La Coppia Perfetta..

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      La Coppia Perfetta..

      Buongiorno a tutti!!
      In questo momento ho una coppia di monitor entrylevel. E mi sto decidendo per il, o i nuovi acquisti!
      Premetto che il mio home studio (project-studio) è 13mq. trattato.
      Visto che passo molto tempo in studio, anche la sera, quindi non solo per lavorare, ma anche solo per un ascolto relax.
      Mi piacerebbe trovare un compromesso per avere un ottima gratificazione, in entrambi i casi.
      Produco musica elettronica, quindi ho bisogno di un buon controllo sui bassi..
      ma capita spesso di andare in studio anche solo per ascoltare (non lavori miei, ma musica pop\rock).. e rilassarmi..

      Dopo mesi di indecisione, e ascolti, ero giunto alla conclusione di puntare sulle KRK VXT8.
      Ma visto il prezzo importante, e visto che sulle medio-alte, non sono di certo definite come un driver ADAM.
      Stanotte riflettendo, mi sono detto : perché non metterne una coppia?

      Cioè intendo dire, potrebbe essere una soluzione secondo voi :
      Evitare di prendere le VXT8, e con pari importo acquistare una coppia di HS80 + una coppia di A5X ???
      (capisco sia soggettiva la cosa, ma non ho mai avuto modo di ascoltare le hs80, ma solo le hs50. e non ho la possibilità di farlo)
      voi che ne pensate?

      Per la produzione elettronica, ho un buon controllo sulle basse con il cono da 8, e ho un ottimo controllo sulle medio alte con le adama5x.
      ...puoi pagare la Scuola..ma non puoi comprarti la Classe...

      soundcloud.com/basalto-music
      Un suggerimento un po folle.... :D
      Quando voglio ascoltare per il piacere di farlo io metto in funzione tutte e due le coppie di monitor!
      Anche se, per dirla tutta, a me il suono analitico dei monitor piace più del suono hi fi, ma questa è una deviazione mentale da appassionato di home-recording....
      Le mie foto...
      SenzaLegge
      Il mio soundcloud

      Orecchie funzionanti e studio sonorizzato come Cristo comanda...

      MrRed ha scritto:

      Un suggerimento un po folle.... :D
      Quando voglio ascoltare per il piacere di farlo io metto in funzione tutte e due le coppie di monitor!
      Anche se, per dirla tutta, a me il suono analitico dei monitor piace più del suono hi fi, ma questa è una deviazione mentale da appassionato di home-recording....


      OVVIO! :D accendi tutto a palla? :thumbsup:
      giro la domanda allora, perché forse non sono stato chiaro.
      quale delle due soluzioni potrebbe essere migliore :

      1 - HS80 + ADAM A5X (tot.1040€)
      2 - VXT8 (960€)

      vista la poca differenza di euri!
      ...puoi pagare la Scuola..ma non puoi comprarti la Classe...

      soundcloud.com/basalto-music
      Anche io ormai non riesco più ad allontanarmi dal suono dei Monitor da Studio anche negli ascolti "normali", ma sarà anche per me un ragionamento più condotto indipendentemente dal mio cervello che non da me stesso.

      Guarda, personalmente direi che la tua idea non è affatto male. Io possiedo le HS80 da un mesetto ormai e mi sto trovando molto bene. Ma di prendere due Adam in futuro per un secondo e diverso ascolto ce l'ho già in mente da un pò.

      Quindi, se la tua ottica è questa: "Con la stessa cifra prendo due coppie e ne approfitto da subito per due diversi riferimenti e ascolti..." (ascoltarci musica e rilassarmi, vedere un film, giocare, lo faccio anche io nel mio studiolo) allora il ragionamento è originale, perchè non farlo;

      Se invece era solo una questione di quali accendere mentre lavori, e quali per rilassarti, non conviene molto. Le VXT sono ben diverse dalle HS80 e dalle A5X, hanno dei bassi pronunciati, bilanciati e ben dettagliati, per la tua musica sarebbero l'ideale, le HS suonano equlibrate a mio avviso e molto morbide su tutto il range che ricoprono, le Adam hanno una risposta molto gratificante sulle medio alte. Tutto IMHO.

      Quindi valuta bene, magari è anche consigliato iniziare prima con una sola coppia e poi affiancare in futuro un secondo ascolto per un nuovo riferimento, ma la tua idea (a parità di prezzo) non è male.
      Spendi sullo studio: E' l'unico investimento che non andrà mai a perdere.
      La Passione, l'esperienza, l'umiltà e la voglia di fare, non hanno prezzo.

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “Hotwheel” ().

      Hotwheel ha scritto:


      Quindi, se la tua ottica è questa: "Con la stessa cifra prendo due coppie e ne approfitto da subito per due diversi riferimenti e ascolti..." (ascoltarci musica e rilassarmi, vedere un film, giocare, lo faccio anche io nel mio studiolo) allora il ragionamento è originale, perchè non farlo;


      Esattamente, il mio ragionamento è riferito a questo!
      che mi dici dettagliamente delle HS80? hai mai avuto modo di paragonarle a delle KRK?
      ...puoi pagare la Scuola..ma non puoi comprarti la Classe...

      soundcloud.com/basalto-music
      Le HS potrebbero, sottolineo potrebbero, darti problemi se dovessi piazzarle molto vicine al muro ed in una stanza non trattata, per via del bass reflex posteriore. A me non succede perchè nel mio studiolo un minimo di trattamento c'è ed ho azzeccato la giusta posizione, stesso discorso credo per te che avendo lo studio trattato, e di dimensioni simili alle mie non dovresti avere problemi. Inoltre c'è la regolazione della "Room Control", per aiutarti ulteriormente a sistemare la risposta in base alla posizione ed alla stanza.

      Fino ad oggi, sono rimasto contento: Traslano bene, hanno una fedele immagine stereo, e sono morbide nell'ascolto. Anche a volumi bassi la risposta non cambia, e non sento frequenze che sparano o hanno il sopravvento su altre. Ovviamente lavorando prima su dei Monitor che erano più "Hi-Fi Oriented", mi sono accorto che le Yamaha sono più "difficili". Sono abbastanza cliniche, devi lavorare molto sui mix per ottenere risultati, ed alla fin fine è questo il lavoro che deve svolgere un Monitor. Devo ancora studiarmele per bene, ma i dettagli sono ben pronunciati e scanditi. Dove vai ad intervenire, lo senti.
      Ci sono molti a cui non piacciono, e tutto è dettato dal fatto che probabilmente vengono ascoltate in ambienti che non le reggono. Io direi che anche prendendo in considerazione il prezzo irrisorio in rapporto alla qualità ed alla loro diffusione come riferimento conosciuto, sono un ottimo prodotto.

      Ho sentito solo una volta un paio di VXT8, a casa di un ragazzo che lavorava in camera sua non trattata, mi sono comunque sembrate precise e con davvero un bel punch. Però troppo poco da poter esprimere un giudizio completo. Grandi monitor ovviamente, ma siamo anche su una fascia del doppio del prezzo.
      Spendi sullo studio: E' l'unico investimento che non andrà mai a perdere.
      La Passione, l'esperienza, l'umiltà e la voglia di fare, non hanno prezzo.

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “Hotwheel” ().

      Io mi venderei le behringer e con i dindini presi ci prenderei una bella coppia di jbl control one pro (se hai un finale) e come monitor principali prenderei le krk, così avresti una coppia di monitor validi e di tipologia differente.
      Sul tuo budget puoi ad ogni modo trovare diversi tipi di monitor, io per un po meno presi dal tedesco le mie tannoy precision 8D che sono ottimi monitor.
      Le mie foto...
      SenzaLegge
      Il mio soundcloud

      Orecchie funzionanti e studio sonorizzato come Cristo comanda...

      Hotwheel ha scritto:

      Le HS potrebbero, sottolineo potrebbero, darti problemi se dovessi piazzarle molto vicine al muro ed in una stanza non trattata, per via del bass reflex posteriore. A me non succede perchè nel mio studiolo un minimo di trattamento c'è ed ho azzeccato la giusta posizione, stesso discorso credo per te che avendo lo studio trattato, e di dimensioni simili alle mie non dovresti avere problemi. Inoltre c'è la regolazione della "Room Control", per aiutarti ulteriormente a sistemare la risposta in base alla posizione ed alla stanza.

      Fino ad oggi, sono rimasto contento: Traslano bene, hanno una fedele immagine stereo, e sono morbide nell'ascolto. Anche a volumi bassi la risposta non cambia, e non sento frequenze che sparano o hanno il sopravvento su altre. Ovviamente lavorando prima su dei Monitor che erano più "Hi-Fi Oriented", mi sono accorto che le Yamaha sono più "difficili". Sono abbastanza cliniche, devi lavorare molto sui mix per ottenere risultati, ed alla fin fine è questo il lavoro che deve svolgere un Monitor. Devo ancora studiarmele per bene, ma i dettagli sono ben pronunciati e scanditi. Dove vai ad intervenire, lo senti.
      Ci sono molti a cui non piacciono, e tutto è dettato dal fatto che probabilmente vengono ascoltate in ambienti che non le reggono. Io direi che anche prendendo in considerazione il prezzo irrisorio in rapporto alla qualità ed alla loro diffusione come riferimento conosciuto, sono un ottimo prodotto.

      Ho sentito solo una volta un paio di VXT8, a casa di un ragazzo che lavorava in camera sua non trattata, mi sono comunque sembrate precise e con davvero un bel punch. Però troppo poco da poter esprimere un giudizio completo. Grandi monitor ovviamente, ma siamo anche su una fascia del doppio del prezzo.


      La stanza è trattata, e anche il muro posteriore ai monitor. con trap ad angolo, e trap normali a parete e sulle prime riflessioni.
      in fase di progettazione ho imposto una distanza di 80cm dal muro posteriore.
      e i monitor andranno a finire su supporti indipendenti, non sul mobile!
      ...puoi pagare la Scuola..ma non puoi comprarti la Classe...

      soundcloud.com/basalto-music
      Ecco, restando in tema io ho avuto le 3031A, quelle più "Hi-Fi" di cui ti parlavo prima.

      Cavoli, eppure svolgevano un bel lavoro. Però erano decisamente più da ascolto, belle pulite e lineari. Anche se devo dire che i brani su cui smanettavo mi rispondevano allo stesso modo anche su altri ascolti... Insomma, erano facili e ben suonanti, tant'è che le ho vendute ad un DJ di Firenze un mesetto fa o poco più che anche lui utilizza delle VXT8 come monitor principali e voleva altri ascolti, ed è rimasto impressionato dalla risposta e dall'immagine stereo.

      Mi sarà capitato un esemplare riuscito bene, che vi devo dire 8). Invece delle 2031A anche io ne ho sempre e solo sentito parlare maluccio...

      In ogni caso nulla a che vedere con tutto quello di cui stiamo parlando, ovvero di "Monitor" adatti a svolgere il lavoro per cui portano quel nome.

      Faresti un enorme passo avanti in tutti i casi.
      Spendi sullo studio: E' l'unico investimento che non andrà mai a perdere.
      La Passione, l'esperienza, l'umiltà e la voglia di fare, non hanno prezzo.

      MrRed ha scritto:

      Io mi venderei le behringer e con i dindini presi ci prenderei una bella coppia di jbl control one pro (se hai un finale) e come monitor principali prenderei le krk, così avresti una coppia di monitor validi e di tipologia differente.
      Sul tuo budget puoi ad ogni modo trovare diversi tipi di monitor, io per un po meno presi dal tedesco le mie tannoy precision 8D che sono ottimi monitor.



      Ho gia messo in conto di vendere le behringher, ho gia trovato un acquirente. Prenderei 150€ la coppia.
      Escludo a priori l'idea del passivo..
      ma le tannoy precision 8D non sono fuori produzione???
      ...puoi pagare la Scuola..ma non puoi comprarti la Classe...

      soundcloud.com/basalto-music
      No dai, credo che parlare di buco sia esagerato :)

      Hanno un bel carattere sulle basse frequenze, è una loro particolarità, non risponderanno nelle medio alte come le ultime Adam ma conosco utenti che ci fanno principalmente anche musica dove l'importanza primaria è concentrata sulle voci e rimangono molto soddisfatti.
      Spendi sullo studio: E' l'unico investimento che non andrà mai a perdere.
      La Passione, l'esperienza, l'umiltà e la voglia di fare, non hanno prezzo.
      MrRed sa il fatto suo... 8) Quested saranno poco nominate in giro, ma sono un prodotto di riferimento soprattutto molto conosciuto all'estero.

      Sarei curioso di sentirle!
      Spendi sullo studio: E' l'unico investimento che non andrà mai a perdere.
      La Passione, l'esperienza, l'umiltà e la voglia di fare, non hanno prezzo.