Risultati ricerca

Risultati della ricerca 1-20 di 446.

This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

  • Avatar utente

    Potreste dire, per ogni riverbero, cosa vi piace e su che tracce lo usate prevalentemente? Il Tc rev. 4000, di cui parlavo nel mio precedente post, ora ha anche il plug in nativo, limitato però al solo algoritmo VSS3.

  • Avatar utente

    Tu chiami "Ingresso analogico liscio" per il giradischi, l'ingresso pre-phono. Quindi ti serve una scheda audio-DAC che abbia queste caratteristiche. Prova a vedere sul catalogo Weiss, mi par di ricordare che ci sono, fuori produzione, degli ottimi DAC a prezzi abbordabili nell'usato. Poi, so per certo che la Prism Orpheus ha anche lo stadio phono, oltre che convertitori di grande qualità. Non so se c'è anche nelle nuove schede. Io però non ho capito che ruolo avrebbe il pc in tutto questo, vist…

  • Avatar utente

    Guarda il catalogo Prism, che ha anche una linea "audiofila" dove forse c'è anche il telecomando in dotazione. Anche Weiss ha sia il catalogo professionale che quello audiofilo. La conversione Prism è molto neutra e precisa, dettagliatissima. Secondo me andrebbe benissimo con le tue Focal.

  • Avatar utente

    Se punti al massimo della qualità, ci sono dei passi obbligati da fare. Primo, eliminare qualsiasi rumore. Il pc deve essere in un'altra stanza. Oppure devi usare un vocal booth. Poi ti consiglio di provare i plug in della Izotope. Il loro mouth de-click è ottimo. Non usare de-noise, quello serve per restauro audio. Per il gate, le impostazioni variano da plug in a plug in. Quello di Audition dovrebbe essere buono. Devi fare delle prove. Ovviamente, setta la curva di intervento in modo più dolce…

  • Avatar utente

    Anche io ti faccio i complimenti per la voce. La voce è equalizzata bene, secondo me. Non usare solo l'ascolto in cuffia per applicare gli effetti. Usa anche i monitor. Si sente un rumore di fondo che può essere il pc o qualcos'altro. Nella registrazione di voce sola, l'ambiente dovrebbe essere il più silenzioso possibile. Ma ora che hai registrato così, per correggere usa il gate, non il de-noise. Il gate interviene solo nelle pause della voce, mentre il de-noise (specie se non di alta qualità)…

  • Avatar utente

    Esatto, dovrebbe andare più che bene. Lascia stare le configurazioni più complesse, non ti servono, credimi.

  • Avatar utente

    L'idea di un eq grafico è secondo me la scelta migliore. Anzi, si dovrebbe avere sempre, nel live, proprio per adattarsi all'ambiente, che è sempre mutevole (anche la stessa sala cambia riposta in base al numero e alla disposizione delle persone presenti). Che budget avete? Guarda magari nell'usato del Mercatino. Comunque per evitare i problemi maggiori prova a tenere molto basso il sub, o a non usarlo. Fra parentesi, se invece del portatile usi un buon lettore dvd, il suono dovrebbe già miglior…

  • Avatar utente

    Questo però dipende anche dai convertitori e da come hanno fatto il mix e il mastering (se c'era).

  • Avatar utente

    Mettilo, ad esempio, su Dropbox. Così è troppo corto.

  • Avatar utente

    Si possono usare sia eq che rev. per fare quello che dici. Puoi postare qualcosa della registrazione, indicando i punti di cui parli? Solo così ti si potrà aiutare. Non mp3, ma alta risoluzione.

  • Avatar utente

    Francamente questa richiesta non è comprensibile. Vogliono un bitrate da mp3 e il formato Wav. Per chiarire: Un file WAV a 16 bit e 44.1 Khz ha un bitrate di 1.411,2 kbps. Un Mp3 di solito mantiene la stessa frequenza (44.1 Khz) ma abbassa di molto il bitrate, fino appunto a 128 Kbps (e anche meno, ahimè).

  • Avatar utente

    Come sono sulle alte e altissime? Con che musica le hai provate?

  • Avatar utente

    La qualità di un convertitore la si verifica "sul campo". I dati tecnici non sono molto importanti. Detto questo, non conosco le due schede che nomini. Ho ascoltato le vostre registrazioni e faccio i complimenti a tutto il gruppo per la vostra ricerca musicale e le interpretazioni. Valuta anche la Prism Orpheus, che, forse non a caso, è proprio in vendita ora sul forum, non so se hai visto il post. Per la classica è molto indicata, se ricerchi un suono pulito, neutro, senza colori aggiunti e mol…

  • Avatar utente

    L'eq in mastering può servire per fare due cose: - sottrarre frequenze indesiderate (risonanze dell'ambiente o anche degli strumenti), utilizzando campanatura molto stretta; - aggiungere o sottrarre, utilizzando campanature larghe, per rendere più musicale il risultato. Ad esempio il Maselec (eq da mastering utilizzato nella classica per la sua neutralità) interviene fino a 27 Khz per dare apertura senza coinvolgere il range sonoro degli strumenti, lasciando quindi inalterati i timbri. Dopo ques…

  • Avatar utente

    Aggiungo che per il mastering della classica, solitamente non si usa il limiter. Il livello finale viene raggiunto con l'eq in boost (se c'è) e poi con la normalizzazione. Riguardo al noise shaping, parlando di Pow-r, il 3 è l'algoritmo più complesso, e viene utilizzato per l'orchestra classica. Oppure ci sono anche Mbit+, uv22hr. Ogni DAW dovrebbe averne uno integrato. Bisogna fare delle prove, le differenze non sono certo evidenti. Ascolta nei pianissimi, dove la diversa distribuzione del rumo…

  • Avatar utente

    Ah bene. Cosa te le ha fatte preferire alle Trio?

  • Avatar utente

    Guarda anche le Focal Trio, anche se un po' fuori budget. Comunque è fondamentale che prima di acquistare, fai delle prove sul tuo impianto, o anche in negozio, con musiche di riferimento che conosci molto bene. Che generi ascolti?

  • Avatar utente

    La prenderei io, ma ce l'ho già! Una delle migliori schede, senza dubbio. Convertitori di altissima qualità, clock allo stato dell'arte, pre molto precisi e neutri, con grande headroom e apertura. Se non si hanno esigenze di molti in/out, può diventare la scelta definitiva. Costa molto meno di quello che vale, credetemi.

  • Avatar utente

    Non sei il primo "audiofilo" che opta per un sistema attivo di monitor da studio. Io stesso ho le Neumann e so di altri che le utilizzano per ascolti di classica. Sono molto lineari e neutre. Io non vedo confini fra hi-end e pro (sono solo questioni commerciali). Spesso ascolto classica in studio e non nell'impianto d'ascolto. Però per consigliarti nelle scelte, dovresti anche dire che musica ascolti e che tipo di sorgenti audio hai.

  • Avatar utente

    Secondo me questa differenza è solo commerciale. Nel senso che sono state create linee diverse, per esempio, di diffusori. La Focal ha la linea Pro e la linea audiofili. Ci sono i DAC audiofili e i DA per i pro. Per fortuna i giradischi sono per tutti! Queste divisioni non hanno senso: i due mondi dovrebbero unirsi. I pro potrebbero prendere qualche lezione sui cavi dagli audiofili (ne avrebbero bisogno) mentre gli audiofili farebbero bene ad ascoltare i pro per qualche dritta sull'acustica, per…