(semi)Nuovo JKL-Studio

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      (semi)Nuovo JKL-Studio

      Ciao ragazzi.
      Stimolato da Pape e dal suo rinnovo dello studio ho deciso di mettere mano al mio tenero studiolo. Ho cambiato un po' di cose, ma senza stare qui a spiegarvi cosa ho fatto o non ho fatto faccio prima a farvi vedere la situazione attuale.
      Premessa: non cazziatemi per i materiali assorbenti, sono lì da tempo e non ho avuto così tante p*lle e soprattutto tempo per tirare giù tutto e partire da zero. Quello lo farò quando costruisco lo studio nuovo nuovo, forse un giorno, per il momento mi faccio andare bene questo....

      Anyway, tutte le cose grigio antracite che vedete sono Auralex, quelle azzurrine sono rigorosamente "marca c*lo", quelle di legno le ho fatte io (cominciando dal tavolo).

      Mixing position...


      Non si vede quasi un ciufolo perché ho solo il cell, comunque si intuisce il diffusore QRD costruito grazie alla guida di PTO, la quintalata di materiale assorbente, le due coppie di monitor: Adam S2 (più in centro) e le ciccione Event SP8.


      Sotto il tavolo non si nota il dettaglio della bass-trap aggiuntiva artigianale che ha anche il compito (primario, direi) di sostenere il pesantissimo diffusore che ho genialmente tarato da 700 a 10K e pesa uno strabilio...



      Parete di fronte ai monitor... in pratica un enorme pannellone vibrante grande come tutta la parete che contiene al suo interno (ma elasticamente sospeso rispetto al muro di cartongesso retrostante e al pannello stesso) un materassino di lana di roccia da circa 15 cm., densità mista 80Kg/100Kg)...



      Questa invece è l'attuale risposta delle S2 nel punto d'ascolto... E preciso nel punto d'ascolto perché nel mio studiolo è sempre stato estremamente ridotto. Uno spostamento di 5 mm. del microfono di misura stravolge il risultato dai 2KHz in su.... Comunque nel punto di ascolto il grafico è così...




      Commenti e/o consigli sono non solo ben accetti, bensì direi proprio desiderati....
      A 'n bom soldà ogni arma ghe fa...
      Guarda, devo dire... al di là delle misure strumentali, spostando il QRD da dietro (stava appoggiato in mezzo al mega-pannellone vibrante) a davanti ho riscontrato due cose:
      1) bassi molto più fermi: sarà la presenza della bass trap sotto il tavolo? Del QRD no di sicuro! O forse è merito del mega pannellone più libero, non avendo più sopra il QRD?!? La mia bestiale controfase con dip a 100 e build-up a 140 è molto attenuata!

      2) immagine stereo MOLTO più precisa, e soprattutto la differenza bestiale è l'allargamento notevole in larghezza dello sweet spot... nel senso: prima, con tutto il po po di robaccia assorbente che ho, se mi spostavo di 5 cm. con la testa da una parte o dall'altra spariva lo stereo e ovviamente sentivo solo la cassa più vicina, ma davvero a livello che pareva quasi di averla spenta l'altra... Adesso invece mi sono reso conto che il fenomeno c'è, ma MOLTO più ridotto di prima.


      PS @wnoise (piacere personale): se mi guardi il post in edit, di per sè ci sarebbero pure le immagini (che in prev vedevo e adesso no)... per favore non è che per caso le recuperi e le hosti da qualche parte prima che venga fuori come le foto delle varie bass-trap & QRD & skyline che sono andate a farsi friggere?? ;)
      A 'n bom soldà ogni arma ghe fa...
      Originally posted by Jkl
      Guarda, devo dire... al di là delle misure strumentali, spostando il QRD da dietro (stava appoggiato in mezzo al mega-pannellone vibrante) a davanti ho riscontrato due cose:
      1) bassi molto più fermi: sarà la presenza della bass trap sotto il tavolo? Del QRD no di sicuro! O forse è merito del mega pannellone più libero, non avendo più sopra il QRD?!? La mia bestiale controfase con dip a 100 e build-up a 140 è molto attenuata!


      Immagino sia più da imputare al pannello vibrante più libero...

      Originally posted by Jkl
      2) immagine stereo MOLTO più precisa, e soprattutto la differenza bestiale è l'allargamento notevole in larghezza dello sweet spot... nel senso: prima, con tutto il po po di robaccia assorbente che ho, se mi spostavo di 5 cm. con la testa da una parte o dall'altra spariva lo stereo e ovviamente sentivo solo la cassa più vicina, ma davvero a livello che pareva quasi di averla spenta l'altra... Adesso invece mi sono reso conto che il fenomeno c'è, ma MOLTO più ridotto di prima.


      Sospettavo che mettendo il QRD frontalmente si aprisse il fronte stereo, migliorando lo Sweet Spot del punto d'ascolto, hai provato a spostare i monitor aprendoli leggermente portando il punto d'ascolto 30/40 cm dietro al punto d'ascolto, in linea di principio le cose dovrebbero migliorare ancora, nel caso tu abbia voglia di costruire ulteriori QRD, sarebbe buona cosa posizionarli ai lati o prolungare ulteriormente quello frontale, integrando anche degli Skyline dovresti migliorare ulteriormente l'apertura stereo.

      8) 8)
      Ci stavo pensando, infatti...
      Dopodiché pensavo di fermarmi, perché sono convinto che con le mie dimensioni sia piuttosto difficile spuntare qualcosa di molto meglio rispetto alla risposta attuale dei monitor (che tutto sommato non mi sembra nemmeno male, a dire il vero - che dite?). Quindi a tempo perso magari mi faccio un paio di QRD per i lati, giusto per assorbire un po' meno e "pulire" un po' di più... Cosa mi dici dell'attuale risposta dei monitor? Calcola che a inizio lavori avevo i 100Hz a -16 e i 140 a +16, cose pazzesche.... ;)
      A 'n bom soldà ogni arma ghe fa...
      Ciao Jkl,
      intanto complimenti per l'ambiente, che è molto carino e confortevole. :)
      Per quanto riguarda la risposta, mi pare davvero pazzesco che dopo aver usato quella bella quntità di pannelli tu possa avere ancora sbilanciamenti simili. Parliamo di un +/-10dB indicativamente e, per quanto in ogni caso ci si possa fare l'orecchio e lavorarci, non è proprio il massimo... a mio parere.
      La cosa particolare è che hai una sorta di ciclicità di una valle ed un picco, come quelli a 100hz e 140hz, che portano a pensare ad una modale specifica non trattata a sufficienza.

      Due domande:
      quali sono le dimensioni dell' ambiente? Perché la cosa "mi puzza" un po' di ambiente con due misure coincidenti.
      E secondo... a che distanza sono i monitor dalla parete di fondo ed il punto d' ascolto dalla parete alle tue spalle?
      Giampiero Ulacco
      Producer - Engineer

      Website
      Le misure conto di riprenderle seriamente a brevissimo, perché sinceramente non me le ricordo più... nel corso del pomeriggio, se tutto va bene, le posto. Quello che posso dire è che l'andamento schizofrenico della risposta non cambia di una virgola con lo spostamento dei monitor fino a 40 cm. in qualsiasi direzione (a 360°). Le ho provate tutte. Due pomeriggi con solo le Adam, un monitor LCD e il mic di misura, spostando e facendo infiniti sweep. E quello è il massimo che si ottiene.

      Il mio sospetto è che il problema sia verticale, perchè lì il trattamento sulle basse è pressoché nullo... Stavo valutando se provare a produrre una cloud da mettere sopra ai monitor...
      A 'n bom soldà ogni arma ghe fa...
      Ecco un po' di misurazioni per il Pape e per tutti coloro che mi daranno una mano a migliorare ancora un po' le cose... :)

      Dunque:
      altezza cm. 220,4
      lato lungo cm. 522
      lato corto cm. 256,6 dove sono i monitor. Poi in corrispondenza dello sweet spot c'è la porta di fronte al rack, e oltre la porta la larghezza diventa 261,7.

      Il mio punto d'ascolto è a 355 cm. dal fondo (cioè il mega pannello vibrante con le tannoy rosse nella foto sopra) e a 120 cm. dai monitor.

      I monitor stanno (parlo del cono) a 52 cm. dal fondo e a 80 dai rispettivi muri laterali. Con circa 110 cm da centro cono a centro cono (distanza tra i monitor).

      Pendo dalle vostra labbra, perché sinceramente io tutto quello che sapevo l'ho fatto.

      Una birra (vera, non virtuale) a chi mi imbecca la soluzione al problema (escludendo battute scontate tipo "chiama un esorcista", "cambia studio" e simili).


      PS: per maggior informazione, allego la risposta delle Adam confrontata con le Event SP8 che stanno più esterne. Dopo averla vista ho detto: "Urca, allora la posizione migliore è quella delle Event!" e ho fatto scambio. Risultato: nulla. Scambiando le casse non si scambiano i grafici, le Event restano molto vicine al grafico attuale (rosso), le Adam aprono buchi allucinanti da 1,5 Khz a 3 Khz (che non è certo sano). Perciò sono tornato indietro...

      PS2: le curve hanno smoothing a 1/3 d'ottava per essere intellegibili.
      A 'n bom soldà ogni arma ghe fa...
      Miiii al Pape non gli sfugge nulla!!
      Sì. Mi ero dimenticato. Le Event (e solo le Event) hanno un sub sotto il tavolo centralmente, crossoverato a 80Hz.
      Il che comunque non elimina l'alone di mistero che circonda l'acustica del mio studietto... ;)
      A 'n bom soldà ogni arma ghe fa...
      Anche se il sub sta solo sulle Event?
      A me a dire il vero premerebbe sfruttare al meglio le Adam...!
      Le Event le ho postate solo per confronto, per capire cosa fa una cassa diversa....
      A 'n bom soldà ogni arma ghe fa...
      ehehe
      no, non elimina l'alone di mistero, ma per lo meno si sopre che quella cancellazione che hai sulle 70, sulle event, potrebbe dipendere dall' incrocio tra monitor e sub. Ma ora è fuori argomento.

      Se dici che spostandoti e spostando gli ascolti in avanti ed in dietro di una 40ina di cm la situazione non cambia molto allora può essere un problema derivato o dalla coppia pavimento-soffito o sul lato corto (perché di fatto l'unica coordinata che modifichi è quella sul lato lungo). Quindi, a mio parere, le prove andrebbero fatte su queste due coppie di pareti.
      Puoi provare ad alzare o abbassare monitor e punto d' ascolto di una 20ina di cm (se ce la fai, anche di più), per vedere se i buchi si spostano in frequenza. Se si spostano sai che il problema viene da lì... e se non vengono da lì resta solo il lato lungo. In teoria, ovviamente.

      Cmq...
      imho l' analisi ch hai postato andrebbe letta all' incirca così:


      ...dove la linea rossa è il riferimento, a circa 65dB.
      Quindi in teoria dovresti avere un paio di picchi "importanti", uno molto giù, nella zona 30 - 50 e l'altro puntato a 120hz.... e 4 buchi principali, quasi equidistanti tra loro (che portano appunto ad un assiale non trattato a sufficienza).

      Credo che se trovi l' assiale colpevole di quei buchi sveli l'arcano :)

      Ps: quanta lana di roccia c'è nella parete alla tue spalle?
      Giampiero Ulacco
      Producer - Engineer

      Website

      Post was edited 1 time, last by “PAPEdROGA” ().

      Io fossi in te jkl non perderei dieci anni di vita in "ansia da modale"... :D
      te lo dico perchè ci sto passando e pian piano mi passa! :lolli:

      La coppietta soffitto-pavimento è davvero di una bastardaggine incredibile, puoi fare dei pannelli a soffitto ma dovrai necessariamente farli vibranti e tarati piuttosto in basso (non risuonatori comunque eh! parliamo sempre di "broadband"), e poi divertirti ad appiccicarli al soffitto.

      Io gliel'ho data su (ho mollato il colpo), anche perchè di stringere lo studio non ne posso più! già con i lavori che ho fatto di recente l'acustica è notevolmente migliorata, ma un po' di buco verso i 90 rimane... maledetto! :walli:

      Ste.
      Spe' che ti spiego un po' meglio.
      La curva resta sostanzialmente invariata sia alzando/abbassando i monitor (ho provato da "appoggiati sul tavolo" fino a "su 2 rack 3U" con le vie di mezzo, sia spostandoli avanti e indietro dalla parete retrostante di +/- 30 cm., sia allargandole o stringendole tra loro.

      Grrr...

      Helpme!!!

      Dietro ai monitor ci sono i 3 pannelli di compensato di abete da 3 mm. siliconati sulla struttura che li sostiene (quindi 2 travetti sezione quadrata lato 3 cm. a 1/3 e 2/3 della larghezza, e una cornice tutt'intorno con i medesimi travetti). Poi ci sono circa 15-20 cm. di aria, uno strato di 3 cm. di lana di roccia 80Kg/mq, uno da 2 di lana di roccia 100Kg/mq, un altro di 3 cm. 80Kg/mq, 15-20 cm. d'aria e poi il primordiale cartongesso, guaina isolante simil/gommapiombo, cartongesso, il medesimo sandwitch di lana di cui sopra e infine il cemento armato.



      Attendo i vostri calcoli e le vostre istruzioni con impazienza, la mia opinione è che ci sia più da inventare qualche tipo di trappola/pannello/trattamento, che non da giocare con i monitor. Ieri davvero spostandoli avanti e indietro non miglioravo granché... 8o :zitto: ;(
      A 'n bom soldà ogni arma ghe fa...