E Alitalia se ne va

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      il mio es. parla di una trattativa...

      RAR mister prezzi è stato creato con l'ultima finanziaria... :acc:

      e poi ti ripeto perchè sono del ramo...

      la finanza non può intervenire ne modo più assoluto sui prezzi ne può andare in un negozio e dirgli di contenere i prezzi..

      come per alitalia quando siamo entrati nella zona euro e ripeto che tutti state intervenendo sul fatto di dire l'italia doveva entrare....ma anche fabioperso lo dice...il fatto e come ci dovevamo entrare...

      il cambio si poteva fare a 1600 circa anzichè 1900 lire circa e questo è stato appurato da uno studio dell'università la bocconi di milano.

      ora questo es. che c'entra con il thread...

      c'entra perchè è un'es..per far capire che in una trattativa si tratta e non si accettano tutte le condizioni se no è una svendita...

      the clown non prendo neanche in considerazione il tuo intervento...vorrei solo capire da dove le cacci fuori ste cose..
      :dj2:
      odio le parole e la teoria
      amo la psichedelica
      :]my soundclick :]
      Originally posted by Bluesdriver
      basta parlare di europ, non è argomento del thread.

      basta queste mezze polemichette mezze personali,
      non gkli ne frega niente a nessuno.



      Tu metti la questione come esistessero delle parti sociali, un governo e delle aziende con la possibilità autonoma di prender posto al gioco... il gioco coi dadi truccati.

      Che cosa ti dovrei spiegare?

      Forse che Alitalia ha 1,2 miliardi di indebitamento netto?

      O forse che Airfrance a 2,47 miliardi di indebitamento netto?

      E ti spiego che c'è un ufficio che decide se sul debito le due società devono pagare l'1%, il 5% o il 10% di interesse?

      Interessi finanziari = costi.

      Allora chi decide quanto vale, quando si vende, a chi e con cosa, se c'è utile d'esercizio o perdita d'esercizio?

      I numeri parlano chiaro... in uno stato economico normale sarebbe Alitalia a comprare Airfrance, non il contrario.

      Misteri tutti da scoprire... :stralol:
      Nella musica del mondo non aspettatevi che io rinunzi alla danza ma, di certo, non ho intenzione di fare la bella del ballo.
      myspace.com/bibuz190683

      Post was edited 2 times, last by “The Clown” ().

      Da non addetto ai lavori, leggendo le risposte ho provato lo stesso smarrimento di tutte le volte che in tv c'è un dibattito economico tra politici e uno dice "il buco c'è" e l'altro "no!", e poi "il buco non c'era" e l'altro, sornione, "c'era, c'era"...

      Allora la metto sul piano dell'immagine e della comunicazione: il marchio resta, bene (sempre che dia un valore aggiunto e non sia come mettere alle Ferrari il marchio Fiat, piuttosto che il contrario). Già che ci siamo, non si poteva presentare tutta la faccenda come una "fusione alla pari", piuttosto che in questo modo triste? Si parla tanto di integrazione europea, la Skoda si è integrata con Wolkswagen, e allora non era proprio possibile presentarla così?

      Credo che la faccenda sia ancora tutta da vedere, nel senso che il risanamento mi para ancora non sia cominciato e, come si sa, in queste cose è meglio ci sia un governo di sinistra, così i sindacati hanno maggiori difficoltà a intervenire in contrasto.

      Riflessione più generale: a volte ho la sensazione che stiamo vivendo un crollo da paese comunista dell'est del periodo '89-'91, però a rate. La si potrebbe vedere come una depilazione integrale fatta con le pinzette... Qui si va nel campo delle pure ipotesi, però il trauma secco, se non uccide, è una bella sveglia e da quel momento in poi le cose possono solo migliorare, come sembra stiano dimostrando le economie di paesi come la Polonia e tutti gli altri. Di fronte al deserto, ci sono stati giovani che si sono rimboccati le maniche, hanno fondato aziende all'avanguardia, per esempio di software audio.
      io dico che la trattativa non si chiude così..

      e non la chiude il governo prodi di certo..

      poi dico che a quanto mi risulta airfrance e klm insieme sono un colosso anzi il colosso europeo..!
      quindi questo buco che vede the clown sarà un'altra premonizione della sua maga..

      detto questo c'è cmq da considerare che se dovesse andare in fumo l'accordo ci sono altre compagnie europee che possono lanciare un'offerta più vantaggiosa...

      e che se è permesso l'aiuto di stato di 300 milioni di euro per far comprare alitalia da airfrance (visto che l'europa non batte ciglio pur essendoci una legge che vieta gli aiuti di stato...)

      sarà permesso anche con una richiesta del nuovo governo all'europa forte della contrattazione scandalosa non portata a termine...e rifiutata...
      in modo da non farla fallire e allungare i tempi per cercare di vendere a migliori condizioni!

      in più bonanni cisl ha alzato la voce oggi dicendo che fatti bene i conti gli esuberi sarebbero 7000! e non più 1600 come con grande falsità argomentava il governo...

      tutto può succedere...
      :dj2:
      odio le parole e la teoria
      amo la psichedelica
      :]my soundclick :]

      Post was edited 1 time, last by “fabioperso80” ().

      Originally posted by fabioperso80


      poi dico che a quanto mi risulta airfrance e klm insieme sono un colosso anzi il colosso europeo..!


      Si, è un colosso del debito, tanto per cambiare, e con alitalia insieme fanno 4 miliardi di euro di debiti. Colossale è l'aggettivo giusto.


      Originally posted by fabioperso80
      quindi questo buco che vede the clown sarà un'altra premonizione della sua maga..



      Si, è una maga che sa leggere un bilancio... pratica oramai andata in disuso.
      Nella musica del mondo non aspettatevi che io rinunzi alla danza ma, di certo, non ho intenzione di fare la bella del ballo.
      myspace.com/bibuz190683

      Post was edited 1 time, last by “The Clown” ().

      io ai francesi venderei tutto :alitalia , pubblica amministrazione , ferrovie, strade, fiumi , mari e monti., giardini pubblici ,poste ,tutto... chissà finalmente riusciremo a prendere un volo in orario

      Post was edited 1 time, last by “SyntaX” ().

      Mi chiedevo se la effettiva gravità di un debito non debba essere calcolata in rapporto al fatturato (se si chiama così) complessivo... Insomma se un privato cittadino ha 200 mila euri di debito sta messo male, se un'azienda grossa riesce a avere la stessa cifra di debito è messa molto bene.
      Quindi, si può paragonare il debito di Alitalia con quello di Airfrance-Klm senza tener conto delle rispettive dimensioni?

      aggiornamento da "Internazionale":

      L'Italia incerta sull'offerta di Air France-Klm

      L'offerta di acquisto della compagnia franco-olnadese Air
      France-Klm per Alitalia ha sollevato più di una perplessità
      in Italia. Il sottosegretario all'economia Alfiero Grandi ha
      spiegato che l'offerta potrebbe essere ancora migliorata:
      “Non vedo alternative a un accordo con Air France, ma credo
      che la proposta francese debba essere rivista e
      perfezionata”.

      Le Figaro, Francia [in francese]

      Post was edited 1 time, last by “Collo” ().

      Originally posted by Collo
      Mi chiedevo se la effettiva gravità...


      Devi renderti conto che il "patrimonio netto" di Alitalia è stimato in 400? milioni di euro.

      Significa che gli azionisti, quelli che, oramai solo nell'immaginario collettivo, sono i "proprietari", stanno rischiando 400? milioni di euro.

      I debitori, invece, rischiano per 1.200 milonio di euro... secondo te, chi è che controlla questa società? Chi può far chiudere la baracca domani mattina? Chi può decidere a chi vendere e a quale prezzo?

      Stessa cosa vale per Air France.
      Nella musica del mondo non aspettatevi che io rinunzi alla danza ma, di certo, non ho intenzione di fare la bella del ballo.
      myspace.com/bibuz190683

      Post was edited 2 times, last by “The Clown” ().

      infatti il patrimonio netto secondo i francesi con la loro offerta è di 138 milioni di euro...

      chi ci perde?

      ci perdono gli azionisti!

      non ci vuole la maga a capire che un'azione che tutt'oggi vale 0,38 euro venduta a 0,099 euro sia una svendita totale di chi vende...

      ma è molto strano il fatto che il governo abbia accellerato per chiudere la trattativa e far crollare oggi le azioni da 0,58 a 0,38...

      chissà tutta sta fretta da cosa è dovuta...

      forse perchè dopo il 31 marzo il governo non ha nemmeno più i poteri che in teoria dovevano essere di ordinaria amministrazione...
      :dj2:
      odio le parole e la teoria
      amo la psichedelica
      :]my soundclick :]
      Originally posted by fabioperso80
      infatti il patrimonio netto secondo i francesi con la loro offerta è di 138 milioni di euro...

      chi ci perde?

      ci perdono gli azionisti!

      non ci vuole la maga a capire che un'azione che tutt'oggi vale 0,38 euro venduta a 0,099 euro sia una svendita totale di chi vende...

      ma è molto strano il fatto che il governo abbia accellerato per chiudere la trattativa e far crollare oggi le azioni da 0,58 a 0,38...

      chissà tutta sta fretta da cosa è dovuta...

      forse perchè dopo il 31 marzo il governo non ha nemmeno più i poteri che in teoria dovevano essere di ordinaria amministrazione...


      A te mancano tutte le nozioni base di qualsiasi cosa sia "mercato finanziario".

      Uno, che quelli come te definirebbero "scellerato", in un altro 3d, ha sottolineato giustamente che se tutti ritirassero le loro "puntate" dalla borsa i valori di tutte le azioni sarebbe 0.

      Parli di "borsa" senza sapere come funziona il giochino.

      Quanto vale alitalia o airfrance? Di sicuro NON QUANTO CAPITALIZZANO IN BORSA.
      Il valore di borsa non è altro che il valore dei "presunti" utili futuri. Il valore di borsa è una speranza.

      Quando parmalat era nel crack le sue azioni valevano 0, quanto le speranze sugli utili, poi le speranze sono aumentate e le azioni son tornate a valere qualcosa. In quel periodo NIENTE di patrimoniale di parmalat si è modificato.


      Il reale valore di alitalia è quello dato dalla vendita dei beni di proprietà, fabbricati, aereomobili, concessioni, avviamento e altro, considerando bene che è un valore incerto visto che è necessaria la controparte compratrice.

      Si può tranquillamente presupporre, che, il valore di Alitalia, visto quanto gliene frega ai compratori di aereomobili vecchi (che già hanno), concessioni (che già hanno) e altre infrastrutture (che si comprano facilmente), visti altresì i DEBITI a dir poco fenomenali, l'incapacità cronica di produrre utili, il valore reale di un'azione Alitalia è 0.

      0.

      0 = debiti più alti di quel che cavi vendendo tutto.

      Hai capito??? è 0.
      Nella musica del mondo non aspettatevi che io rinunzi alla danza ma, di certo, non ho intenzione di fare la bella del ballo.
      myspace.com/bibuz190683

      Post was edited 3 times, last by “The Clown” ().

      ehhh ehhh
      ahhh ahhh
      uhhh uhhh

      che sono?

      niente sono contento che il titolo alitalia in borsa oggi segna +45%

      motivo?

      l'annuncio di una cordata italiana e l'articolo di LE MONDE ( il quale dice che il pur bravo negoziatore SPINETTA stavolta masticherà amaro..) ha spinto il titolo alle stelle...

      oltretutto lufthansa si è fatta finalmente avanti e la cosa non è da poco..
      dato che i tedeschi hanno un sistema multihub che consiste nella suddivisione dei voli in ben TRE (si legge bene?) hub internazionali...

      cosa che in italia ( e in francia ) fa orrore...

      e ovviamente motivo per il quale i sindacati intravedono la luce anche per malpensa...(dove ricordo si prospettavano 2100 esuberi solo per il personale alitalia + 5000 altri esuberi tra i servizi AZ etc.etc.)...

      tornando alla domanda iniziale...

      è un segnale di declino nazionale?

      io rispondo:

      ...DIPENDE...!
      :dj2:
      odio le parole e la teoria
      amo la psichedelica
      :]my soundclick :]

      Post was edited 1 time, last by “fabioperso80” ().

      magna magna de che?
      lo stato vende...
      poi non essere così pessimista..

      che sei come leopardi?

      bisogna essere ottimisti! sempre e cmq..

      stamattina ancora nn mi hanno accreditato lo stipendio...
      e il mese scorso per errore mi hanno tolto 500 euro..
      sono praticamente a zero..

      che cosa dovrei fare?
      mi dovrei ammazzare? dovrei imprecare?
      ma no..sorrido..
      :dj2:
      odio le parole e la teoria
      amo la psichedelica
      :]my soundclick :]
      Di sicuro staremo a vedere, per il momento questo annuncio (che forse dico forse tanto irrealistico non è) mi pare abbia avuto l'effetto di spulciare condizioni migliori dall'offerente francese... Soprattutto per quanto riguarda gli esuberi.
      Altro mega-capitolo da affrontare penso sarebbe proprio quello degli esuberi... Riassumendo: si licenzia per sadismo o poi finisce come il medico pietoso? Detta brutale, non vorrei che ogni esubero non rimosso sia altrettanto peso sulle ali dell'impresa, perché se da una parte non c'è alcun dubbio che vengono prima gli esseri umani (lavoratori salariati, in questo caso), d'altra parte se un'azienda chiude non è un successo per nessuno, in primo luogo per quegli stessi lavoratori.
      :smoky:
      Originally posted by fabioperso80
      magna magna de che?
      lo stato vende...
      poi non essere così pessimista..

      che sei come leopardi?

      bisogna essere ottimisti! sempre e cmq..

      stamattina ancora nn mi hanno accreditato lo stipendio...
      e il mese scorso per errore mi hanno tolto 500 euro..
      sono praticamente a zero..

      che cosa dovrei fare?
      mi dovrei ammazzare? dovrei imprecare?
      ma no..sorrido..


      repubblica.it/2008/03/sezioni/…e/cordata-elettorale.html
      Non discutere mai con un idiota. Prima ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza