postepay e agenzie finanziarie aka l'assurdo mondo di mia madre....

This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

    postepay e agenzie finanziarie aka l'assurdo mondo di mia madre....

    allora....

    ieri sera mia madre mi chiede se posso darle i dati della mia postepay per pagare una rata arretrata, di un suo finanziamento (agenzia Findomestic).....

    perplesso le chiedo spiegazioni a riguardo dell'operazione e mi dice che per accelerare i tempi di transazione, quelli di Findomestic, avrebbero prelevato la somma dovuta direttamente dalla carta postepay (in questo caso la mia, visto che mia madre ne è sprovvista) 8| .....

    ho detto a mia madre che sicuramente aveva capito male e che al massimo sarei stato io a pagare loro tramite bollettino elettronico, attraverso il mio conto postepay.......invece questa mattina, Findomestic voleva nome, cognome, numero carta, data scadenza della carta e codice di sicurezza CVV2 per venire a prelevare sulla mia postepay.... :evil: ma com'è possibile?!?!?!come diavolo possono venirmi a prelevare dei soldi senza nessuna autorizzazione e procedura????mi sono perso io qualcosa?????

    purtroppo stavo andando al lavoro e non ho avuto il tempo di parlare personalmente con la persona di Findomestic (anche se mi sarebbe piaciuto assai)....mi sono semplicemente limitato a mandare al diavolo mia madre e sono uscito, perchè per me tutto questo ha dell'assurdo.....

    ditemi che non sono un pirla io....o da oggi chiunque può fare questo tipo di transazioni???

    gobert4 wrote:


    Findomestic voleva nome, cognome, numero carta, data scadenza della carta e codice di sicurezza CVV2 per venire a prelevare sulla mia postepay.... :evil: ma com'è possibile?!?!?!come diavolo possono venirmi a prelevare dei soldi senza nessuna autorizzazione e procedura????mi sono perso io qualcosa?????


    la postepay è una carta di debito circuito visa, con i dati che ti hanno richiesto (nome, cognome, num carta etc...) è possibile fare un pagamento pur non avendo materialmente accesso alla carta (come avviene nella quasi totalità di transazioni online)

    semmai ciò che mi stranizza è che questi dati ti vengano chiesti per telefono che è un metodo di transazione non sicuro e già solo per questo puoi rifiutarne la comunicazione

    il tuo 'consenso' deriva dal fatto che comunichi il cvv2 che è un numero segreto e quindi conoscibile solo da te

    in sostanza...fai un bonifico che è più sicuro ;)

    Stefano
    chi cerca la verità cerca Dio...e chi cerca Dio L'ha già trovato
    la postepay è una carta di debito circuito visa, con i dati che ti hanno richiesto (nome, cognome, num carta etc...) è possibile fare un pagamento pur non avendo materialmente accesso alla carta (come avviene nella quasi totalità di transazioni online)

    si questo è vero.....non ci avevo pensato bene!ma è anche vero che, nelle transazioni online, io compilo un modulo scritto e che comunque mi viene rilasciato in automatico un documento elettronico che conferma la mia autorizzazione a prelevare una determinata somma di denaro......

    io l'ho detto a mia madre......o gli si fa un bollettino o nisba!!!non capisco quanto tempo mai ci metterà ad arrivare il pagamento tramite i bollettini elettronici.....

    comunque grazie..... :)
    Sicuro che chi chiamava fosse davvero di Findomestic e non si trattasse di un tentativo di truffa (phishing)?
    Hai il nome dell'operatore che ti ha chiamato? I contatti sono sempre partiti da lui o l'hai chiamato anche tu? Nel caso si tratti davvero di un operatore Findomestic, hai provato a contattare la società per chiarimenti, in modo che un terzo possa confermarti la procedura (che mi pare molto molto molto strana) o far scattare eventuali verifiche sul comportamento dell'operatore che ti ha contattato?
    E poi, un prelievo? A me sembra ben diverso da un pagamento, sul rendiconto delle movimentazioni dovrebbe comparire "prelievo allo sportello" non "pagamento a xyz di euro wjk"... come dimostri di aver saldato la rata?


    A me sembra un tentativo di phishing, banale applicazione di tecniche di ingegneria sociale...
    Ipotizziamo che qualcuno in qualche modo è venuto al corrente del rapporto di tua madre con Findomestic (mi sembra stupido che vada a tentativi passando in rassegna l'elenco del telefono, è troppo probabile che qualcuno mangi la foglia e sparga la voce prima che la truffa sia andata a segno), questo individuo chiama spacciandosi per un operatore Findomestic, al che tua madre automaticamente abbassa le proprie difese (perché mai dubitare dell'interlocutore? le rate da saldare a Findomestic ci sono davvero e Findomestic ha tutti i dati necessari per mettersi in contatto): a questo punto basta che il truffatore motivi le proprie strane (senza esagerare!) richieste con delle spiegazioni pseudo-plausibili e la vittima quasi certamente penserà sia tutto normale, specialmente se non è pratica con l'ambito a cui si rifanno le richieste (come, ad esempio, pagamenti e denaro elettronico), ed eseguirà tutto senza pensarci due volte.

    Il seguito mi sembra facile da immaginare: o ti svuota il conto e sparisce (a mio avviso lo scenario ancora meno preoccupante), oppure usa la postepay per ricevere del denaro di provenienza illecita (magari il pagamento di una vendita truffaldina) e poi la svuota (eventualmente ritirando solo l'ammontare del pagamento, così poi può fare altre truffe con quel conto se tu non ti rendi conto di avergli dato delle informazioni che non doveva avere e non controlli le movimentazioni), o ancora fa delle operazioni/acquisti illeciti usando la tua carta ed il tuo nome per pararsi il didietro dalle azioni di legge... Non sono per niente esperto in materia, ma queste sono i primi scenari che mi vengono in mente prendendo ispirazione dalle truffe riportate nelle notizie di cronaca...


    Se invece si trattasse davvero di un operatore Findomestic, allora sospetto che stia abusando della propria posizione, non mi sembra assolutamente plausibile che una società seria adotti delle procedure simili per il pagamento; oltretutto il ccv2 ed il pin non vanno mai divulgati per nessun motivo e mi pare che le poste si raccomandino di non darli mai per telefono, anche se l'interlocutore si spaccia per un loro operatore... a maggior ragione per quello di un'altra società.



    Dal mio punto di vista, questa è una situazione da segnalare alle autorità di competenza.
    Almeno, questa è la mia opinione sulla vicenda... :|
    Il rispetto si costruisce solo insieme.
    Ah, le mamme... combinano sempre casini.

    Feci un finanziamento con Findomestic nel '95, io e il batterista ci comprammo un Roland SPD-8 e un Vocalist VHM 5 (Digitech).
    Ogni mese ci recavamo all'uffizio postale con il porcellino e pagavamo il bollettino in monete. (E le più grosse erano 500 lire, circa 25 centesimi).

    Detto ciò, il CVV2 è un codice di sicurezza, non dovrebbe essere comunicato ad anima viva (anche se ogni volta che fai un acquisto lo svolazzi su internet, fidandoti della crittografia e dell'operatore e dello sviluppatore che c'è dall'altra parte).

    Ma comunque non possono chiedertelo così a carruba.

    (e nemmeno gli altri dati della carta di credito)

    Lat.
    anche a me la cosa puzza....

    in ogni caso io non ho parlato con loro perchè è mia madre l'interessata.....

    non credo si tratti di phishing perchè lei ha questa rata da pagare concordata con il nuovo contratto con findomestic....impossibile che qualcuno abbia notizie a riguardo se non findomestic stessa....

    ritengo comunque, che il loro modo di operare sia squallido.....ma mia madre queste cose non le capisce minimamente!!!per lei è tutto normale....