corso di mix: racconti, commenti, foto

This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

    teeto doveva guadagnarsi un nuovo avatar feegheesseemo, ma mi sfuggiva sempre e non sono riuscito a fare la foto necessaria.
    Motu 896 mk3 - Adam A7 - Chameleon 7622 - SE4400 - HST11A - Oktava MK012 - Behringer BCF2000 - M-Audio Axiom 25
    un grazie a teeto e mattia e a tutti quelli che si sono sbattuti per rendere queste 2 giornate possibili...

    che dire...ho affrontato il corso con molto timore reverenziale essendo un principiante totale e con solo 3 ore di sonno sulle spalle in entrambe le 2 giornate, ma posso dire di essere cmq molto soddisfatto del risultato...

    era tutto talmente interessante che la curiosità e la "sete" di apprendere ha avuto il sopravvento sulla stanchezza. Ho imparato un sacco di cose che non avrei mai imparato ne da solo ne cercando su internet ne chiedendo a chi ne sa piu di me...

    il corso è stato organizzato in maniera impeccabile e direi che l'arma vincente è stata proprio quella di insegnare come iimpostare un flusso lineare di mixaggio senza dogmi, leggi assolute o altro di questo genere.
    Ed era proprio quello che mi serviva, darer un ordine ben preciso e razionale alle cose che vanno cmq assolutamente fatte lasciando cmq lo spazio ai propri gusti, ai propri metodi, ai propri metodi di lavorare (ITB o analogico, plugins o outboard, ecc...).
    Il che non vuol dire sapere mixare come un pro; ma sapere come lavora un pro, perchè il pro lavora in un certo modo, perchè è importante tutta una serie di operazione che cmq solitamente non si ritengono importanti ma che invece alla luce del risultato finale sono assolutamente fondamentali.
    Sicuramente approccerò il missaggio in una maniera del tutto diversa, e invece di fare 100 cose perchè le fanno tutti o perchè mi è stato consigliato di farle, partirò col fare quella decina di step che ci è stato insegnato essere essenziale per avere un buon risultato avendo cmq l'esatta cognizione di quello che si sta facendo e del perchè lo si sta facendo.

    Il giudizio è altamente positivo e consiglio a tutti gli interessati, se ce ne sarà un altro, di farlo. Stasera inizio tra l'altro il corso al fonoprint e sono sicuro che tantissime cose di quelle che abbiamo affrontato in questi 2 giorni mi saranno utilissime a fruire meglio anche di questo corso.
    "I dischi sono i nostri libri di testo." M.BIANCANI

    myspace

    facebook
    Originally posted by zigna
    un grazie a teeto e mattia e a tutti quelli che si sono sbattuti per rendere queste 2 giornate possibili...

    che dire...ho affrontato il corso con molto timore reverenziale essendo un principiante totale e con solo 3 ore di sonno sulle spalle in entrambe le 2 giornate, ma posso dire di essere cmq molto soddisfatto del risultato...

    era tutto talmente interessante che la curiosità e la "sete" di apprendere ha avuto il sopravvento sulla stanchezza. Ho imparato un sacco di cose che non avrei mai imparato ne da solo ne cercando su internet ne chiedendo a chi ne sa piu di me...

    il corso è stato organizzato in maniera impeccabile e direi che l'arma vincente è stata proprio quella di insegnare come iimpostare un flusso lineare di mixaggio senza dogmi, leggi assolute o altro di questo genere.
    Ed era proprio quello che mi serviva, darer un ordine ben preciso e razionale alle cose che vanno cmq assolutamente fatte lasciando cmq lo spazio ai propri gusti, ai propri metodi, ai propri metodi di lavorare (ITB o analogico, plugins o outboard, ecc...).
    Il che non vuol dire sapere mixare come un pro; ma sapere come lavora un pro, perchè il pro lavora in un certo modo, perchè è importante tutta una serie di operazione che cmq solitamente non si ritengono importanti ma che invece alla luce del risultato finale sono assolutamente fondamentali.
    Sicuramente approccerò il missaggio in una maniera del tutto diversa, e invece di fare 100 cose perchè le fanno tutti o perchè mi è stato consigliato di farle, partirò col fare quella decina di step che ci è stato insegnato essere essenziale per avere un buon risultato avendo cmq l'esatta cognizione di quello che si sta facendo e del perchè lo si sta facendo.

    Il giudizio è altamente positivo e consiglio a tutti gli interessati, se ce ne sarà un altro, di farlo. Stasera inizio tra l'altro il corso al fonoprint e sono sicuro che tantissime cose di quelle che abbiamo affrontato in questi 2 giorni mi saranno utilissime a fruire meglio anche di questo corso.


    Sapessi questo che dici come mi scombussola!!
    Era meglio che partivo e venivo pure io..
    Però....

    Originally posted by Arus
    @smallstudio: mi tocca risponderti sul vago che: aspetta e vedrai. teeto ha parlato di alcuni progetti in via di sviluppo, ma non possiamo dire di più.
    credo che ne saremo tutti soddisfatti.


    e questo mi da molte speranze, come sono certo le darà a molti che non c'erano.

    Grazie a tutti per raccontarci.....

    Ciao
    Viky
    Il mio "PiccoloStudio" dove la cosa più importante è la tua musica

    Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “smallstudio” ().

    del corso al fonoprint ne abbiamo parlato ieri a tavola io e te, e mi aspetto un'adeguata recensione in merito. :smoky:
    Motu 896 mk3 - Adam A7 - Chameleon 7622 - SE4400 - HST11A - Oktava MK012 - Behringer BCF2000 - M-Audio Axiom 25
    Eccoci qui. :D

    Bene, ragazzi, il corso siamo riusciti a farlo, e dai primi commenti mi sembra che siano stati apprezzati i contenuti, il programma e tutto il resto. . .

    Personalmente posso affermare che per me è stata una bellissima esperienza, sia tecnica, sia umana. E' bello potere confrontarsi in tempo reale ascoltando insieme a voi un settaggio di compressione estremo e trovare che all'unanimità tutti mi indicano più o meno lo stesso valore in millisecondi... Bene. :applauso:

    Vuole dire che più o meno la tecnica funziona :prrr: , ma che soprattutto forse è possibile unire con una certa efficacia la teoria alla pratica, la macchina (qualunque essa sia) all'orecchio, il tutto in un'ambiente rilassato ma pure stimolante, con o senza Red Bull. :D

    Senza fronzoli, provando ad andare direttamente al punto...


    Provando in maniera ambiziosa a potere fare coesistere nello stesso corso sia tecnici con pochissima esperienza, sia tecnici con pratica professionale consolidata...

    Spero possiate capire nel profondo e apprezzare in pieno tutto quello che è stato detto e mostrato nel corso "A" provando il flusso del mix un poco alla volta, nella vostra stanza, senza scardinare il vostro normale flusso di lavoro, bensì potendo integrare, un po' alla volta, quello che ritenete possa "funzionare" tra le diverse tecniche spiegate nel flusso tipico del mix inglese, con le uniche due ormai note "regole":

    NON ESISTONO REGOLE (se sai cosa stai facendo...)
    NON OSSESSIONARTI (ogni cosa un po' alla volta, e vedrai che a poco a poco tutto torna...)

    ---------------------------------------

    Per dare ulteriore ordine all'effettivo bombardamento di informazioni pratico-operative sul mix di questa full-immersion di due giorni, ricordo che A TUTTI I PARTECIPANTI AL CORSO VERRA' INVIATO via mail un lungo documento in pdf (TeetoDispensa) in cui verranno riassunte tutte le fasi del corso, giorno per giorno, dall'introduzione alle versioni del mixdown, provando pure a inserire qualche "chicca" in più. Flusso. Tecnica. Spiegazioni. Valori di riferimento senza preset & ossessioni.

    Sulla discussione specifica in questo forum dei temi tecnici mostrati, vi prego di pazientare ancora un po'. Stiamo organizzando qualcosa di specifico e fatto bene, come ci piace. Se ci date un po' di tempo (pochi giorni) sarà possibile procedere con ordine e divertimento definendo più o meno ogni tecnica o particolare. :D

    ---------------------------------------

    Ringraziamenti:

    1) Ringrazio tutti i ragazzi che sono venuti, anche da lontano, al corso ! :meta:

    Spero di avere ripagato il vostro impegno con tutta una serie di informazioni mirate e date in base a un preciso ordine mentale.

    Spero che queste informazioni possano più o meno ispirarvi e/o trovare un piccolo posto nel vostro mix e nel vostro normale flusso di lavoro.

    In questo corso "A", se sono riuscito solamente a farvi venire un dubbio, o a stimolarvi su un certo aspetto di un EQ, di un compressore, del livello del fader nel mix all'americana... bene, allora sono riuscito nel mio intento... e posso solo essere contento.
    Grazie e BUON MIX.


    2) Ringrazio Benny, titolare dello studio in cui abbiamo tenuto il corso. Ha fatto in modo che tutto si svolgesse bene, con semplicità, andando al sodo, senza tanti fronzoli. Ha permesso a me di entrargli nello studio con un sacco di roba, e gli ho pure fatto tenere spento il LARC del Lexicon... Che pazienza... Un sant'uomo. :D

    Un po' di fortuna e un po' di preparazione hanno fatto in modo che tecnicamente riuscissimo più o meno a gestire due proiettori, un mixer, un controller, due computer... Questo ci ha permesso di procedere in base a un certo programma. Spero che il comfort degli intervenuti, a cui personalmente tenevo un sacco, sia stato positivo.

    Lo ringrazio anche per averci ben consigliato il B&B per il pernottamento. Io personalmente mi sono trovato molto bene, con rapporto q/p ottimo. Spero lo stesso per tutti gli altri.


    3) Ringrazio Lorenzo Mr. Gasparazzo per avere reso possibile che la nostra vecchia idea della visita tecnica+cena all'Esagono Recording Studio alla fine sia diventata realtà.

    E' stato molto bello, credo per molti emozionante.

    Nello specifico ringrazio la crew dello studio: ci siamo trovati benissimo anche dialetticamente... siamo riusciti anche a "spiegare" un po' lo studio...

    Per quanto mi riguarda, poi, il fatto di potere rivedere la vecchia "stufa" (EMT 250) dietro a quell'Araba Fenice di banco Calrec... insieme al vecchio Urei 1176, il Sony 3348 digitale insieme all'Otari analogico... mi ha commosso, sigh... non potete capire... :D


    4) Ringrazio poi in particolare:

    - Questo forum, (UAR), per avermi dato la possibilità di interagire per anni con tanti avatar e nickname che in questa occasione sono diventati miracolosamente persone in carne ed ossa.

    Grazie ai moderatori e al Grande Capo che hanno concesso liberamente, senza neppure essere stati interpellati, questo spazio in Bourbon Street per potere organizzare UN CORSO DIDATTICO E DI DIFFUSIONE DELLA CULTURA DEL MIX E DEL RECORDING.
    Grazie alle pagine del forum è stato possibile organizzare il corso, confrontarsi con gli interessati, dare le comunicazioni ufficiali, fare le iscrizioni, eccetera. Grazie UAR.

    - Roberto Roccia poiché per tutto il corso, con spirito, si è prestato al gioco e al TeetoMartello. La tua simpatia e competenza ci ha permesso di intavolare dei discorsi credo molto interessanti. Saluto con piacere tutto il team Digital Performer con cui ci siamo pure confrontati parlando un po' di qualche tecnica di registrazione e dell'influenza della registrazione e dell'editing sul mix. Grazie, ragazzi.

    - Il mio assistente Mattia, che è un ragazzo di talento e pieno di entusiasmo. Mi hai aiutato grandemente nell'organizzazione e nella logistica, e sopratutto nel secondo giorno del corso sei intervenuto molto bene provando a unire alle mie spiegazioni la tua esperienza personale, "tricky", di tutti i giorni, facendo percepire bene la profondità del tuo percorso di apprendimento. Si capisce che anche tu sei ormai un bel drogato del mix. Accidenti. :D Grazie Mattia.

    - Il mio chirurgo plastico, che finalmente mi ha concesso un appuntamento per potere ovviare AL PIU' PRESTO alla mia scarsissima fotogenia... Ah a proposito, belle le foto !

    Ma non ce n'è una almeno UN PO' decente del sottoscritto ? :D

    In ogni caso, @djfolder: dal vivo non sono come nelle foto... sono molto più feego, mi trasformo e nei corsi B e C ho un mantello nero con una T dietro, fidati... :D


    Grazie ancora a tutti. Sono felice di essere riuscito a fare questa esperienza. Un conto è operare didatticamente nel proprio studio con 2-3 persone, e un conto è avere la possibilità di averne davanti tante in un corso del genere, ognuna col proprio cervello e la propria esperienza. Avete fatto delle domande intelligenti e siete stati molto gentili.

    Motto del corso... : "Problemi ? Zero!".

    :lolli: :lolli: :lolli: :lolli:


    8) Teetoleevio
    Produrre o mixare un brano in una stanza non trattata acusticamente equivale a correre di notte in autostrada a fari spenti: non vedi un razzo. :D
    Non è colpa tua, è che semplicemente non senti bene quello che stai facendo, anche se hai 10 Distressor. TRATTA LA TUA STANZA ! Dai retta a zio Teeto !

    Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “teetoleevio” ().

    scusatemi se faccio questa domanda inutile ma la mia memoria ogni tanto fa dei brutti scherzi :durbans: :durbans:

    qualcuno mi puo dire come si chiamava quell eq free spettacolare per lavorare sulle armoniche degli strumenti??

    grazie mille
    Jonny/MathLab Recording Studio
    "Artist Production" - "Recording,Mix&Mastering"
    Originally posted by jomaz
    qualcuno mi puo dire come si chiamava quell eq free spettacolare per lavorare sulle armoniche degli strumenti??

    grazie mille


    Ehm... Jomaz... Quello spettacolare EQ non è free... :D

    Si chiama EQIUM di Elemental Audio. C'è anche la versione recente, identica, ma più costosa, di Roger Nichols.


    8) Teetoleevio
    Produrre o mixare un brano in una stanza non trattata acusticamente equivale a correre di notte in autostrada a fari spenti: non vedi un razzo. :D
    Non è colpa tua, è che semplicemente non senti bene quello che stai facendo, anche se hai 10 Distressor. TRATTA LA TUA STANZA ! Dai retta a zio Teeto !
    un grazie a teeto, mattia, gasparazzo, benny e a tutti quelli che hanno fatto domande, perché hanno portato sempre ad ottimi approfondimenti.

    sono felice perchè oggi posso dire di avere "toccato con mano" un metodo professionale col quale affrontare un qualsiasi mix!
    e spero ovviamente di riuscire ad applicarlo a dovere!

    spero si facciano anche i corsi B e C...
    ma nel frattempo ho già tanto da studiare dopo questo corso A!!!

    grazie di nuovo a tutti...

    ciao
    devis
    Che bello leggere tutte ste belle cose... sarei voluto esserci anche io ma è davvero un periodo proibitivo e disguidi in famiglia mi hanno tnuto lontano..

    però sono felicissimo di frequentare uno dei corsi che tiene teeto qui a Milano :D :D
    non vedo l'ora!!!!! :lolli:
    Leggendo questo thread dal punto di vista di chi, come me, non ha potuto essere presente, si ricava sicuramente una conclusione:

    GRANDE AMMIRAZIONE E STIMA per TEETO, forse tra i pochi che divulgano il loro sapere con grande senso di umiltà......


    :applauso: :applauso: :applauso: :applauso: :applauso: :applauso: :applauso:
    Sono un portatore sano di ignoranza.
    Motu 828MKII+ultralite; MPX1, VoiceWorkplus; UA SOLO610, SixQ; Apex460, SE4400A; ADAM A7, K240S, Liquid Mix; Yamaha S90ES e Motif Rack ES, Roland XV5080 e Fantom XR, GEM RP-X; Acuna88.
    Non vorrei dilungarmi ancora sui compliment a Teeto, Mattia, Benny e Gasparazzo, sul solido contributo tecnico di Roberto Roccia e sui confronti fra i vari ragù di salsiccia (anche perchè è inutile. Tutto ottimo)!!

    Spendo invece due parole per dire a chi, secondo me, è indirizzato un corso come questo:

    A tutti.

    Secondo me chiunque può trarre vantaggio da una situazione simile, ad ogni livello, per tutti i motivi già elencati dagli altri partecipanti.

    Io personalmente mi sono avvicinato alla cosa cercando di essere il più umile possibile, anche se misso da parecchi anni. In fondo se non avessi altro da imparare i miei mix suonerebbero :)

    In più il confronto con gli altri partecipanti, fra i rappresentanti di tanti generi diversi, mette in luce punti di vista molto diversi, a cui secondo me molta gente che non aveva lavorato altro che sul proprio materiale non aveva neppure pensato.

    Quindi gente, se potete non fatevi scappare simili opportunità.

    P.S., considerando la velocità con cui la gente correva a fumare durante i break siamo giunti alla conclusione che l'hardware smoke-free non esiste :smoky: :smoky: :smoky:
    Cracker
    Contatti - LEGENDS - How It's Made

    "Non sono mica un BINGOPALLINO qualunque..." (Cit.)
    Originally posted by Cracker

    P.S., considerando la velocità con cui la gente correva a fumare durante i break siamo giunti alla conclusione che l'hardware smoke-free non esiste :smoky: :smoky: :smoky:


    concordo in pieno!!!!!!! anzi sai che ti dico :boingo: :boingo: :boingo: :boingo:
    My Space

    Eit

    "The miracle of love comes your way again"
    dimenticavo un'altra lezione importantissima:

    FATE SEMPRE IL BACKUP!!!!!!!!! che se poi mi torna un vostro HD in assistenza vi uccido. X( :lolli:
    Motu 896 mk3 - Adam A7 - Chameleon 7622 - SE4400 - HST11A - Oktava MK012 - Behringer BCF2000 - M-Audio Axiom 25
    Originally posted by digi-m
    della serie aspettando il teeto tour italiano :D

    prossima tappa per il centro italia (gia prenotato, pronto a mandare la mail di conferma :lolli:): roma o pescara

    terza ed ultima tappa per il sud italia: TBA


    si puo fare? :D



    è una provocazione, un auspicio o è reale?? :D
    purtoppo ho dovuto saltare il corso, farlo nel centro Italia sarebbe per me perfetto - Pescara una manna dal cielo!!! -
    [Piero Angela MODE ON]
    "Nel giugno del 2008, l'autorità olandese per la misurazione del territorio (Dutch Land Measurement Authority), Kadaster ha calcolato il centro di ogni paese europeo utilizzando il software "ESRI and Safe". Tali recenti studi hanno localizzato il centro esatto dell'Italia in un'area industriale sita in Fontanelle di Bardano, e più precisamente alle coordinate 12.0809380292276 42.744388161339. "
    [Piero Angela MODE OFF]

    Con questi dati potrei suggerire di tenere i prossimi corsi in uno studio attrezzato relativamente vicino a questa locazione, quale ad esempio il Mulino Recording Studio di Acquapendente (VT)

    Non me ne voglia Arus che sta a TV !

    (Poi a me va bene anche al Joy, di nuovo :mavieni:)
    Hal 9001 = Hal9000 col BIOS aggiornato!

    Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “Hal9001” ().

    nooooooooo sempre più strada da fare!!!! dream si suicida da Belluno. :sbonk:

    regà, per corsi B e C c'è tempo... vediamo di applicare un pò ciò che abbiamo sentito in questo weekend.
    per replicare il corso A dovete sentire teeto, e sopratutto trovare un'altra ventina di persone. perchè come abbiamo visto non è facile.
    Motu 896 mk3 - Adam A7 - Chameleon 7622 - SE4400 - HST11A - Oktava MK012 - Behringer BCF2000 - M-Audio Axiom 25