I miei mix

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Di tanto in tanto metterò alcuni dei miei mix/master qui.
      Critiche e consigli sono ben accetti :thumbsup:

      Comincio linkando un paio di brani, di cui uno che avevo già inserito in un altro post così raccolgo tutto qui.

      Brano: The sky
      Compositore: WASN'T ME
      Prodotto, mixato e masterizzato da me.


      Per la produzione erano richiesti suoni un po' retrò, per i quali sono partito affidandomi a emulazione LinnDrum e per il resto mi sono quasi esclusivamente a Surge.
      Nel mix volevamo ottenere un suono principalmente "fat", poca definizione, poche alte.
      Finalizzazione per nulla spinta, siamo intorno ai -10 LUFS.

      Post was edited 1 time, last by “Tony Black” ().

      Brano: Crazy
      Testo: Ryan Cali
      Produttori: Ryan Cali & Loris Mazzeo
      Mixato e masterizzato da me.

      Purtroppo non mi capita di mixare musica hip hop, quindi mi sono divertito a mixare nuovamente questo brano di Ryan Cali di cui è disponibile il multitraccia online.
      Volevo ottenere una cassa molto "gonfia" cercando di evitare di tirar fuori un suono troppo lento o "boomy" e di mixare piatti e soprattutto il clap il più loud possibile, sperando di non sfondare le orecchie a nessuno e in modo che la voce restasse molto avanti.
      Essendo un brano hip hop moderno è secondo me richiesta una buona definizione ma senza esagerare. Il tentativo è stato di cercare un buon compromesso.
      Finalizzato a -10 LUFS.

      Tony Black wrote:

      Brano: Crazy
      Testo: Ryan Cali
      Produttori: Ryan Cali & Loris Mazzeo
      Mixato e masterizzato da me.

      Purtroppo non mi capita di mixare musica hip hop, quindi mi sono divertito a mixare nuovamente questo brano di Ryan Cali di cui è disponibile il multitraccia online.
      Volevo ottenere una cassa molto "gonfia" cercando di evitare di tirar fuori un suono troppo lento o "boomy" e di mixare piatti e soprattutto il clap il più loud possibile, sperando di non sfondare le orecchie a nessuno e in modo che la voce restasse molto avanti.
      Essendo un brano hip hop moderno è secondo me richiesta una buona definizione ma senza esagerare. Il tentativo è stato di cercare un buon compromesso.
      Finalizzato a -10 LUFS.



      ciao, molto bello, ma la prima voce mi pare fin troppo avanti., comunque forse si discosta troppo dal volume della seconda. Potresti dirmi dove trovare il multitraccia? Sono curioso di vedere come sono le tracce vocali. E che cosa usi per fare il mastering?

      Grazie


      @alefunk grazie mille per il feedback! :D

      Il multitraccia lo trovi sul sito Cambridge.
      Per fare mastering sui miei mix uso un limiter. Nello specifico l'Izotope perché ho quello, non per un motivo particolare.
      Il limiter però non lavora, sta li solo in caso passi qualcosa oltre lo zero. Per tirare su il volume "oltre lo zero" se serve uso l'Inflator.
      In nessuno dei due mix qui sopra è stato necessario.

      Tony Black wrote:

      @alefunk grazie mille per il feedback! :D

      Il multitraccia lo trovi sul sito Cambridge.
      Per fare mastering sui miei mix uso un limiter. Nello specifico l'Izotope perché ho quello, non per un motivo particolare.
      Il limiter però non lavora, sta li solo in caso passi qualcosa oltre lo zero. Per tirare su il volume "oltre lo zero" se serve uso l'Inflator.
      In nessuno dei due mix qui sopra è stato necessario.


      Il sito di Cambridge audio? Puoi essere un po' più specifico?


      Un po' di prove di mix su del buon metallo! :D

      Brano: Deny Control
      Band: Darkride
      Prodotto da Dirk Gooding & Carsten Kaiser
      Mixato e masterizzato da me.

      Sul mix rock/metal c'è poco da dire secondo me. O riesci ad essere molto bilanciato oppure...l'hai sbagliato.
      Tra l'altro l'harshness è sempre dietro l'angolo e ITB è ancora peggio.
      Un genere abbastanza difficile ma divertente da mixare.
      Finalizzato a -8 LUFS.

      Fatemi sapere che ne pensate sono sempre a caccia di consigli!
      E per chi è interessato a provare...trovate il multitraccia online.

      Post was edited 1 time, last by “Tony Black” ().

      Evidentemente non ci sono motivi per darti addosso, cosa che noi adoriamo fare! :D
      Non disponendo di ascolti "analitici" non mi sbilancio a dare giudizi, posso solo dire che generalmente riscontro le descrizioni che fai a priori dei brani, e quindi... 'ttappost!
      Ma la cassa sul primo brano non l'avrei messa sotto al rullo, troppa botta (for me)! :thumbup:
      Resistance... is futile. We are KORG, so you'll be synthetized!

      BjHorn wrote:

      Evidentemente non ci sono motivi per darti addosso, cosa che noi adoriamo fare!


      LOL. Apprezzo l'onestà! :D

      Comunque...il fatto che non hai ascolti analitici a mio modesto avviso non ti esclude dal dare giudizi.
      Il mix deve funzionare bene ascoltato da qualsiasi sistema. No excuses.

      E ti ringrazio per il tuo punto di vista anche se nello specifico vorrei rimanessimo sul giudicare i mixaggi.

      BjHorn wrote:

      posso solo dire che generalmente riscontro le descrizioni che fai a priori dei brani, e quindi...


      Motivo per cui credo le eliminerò...non vorrei condizionassero in qualche modo il giudizio.

      Grazie ancora e torna presto da queste parti! :D

      Tony Black wrote:

      Comunque...il fatto che non hai ascolti analitici a mio modesto avviso non ti esclude dal dare giudizi.
      Il mix deve funzionare bene ascoltato da qualsiasi sistema. No excuses.


      Niente scuse! Per "ascolti analitici" oltre alla strumentazione includo anche l'orecchio.
      Sarà che provengo da un mondo (quello classico e successivamente il tradizionale dell'italia meridionale) dove il suono viene costruito dallo strumento e soprattutto dall'esecutore, e dove gli arzigogoli tecnici (comp, eq. e qualsiasi cosa alteri la natura del suono) sono BANDITI, non ho mai sviluppato un orecchio critico per questi aspetti, a parte (ovviamente) gli errori madornali, ma su quelli so buoni tutti! :D

      Per cui mi suona "bene" un pò tutto, e non sono capace di percepire le minuscole sottigliezze (quando presenti e non frutto di pippe mentali...) che un orecchio allenato invece riesce a cogliere.
      Preferisco di gran lunga dedicarmi all'aspetto compositivo/arrangiamento, dove qualcosina la capisco!
      Ho risposto al tuo post anche per "upparlo" e magari incoraggiare l'intervento di gente molto più competente di me! :thumbsup:
      Resistance... is futile. We are KORG, so you'll be synthetized!
      Ciao!
      Ti commento quest'ultima ripromettendomi di ascoltare bene anche le altre.
      In alcuni punti mi sarebbe piaciuto un po' più di riverbero sulla voce, ma può essere questione di gusti e scelte.
      Nella parte più piena forse si sente mancare una maggiore separazione degli strumenti, forse puoi osare di più nei tagli su piano e chitarra per differenziarle maggiormente.
      Per finire, mi manca un pochino di "magia", non saprei nella pratica cosa, ma potrebbe essere una lieve modulazione su un paio di strumenti, oppure un po' di room o meglio ancora un misto di delay cortissimi e lievi per dare un po' di movimento all'insieme.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Widow:
      Sul rullante taglierei un po' di basse, in generale è un pochino troppo presente. In alcuni punti si crea un po' di massa in eccesso tra drum e basso, forse sempre questione di pulizia, o di controllare il basso con un eq dinamico, non saprei esattamente.
      Quel sinth squillante che si sente diverse volte in chiusura del giro di strofa sarebbe un po' meno fastidioso se posizionato "a distanza" ovvero molto bagnato da un bel riverberino e meno presente, per usarlo come effetto di collegamento molto più discreto e non come strumento in prima linea, io me lo immagino così.
      Un trattamento simile riserverei agli strings ma senza esagerare e tenendoli a metà strada, altrimenti è tutto un po' troppo sullo stesso piano.

      Sugar:
      Nella prima parte ci sono degli arpeggi di elettrica che marcano il primo beat (o primo e terzo) di ogni battuta, ne avrei approfittato per metterci molto più riverbero e farli sentire più lontani, sempre allo scopo di tridimensionalità.
      Nei ritornelli sento l'esigenza di aprire di più in side o pannare di più.
      Nei pieni c'è qualcosa di un po' gonfietto tra i 300 e 500hz che sfoltirei.

      Spero di esserti utile :)
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      non è il mio genere pertanto non riesco a dare un giudizio tecnico ... ma suonano tutte bene ... mi piace invece molto blues bastard ... è un bel ensamble di elementi che me la rende piacevole e la riascolto volentieri ...
      ... penso che un sogno così non ritorni mai più !