Costruzione Bass Trap

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Costruzione Bass Trap

      Le bass trap, come si può capire dal nome, servono ad "intrappolare" le basse frequenze, ad evitare che queste rimbombino troppo nella mostra sala ripresa o nella nostra regia. Avere questi due ambienti che suonano nella maniera più neutra possibile è una delle condizioni necessarie per poter riprendere e missare nel migliore dei modi.

      Sono costituite essenzialmente da pannelli di lana vetro sovrapposti fino a raggiungere lo spessore desiderato. L'efficacia di queste trappole dipende principalmente da due fattori: la densità di ogni singolo pannello e lo spessore finale della trappola.



      Io ho creato quattro trappole da 16cm di spessore usando dei pannelli di lana di vetro da 160x40x4 (quindi 4 pannelli a trappola), la densità di ogni pannello è di 15kg/m^3; per la struttura delle trappole ho usato gli angolari per il cartongesso, quelli forati così da poter inserire direttamente i rivetti.

      Di tutto il processo la cosa più noiosa, dati i miei esigui mezzi, è stato il taglio degli angolari. Per ogni trappola va costruito un parallelepipedo che contenga i quattro pannelli di lana vetro.

      Il primo passo è tagliare a misura gli angolari: 4pz da 140cm; 4pz da 60cm; 4pz a 15,5cm.

      Nonostante i pannelli siano da 4cm di spessore è meglio fare lo spessore della struttura 1/2 cm più corto.









      Successivamente bisogna unire i vari pezzi e costruire la struttura. Per il fissaggio ho usato dei rivetti, bisogna solo dotarsi di tanta forza nelle mani.






      Per rivettare i vari pezzi di angolare consiglio di mettere un qualcosa sotto ogni pezzo, così che l'angolare poggi mentre si fa forza con la rivettatrice.


      Io ho usato due listelli di legno appena più corti dei due lati del "rettangolo"





      Ed ecco come si presenta la base della struttura una volta fissate le 4 parti:




      Una volta preparata la "gemella" bisogna rivettare gli angolari:






      Poi basta sovrapporre i pannelli e chiudere il tutto:







      Alla fine dovreste ritrovarvi con delle trappole simili, se sarete più precisi di me (cosa peraltro molto facile) le trappole saranno anche più dritte.





      Fatto questo occorre rivestire le nostre bass trap. Personalmente ho la fortuna di avere un papà che vende anche tessuti, così mi sono fatto dare delle pezze che stazionavano in magazzino da così tanto tempo di aver perso ogni possibilità ci vendita (e infatti basta guardare le fantasie).








      Se avessimo realizzato la struttura in legno sarebbe bastata una sparachiodi per fissare il tessuto, mi sono dovuto adattare con delle semplici spille.





      Il processo è stato molto veloce, l'unico pericolo è quello di pungersi le dita.







      E questo è il risultato finale, ora non resta che posizionarle.



      Spero di essere stato utile, tra un paio di giorni troverete un link alla guida in PDF nella mia firma.

      MODERATORE FUORI SERVIZIO

      Le mie foto

      Dream Theater ha scritto:


      GRANDE! E' veramente una bellissima guida!


      Grazie Dream :)

      MrRed ha scritto:


      Bel lavoro , ma due appunti te li faccio:
      1 non hai messo il cellophane, quando inizieranno a sbriciolarsi ti prederanno polvere di lana di roccia.
      2 Se bagni il tessuto prima di fissarlo, una volta asciugato, te lo trovi più teso.


      È lana di vetro, non lana roccia. si sbriciola lo stesso? Non ho messo il cellophane perché non avendo tagliato i pannelli non ho pensato ce ne fosse bisogno...

      La storia del tessuto bagnato non la sapevo, ottima dritta ;)

      csny85 ha scritto:


      Se posso..Quanto hai speso in tutto per la lana?


      2,45€*16 pannelli, circa 40€
      MODERATORE FUORI SERVIZIO

      Le mie foto

      Ciao Andy, la lana di vetro l'ho presa da le roy merlin, non avevo tempo per cercare altri rivenditori (e magari altri modelli di lana, ma questa funziona piuttosto bene),
      Sul sito la trovi, ogni pannello viene 2,45€. Se vai a prenderla prima di andare fai un colpo di telefono, a me non rispondevano e sono andato alla cieca. Risultato: dei 16 pannelli ne ho trovati 13, gli altri 3 li ho dovuti prendere di
      MODERATORE FUORI SERVIZIO

      Le mie foto

      Ciao Andy, la lana di vetro l'ho presa da le roy merlin, non avevo tempo per cercare altri rivenditori. Sul sito la trovi, come specifiche hai solo la densità ma devo dirti che per quello ceh costa mi trovo abbastanza bene. il suo lavoro lo fa.

      Ti consiglio di fare un colpo di telefono prima di andare: a me non rispondevano e di pannelli ne avevano solo 13, gli altri 3 li ho dsovuyti prendere di quelli che hanno anche uno strato di carta marroncino dietro (nelle foto non si vedono perchè sono al centro dei "panini"). Non cambia nulla, solo che costano 30cent in più e sono poco poco più corti.

      @Mod: potete cancellare il mio post simile a questo? mi è partito invia per sbaglio, infatti è incompleto. Grassie.
      MODERATORE FUORI SERVIZIO

      Le mie foto

      vi espongo un mio dubbio a riguardo...:
      premetto che pure io mi sono dovuto dare al bricolage (divertendomi un sacco) per assemblare il mio studio.ma sulla questione delle basse frequenze mi sono scervellato non poco. I crismi per la costruzione delle trappole per bassi, per quanto ne son io, dovrebbero essere diversi. prima di tutto la costruzione di trappole per bassi unicamente per ASSORBIMENTO del suono ( non per risonanza o altro) sotto i 300 Hz è difficile. in particolare il posizionamento di tali trappole dovrebbe prediligere gli eventuali angoli della stanza da trattare, o sbaglio? angoli dove solitamente risultano intensificarsi le frequenze modali (primo modo), cioè le onde sonore le cui lunghezze d'onda sono nell'ordine delle dimensioni della stanza....(elevate lunghezze d'onda, basse frequenze). Non so se mi sono spiegato bene... inoltre bisognerebbe prevedere un distanziamento adeguato del materiale fonoassorbente dalle pareti della stanza in modo tale da garantire un camera d'aria sufficientemente spaziosa (uguale alla lunghezza d'onda/4 dell'onda sulla quale si vuole centrare la campana di assorbimento) per sfruttare la riflessione del muro nel momento in cui le particelle d'aria hanno la velocità massima all'interno dell'onda sonora stazionaria...in linea teorica.
      "Una ottima registrazione nasce dalla combinazione tra strumentazione di qualità, tecnici in grado di saperne trarre tutto il meglio e musicisti capaci di dare musicalmente il massimo. Ma soprattutto quest'ultima."
      una domanda generica ma, spero, non scontata:

      quale densità deve avere la lana di vetro ideale per bass-trap? pensavo che più fosse densa meglio è, ma ho letto pareri discordanti al riguardo che indicano buona una densità ENTRO i 40/50kg per metro cubo

      grazie!

      fish&chips ha scritto:

      quale densità deve avere la lana di vetro ideale per bass-trap? pensavo che più fosse densa meglio è, ma ho letto pareri discordanti al riguardo che indicano buona una densità ENTRO i 40/50kg per metro cubo
      forse ti posso essere di aiuto fish&chips:
      cito dall' F. Alton Everest (manuale di acustica: chi lo conosce sa che è un bel libro..):
      "...ci si domanda che effetto ha la densità, ovvero la compattezza delle fibre, sul coefficiente di assorbimento sonoro. in altre parole si vuole sapere se il suono è in grado di penetrare negli interstizi della superficie del materiale più duro e a densità maggiore, così come avviene per i materiali meno consistenti....[riferimento a figura]...mostra una differenza minima di coefficiente di assorbimento quando si passa da una densità ad un'altra quattro volte più grande [da 25 a 100 kg/m3]. Per densità molto basse le fibre sono così distanziate che l'assorbimento ne risente negativamente. Nel caso di pannelli compatti la riflessione alla superficie è alta e di conseguenza la penetrazione sonora è bassa"

      quello che evinco io è che solo al di sotto dei 20 kg per m3 si hanno differenze significative nell'assorbimento rispetto a densità maggiori...
      spero di esser stato utile!
      "Una ottima registrazione nasce dalla combinazione tra strumentazione di qualità, tecnici in grado di saperne trarre tutto il meglio e musicisti capaci di dare musicalmente il massimo. Ma soprattutto quest'ultima."
      100Kg/m3 per delle trappole sono un'enormità, sia che si parli di lana di roccia, sia che si parli di lana di vertro....
      il range entro il quale questo materiale lavora bene, è si ampio, ma alzare troppo la densità, ha due grossi problemi:

      1. il costo
      2. la diminuzione della capacità di assorbimento (partendo proprio dalle basse frequenze), soprattutto se gli spessori sono importanti.

      questo perchè a tali densità, i pannelli fungono da "nuove" pareti.

      usate il simulatore della rockwool per rendervene conto e osservate le tabelle sui coefficienti di assorbimento...

      in sostanza, le densità ottimali son sempre quelle....
      15Kg - 30Kg e anche 50Kg vanno benissimo per la lana di vetro
      40Kg - 70Kg per quella di roccia

      verificando però anche l'altro parametro, ovvero la resistività al flusso....
      esistono pannelli di uguale densità ma diversa resistività al flusso, come la rockwool 225 acoustic e la airrock HD, entrambi a 70Kg/m3 ma il primo con resistività doppia rispetto al secondo.

      altra cosa...
      trappole del genere, di 15-20cm possono tranquillamente assorbire ben sotto i 300Hz...
      diciamo che messe nel punto giusto, possono tranquillamente assorbire sotto i 100Hz e far resuscitare valli di frequenze di svariati dB.
      @gobert4.1beta

      esatto! ma quale è il punto giusto per permettere ad un pannello di densità adatta di assorbire al di sotto dei 300 Hz...?

      io la mia idea a riguardo l'ho espressa due messaggi fa. non potrebbe esser sensato?
      "Una ottima registrazione nasce dalla combinazione tra strumentazione di qualità, tecnici in grado di saperne trarre tutto il meglio e musicisti capaci di dare musicalmente il massimo. Ma soprattutto quest'ultima."
      Volevo costruire anche io delle bass trap ma ho letto su internet che la lana di vetro è cancerogena (tipo eternit per intenderci)!!!!!!

      Sapete nulla a riguardo? Ci sono danni per la salute per esposizioni prolungate e durature come in uno studio o una sala prove?

      Graize