Help! Tastiera, modulo o altro?

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Help! Tastiera, modulo o altro?

      Buongiorno a tutti!
      Chiedo l'aiuto di voi esperti per la scelta del nuovo set. ?(
      Suono una Nord Stage 2 88 HA che mi piace veramente un sacco sia per la semplicità e praticità di utilizzo, sia per la qualità della tastiera, sia per la qualità dei suoni (uso i piani, i rhodes e gli organi hammond, vox e farfisa, la parte synth la uso molto poco). Diciamo che sono più pianista che tastierista..

      L'unico problema è che pesante, ingombrante, ecc ecc ecc.. e vorrei trovare qualcosa di più "smart" per suonare in situazioni "più piccole".
      Ovviamente, sto valutando un Nord Electro 5D 61 o 73, che con 8/9 kg e le dimensioni ridotte (a parte il prezzo :D ) sarebbe perfetto.

      Però sarei curioso di valutare anche altre soluzioni, vedo spesso tastiere MIDI e altri aggeggi elettronici che non conosco.
      Di seguito vi elenco le caratteristiche che vorrei far combaciare:
      • praticità e peso (la NS2 pesa 18kg, vorrei qualcosa sotto i 10kg)
      • alta qualità dei suoni (non suoni giocattolo o cose entry level :D )
        • piani, rhodes e hammond come se non ci fosse un domani
        • synth / strings / ecc mi interessano fino ad un certo punto
      • non vorrei usare pc, iPad, iPod, i.... (vengo da un Nord: tasti pesati e 4 bottoni hardware ;) )
        • ho visto vari moduli ma non li conosco proprio
        • non voglio fare l'informatico mentre suono
        • non voglio latenze, ritardi e cose del genere
      • (possibilmente sotto ai 1.000/1.500€, se no compro il Nord Electro :D )

      Non so nemmeno se esista un incrocio di tutte queste caratteristiche.
      Vi ringrazio in anticipo per le risposte!!!

      markdevil ha scritto:


      Per quanto riguarda tastiere MIDI con "qualcosa che le faccia suonare bene e non sia un pc"? Niente di buono?

      lascia assolutamente perdere.


      prendi un Electro o uno Stage Compact (io prenderei il secondo, vendendo l'88).
      io ormai giro fisso con un K2661 5 ottave e nonostante i suoi 14Kg non lo cambierei con niente. ho anche un Electro e neanche quello lo venderei.
      non c'è marca che si avvicina a Nord e Kurzweil.

      Nuovo

      Se il limite fisico è 1UR, non c'è molto da scegliere, visto che sembra le case produttrici abbiano abbandonato gli expander, Roland esclusa, anche se Integra7 (2UR) ha già qualche anno (seppure più recente di Motif XS rack).
      Sulla rapidità d'uso, con il display in dotazione a Motif XS rack non sarei sicurissimo di poterlo affermare. Ho Motif ES rack e se non avessi nel sequencer la patchlist bella pronta e la suite degli editor di John Melas con Total Librarian, starebbe spento, perché l'uso preferenziale è "accendi e suona", posto che sia stato programmato in precedenza.
      Sulla quesrione dell'editing a livello Voice (così viene denominata la patch) l'immediatezza è tipica di Yamaha, cioè non esiste.
      in ultimo, riguardo alla qualità dei timbri, ce n'è per tutti i gusti. In particolare il timbro di pianforte acustico lo trovo accettabile e gli darei un voto tra 6 e 7.
      come già segnalato qui sul fortum qualche anno fa, attenzjone che gli arpeggiatori di Motif XS rack si sincronizzano con difficoltà al clock del sequencer. O meglio, iniziano con qualche millisecondo di ritardo che risulta abbastanza fastidioso.
      Alternative? Forse Roland Integra7 che è comtrollable da re,oto ed editabile da iPad. Ma è 2UR
      Ohne Musik wäre das Leben ein Irrtum

      N.B. Non rispondo più a mail o telefonate con quesiti tecnici