Info Synth da acquistare per dato budget

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Info Synth da acquistare per dato budget

      Buonasera a tutti voi, mi chiamo Andrea, sono un Dj, e vorrei chiedervi delle dritte riguardo l' acquisto di un synth. Sono un grandissimo appassionato di musica elettronica, in particolare nei generi Techno, Experimental, Noise, Ambient, ed ho deciso di acquistare un synth per provare a creare qualcosa di personale che soddisfi i miei gusti e le mie idee.
      Non sono nuovo al mondo della produzione, ho sempre usato groove-box come emx ma non ho mai avuto soddisfazioni per quanto riguarda i suoni dei synth, giustamente sono groove box...

      Cerco un SYNTH preferibilmente analogico, il mio budget è di 1000-1500 euro max, lo vorrei ovviamente MIDI e se possibile (non necessario), con quella possibilità che con un software come ad es. Ableton, quando lo suono, mi escono le note come le ho suonate su Ableton, così che posso modificarle anche dal software con il mouse attraverso il suo editing.

      Per quanto riguardo la tipologia di suoni che preferisco e cerco vi lascio dei link :














      Grazie ragazzi !!

      LNALNA ha scritto:

      per questo ho chiesto un synth


      beh...

      da quello che sento, Reaktor offre molto di più (e ad un prezzo molto più basso), con un suono più adatto e simile...
      E' un synth modulare estremamente complesso, con tantissimi 'sotto-strumenti' già pronti all'uso e con altri acquistabili separatamente.
      Se poi vuoi controllare tutto da una tastiera, puoi valutare l'acquisto di una master keyboard.

      Però ti ri-chiedo...
      perchè lo vorresti proprio analogico?

      Gobert4 ha scritto:

      LNALNA ha scritto:

      per questo ho chiesto un synth


      beh...

      da quello che sento, Reaktor offre molto di più (e ad un prezzo molto più basso), con un suono più adatto e simile...
      E' un synth modulare estremamente complesso, con tantissimi 'sotto-strumenti' già pronti all'uso e con altri acquistabili separatamente.
      Se poi vuoi controllare tutto da una tastiera, puoi valutare l'acquisto di una master keyboard.

      Però ti ri-chiedo...
      perchè lo vorresti proprio analogico?


      Lo vorrei analogici perchè cerco un suono che sia "caldo", corposo e potente...ho provato vari VST o synth digitali di medio livello e non suonano come vorrei.
      capisco...
      per me però c'è analogico ed analogico.

      Personalmente, trovo che il mio gusto si sposa sui synth anni 70 e qualcosa degli anni 80 (parlo sempre di analogico o ibrido).
      Quelli moderni, non mi fanno impazzire (chiaro, non li ho provati tutti).

      Per dire....ho venduto da poco un SE-1 perchè il Monark di NI è semplicemente più vicino ad un Moog minimoog originale.....Nemmeno il Moog Voyager lo è (ad esclusione del filtro)....
      L'emulazione del filtro ladder è davvero notevole (le richieste di risorse non sono poche).
      Ho avuto anche il Moog Little Phatty...entrambi non mi hanno entusiasmato, pur essendo due grandi strumenti....anzi diciamo che non mi hanno fatto sentire l'idea di avere un 'vero' Moog, tanto che ho preferito il plugin...emulo per emulo.......
      Altrimenti, se fossi ancora in fissa con questi strumenti, avrei tagliato la testa al toro e sarei passato direttamente al Prodigy.

      Credo quindi che ognuno abbia una propria idea di 'suono analogico'...
      E' importante sentirne qualcuno dal vivo per avere chiara la situazione.


      Se dovessi prendere qualcosa di moderno e di analogico, oggi, andrei sul Prophet 6 (ma fuori budget nel tuo caso), sui vari Korg ARP Odyssey ed MS20; ma se dovessi fare qualcosa di simile a ciò che hai postato, andrei di digitale al 100% (Reaktor o comunque NI in primis); sia per qualità che per flessibiltà...
      Toh....un Prophet VS; ma i prezzi ormai sono sui 2k ed in fondo si tratta di un digitale con un filtro analogico (seppur è un synth fantastico ed adatto alla musica che hai postato)...

      La qualità c'è tutta, la potenza.....

      Altrimenti prenderei un Roland D50+controller o simili (quindi bene JD800, JD990) o Korg Wavestation...macchine intramontabili, dal suono superbo....tutte da programmare ovviamente (come ogni synth), perchè molti preset di fabbrica suonano vecchi vecchi...
      Poi farei una buona ricerca sul suono, giocando molto con delay e riverberi belli densi, lunghi (anche shimmer e affini).

      Risparmieresti pure un bel pò di soldi, tanto che potresti investire il budget per più strumenti...

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “Gobert4” ().

      Gobert4 ha scritto:

      si, sono prevalentemente appassionato di synth da sempre...
      il resto, l'ho scoperto di conseguenza.


      Mi fa piacere e incredibile ma vero concordo con quanto scrivi. :)

      Personalmente a livello sonico i sintetizzatori virtuali non sono minimamente accostabili a quelli analogici. Il divario è osceno.

      Sempre personalmente ritengo che i veri synth analogici sono quelli prodotti nei 70 e negli 80, anche se oggi è esploso il boutique, soprattutto modulare, con ottimi riscontri.
      Ci sono anche oggi ottimi synth analogici ma con costi non indifferenti.

      Non sono un synth man, mi piacerebbe dedicarmi di più alla sintesi ma la mancanza di tempo me lo impedisce, tutto non si può fare.
      Tuttavia ho maturato conoscenze con vecchi fanatici 70 enni che sono rimasti imbalsamati ai 70's, l'epoca d'oro dei synth. Gente che ha perso la cognizione del tempo ma che ha le orecchie tarate su un suono e da quello non si schioda.
      Si chiudono nella stanza tipo Malcom Cecil con la moglie che si è arresa da anni.

      Son riuscito a metter mano sui pezzi da 90. Model D, Arp 2600, Yamaha CS80, Oberheim OB, EMS Synthi o drum machine come la Lynn, Roland TR ecc.

      Tutta roba che suona da spavento, oggi, una volta era la qualità standard.

      Capisco perfettamente l'esigenza di Lnalna, avevo aperto non troppo tempo fa un tread sull'evoluzione dei synth.

      Visto che l'hai citato Gobert, ho proprio un Moog Prodigy con il quale a tempo perso mi butto in sessioni sintetiche con altri due tre sfasati mentali.
      Ci divertiamo un sacco, ogni tanto qualcosa di interessante salta fuori.

      Se ti/vi può far piacere ho estrapolato un breve sample che ho eseguito con il Moog durante una di queste lunghe sessioni, di qualche giorno fa.

      Credo possa dare una vaga idea di cosa intendo quando parlo di sound analogico vero, senza fronzoli.

      mediafire.com/download/e6v0r8d…ssion+01+-+M.+Prodigy.mp3

      Per la cronaca il prodigy può considerarsi una versione economica anni 80 di quello che è stato anni prima il Model D.
      Questo rende l'idea di come suonino quei synth là, il Prodigy non ci sta nemmeno in parte.
      Giusto per inquadrare meglio le cose.

      Ovvio, non ha tutti gli alambicchi dei synth moderni, zero Midi (grosso limite per i producer di oggi), zero connessioni, solo un misero Output stage sbilanciato.
      Però ha il suono.

      Dimmi che ne pensi,
      ciao

      Dan
      Analog and digital mixing.
      Blues Cave Studio
      dunque, se ti serve un analogico con MIDI, sul recente, le scelte sono molto poche, specialmente polifonico.
      nel tuo budget potrebbe rientrare un P08 modulo sostanzialmente. altrimenti bisogna guardare agli analogici degli anni 80 ma personalmente non li amo particolarmente.

      per il tipo di sonorità in effetti, probabilmente potrebbe essere meglio partire con un synth VA polifonico. se cerchi un approccio "fisico" alla musica, ti sconsiglio di prendere VST, per quanto potenti, odieresti presto il workflow fatto di click e menu.

      tra i synth che potresti guardare c'e' un classico Virus, sulla tua cifra potresti guardare sia TI desktop che pre-TI keyboard o forse un TI Polar.

      probabilmente uno dei nuovi Roland Boutique potrebbe soddisfarti come suoni anche con un bel risparmio sul budget. mi sentirei di non menzionare Clavia per la mancanza di effetti on-board e korg che ha suoni molto piu' digitali di quelli che cerchi.

      un'altra opzioni potrebbe essere un novation serie KS o supernova
      Constellation : il mio nuovo lavoro da sentire e scaricare (post-rock / synths / piano)

      Youtube

      suoni modulari

      LNALNA ha scritto:

      Che suono.. è un synth che non conoscevo, ma necessito del MIDI dato che ho bisogno di affiancarlo a drum machine o software.


      esistono pur sempre i convertitori cv/midi

      Se ti piace quel suono, con poco meno di 1k ancora ce la fai a portartelo a casa...
      E' si la versione economica del model D, ma non per il suono, bensì per una ridotta catena di sintesi ed un involucro più cheap!
      Quindi è consigliatissimo.....


      Non pensavo che il buon Dancok ci desse di Moog........quando pensi di aver visto e sentito tutto :)
      Sottoscrivo che, gran parte del carattere magico, lo si trova nei synth degli anni 70 ed in alcuni synth degli anni 80...
      Non so nemmeno quanto sia dovuto alla qualità costruttiva (comunque sopra la media), piuttosto che ad un'idea progettuale ed ai limiti e/o caratteristiche di certi componenti.
      Ci sono synth dei primi anni 80, nati per essere alla portata di 'tutti' che però suonano benissimo (Polysix su tutti), oppure ci sono i sovietici metà anni 80, ma con tecnologia anni 70 interamente a componenti discreti...ho un Polivoks che suona davvero in maniera unica e che con 1OSC da del filo da torcere ad una quantità infinita di synth odierni (esattamente come Moog).

      I Moog nuovi (che comunque si distinguono per qualità), hanno perso un poco quella vena di imprevedibilità e di carattere.....si spendono elogi sulla ultra precisione dei VCO, ma per me, è uno dei limiti degli analogici attuali.
      Pure il Prophet 08 è un pò scaled down rispetto al suono ruvido e grezzo (seppur musicalissimo) del Prophet 5...Il nuovo Prophet 6 invece non sembra affatto male, ma mi pare viaggi su prezzi più importanti.

      Paralleli al suono Moog, ci sono anche il Pro-One, Roland SH-1o SH-2 o SH-09 e rientrano tutti nel budget...suono differente.....è solo questione di gusti!
      Ciao,
      per quello che ho sentito nei tuoi video direi che (come consigliato da Gobert) ti conviene indirizzarti verso un Virtual Synth.
      A mio avviso è molto difficile consigliarti un analog synth specifico per il tuo genere, mentre è molto semplice trovarne sul mercato dei Virtual Synth.

      Ad esempio io darei un'occhiata ai prodotti della Output che con i suoi ultimi synths sta avendo molto successo: sono librerie per NI Kontakt (che ovviamente devi possedere).
      Credo che, per le tue necessità, un prodotto come questo "X-Loops" sia una buona scelta (questa è solo un'idea esistono numerose alternative sul mercato)
      output.com/products/rev-xloops/#

      Ovviamente andrebbe affiancato da almeno un altro Virtual Synth, ma per creare quelle Texture presenti nei video che hai postato, secondo me è perfetto.
      Cercati qualche video su youtube per sentirlo e avere un'idea.