Cambiare gli altoparlanti delle cuffie , esperienze

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Cambiare gli altoparlanti delle cuffie , esperienze

      Sto "restaurando" le mie cuffie che uso per fare master e mix, per restaurare intendo che le sto ricostruendo, dopo pochi anni ma di uso intenso.

      Stavo pensando di cambiare gli speaker , qualcuno ha esperienza di questo tipo di sostituzione? Mi saprebbe indirizzare verso speaker di una certa qualità?

      Si trovano in commercio speaker da 50mm con il cono in titanio, doppio avvolgimento di rame... Cosa c'è di vero?

      Grazie per le gentili risposte.
      Di quali cuffie parli?
      Vale la pena di sbattersi tanto, visto che il costo di un paio di cuffie nuove è determinato quasi totalmente dagli speaker?
      Io non rischierei di ottenere un prodotto che prendendo un corpo vecchio e degli speaker nuovi risulti in un Frankenstein con frequenze fuori controllo, considera che in una cuffia va tutto assieme e i progettisti "calibrano" il suono dei componenti anche in base alle plastiche che li ospiteranno.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Un altoparlante suona diversamente secondo la cassa in cui viene montato. Nel caso delle cuffie semiaperte, come le k240, poi, ci sono delle membrane che trasformano la cuffia da chiusa ad aperta secondo le frequenze. Sicuramente puoi giocarci molto, ma non puoi sperare di acquistare degli altoparlanti che ci vadano perfettamente e che suonino benissimo, a meno che siano i ricambi originali di una buona cuffia.
      La performanza mi fa dubitare della sapienza.
      Gianluca

      Youtube: goo.gl/522kv4
      Datman non riesco a citarti..

      Pure se fosse, non trovo i ricambi di una data marca, trovo solo altoparlanti generici da adattare o costruirci casse sopra, su eBay. Perché nel caso c'è un amico mio che vorrebbe regalarmi delle cuffie beyerdynamic DT-770 scassate, le ho sempre rifiutate perché non so come aggiustarle.

      Comunque io l'esperimento mi sentirei di farlo sulle mie superlux evo, decisamente non credo che per 30 euro ...
      Le Beyerdynamic si ripareranno solo con ricambi originali, altrimenti non sarebbero più loro e suonerebbero diversamente, il come è un'incognita, e un'incognita non va mai bene per gli ascolti :)
      Per sperimentare sulle Superlux ok, ma per ottenere cosa? Se funzionano tielle così, se sono rotte non spendere più di 20 euro nei padiglioni, perché altrimenti fai prima a comprarle nuove.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      e i ricambi Beyerdynamic costano un occhio della testa...
      Volevo cambiare i cuscinetti e la fascia per la testa ma verrei a spendere + di 50 euro solo per questi due pezzetti di similpelle pure di pessima qualità visto che in soli due anni quelli originali hanno iniziato a sfaldarsi.
      Non oso immaginare quanto facciano pagare le capsule...
      Hai presente quella similpelle a cui iniziano a staccarsi pezzetti di gomma come sulle giacche di finta pelle? Dopo due anni di un utilizzo intenso e onorato servizio si stanno iniziando a rovinare anche a me e le ho risanare un po con la colla vinilica , per adesso sembra funzionare

      Simone189 wrote:

      Hai presente quella similpelle a cui iniziano a staccarsi pezzetti di gomma come sulle giacche di finta pelle? Dopo due anni di un utilizzo intenso e onorato servizio si stanno iniziando a rovinare anche a me e le ho risanare un po con la colla vinilica , per adesso sembra funzionare

      esattamente il problema che ho con le Beyrdynamic. Però a me fa inc@zzare che una cuffia di un certo costo possa usare materiali che dopo 2 anni di utilizzo moderato, la riducano ad uno stato impresentabile e piuttosto che spendere 50 Euro per sostituire le parti in pelle ogni due anni, cambio cuffia.
      Ho ad esempio 3 AKG diverse di cui una avrà 25 anni e nessun segno di usura. Facendo un rapido quanto 'stupido' calcolo per la beyerdynamic in 25 anni dovrei spendere oltre 600 euro solo per i cuscinetti e la fascia superiore. Proprio no.
      Le ho entrambe, le AKG K240 Studio sono un altro pianeta e fanno sembrare le Superlux dei giocattoli, seppure queste ultime per 30 euro facciano veramente tanto.
      Ma il punto è che quelle AKG da qualche tempo si trovano a 55 euro, e a quel prezzo non vale veramente la pena di cercare altro.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Le AKG sono più regolari e definite su ogni frequenza, le Superlux sono gonfie sulle basse e troppo frizzanti sulle medio-alte, la voce è la cosa che più ne soffre, anche se venendo da cuffie più economiche sulle prime facciano un'ottima impressione.
      Se sei abituato alle basse pompate, le AKG possono non piacerti subito, ma in realtà sono sincere e ti fanno sentire ciò che è effettivamente.
      Ovviamente non fanno i miracoli, ci sono cuffie molto più costose, ma secondo me restano un must in quella fascia di prezzo, ci sono cuffie più costose che mi piacciono meno anche se più blasonate, perché su certe frequenze sento troppa pressione e poca naturalezza.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Il mese prossimo me le fanno provare al negozio, se la differenza è consistente le prendo e non le cambio più, alla fine mi interessa che si sentano bene e si capisca il mix niente di più .. I bassi pompati li detesto , se non fosse per quello le evo le troverei già buone
      La rottura delle evo mi sta facendo capire quanto è importante avere delle cuffie buone per fare il mix... Magari uno non ci pensa perché se il pezzo si sente bene si sente bene ovunque ma in fase di mixaggio devi sentire quello che fai, sono più importanti della chitarra, dell'amplificatore, degli effetti... Del preamp ...
      Va comunque precisato che le cuffie non sono mai lo strumento ideale per fare un mix, al massimo editing e un secondo ascolto di confronto, valido fino a un certo punto, però devo dire che quelle AKG in particolare sono molto neutre e naturali, le cuffie che più di tutte paragonerei, per tipo di risposta, a due discreti speaker da studio.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Che sono indispensabili.
      Costa dieci volte di più anche una discreta chitarra, una batteria modello base, una tastiera che non sia un giocattolo... fare musica costa e senza gli strumenti giusti non si fa o si fa male.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.