520 utenti, 66 iscritti, 454 ospiti

This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

    hhans wrote:

    Soundtek wrote:

    hhans wrote:

    Sono d'accordo con chi dice che dovrebbe essere fatta una maestosa opera di pulizia-riorganizzazione, ma credo che nessuno si possa sobbarcare questo onere se non come lavoro retribuito.
    Concordo fino alla virgola... questo forum ha un potenziale enorme.
    Dalla virgola in poi no perché il punto non è "posso o non posso"... ma "ho voglia o no"


    Certo che c'è anche la componente "ho voglia o no", ma ci vogliono le competenze per decidere cosa buttare nel cestino e cosa tenere a futura memoria, e alla sola idea di incaricare qualcuno di questo compito mostruoso in quanto a mole di lavoro, a me viene in mente solamente che possa essere fatto dietro pagamento. Più che una serie di volontari ci vorrebbe una schiera di santi...


    Sono d'accordo con hhans, e aggiungo che non c'è solo la questione della mole di lavoro iniziale ma diventerebbe anche una responsabilità continuata nel tempo, e la responsabilità non remunerata è sempre monca.

    Secondo me un forum è un forum: una piazza dove chiunque può intervenire e confrontarsi, la qualità dell'informazione si forma (anche) mediante il confronto tra utenze ed esperienze di diverso livello. Tutto può (e deve) esser detto, discusso, contraddetto e... tenuto agli atti.

    Un buon motore di ricerca aiuterebbe, certo, ma più di tanto non penso che allo stato attuale si possa fare.
    Qualcuno ha poi detto: "google può restituire un migliaio di risposte alla tua ricerca, il bravo bibliotecario ti porta il libro giusto" ed è in qualche modo vero. Però anche il bibliotecario non campa d'aria, andrebbe comunque remunerato.

    Se qualcuno sistematicamente produce contenuti, qualcun altro li vaglia, un terzo li pubblica, se ne prende la responsabilità, e li manutiene diventa una struttura didattica, che è una cosa ben diversa dal concetto di "forum".

    Lat.
    Guarda, ho fondato un club automobilistico, siamo un associazione onluns che oggi contiamo più di 50 soci. Il forum ha 70.000 messaggi con 1.000 iscritti. Tutto nato a inizio 2010, ero da solo e da solo ho portato questo club a ciò che è oggi. 2 anni fa abbiamo ufficializzato la cosa con tanto di scrittura privata quindi grazie hai componenti dell'associazione ci siamo espansi ma il cuore pulsante di tutto è il forum. E' li che si trovano e si conoscono la gente.Ho passato notti insonne tra modifiche php, seo, personalizzazioni e ci ho sbattutto la testa per mesi senza vedere un solo centesimo. Cosa mi ha spinto? la passione.

    Quindi un lavoro di questo genere credimi che può farlo chiunque abbia veramente voglia di farlo ;) Forse parliamo di passione estrema vero, ma sempre passione è quindi non vedo il "per forza remunerato".

    Anche perchè si è vero che ci sono più di 1 milione di post in questo forum ma è anche vero che è tutto limitato a marzo 2013 e se voglio trovare post antecedenti questa data devo andare nei profili utente.
    0 istruzione + 0 monitor + VSL = 1 disastro on the road :whistling: soundcloud.com/soundtek-1

    Post was edited 1 time, last by “Soundtek” ().

    Soundtek wrote:

    Guarda, ho fondato un club automobilistico, siamo un associazione onluns che oggi contiamo più di 50 soci. Il forum ha 70.000 messaggi con 1.000 iscritti. Tutto nato a inizio 2010, ero da solo e da solo ho portato questo club a ciò che è oggi. 2 anni fa abbiamo ufficializzato la cosa con tanto di scrittura privata quindi grazie hai componenti dell'associazione ci siamo espansi ma il cuore pulsante di tutto è il forum. E' li che si trovano e si conoscono la gente.Ho passato notti insonne tra modifiche php, seo, personalizzazioni e ci ho sbattutto la testa per mesi senza vedere un solo centesimo. Cosa mi ha spinto? la passione.

    Quindi un lavoro di questo genere credimi che può farlo chiunque abbia veramente voglia di farlo ;) Forse parliamo di passione estrema vero, ma sempre passione è quindi non vedo il "per forza remunerato".

    Anche perchè si è vero che ci sono più di 1 milione di post in questo forum ma è anche vero che è tutto limitato a marzo 2013 e se voglio trovare post antecedenti questa data devo andare nei profili utente.


    Soundtek,

    hai fatto un bellissimo lavoro e io faccio i complimenti alla tua passione, però questo è un caso molto diverso, come tu stesso hai sottolineato citando qualche numero.

    Se poi il forum deve produrre contenuti non si tratta solo di "mettere in ordine quello che già c'è e tenerlo aggiornato", ma anche di fare delle scelte di divulgazione e di dare delle garanzie in tal senso.

    Il fatto è che tutte le "opere" basate esclusivamente sulla passione di una o poche persone rischiano di essere dei colossi con i piedi di creta.
    Qui parliamo di un db da un milione di post in quasi 10 anni di attività e di argomenti che variano continuamente tra il tecnico e l'artistico. Questo è un luogo molto complesso, chi ha conosciuto qualcuno che qui faceva il moderatore lo sa: moderare questo forum è un compito tutto sommato "semplice" rispetto all'opera di riorganizzazione dei contenuti di cui parliamo: c'è un regolamento stabile con poche norme che vanno fatte rispettare.
    Ebbene, chiedi a loro quanto tempo hanno impegnato gratuitamente per questo e quanti problemi hanno dovuto affrontare.

    Qui non si tratterebbe mica "solo" di passare notti insonni a far del codice, quello sarebbe il meno.

    Lat.

    Post was edited 1 time, last by “Lattugo” ().

    Lattugo wrote:

    Qui parliamo di un db da un milione di post in quasi 10 anni di attività e di argomenti che variano continuamente tra il tecnico e l'artistico. Questo è un luogo molto complesso, chi ha conosciuto qualcuno che qui faceva il moderatore lo sa: moderare questo forum è un compito tutto sommato "semplice" rispetto all'opera di riorganizzazione dei contenuti di cui parliamo: c'è un regolamento stabile con poche norme che vanno fatte rispettare.
    Ebbene, chiedi a loro quanto tempo hanno impegnato gratuitamente per questo e quanti problemi hanno dovuto affrontare.

    Qui non si tratterebbe mica "solo" di passare notti insonni a far del codice, quello sarebbe il meno.


    lattugo hai colto in pieno, fin che si tratta di tenere in ordine e passatemi il termine, tenere a freno gli animi è un lavoro relativamente semplice, spulciare 10 anni di informazioni, valutare, estrarre, ordinare è un lavoro mostruoso, sopratutto se lo devi fare coordinandoti solo via forum o skype..

    A.
    Grazie a tutti per le risposte, sono venute fuori delle considerazioni a cui non pensavo, soprattutto sull'evoluzione negli anni di un contenitore come un forum. Bisognerebbe capire quanto influisce il contenitore sui contenuti, e se ha ancora senso nel 2014. :)

    8) Teetoleevio
    Produrre o mixare un brano in una stanza non trattata acusticamente equivale a correre di notte in autostrada a fari spenti: non vedi un razzo. :D
    Non è colpa tua, è che semplicemente non senti bene quello che stai facendo, anche se hai 10 Distressor. TRATTA LA TUA STANZA ! Dai retta a zio Teeto !
    La catalogazione del materiale di questo forum, magari per autore e quindi autorevolezza, sarebbe davvero auspicabile: eviterebbe l'aprirsi dei soliti thread su discorsi già fatti che stancano chi risponde da anni e lasciano perplessi chi li pone. Il che non significa mettere la parola fine al discorso ma continuare a espanderlo, modificarlo, integrarlo, aggiornarlo ...
    Ma è un lavoro oneroso: richiederebbe troppo tempo e un'insana passione che possono essere sostituiti solo dal vile denaro.
    E non credo che ci sia qualcuno qui disposto a mettercelo.

    Per quanto riguarda la partecipazione credo che molto dipenda anche dall'attitudine delle nuove generazioni: tutto, subito, senza fatica.
    E magari senza dire grazie, che poi in un forum è la moneta di scambio di minimo valore.

    C'è poi da dire che non sempre nemmeno chi dovrebbe rispondere lo fa: più di un anno fa aprii un thread sulla costruzione da zero di una sala prove.
    A parte due utenti e due interventi pubblici e qualcuno in più privati (a proposito: grazie Giulio e Narco) , uno che ha mostrato la sua perplessità e un ultimo che dopo aver postato una frase in una lingua a me sconosciuta non ha avuto nemmeno la decenza di tradurla, il thread morì lì.
    Quindi a chi è in cerca di risposte e consigli non resta che muoversi su altri lidi: ora abbiamo una bella sala prove e un progetto che ha vinto un concorso sull'ecosostenibilità.
    Insomma la libertà è partecipazione, ma la partecipazione è libera e non tutti sono nati liberi!

    Auguro lunga esistenza al forum, magari meno votata alla sopravvivenza e più alla vitalità.

    hhans wrote:

    Soundtek wrote:

    hhans wrote:

    Sono d'accordo con chi dice che dovrebbe essere fatta una maestosa opera di pulizia-riorganizzazione, ma credo che nessuno si possa sobbarcare questo onere se non come lavoro retribuito.
    Concordo fino alla virgola... questo forum ha un potenziale enorme.
    Dalla virgola in poi no perché il punto non è "posso o non posso"... ma "ho voglia o no"


    Certo che c'è anche la componente "ho voglia o no", ma ci vogliono le competenze per decidere cosa buttare nel cestino e cosa tenere a futura memoria, e alla sola idea di incaricare qualcuno di questo compito mostruoso in quanto a mole di lavoro, a me viene in mente solamente che possa essere fatto dietro pagamento. Più che una serie di volontari ci vorrebbe una schiera di santi...


    Sul potenziale enorme siamo d'accordo tutti infatti.Se disquisiamo sui chi deve fare un'opera di riorganizzazione potremmo parlarne tutti magari con delle proposte da concretizzare(in maniera democratica e con criteri oggettivi) in linee guida da seguire. Del resto il forum si basa sui suoi utenti(storici o meno sono tutti ben accetti). :love:
    Main System:in progress
    School System:HP Compaq615 QL64fuso. Ora: HP 255 8gb Vengeance DDR3+SSD 128gb Callisto+SDXC Patriot 128gb+Win7HP

    Dream Theater wrote:


    Se disquisiamo sui chi deve fare un'opera di riorganizzazione potremmo parlarne tutti magari con delle proposte da concretizzare(in maniera democratica e con criteri oggettivi)


    Le prime due cose che mi vengono in mente:

    1) sviluppare il più possibile il motore di ricerca interno
    2) permettere che gli utenti professionali esibiscano in firma i propri credits (direttamente o tramite link)

    Lat.

    DBarbarulo wrote:

    a proposito dei lurkers @Teeto: sai che ci sono forum che hanno linee guida "razziali" nei confronti di HSI e dei suoi utenti?
    Sai che i gestori di forum e siti vengono a fare copia-copiazza dei 3d quì per argomentare ed attribuirsi il merito culturale di affermazioni non loro senza citare le fonti?


    Ciao Davide, no non sapevo né delle linee guide "razziali", né dei copia-incolla. 8) Se hai tempo e me li indichi in privato, è interessante.

    Sul citare le fonti ti racconto questo aneddoto: due-tre anni fa ho chiesto a Paul Frindle di potere tradurre in italiano un paio di suoi articoli per metterli a disposizione sul mio sito ...

    Paul: "Ti ringrazio molto. Mi fa piacere, fai quello che vuoi... figurati che un sacco di gente prende in blocco i miei articoli e li pubblica senza manco citare la fonte" ...

    Eh, questo è un po' lo specchio dei tempi... anche se per me il "clone" alla fine può solo funzionare in determinati casi ... forse ... nell'hardware analogico... hehehe ... non credo possa funzionare nella profondità culturale, poi prima o poi i nodi vengono al pettine, e la fuffa, nel caso, si vede subito, ti do ragione :D


    8) Teetoleevio
    Produrre o mixare un brano in una stanza non trattata acusticamente equivale a correre di notte in autostrada a fari spenti: non vedi un razzo. :D
    Non è colpa tua, è che semplicemente non senti bene quello che stai facendo, anche se hai 10 Distressor. TRATTA LA TUA STANZA ! Dai retta a zio Teeto !

    Lattugo wrote:

    A mio avviso, comunque, prima di spararci a 200 all'ora sulla strada delle elucubrazioni sarebbe meglio sentire il nuovo admin.


    Sono d'accordo con te,ma penso sia meglio iniziare a parlarne. Dato che tempi certi non ce ne sono :)
    Main System:in progress
    School System:HP Compaq615 QL64fuso. Ora: HP 255 8gb Vengeance DDR3+SSD 128gb Callisto+SDXC Patriot 128gb+Win7HP

    Lattugo wrote:

    A mio avviso, comunque, prima di spararci a 200 all'ora sulla strada delle elucubrazioni sarebbe meglio sentire il nuovo admin.


    Infatti... noto con piacere una cosa poetica e cioè che c'è molta partecipazione e fregola propulsiva, ma ci è stato più volte ricordato nella storia che non siamo in casa nostra e attualmente non sappiamo nemmeno in casa di chi stiamo conversando, se siamo beneaccetti e se l'ospitalità è buona. Direi che adesso mi appare un po' una situazione da centro sociale occupato.
    se vendete il database mi incazzo.
    Si può fare tutto.
    Un milione di post si possono scremare salvando le cose più interessanti.
    Si può ripopolare il forum renderlo uno spazio attivo con gente che posta ogni 5 minuti cose interessanti e in cui chi deve chiedere cazzate si autocensura per evitare di esser sgradito.
    Si può rendere il forum un ambiente familiare, aperto, in cui si spara cazzate, in cui non si fa la punta agli spilli, in cui si crea cose, in cui si instaurano collaborazioni, in cui si crea valore dal punto di vista di conoscenze e dal punto di vista economico.
    Si può fare profit e non profit allo stesso tempo e fare in modo che uno sia il motore dell'altro.
    Si può mettere conteunti che non esistono ancora nel resto del mondo, si può percorrere strade mai calpestate inventandosi cose nuove per interagire all'istante e trasformare questo non in un luogo passivo in cui la gente viene indottrinata e si autoindottrina diventando sempre più spaventata dalla paura di sbagliare, ma un luogo attivo che crea musica, arte, sviluppa e diffonde conoscenze, e crea trend invece che subirli.

    Basta aver gli occhi per vederlo.

    Basta avere una visione.

    Basta sapere come fare le cose.

    Basta aver voglia di fare le cose.

    Tutto ciò non c'è qui e le persone che potevano avere qualche barlume a riguardo sono state cacciate dal forum, non mi riferisco tanto a bannati o simili, ma al fatto che le persone che hanno voglia di fare, che amano la musica, che si divertono a farla... sono state allontanate da un ambiente in cui si prova più soddisfazione a far le punte agli spilli, a seguire i crismi, a dimostrare agli altri che si sbagliano, a smontare ogni persona che scrive rivoltandogli colpe addosso che non hanno ragione di esistere... ecc ecc ecc

    E questo è un fenomeno a catena, abbiamo creato il moto perpetuo, in realtà no, perchè poi tutto muore.

    Ogni volta che leggo gente che scrive qui per chiedere qualcosa, leggo gente spaventata di tutto, di chiedere, di come chiedere, di quello che sta facendo, paura di sbagliare... (tutto ciò è ridicolo per la sua natura stessa - nella musica non c'è nulla di oggettivo, nulla di giusto o sbagliato - e questa è forse l'unica costante a cui si torna ogni volta che si è convinti di aver definito qualcosa... se becchi uno al top, è li perchè vai tranquillo che fa qualcosa che sul manuale non c'è, ma ci sarà, per poi esser ridiscusso o cestinato dal prossimo che alzerà l'asticella) e dall'altra parte orde di persone pronte a scannare in piazza i vari niubbi ecc.. come se essere niubbo fosse effettivamente una colpa

    E mi viene in mente la frase di qualcuno che ora non ricordo chi (forse Andreotti, o Cossiga).. qualcosa del tipo

    "Essere giovani è una malattia da cui poi inevitabilmente si guarisce"

    Che m'intriga, perchè la leggo esattamente al contrario.

    Francesco wrote:

    imparare non è una perdita di tempo è un investimento e solo chi investe avrà dei frutti...
    Mah, io noto in diversi settori, pur riguardanti la musica, che c'è lo stesso clima...
    se cerco di avere un gruppo musicale con cui suonare, ormai a chi ha la mia età non frega più niente, fa cover band solo per "divertirsi" e insomma, nulla di nuovo...
    Se si missa o registra o altro come in questo forum, ormai effettivamente si pensa più alle macchine che ad altro ed in effetti di recensioni ce ne sono a bizzeffe sul web...alla fine con questo andazzo non si andrà mai avanti, sarebbe bello leggere di qualche utente che ha sperimentato qualcosa al di fuori delle solite tecniche ad esempio, con risultati "particolari"...insomma in passato ci sono state evoluzioni in questo campo che ormai sono solo "ricordi"....forse non c'è più la stessa voglia di scoprire, come chi aveva pochi mezzi (un mixer, 2 microfoni...), ma avendo più disponibilità economiche si pensa a come espandere converitori, preamp, effetti, microfoni, senza magari saperli usare alla perfezione....questo lo dico puntando il dito per primo su di me che di questi ragionamenti ne ha fatti diverse volte, ma che effettivamente sono ben distanti da quello che secondo me dovrebbe essere...
    Le eccezzioni sono per i pochi professionisti qui sul forum che hanno qualcosa di interessante ogni tanto da dire, tra cui Teeto, che in effetti ha il merito di aver diffuso un pò di più tecniche che almeno qui da noi erano considerate "strane" magari, insomma, nuove, innovative...quando magari in altri paesi tipo Inghilterra, USA, sono già roba vecchia....
    Ma ripeto, è un discorso sia di tempi che di mentalità....qui in italia purtroppo la situazione è questa...

    allen_gibberish wrote:

    Si può fare tutto.
    Un milione di post si possono scremare salvando le cose più interessanti.
    Si può ripopolare il forum renderlo uno spazio attivo con gente che posta ogni 5 minuti cose interessanti e in cui chi deve chiedere cazzate si autocensura per evitare di esser sgradito.
    Si può rendere il forum un ambiente familiare, aperto, in cui si spara cazzate, in cui non si fa la punta agli spilli, in cui si crea cose, in cui si instaurano collaborazioni, in cui si crea valore dal punto di vista di conoscenze e dal punto di vista economico.
    Si può fare profit e non profit allo stesso tempo e fare in modo che uno sia il motore dell'altro.
    Si può mettere conteunti che non esistono ancora nel resto del mondo, si può percorrere strade mai calpestate inventandosi cose nuove per interagire all'istante e trasformare questo non in un luogo passivo in cui la gente viene indottrinata e si autoindottrina diventando sempre più spaventata dalla paura di sbagliare, ma un luogo attivo che crea musica, arte, sviluppa e diffonde conoscenze, e crea trend invece che subirli.

    Basta aver gli occhi per vederlo.

    Basta avere una visione.

    Basta sapere come fare le cose.

    Basta aver voglia di fare le cose.

    Tutto ciò non c'è qui e le persone che potevano avere qualche barlume a riguardo sono state cacciate dal forum, non mi riferisco tanto a bannati o simili, ma al fatto che le persone che hanno voglia di fare, che amano la musica, che si divertono a farla... sono state allontanate da un ambiente in cui si prova più soddisfazione a far le punte agli spilli, a seguire i crismi, a dimostrare agli altri che si sbagliano, a smontare ogni persona che scrive rivoltandogli colpe addosso che non hanno ragione di esistere... ecc ecc ecc

    E questo è un fenomeno a catena, abbiamo creato il moto perpetuo, in realtà no, perchè poi tutto muore.

    Ogni volta che leggo gente che scrive qui per chiedere qualcosa, leggo gente spaventata di tutto, di chiedere, di come chiedere, di quello che sta facendo, paura di sbagliare... (tutto ciò è ridicolo per la sua natura stessa - nella musica non c'è nulla di oggettivo, nulla di giusto o sbagliato - e questa è forse l'unica costante a cui si torna ogni volta che si è convinti di aver definito qualcosa... se becchi uno al top, è li perchè vai tranquillo che fa qualcosa che sul manuale non c'è, ma ci sarà, per poi esser ridiscusso o cestinato dal prossimo che alzerà l'asticella) e dall'altra parte orde di persone pronte a scannare in piazza i vari niubbi ecc.. come se essere niubbo fosse effettivamente una colpa

    E mi viene in mente la frase di qualcuno che ora non ricordo chi (forse Andreotti, o Cossiga).. qualcosa del tipo

    "Essere giovani è una malattia da cui poi inevitabilmente si guarisce"

    Che m'intriga, perchè la leggo esattamente al contrario.

    Su alcuni aspetti sono d'accordo ma sta storia degli utenti terrorizzati di sbagliare la vedo una totale aberrazione nel senso che, se chi nota una boiata dovesse far finta di niente per "buona creanza", nessuna discussione apporterebbe più niente. La dialettica (e anche la polemica) sono tra le modalità di comunicazione più autentiche.
    A meno che non vogliamo diventare un forum buonista ed inutile.
    La mia didattica
    Le mie foto...


    Orecchie funzionanti e studio sonorizzato come Cristo comanda...