale motivo del gracchiare che sento sui nuovi piccoli ascolti, grazie.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      l'accoppiata finale cassa tiene conto di diversi fattori oltre la potenza nominale come carico resistivo ecc. Di solito un diffusore che gracchia è sintomo di problemi al driver. Se invece proviene dall'amplificazione è sintomo di incapacità di pilotaggio del carico ad un determinato volume. Se è indipendente dal volume è rotto il finale o il pre. In genere scelgo finali sovradimensionati rispetto alle casse proprio per non dover mai incontrare il limite a monte.
      se vendete il database mi incazzo.
      Sulla potenza infatti avevo questo cruccio, però è strano che per 10W in più il secondo Rotel da 50+50 faccia funzionare le Avantone senza il disturbo, che sono delle 25W, mentre quello meno potente da 40+40 faccia andare sempre bene le NS10 che sono delle 60W, mi sfugge proprio la logica.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Interessante che il finale Yamaha P2040, abbinato per antonomasia alle NS10, sia proprio un 40+40W.
      In questi giorni ho letto un po' di cose e si torna spesso a parlare di "sensibilità" delle casse.
      A quanto pare, in parte prescindendo dalle potenze indicate sulle casse, delle casse sensibili rispondono bene già con ampli dalle potenze piccole, e tra le righe sembra passare che le NS10 siano tra queste (fermo restando che più potenza e più qualità non guastano mai). Pare invece non essere la stessa cosa per le Auratone, piccine e coccolose, ma evidentemente più esigenti, ma questa è una considerazione mia in base alla prova fatta, magari la differenza tra i due finali che le mette in difficoltà è un'altra.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Certo, capisco, io ho un mezzo trattamento e non vado mai a volumi alti, anzi penso che la mia configurazione definitiva sarà NS10 per missare a volumi medi + una coppia di casse amplificate da usare tipo main per un ascolto di controllo un po' più moderno e a volumi diversi.
      Ho già un po' tutto il necessario ma sto valutando qualche variante.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Forse ho svelato l'arcano dei due finali.
      Pure essendo entrambi Rotel della stessa epoca, il 40+40 è un integrato (con più ingressi e un eq disattivabile) e ha un suono diverso, molto più corposo in particolare sulle basse, e un po' più "fragile" sulle medie, un pelo vetrose ma più contenute di volume, forse un poco compresse.
      Il manuale per la risposta in frequenza (per gli ingressi cd, tape, aux ecc.) cita testualmente: 10hz to 100khz, +1.0db, -3.0db
      Detta così pare che la curva parta alta sulle basse e smorzi salendo, lo interpreto bene? Oppure è solo lo scarto possibile su tutta la banda?
      Damping factor 150 (di questo so solo che non deve essere molto basso)

      Anche le NS10 suonano diversamente su questo, come ascolto sono più piacevoli e musicali, oserei dire che si avvicinano ad ascolti più moderni compensando la loro curva che tende al brillante, ma l'altro finale è più "clinico" quindi credo che terrò lui sulle Yamaha perché è in grado di renderle davvero definite dove serve, lasciando delle basse più morbide ma anche più pulite.
      Per questo il manuale dice: 10hz to 100khz, +/-1.0db (quindi curva più piatta con 1 possibile db di variazione di tolleranza, se ben intendo, ma non si sa dove), damping factor 280 (quasi il doppio dell'altro, inciderà?)

      Qualcuno mi sa chiarire questi dati?
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      -3dB sarà a 100kHz; +1dB potrebbe essere un po' di risonanza di un filtro infrasonico. Comunque, la risposta da 20Hz a 20kHz starà entro meno di mezzo dB.
      Le auratone 5C potrebbero avere una curva dell'impedenza un po' difficile e il Rotel RA940BX potrebbe non essere proprio incondizionatamente stabile... Non so...
      Gianluca
      Youtube: goo.gl/522kv4

      Datman wrote:

      il Rotel RA940BX potrebbe non essere proprio incondizionatamente stabile

      Sulle Auratone è difficile sentire le sfumature, visto che sono incentrate su poche frequenze medie, ma sulle NS10 già si sente tanto la differenza tra i due finali.
      Spero che il Rotel "nuovo" non abbia qualche condensatore esaurito, l'ho aperto e pulito ma a un controllo visivo sembrano tutti a posto, non so neanche in quale tipo di difetto udibile possa tradursi l'eventuale presenza di condensatori scarichi, magari non nella curva del finale, però quelle frequenze medie che sembrano lievemente "gracchianti" mi fanno pensare, o magari è solo un limite del finale più colorato e meno raffinato dell'altro.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.