Uso musiche per pochi secondi: si paga?

This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

    Uso musiche per pochi secondi: si paga?

    Dovrei usare delle musiche famose in un cortometraggio, ciascuna per pochi secondi (tipo una scena in auto con l'autoradio, un portinaio che ascolta in sottofondo, ecc.).
    Mi chiedevo se c'è ufficialmente un numero di secondi sotto il quale è consentito l'utilizzo di qualsiasi brano senza pagare diritti.
    Eventualmente una regola che sia riconosciuta anche all'estero, visto che il lavoro potrebbe partecipare a festival fuori confine.
    Siamo tutti sulla stessa Bark.
    A meno che non ti butti sulle licenze Creative Commons, o su una musica per la quale sono scaduti i diritti d'autore (70 anni dalla morte dell'autore) sei sempre passibile di "copyright infringement"...

    Poi c'è il fair use...

    The Copyright Act CriteriaThe measures against which use of a work may be deemed fair are:

    The purpose of use: Commercial, for-profit use is not fair use, while commentary or criticism may be.

    The nature of the work: Quoting factual work, such as a history book, for example, may be fair use. Since music is interpretive, it's more likely to be protected.

    The amount of use: This is where the 30-second rule is debunked. Small portions of a work may be permitted as fair use, while the entire work is not. However, there are no specific guidelines for infringement.

    Market effects: If your use interferes with the marketability of the original work, you'd likely be ruled against in a fair use claim. While it could be argued that a fair use criticism might decrease sales and affect the market value of the original, this criteria looks for fair use becoming a replacement for the original work.

    Però se il corto avrà poi un risvolto commerciale( TE LO AUGURO!) IL fAIR uSE VA A FARSI BENEDIRE

    Fab4 wrote:

    The amount of use: This is where the 30-second rule is debunked. Small portions of a work may be permitted as fair use, while the entire work is not. However, there are no specific guidelines for infringement.


    Questa frase purtroppo dice tutto e niente, letteralmente: "La quantità di utilizzo: è qui che viene sfatata la regola di 30 secondi. Piccole porzioni di un'opera possono essere consentite come fair use, mentre l'intera opera non lo è. Tuttavia, non esistono linee guida specifiche per la violazione."
    Insomma la regola dei 30 secondi viene sfatata o no? E' chiaro che l'intera opera non è utilizzabile, altrimenti non staremmo a parlare dei 30 secondi, ma quelli almeno sono utilizzabili o no? A me ne bastano anche 10, saranno considerati "piccole porzioni?"
    Ma poi la chiusura che "Tuttavia non esistono linee guida specifiche per la violazione" cosa mi dovrebbe significare? Che posso fare come mi pare tanto nessuno sa quale sia esattamente il divieto?

    L'uso commerciale è raro ma possibile, nel senso che un cortometraggio è fine a se stesso e chi ci lavora viene pagato con i fondi racimolati per farlo. Non si vende e non si proietta a pagamento, ma certi casi puà capitare che una rete ti paghi qualcosina per trasmetterlo, o cose del genere.
    Siamo tutti sulla stessa Bark.
    Mah guarda per quello non avrei difficoltà, è che il regista forse aveva in mente di metterci qualcosa di verosimile in una sorta di zapping tra frequenze radio, quindi proprio una roba rapidissima, e ci interrogavamo su questa "convenzione" dei pochi secondi perché comunque per il suo mestiere può essere una cosa ricorrente e utile.
    Peccato se le regole sono così nebulose, perché non fanno che limitare lavori dove non c'è chissà quale sfruttamento di un brano, ma solo un accenno appena riconoscibile.
    Siamo tutti sulla stessa Bark.