Plagio, citazione... o famo finta de niente?

This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

    Plagio, citazione... o famo finta de niente?

    Come ve la spiegate la faccenda (non ancora messa in risalto a dire il vero...) sulla "strana" coincidenza (in realtà sono IDENTICHE) tra la parte strumentale del brano di Cristicchi a sanremo, e la colonna sonora del film "Risvegli" (Awakenings), scritta da Randy Newman?
    Plagio?
    Citazione?
    Famo finta de niente?
    Resistance... is futile. We are KORG, so you'll be synthetized!
    Lo stesso Ciro Caravano dice:
    (...) solo la parte strumentale della canzone.
    Tecnicamente non è un plagio perché,
    per il diritto in materia di musica (solo da queste parti),
    l'orchestrazione e l'arrangiamento non danno diritti, né doveri: non esistono!

    Una certa tolleranza deve essere prevista, altrimenti diventerebbe impossibile comporre "nuova" musica.,. :)
    Gianluca
    Youtube: goo.gl/522kv4
    Mmmmmmhh tolleranza sì, ma entro certi limiti.
    E' vero che si tratta dell'arrangiamento, ma parliamo di un motivo / riff importante e molto riconoscibile.
    Allora potrei copiare il riff di Slash all'inizio di "Sweet child of mine" oppure quello che apre "balliamo sul mondo" del Liga, e chissà quanti altri, tanto è arrangiamento, no?
    E intere colonne sonore, motivi storici di Hans Zimmer o Morricone? Non è forse arrangiamento?
    La marcia di Star Wars dove la mettiamo?
    Mi pare strano...
    Siamo tutti sulla stessa Bark.

    Datman ha scritto:

    Una certa tolleranza deve essere prevista, altrimenti diventerebbe impossibile comporre "nuova" musica.,.


    Altro che tolleranza, stessa tonalità, stessi accenti, stesso carattere. Cambia giusto un paio di note sul finale della frase!
    Capirei molto di più se l'autore ammettesse di aver fatto un plagio a sua insaputa, ovvero che non si sia accorto che quello che pensava fosse farina del proprio sacco in realtà l'aveva già ascoltato ma senza ricordarlo.
    A me è successo... composi un valzer (per diletto) che pensavo fosse "mio mio", invece ricalcava quasi esattamente il tema dei cartoni dei simpson, che non ho mai seguito, ma non posso escludere di averlo ascoltato prima che me lo facessero notare! CAPTA! :D
    Resistance... is futile. We are KORG, so you'll be synthetized!
    Non c'è una norma precisa, come un tempo massimo o un certo numero di battute o di note che possono essere prese da un brano e riutilizzate liberamente? Ad esempio non si può accusare di plagio chi utilizza la stessa sequenza II-V-I o gli stessi tre accordi o la stessa sequenza di quattro o cinque note di un altro brano... Qual è il limite?...
    Gianluca
    Youtube: goo.gl/522kv4
    Io sapevo di 7 note consecutive.
    Riguardo le progressioni di accordi invece no, quello sì che è arrangiamento e non conta, altrimenti sarebbe tutto un plagio.
    Ma una precisa melodia come quella del caso in discussione non può essere considerato arrangiamento, è un'aria che in un caso è stata usata come riff (Cristicchi) mentre nell'altro caso è un motivo portante della colonna sonora.
    Siamo tutti sulla stessa Bark.
    Forse proprio questa è la differenza: è stata presa solo una piccola parte del motivo portante della colonna sonora. Potrebbe aver chiesto l'autorizzazione a chi ne detiene i diritti, che potrebbe anche trarre vantaggio dal fatto che chi ascolta quel brano si ricorda qualcosa, va a cercare e trova la colonna sonora che lo soddisfa ancora di più! :)
    Gianluca
    Youtube: goo.gl/522kv4
    Sì certo in questo caso sarebbe tutto regolare, però le citazioni andrebbero anche dichiarate (al pubblico intendo), sarei curioso di sapere, giusto per la cronaca, se è citazione non dichiarata oppure note arraffate, e in una sequenza abbastanza lunga che a quanto ne sapevano basterebbero per la configurazione del plagio.
    Siamo tutti sulla stessa Bark.