Arpeggiatore: meglio dentro o fuori?

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Arpeggiatore: meglio dentro o fuori?

      Ciao a tutti, vi scrivo per chiedervi qualche info sull'arpeggiatore.

      Ho un Mother 32 e un DFAM, vorrei prendere una tastiera di controllo (la Arturia keystep) per controllare i sint, ma in particolare per le funzioni dell'arpeggiatore.

      Il fatto è questo: anche se è più scomodo, il mother ha una "tastierina" e gli elementi di controllo che si potrebbero desiderare dalla Keystep, tipo sequencer e... basta :)

      Mi chiedevo se esiste un modulo che fa la funzione di un arpeggiatore da tastiera, oppure se l'unico modo per avere quei tipo di controlli è la tastiera...


      La verità è che vorrei il Granmother ma non me lo posso permettere :) ;(
      Probabilmente quello che stai cercando è un arpeggiatore midi.

      Mi viene in mente l'Arpie, però è un kit da assemblare (un po' di tempo fa ci stavo facendo un mezzo pensierino, più per sfizio che per altro, ma ora con la storia del coronavirus chissà se e quando)... Ovviamente serve sempre una tastiera midi o qualche altro dispositivo che mandi all'arpeggiatore le note con cui costruire l'arpeggio.


      Personalmente, ti consiglierei di prendere la KeyStep perché costa poco e ha una buona dotazione come tastiera muta.

      Un punto di forza della KeyStep nel tuo setup potrebbe essere anche la presenza di un'uscita CV aggiuntiva (oltre a pitch e gate) che puoi programmare come modwheel, velocity o aftertouch: dato che il Mother32 ha un'uscita assegnabile che può essere impostata (tra le varie cose) per convertire il control change della modwheel in CV, potresti sfruttare l'uscita CV della KeyStep per la velocity o l'aftertouch, in modo di guadagnare ulteriore espressività...

      Se parliamo dell'arpeggiatore, quello del GrandMother non mi sembra sto granché: magari sono io che non c'ho speso abbastanza tempo, ma l'arpeggiatore della KeyStep mi sembra molto più completo (ha più modalità)... quello del GrandMother è funzionale (e qualche volta lo uso), ma non lo ritengo uno dei punti di forza della macchina (che comunque rimane un bel synth)...


      Poi, a dirla tutta, uso pochissimo l'arpeggiatore della KeyStep (e gli arpeggiatori in generale), mentre ne uso molto di più la funzione di chord memory (ovviamente con dei synth polifonici).
      Il rispetto si costruisce solo insieme.
      Grazie della risposta

      l'Arpie che mi hai linkato sembra davvero un bello sfizio, ma sono ancora indietro per il DIY. Potrei farlo esplodere.
      E poi come hai detto mi servirebbe comunque una tastiera di controllo, credo prenderò la Keystep.

      Vorrei cercare di limitare i pezzi hardware fuori dal rack, per non avere troppa roba in giro (ho ancora il terzo rack completamente vuoto :)
      ma mi sa che è un pezzo necessario. Considerando anche che la parte di editing che faccio in DAW è super asciutta.

      Grazie mille dell'approfondimento che mi hai fatto. :thumbup: