Upgrade : Drum MASCHINE VS VST .

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Upgrade : Drum MASCHINE VS VST .

      Ciao a tutti ragazzi , alla fine son giunto alla conclusione che terrò maschine studio dato il suo enorme potenziale . Premetto che il mio setup è Maschine Studio + Ableton + Scarlett Focusrite 6i6 + Krk . A questo punto io vorrei fare un upgrade , però non facendo spese avventate . E' un mese che penso a una drum machine e sono giunto alla conclusione che l'Elektron Analog Rytm è quella che fa per me , però mi assilla una cosa : i VST possonono sostituire la drum machine pienamente? Perchè dato il suo costo non vorrei fare una spesa pressochè inutile (per le mie esigenze) . Detto questo , secondo voi , avendo circa 1200 euro a disposizione , quale sarebebe l'upgrade più sensato da fare ? Grazie in anticipo e buona giornata a tutti .
      <p>la mia opinione, che rimane mia e mia soltanto, &egrave; che le macchine elektron siano fantastiche per un utilizzo live ma quando vengono registrate perdano un non so che (io ho avuto machinedrum, monomachine ed octatrack), non so se mi spiego, in pi&ugrave; avendo una maschine studio non penso tu abbia problemi nella creazione di groove. L'anello debole della tua catena mi sembra il convertitore quindi la scheda audio, con 1200 euro potresti puntare ad una soluzione professionale tipo rme o antelope</p>
      Innanzitutto grazie per la risposta. Guarda la scheda audio l'ho appena cambiata quindi anche volendo me la dovrò tenere con me per almeno un annetto :D . Tu dici quindi che non ha senso prendere un macchinario del genere? Perchè complice la mia ignoranza penso , la qualità delle drum su maschine non mi fa impazzire ( a livello di sonorità) , sulla creazione di groove non c'è nulla da dire , lo utilizzerei ancora per quello perchè è davvero ottimo come sequencer . Inoltre stavo pensando alle Boutique della Roland come la JU06 ( ho riscoperto i Daft Punk :D ) ma credo che con Massive io possa arrivare a qualsiasi sonorità. Comunque se mi dici che in studio perdono allora ci ripenso su perchè è una bella spesa l'Analog Rythm !
      Ciao, confermo l'impressione di Mime e se si può rincaro la dose.
      Elektron ha fatto in passato macchine interessanti dal punto di vista della sperimentazione (machinedrum e monomachine) ma che avevano discreti problemi a suonare con una bella spinta e separazione (non in studio ma soprattutto live).
      I modelli attuali , hanno lo stesso problema, con la differenza che non hanno , secondo me particolarità speciali.
      Ho avuto anche la Tempest, altra drum potentissima sulla carta quanto poi limitata (dal punto di vista timbrico) quando la usi in produzione.
      Il mio consiglio è di sviscerare come sintetizzare i tuoi suoni percussivi/ritmici e crearti una libreria di elementi che fanno al caso tuo.
      La soluzione al 90% non è nello strumento, ma nella testa del musicista ;)
      Io con una maschine non guarderei altre macchine, non ti fossilizzare sui preset, sperimenta, campiona, la maschine non può suonare male al massimo sono i suoni che ci metti che fanno cagare... io l'ho avuta ed è un bel giocattolo... ora sto con akai mpk249 ed una nord drum 3p ma la maschine un po' mi manca. Se non sbaglio, ma potrei, sia le piccoline roland che la tr8 hanno i suoni campionati ed allora che senso avrebbe?
      Eviterei sia le Boutique che la TR8.
      La TR8 è analog modelling+samples, gli interventi che puoi fare sono minimi, non è un tool da sound design ma una drum per live o comunque con quell'impronta lì.
      Il ju06 , come anche gli altri fratelli è un vst economico in una scatolina, se vuoi avere un bel suono che faccia la differenza andrei su altri tipi di strumento.
      Un pò più ostico da programmare, ma con i soliti soldi (anzi meno) compri un Roland Alpha Juno, che è un synth con tuttaltro spessore e suona realmente diverso da un vst.
      Puoi programmarlo in maniera semplice tramite un editor sw / vst o abbinargli un controller (ne esistono di nuovi fatti apposta per lui).
      La Machine indubbiamente non ti piace perchè stai usando dei samples lontani dal tuo gusto , ma cambiando set di campioni è sicuramente valida.
      Non hai specificato che genere fai... :)

      Love Saves The Day ha scritto:

      Guarda la scheda audio l'ho appena cambiata quindi anche volendo me la dovrò tenere con me per almeno un annetto
      che poi è l'ultimo dei problemi, anzi non lo è affatto, si, c'è di meglio, ci sono super convertitori ma oggi con la qualità di una scheda come la tua ci fai quello che vuoi, nel 2017 smitizziamo un po' la storia della conversione dai ;).
      Senza alcuna intenzione di scatenare alcun flame, è solo il mio pensiero e per me chiudo qui, non ho una focusrite comunque
      Twangster
      Francesco mi hai beccato :D E' vero non mi piace più di tanto maschine studio . Cioè non mi fraintendere è un anno che ci lavoro su e mi trovo bene , però non mi convince totalmente , anche perchè io lavoro principalmente su ableton . Comunque io faccio musica techno ( sulle sonorità di Recondite per capirci ) ma ultimamente volevo anche spaziare nel synthpop/discomusic dei Daft Punk per capirci , sono molto attratto dalle sonorità dei Depeche Mode . E un genere non esclude l'altro perchè sono sonorità che si prendono a vicenda a mio parere , e cercavo un sintetizzatore che mi permettesse di arrivarci .
      Se Machine non ti piace dalla via senza pensarci troppo , Ableton ti consente di fare tutto quello che fai con Machine alla fine, basta saperlo usare.
      Per sonorità elettroniche anche solamente un mini/microbrute può darti una buona spinta creativa e suoni adatti.
      Recondite ho visto usa molto Acidlab per i suoni analogici, il timbro è decisamente riconoscibile.