Roland FA-08 vs Korg Krome vs Roland G8 vs etc...

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Roland FA-08 vs Korg Krome vs Roland G8 vs etc...

      Raga, ho bisogno disperato di un aiuto. Vorrei comprare una tastiera per riallenarmi a suonare (ho un background classico) e preferisco i tasti pesati. Nel contempo vorrei iniziare a sperimentare con le sonoritá e comporre musica. E qui la tragedia.

      Sono andata in negozio per provare qualche tastiera, e mi é piaciuta la Roland Fantom FA-08 che sembra avere un buon rapporto qualita' prezzo. (Il mio budget e' intorno alle 1200/1300euro.)

      Online ho letto milioni di pareri discordanti: chi dice che la Roland Fantom FA08 é buona, chi ha detto che e' orripilante, chi consiglia a questo punto di comprare le G8 (che anche usata é sempre una gran bella macchina), e chi dice di dare unocchiata alla Krog Krome (che personalmente non mi ha entusiasmato).

      Scusate il casino ma veramente sono in una confusione totale, non vorrei spendere soldi per uno strumento che non ha una buona qualitá. Any advice?

      Grazie mille ancora!! ^^

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “Eli_G” ().

      Vieni a prenderti il mio Roland Hp1
      250 euro, pagato 1000 in super sconto qualche annetto fa, qualche segno al mobile ma per il resto perfetto, tasti pesati molto bene, made in Italy, bello a vedersi, bel suono soprattutto in cuffia sui due pianoforti, (l'ho preferito ai suoni di piano del Nord Stage), midi in e midi out per controllarti i vst e controllarlo via daw....
      Comunque a parte il mio Hp1 se sei una pianista valuterei un pianoforte digitale piuttosto che tastiere workstation varie.
      Ciao
      Tutto é Soggettivo
      Ci avevo pensato qualche tempo fa ad un bel pianoforte digitale, in realta' volevo qualcosa che mi desse entrambi (piano e workstation) in quanto vorrei iniziare a sperimentare con le sonorita' e comporre musica di vario genere (rock, electro, pop ecc).
      La tastiera pesata mi serve per riallenare le mani alla velocita' ed al tocco, ma vorrei anche una workstation.

      Purtroppo essendo profana sulle workstation non vorrei andare a buttare i miei soldi su uno strumento tutto fumo e niente arrosto, per capirci.
      Premesso che il quesito del thread parte da un presupposto non facilmente realizzabile (pianoforte digitale/stage piano + workstation, assieme ad un budget non elevato) ad oggi posso dire che l'unico strumento accessibile sia solo Roland FA-08.
      Se l'obiettivo è avere uno strumento autonomo, nel senso che permetta la realizzazione di un brano dall'inizio alla fine, senza ricorrere ad apparecchiature esterne, software e computer, voelndo rimanere su prodotti recenti, ripeto, Roland FA-08 è l'unico appetibile.
      Sulla qualità della sua tastiera non c'è da gridare al miracolo, tuttavia si difende ed è commisurata al prezzo complessivo dello strumento.
      Aumentando la disponibilità, si potrebbe pensare anche ad un Yamaha Motif XF8 magari anche corredato da FlashRAM, che con i suoi 29kg rimarrebbe sempre a casa, a meno di non avere un aiuto per il trasporto.
      Di recente è uscito anche Yamaha MODX8, sintetizzatore con due motori di sintesi, sprovvisto però di sequencer interno. Il tutto è demandato a Cubase AI, incluso gratuitamente. che però richiede un PC di media potenza.
      Andando un po' indietro nel tempo, interessante è pure Roland Fantom G8 - di cui però non conosco le attuali reperibilità e prezzo.

      Spero mark88 non me ne vorrà, tuttavia sconsiglierei ad una pianista di estrazione classica uno strumento Kurzweil, proprio per la complessità intrinseca. Rischierebbe di essere utilizzata solo con i preset.
      Ohne Musik wäre das Leben ein Irrtum

      N.B. Non rispondo più a mail o telefonate con quesiti tecnici
      infatti ho scritto"se non ti spaventa l'interfaccia".
      ​ma se o preset non le dispiacciono, per me rimane superiore a tutta la "roba" che ha fatto Roland e anche qualche altra.
      budget permettendo avrei detto Nord Stage senza pensarci.
      ​magari la prima serie si trova? Ha comunque un VA quindi se vuole sperimentare ne ha da divertirsi.
      ​e ha lo strumento più leggero, semplice da usare, e il miglior stage piano fra tutti.
      Ci avevo pensato qualche tempo fa ad un bel pianoforte digitale, in realta' volevo qualcosa che mi desse entrambi (piano e workstation) in quanto vorrei iniziare a sperimentare con le sonorita' e comporre musica di vario genere (rock, electro, pop ecc).



      Piano digitale-midi out-scheda audio-sequencer-vst
      In questo modo unisci
      -eccellenti sonorità di pianoforte e tastiera pesata adeguatamente (Pianoforte Digitale)
      -gestione di vst tramite sequencer con tutte le sonorità che vuoi e continuamente aggiornate.
      -possibilità di registrare e mixare i tuoi lavori utilizzando somma e plugins di qualità professionale.
      Tutto é Soggettivo

      Roland FA-08 vs Korg Krome vs Roland G8 vs etc...

      Rimanendo nella somma a disposizione, c'è anche Kawai ES8, dalla tastiera pianistica, purché piaccia la timbrica di pianoforte che, a mio avviso, è in po' troppo classica. A contorno ci sono altre timbriche accessorie, un piccolo arranger. Per il resto bisogna necessariamente appoggiarsi ad un a DAW com relativa interfaccia audio.


      Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
      Ohne Musik wäre das Leben ein Irrtum

      N.B. Non rispondo più a mail o telefonate con quesiti tecnici