A qualcuno piacerebbe mixare questo brano pop/blues?

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Ciao Mime,
      mi son ritagliato un pomeriggio per fare un mix di massima, di più non ho potuto, i dettagli non ho avuto tempo di curarli, anche perchè non è questo il fine, bensì dare un'idea ed un aiuto a te sul da farsi. Da qui in futuro.

      Ho cercato di favorire gli elementi battenti perchè è l'unico modo per rendere la sezione ritmica di questo multitraccia statico un pò più trascinante.
      In secondo luogo è il genere stesso che richiede una presenza di un mid tendenzialmente portato in avanti, con particolar riferimento allo snare.

      Purtroppo è impossibile ottenere una performance sonica generale oltre un certo livello, perchè con tracce di basso e di batteria così si è costretti a contenere al posto di espandere. Il margine di spinta e tiro del pezzo viene minato pesantemente.

      Le voci non vanno posizionate troppo distanti dalla strumentale, pena accentuare la le lacune già esposte.

      A questo livello si ragiona sul compromesso ma come ho già scritto è possibile ottenere comunque un mix accettabile e ascoltabile.

      Link
      Analog and digital mixing.
      Blues Cave Studio
      Dato che, a quanto ho capito, Mime ha preso negativamente i miei interventi, mi sono unito anche io ai mix. Spero che la cosa possa aiutare a far passare il concetto espresso da me e da altri prima di me.

      Qui la mia versione

      Non amo mettere le mani avanti, ma devo farlo per correttezza...
      Il tempo è stato poco, indicativamente 3 ore, ci sono giuste 3 o 4 automazioni (mentre un brano simile ne richiederebbe infinite) e... il risultato quello che è.

      Spero comunque di aver fatto cosa gradita.
      Giampiero Ulacco
      Mixing Engineer
      Si Pape l'ho presa male, forse troppo, perché hai smontato l'unica mia certezza ovvero che nonostante una realizzazione al limite della decenza ci fosse un idea forte alle spalle, ma io non porto rancore e mi infuoco e raffreddo all'istante. Non vedo l'ora di arrivare a casa ed ascoltare i mix.

      A qualcuno piacerebbe mixare questo brano pop/blues?

      Non ricordo di aver criticato il brano e detto che non ci sia un'idea forte alle spalle. Non l'ho fatto.
      Ho solo parlato di necessità di musicisti per rendere il tutto più musicale e rendere giustizia al brano.
      Direi che sono cose piuttosto diverse :)
      Giampiero Ulacco
      Mixing Engineer
      la cosa interessante di occasioni come questa, oltre a naturalmente poter vedere come ognuno interpreti in maniera del tutto personale gli equilibri delle cose, è anche osservare come a diversi ascoltatori la stessa scelta di mix possa essere fonte di entusiasmo o faccia cagare.
      se vendete il database mi incazzo.
      prima che animi sensibili possano fraintendere, mi riferisco alla mia versione dove al TS è piaciuta la voce e invece ad un altro utente ha fatto l'effetto contrario.
      Non ho sentito mai in studio i mix, nemmeno il mio. Così in cuffia, del mix di Dancock non condivido in particolare il livello del rullante, il mix di Pape ... beh, la potevi usare un poco di compressione per dindirindina! :D Comunque per diletto domani ascolterò in studio.
      se vendete il database mi incazzo.
      Parliamo tecnicamente di mix: l'unico mix degno di questo nome è quello di Dancok.
      Coerente nel dare veridicità al suono (cosa che un mix engineer DEVE sapere tirar fuori anche con tracce di plastica come in questo caso), coerente nella larghezza e nello spessore in TUTTO il fronte sonoro: ragazzi vogliamo parlare del low end degli altri mix? NON ESISTE o è confuso e inconsistente... ma lo sapete che all'estero ci fanno un mazzo così e proprio sul low end c'è la grande differenza!
      E quanto scrivo "coerente".... intendo "coerente" alle produzioni dei giorni d'oggi nel mondo.
      Qui non si tratta di un rullante più alto o una voce più dentro... qui si tratta proprio di SUONO. Nel 2016 un mix necessità di transienti in faccia e di larghezza, di solidità, di realismo. Sono dati oggettivi, tecnici, e che non lasciano spazio al "gusto". Proprio perché stiamo analizzando il lato tecnico del mix.

      Se invece vogliamo parlare di gusto: semplicemente non è possibile parlarne.. perché come già sottolineato da Pape e Dancok non c'è un idea dietro.. o meglio non è stata espressa in questo thread.. ed è un concetto sbagliato a monte. Senza idea iniziale non si può.... INIZIARE.

      Ovviamente pareri personali...
      Ciao,
      Mauro
      "qualsiasi cosa tu faccia...falla con stile" by F. Mercury

      It's not about the equipment, but about what you do with it.

      A qualcuno piacerebbe mixare questo brano pop/blues?

      Rullante un pochino troppo schioppante, il tom può non avere l'importanza data per il tipo di musica e piatto io lo farei suonare un pochino meno. Comunque anche per me il mix di Dancok ha una coerenza maggiore. Il mix di Papedroga troppo spinto per il genere ( staffilate a go go) . Quello di DBarbarulo non l'ho ascoltato.. dico solo la mia ehhhh .
      Aggiungo, un piccolo abuso di ambiente... piccolo però io lo percepisco come abuso.. :)

      Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk Pro

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “mollyer” ().

      I migliori mix sono quelli di Dancok e Pape (in rigoroso ordine alfabetico).
      Due approci diversi.........Pape si sente che è rock, sound più moderno....Lo si sente sulle voci, sul basso, sui tom...........
      Dancok è stato più forse in linea al tipo di brano, con un sound più fine '70 con il lavoro sulle voci, il basso rotondo, e lo snare (che effettivamente è troppo fuori).

      Non è possibile parlare di oggettivo e soggettivo, solo dove fa comodo per difendere il proprio paladino....Siate obiettivi....................

      Dancok ha interpretato meglio il tutto; se tirava fuori un rullante alla Air, un pelo più indietro....................Però la cricca ragazzi è penosa e ancor di più, leggere commenti di dubbia provenienza

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “Nordberg4” ().

      Ho ascoltato 4 mix, qui di seguito le mie impressioni:

      DBarbarulo: è il migliore dei 4, il più controllato, tridimensionale e profondo. Peccato per la voce, che a mio parere è decisamente troppo fuori, il che penalizza quanto ottenuto con gli strumenti.
      Vincente l'idea di relegare la batteria a mero riferimento ritmico, visti i problemi che quella batteria ha e che son stati già discussi.

      Angix: manca la tridimensionalità del mix sopra, è quello più "musicale" dei 4. Le parti aggiunte di violino sono determinanti perché aggiungono movimento.

      Dancock: punta subito tutto sul cavallo sbagliato: la batteria. Peccato, perché i suoni del resto, non sono male. Non sono strepitosi, intendiamoci, ma risultano comunque abbastanza coerenti. Il problema è che la batteria, così processata ed in evidenza, suona ancora più finta penalizzando pesantemente la resa generale.

      Pape: vista probabilmente la qualità dubbia delle tracce di partenza, tenta l'approccio dell'intervento pesante. Gli equilibri ci sono, però per il mio gusto applicare questa metodologia su queste tracce e questo tipo di brano non paga, perché aumenta la percezione della mancanza di emotività nel suonato... in questo caso bisognerebbe cercare di aumentare gli spazi, anziché restringerli.

      My two cents.

      Lat.

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “Lattugo” ().

      Papedrago è il più appariscente della famiglia, quello che sa più di "prodotto". Compressioni e efx a secchiate. Un approccio diametralmente opposto al mio. Dan ha una impostazione più naturale, per me snare (e drums in genere) troppo mbacch e lead vocal un po' magra. Il mio temo sia scuro e un po' "molle", ma ripeto ho perso poco più di mezz'ora e con le cuffie del telefono. Domani chiamo Brauer e mi faccio fare una versione nuova, poi dico che è la mia.
      se vendete il database mi incazzo.
      Non ci sono più le tracce…:-(
      Pro Tools, Studio One Pro, Antelope Orion 32, Urei LA4, Focusrite ISA430 MK2, DBX 160SL, Tascam MX2424, Tascam da78-hr, Drawmer 1968 Mercenary Edition, Drawmer 441, Sommatore MCI R500, TC Electronics Finalizer Plus, Yamaha NS10, Yamaha HS50, Focal CMS 65, Aphex 204 Aural Exciter & Big Bottom, Schoeps CMC6MK2-MK4, Neumann Km184, Aphex 460, Oktava Mk012, Akg 414Tl2, Audix Drum set.