Consiglio Metric Halo uln-8 vs. UAD Apollo 8 quad

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Consiglio Metric Halo uln-8 vs. UAD Apollo 8 quad

      Salve a tutti,

      sento ormai la necessità di un serio upgrade sul versante scheda audio (attualmente uso Focusrite serie Scarlett).
      Dopo varie 'indagini' ho ristretto la scelta a:
      - Metric Halo ULN-8 (firewire)
      - UAD Apollo 8 quad (thunderbolt)
      la prima potrei prenderla usata per cui su entrambe siamo intorno ai 2500 euro.
      Entrambe hanno DSP e la cosa mi fa piacere anche perchè avrei intenzione di utilizzarle sia in studio che in live.
      La prima è sicuramente meno diffusa ma se ne parla mooolto bene (anche se un po' vecchiotta come progetto), la seconda sta diventando quasi uno standard...
      Non so se in una situazione live (5 musicisti) la connessione firewire possa essere limitante rispetto alla thunderbolt...

      Che ne pensate? qualcuno ha avuto modo di provarle o vederle all'opera?

      Grazie mille e ancora un saluto a tutti (è il mio primo post sul forum...).
      Ciao,
      sono due prodotti di fascia molto diversa. A prescindere dalla gestione della scheda (intanto il mix virtuale interno e la gestione vera e proprio degli I/O) che devi studiare per bene (imparati a memoria i due manuali) per capire bene se si abbina bene al tuo modo di lavora o se non comporta troppi sforzi perchè E' IMPORTANTE! A volte più del suono...

      A parte appunto l'aspetto appena discusso sicuramente Metric Halo ha una conversione superiore all'Apollo. Questo non vuole assolutamente dire che la UA non sia di alto livello.. ma Metric Halo, sotto questo importante aspetto, è meglio.

      Firewire e Thunderbolt con i giusti driver sono due ottime interfacce dal lato stabilità, chiaro che Thunderbolt è da preferire.. e si differisce soprattutto sulla base di grosse moli di dati da trasportare... se devi registrare e processare 20 tracce simultaneamente e magari col mixer virtuale interno darle in ascolto a vari musicisti con magari dei plug-ins sopra allora Thunderbolt può fare la differenza.

      Poi devi valutare l'arsenale che ci sta dietro... e qui UAD vince a testa bassa per quanto mi riguarda...

      Valuta però anche altre soluzioni.... c'è il mondo... :)

      ciao,
      Mauro
      "qualsiasi cosa tu faccia...falla con stile" by F. Mercury

      It's not about the equipment, but about what you do with it.
      Ciao,
      nono ti limitare alle DSP based... perchè puoi sempre prenderti una UAD-2 Satellite a parte e avrai quindi un sistema più versatile e modulare.
      Apogee Symphony è un altro ottimo sistema, Antelope pure...

      Ciao,
      Mauro
      "qualsiasi cosa tu faccia...falla con stile" by F. Mercury

      It's not about the equipment, but about what you do with it.

      davidosky wrote:

      Se questi sono i risultati starei lontano da UAD come dalla peste bubbonica.

      Ammetto, la mia conoscenza di UAD é abbastanza limitata. Spero che gli altri plugin non siano cosí perché si tratterebbe di un arsenale di armi difettose.

      Davide


      Per la mia esperienza i plug-ins UAD sono tra i migliori mai sentiti.
      Ciao,
      Mauro
      "qualsiasi cosa tu faccia...falla con stile" by F. Mercury

      It's not about the equipment, but about what you do with it.
      Ciao Mauro,
      hai avuto modo di confrontare A/B i loro plugin con il relativo hardware?

      Oppure sapresti indicare dei test dove almeno esiste il dubbio su cosa sia l'hardware e cosa sia il plugin (nella prova che ho postato non ho dovuto neanche leggere la soluzione)?
      Guarda,
      te lo dico in maniera diretta... per mille motivi espressi anche qui su questo forum in interessanti thread, confrontare plug-in e relativo hardware ha pochissimo senso.
      Io per mia esperienza personale trovo i plug-ins di ultima generazione di UAD-2 veramente notevoli, in particolare 1176 Collection, LA-2A Collection, Pultec e 1073... ma anche altri..

      Ciao,
      Mauro
      "qualsiasi cosa tu faccia...falla con stile" by F. Mercury

      It's not about the equipment, but about what you do with it.

      davidosky wrote:

      Se questi sono i risultati starei lontano da UAD come dalla peste bubbonica.

      Ammetto, la mia conoscenza di UAD é abbastanza limitata. Spero che gli altri plugin non siano cosí perché si tratterebbe di un arsenale di armi difettose.

      Davide


      Ammetto che ho beccato l'hardware da iPad (soprattutto su voce e basso)...
      Tuttavia, da possessore di UAD, di un clone 1176 (rev.G) e di un originale 1176LN revD, posso dire che l'emulazione virtuale è ben ricreata; dai miei ricordi, sul livello di Softube FET Compressor (che proprio clone non è) e lontano anni luce dall'artificiosità di Waves.

      Inoltre, non mi fido dei test fatti dagli altri...
      con un'unità del genere, ci sono anche un paio di variabili non da poco, da tenere in considerazione.

      Io negli ultimi tempi, uso molto UAD per i riverberi/delay per plugin come l'88RS (1073 sullo stesso ottimo livello).

      menestrello wrote:

      Guarda,
      te lo dico in maniera diretta... per mille motivi espressi anche qui su questo forum in interessanti thread, confrontare plug-in e relativo hardware ha pochissimo senso.
      Io per mia esperienza personale trovo i plug-ins di ultima generazione di UAD-2 veramente notevoli, in particolare 1176 Collection, LA-2A Collection, Pultec e 1073... ma anche altri..

      Ciao,
      Mauro


      Per mille motivi si puó e si deve (altrimenti uno lo chiami 1176 e l'altro lo chiami pizza, o quello che vuoi, ma non 1176), e per mille motivi non suonano simili ma siccome costano tanto ci si convince che suonano bene.

      Bene cosí.
      Per rispondere alla domanda iniziale, consiglierei di dare un'occhiata anche alle schede audio Prism, che hanno ottimi convertitori e anche ottimi pre. Suono molto neutro e trasparente. Cue mix non molto intuitivi, a dire il vero.
      Quanto alle UAD, io uso molti plug in senza mai aver sentito gli originali hardware. Questo perché mi piacciono così e corrispondono alla mia idea di suono. Che è poi il criterio migliore di scelta: partire dal suono che hai in testa e vedere se quel software o hardware ti aiutano ad arrivare a quel risultato.
      Ma a me piace anche fare i confronti (in studio, non su internet), e quindi ho confrontato SPL tube vitalizer con la versione plug in di UAD e anche con la versione plug in della stessa SPL. Tre risultati completamente diversi! Meglio o peggio dipende dal gusto personale, visto che stiamo parlando di qualcosa che cambia l'equalizzazione dei suoni. Posso dire che, per la musica che faccio io, è più adatto l'hardware, perchè è più dolce e meno aggressivo. La differenza maggiore si nota sullo stereo expander: i plug in hanno un effetto un po' finto e creano subito problemi di fase, l'hardware è molto più naturale.
      ho confrontato SPL tube vitalizer con la versione plug in di UAD e anche con la versione plug in della stessa SPL. Tre risultati completamente diversi!


      Apro solo una parentesi:
      a me risulta che tutti i plugin "ported" siano assolutamente identici.
      Ricordo che non troppo tempo fa su Gearslutz un utente aveva fatto una domanda a riguardo direttamente a SPL (non ricordo se per il Vitalizer) e l'assistenza ha risposto dicendo che l'algoritmo dei plugin native rispetto a quelli trasposti sulle UAD è assolutamente identico. Se si trovano differenze, ammesso che ce ne siano, sono probabilmente dovute ad eventuali oversampling applicati dal DSP nel processo di elaborazione ma l'algoritmo di trasformazione è il medesimo.
      Violinista H-Pirla Scelto

      i7 6700k - 16Gb RAM - Uad PciEx - RME 802 - Cubase 10 - Adam A5x+Sub7 Tannoy System1000 - Lucid 88192 - Hairball 1176 RevD - UA 710twin - Drawmer1969 - Vitalizer Mk2-T - Lindell Audio Pex500
      Ad ognuno il proprio parere, io ho lavorato molto con UAD e mi sono trovato molto bene. E confrontati con altri di altre marche anche blasonate a mio avviso non c'è storia e preferisco UAD.
      "Costano tanto e ci si convince che suonino bene"? Ehm... non siamo bambini. O almeno io non lo sono.

      Ciao,
      Mauro
      "qualsiasi cosa tu faccia...falla con stile" by F. Mercury

      It's not about the equipment, but about what you do with it.

      Nocturnal Overlord wrote:

      Per mille motivi si puó e si deve (altrimenti uno lo chiami 1176 e l'altro lo chiami pizza, o quello che vuoi, ma non 1176)


      e perchè mai?
      Il carattere dell'1176 è molto ben emulato, l'analizzatore mostra una risposta pressochè identica in termini di distorsione armonica, regge bene g.r. elevate.
      Cos'altro ci si può aspettare da un'emulazione virtuale?



      Nocturnal Overlord wrote:

      e per mille motivi non suonano simili


      Suonano simili ma non identici...
      Il carattere tipico di questo compressore a FET, c'è tutto ed anche la modalità "all buttom" è ben emulata.
      All'1176LN black face plugin, manca soprattutto la densità in gamma medio-bassa rispetto alla controparte...Ma..........quale plugin ti restituisce quel "velo" che puoi trovare in certi hardware d'alto lignaggio?
      Senza contare che un 1176 in carne ed ossa, oltre che ad essere differente da un altro esemplare (anche a parità di revisione), ha un'impedenza in ingresso fissa di 600ohm (il classico tpad che si trova anche in buona parte delle reissue by UA) che complica le cose quando si eseguono dei test tra virtuale ed analogico.
      Scusate ma voi non avete avuto un Purple Audio??Non avete mai notato quanto cambia la risposta di un segnale dentro l'1176 se a monte avete un'uscita bilanciata a trasformatore, piuttosto che bilanciata elettronicamente?Avete notato come un'impedenza così bassa, rende tutto molto variabile dal punto di vista sonico.
      Io credo che la parte più difficile nel virtuale è proprio l'emulazione del tpad insieme al trasformatore d'ingresso....non a caso, parte di quel colore nelle revisioni senza trasformatore in ingresso, non c'è!



      Nocturnal Overlord wrote:

      ma siccome costano tanto ci si convince che suonano bene.


      ehm...finite le ferie? :D
      A parte che se si aspetta il momento giusto, questi plugin te li porti a casa a prezzi piuttosto bassi, non capisco perchè qua dentro c'è gente che emette sentenze e giudizi al posto dei diretti interessati.
      Considerazioni così, da parte di chi ha solo ascoltato un generico test preso dalla rete, senza mai averci smanettato su, lasciano il tempo che trovano.

      Consiglio Metric Halo uln-8 vs. UAD Apollo 8 quad

      Leggo al volo. Mi aggiungo al volo.

      Appoggio in pieno le posizioni di Davidosky e Nocturnal Overload.
      Assolutamente in linea con il loro pensiero. Sempre pensato (e detto/scritto) lo stesso.

      A livello di "emulazione", UAD non si discosta troppo dall' attuale concorrenza software. A fronte di un costo nettamente superiore.

      In quanto a confronti "reale vs emulato", nei suoi plug più importanti sono ancora decisamente indietro, quando altre case sw hanno sfornato prodotti più attinenti all'originale (ad un prezzo spesso decisamente inferiore).

      Riguardo invece il confronto "as is" tra macchina di livello e suo emulo UAD (vedi ad esempio Urei 1176 vs ultima versione UAD, o Teletronix Vs UAD, e simili) semplicemente non ce n'è. Proprio non ce n'è.

      Ciò non vuol dire che UAD suoni male, ma il confronto con la macchina vera e seria resta ancora misero. Ahimè.

      Provate un Pultec vero. O un 1176 Urei. O un Teletronix. Confrontate questi ferri con l' emulo, non dei cloni (più o meno riusciti, più o meno costosi).
      C'è sempre della musicalità "inspiegabile" che l'originale ha e ad UAD ancora manca.
      ...che è poi quello che ti porta ad usare quel ferro invece che un Rcomp, che di per se non è niente male ed ha un costo risibile :)
      Giampiero Ulacco
      Producer - Engineer

      Website

      PAPEdROGA wrote:

      In quanto a confronti "reale vs emulato", nei suoi plug più importanti sono ancora decisamente indietro, quando altre case sw hanno sfornato prodotti più attinenti all'originale (ad un prezzo spesso decisamente inferiore).


      Quali??
      Io sono rimasto indietro....

      Accennavo a Softube per un Fet compressor....
      O ThrillseekerLA di V.O.S. che è free e riproduce molto bene un LA2A like (non è una reale emulazione della Teletronix) e mi piace di più dei UAD.
      Anche Ik Multimedia sul 76 è valido da quel poco che ho potuto sentire.

      EDIT:
      In generale, questo è un bel thread, dove sono state fatte svariate prove (tra cui anche il per me ottimo 1073 di UAD)!
      Sempre da prendere con le pinze.....
      Ma anche qua....pur avendo un Heritage, il 1073 plugin me lo prenderi volentieri, anche se gli ho preferito l'88RS

      Post was edited 1 time, last by “Gobert4” ().

      Il Millennia NSEQ-2 della UAD è molto bello e simile all'originale. Ovviamente perde in tridimensionalità del suono (come del resto molti altri), ma spendendo poche centinaia di euro ci si può fare un'idea di come suona uno dei migliori eq da mastering. E così per molte altre emulazioni. E' anche un discorso di cultura sonora.
      Qualcuno mi spiega perché in questo thread si sta parlando di confronti tra plug-ins emulati e hardware rispettivo?!?
      "qualsiasi cosa tu faccia...falla con stile" by F. Mercury

      It's not about the equipment, but about what you do with it.