808 Fl Studio

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      808 Fl Studio

      Salve ragazzi, sono nuovo in questo forum ed oggi vorrei porvi una domanda riguardo agli 808.
      Ho iniziato a fare strumentali Trap 8 mesi fa all’incirca e sono autodidatta quindi tutto quello che so l’ho imparato facendo esperienza, e devo dire che la parte pratica ci sta, ma manca la teoria musicale purtroppo.
      Riesco a creare melodie, che mi piacciono anche, il lavoro che svolgo mi da soddisfazione il piu delle volte, ma c’è un problema. ora vi spiego. Quando creo una strumentale parto dalla melodia e poi proseguo per creare tutto il resto. Quando arrivo agli 808 o semplicemente alla parte del basso mi blocco. Il mio cervello smette di elaborare.
      Riesco a Percepire la nota che devo usare, ma poi quando vado a lavorarci su fl studio
      non riesco mai ad indovinarla, oppure non trovo un 808 che stia bene con quella strumentale.
      Ora capisco che mi manca la parte teorica
      ma possibile che riesco a fare delle melodie orecchiabili, e poi quando arrivo agli 808 non so che fare o come usarli?
      il problema è che non riesco ne a trovare l’ottava giusta ne a trovarne la nota giusta.
      Avete qualche consiglio da darmi a riguardo?
      8|

      grazie in anticipo :* :thumbsup:

      Kaylee :rolleyes:
      Suonerà banale e scontato ma come dice sempre il buon Jerry Scotti al milionario "attenzione, quasi sempre la risposta è nella domanda", se ti sei accorto che quello che ti manca è la teoria, non ti servono trucchetti per aggirarla ma la teoria stessa.

      Stupidate aparte, iscriviti a qualche corso magari di pianoforte, ti aiuterebbe oltre allo sviluppo armonico anche a quello melodico, se poi dici che ti viene abbastanza naturale la melodia sarà solo un valore aggiunto!

      Anche perchè darti consigli così su come trovare la nota giusta diventa solo un escamotage (si scriverà poi così?) che ti aiuta i primi tempi e ti lega le mani nel futuro!

      Detto ciò il mio consiglio (per quel che può valere) è di studiare!
      studiare fa bene a tutti e non ti ripeterò il consiglio...
      Aggiungo magari che potresti cercare di suonare sopra ad altri pezzi per familiarizzare con le parti di basso... e se proprio hai difficoltà a sentire le note giuste sulle frequenze basse suona la parte un paio di ottave sopra e poi la sposti.
      Paolo Piovesan
      “I’ve certainly spent many hours with finicky artists trying different vocal mics, all of which sound remarkably similar, and all I have to say is that I felt it was a waste of time.”
      – Alan Parsons
      Vi ringrazio per la risposta. Mi chiedo perché il basso sia difficile da utilizzare. Almeno per me. Ultimamente sto facendo migliorie e riesco a vederlo ma la parte del basso per me è sempre quella più complicata. È soggettiva la cosa?
      alla fine si, studiare è la soluzione migliore...
      Incrementare solo la parte pratica fa male.

      Grazie ancora
      Piuttosto che un qualunque corso di pianoforte classico, sarebbe molto più utile un corso di piano jazz: lì capisci veramente la musica! Per improvvisare devi sapere bene quello che fai...
      Anche questo è molto interessante, seppure sia in inglese:
      en.audiofanzine.com/music-theo…starts-with-12-notes.html
      Gianluca
      Youtube: goo.gl/522kv4

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “Datman” ().