Risultati ricerca

Risultati della ricerca 1-20 di 993.

This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

  • Avatar utente

    Quota daDatman: “La situazione, purtroppo, cambia continuamente: cerca PNRF 2015 e ERC-REC 70-03 2015.” Grazie, ho visto. I due documenti, almeno sulla banda alta sopra gli 862, però sono in contraddizione anche se ovviamente bisogna seguire il PNRF che è nazionale. Questo a pag.19 dice che è appannaggio dei militari mentre a ERC per l'italia la dà disponibile (annex 13 ed a pag.43) Direi che oramai è ufficialmente un casino per chi vuole comprare un usato o non l'ultimo modello ... evviva il ca…

  • Avatar utente

    Quota dadancok: “Ciao Pto, il mio post era riferito a Gobert, non a te. Forse dovevo specificare. ” probabilmente.. Quota dadancok: “ Io capisco la tua posizione ed ho avuto diverse discussioni in passato con tecnici che immancabilmente usavano l'arma più semplice ed efficace (per loro) per screditare la posizione di chi tecnico non è: "tu di elettronica non sai nulla, io ti so costruire da zero un pre, una radio ed un compressore, lo faccio da una vita, pertanto devi solo stare zitto". Seppur i…

  • Avatar utente

    Sempre in tranquillata, non capisco perché non consideri il fatto che magari le prove le ho fatte e che magari non rispondo così per discutere... Purtrollo o per fortuna le linee di trasmissione sono il mio lavoro da 30 anni circa, più o meno da quando montavo strumentazione in centrale termoelettrica e dove i cavi per strumentazione, da termocoppie termoresistenze , microfoni in caldaia li posavo a kilometri. L'ambiente era un po rumoroso come puoi immaginare ed ho imparato quanto può importare…

  • Avatar utente

    Io insisto per una correttezza di informazione verso chi deve fare una scelta senza la possibilità di fare i propri test ossia la gente che generalmente si informa attraverso i forum... @ dancok Il problema è, e te lo dico very slow, che le apparecchiature amplificano o annullano i difetti dei cavi, tutti i cavi, a seconda di come sono realizzate. E lo dici anche tu nell'ultima frase! Per cui quando si valuta un cavo in relazione ad un'altro, lo si dovrebbe fare su dati tecnici di laboratorio, i…

  • Avatar utente

    Quota: “Stai scherzando.Il meglio è perfettamente individuabile in precisi attributi, non è affatto soggettivo.Se un cavo A "limita" la banda passante, "opacizza" il transiente, riduce la dinamica psicoacustica, nasconde le armoniche superiori, riduce la stereofonia, rispetto ad un cavo B, quest'ultimo è migliore del primo. Per me, per te e per il mondo intero.Se poi vuoi portare il discorso su un piano del tipo "ok, questo cavo è meno dettagliato ma lo preferisco perchè in questo disco voglio m…

  • Avatar utente

    Scusa, ma sfatiamo 'sto mito delle "orecchie"... Primo: l'unico test valido per l' "orecchio" è il test cieco con commutazione effettuata da terzi >durante l'ascolto<. Bastano pochi secondi o anche la sola consapevolezza della commutazione da fare che l'attitudine all'ascolto cambia (a meno di essere vulcaniani) , figuriamoci mettere in mute e cambiare un connettore... L'alternativa è quella seguita da molte riviste con stanze adeguate e precablate ed una platea molto ampia di giudici che riport…

  • Avatar utente

    E' vero che va sempre preparato per bene il cablaggio e l'ho sempre fortemente affermato. Però è anche vero che adesso pochi sono gli studi , anche fascia project o medi, che lavorano su Patch bay a saldare. Quasi tutti usano patch bay su jack TRS, ed in questo caso molte scelte vanno su patch cord già preparate ed può essere un primo problema. Pochi si pongono il problema del patch bay dei microfoni e delle tensioni di phantom nelle patchbay. Inoltre pochi hanno o sono tecnici qualificati che v…

  • Avatar utente

    Parlando di bilanciati, dal lato micro soffrono di alcuni mali: Basso livello di segnale, Impedenza della fonte medio bassa ( dai 200 ai 600 ohm ) Tensione di phantom (che comunque sono 48volt per cui l'isolamento è molto importante) Dopo il pre, alcuni di questi mali spariscono: L'impedenza si abbassa (a meno di lavorare con apparecchi isolati con trasformatore nel qual caso il "problema" rimane) , La tensione di phantom non c'è più... Paradossalmente il livello che prima è un problema per scar…

  • Avatar utente

    Se ha dato una botta di tensione, probabilmente è partito un condensatore. Di solito gli alimentatori per valvolari sono molto simili e le tensioni di anodica si basano su celle RC (resistenza condensatore). Se la R5 è uguale all'altra, probabilmente ci sono due celle. Quindi dovrebbero esserci due condensatori elettrolitici uguali vicino (due barilotti con scritto xx uF - 300Volt o simili) Se il condensatore "servito" da quella R5, è andato in corto per via della alta tensione, la corrente è pa…

  • Avatar utente

    X32 rack ha gli ingressi Aux come il fratello maggiore per cui puoi entrare lì a livello linea. Poi dentro lo indirizzi come vuoi rispetto alla USB.

  • Avatar utente

    Utile è utile, ma ovvio che se prevedi problemi di copertura, vicino è meglio. Con il PFL dal mixer puoi comunque capire se il trasmettitore è acceso o se è in copertura.

  • Avatar utente

    Secondo questo documento la banda M2 ha due gruppi di frequenze utilizzabili in Italia (G1 e G2) e sono rispettivamente di 20 e 19 canali. Dalle frequenze che indichi dovrebbe essere il primo per per cui hai un margine di 8 canali di scorta oltre ai tuoi 12.

  • Avatar utente

    Ricercando con google puoi trovare tutte le indicazioni (ad es. qui ) In pratica nel range di frequenza 790-862 che è la banda dedicata alla LTE non dovrebbero esserci radiomicrofoni. Più in basso e più in alto (ci sono 5 canali disponibili oltre gli 862) non ci sono problemi perché mediamente pur condividendo alcuni canali del digitale terrestre si possono trovare delle frequenze non disturbata. In realtà dipende un po' da caso a caso nelle varie location. Da una ricerca recente proprio per acq…

  • Avatar utente

    Personalmente preferisco il suono Tannoy a quello Yamaha ma comunque qui in piatto hai due sistemi differenti sopratutto per il woofer: un 6,5" per le Yamaha e 5" per le Tannoy. Si traduce in qualche hertz di più in basso ed una maggiore potenza dichiarata. Con le dimensioni del tuo studio, diciamo non è fondamentale... L'unica differenza fisica che ritengo degna di nota è che le Tannoy hanno il port dei bassi frontale mentre le Yamaha posteriore. Questo vuol dire che le Yamaha dovranno stare pr…

  • Avatar utente

    Quoto dancok, c'è già veramente molta stanza nella traccia dry. Sono più che altro prime riflessioni pesanti che stravolgono molto il suono. Sembra una stanza molto riflettente di una ventina di metri quadrati. Non so se hai riallineato temporalmente le tracce ma con quel rientro non fa molta differenza. Se non puoi rifarle a questo punto: - Provare a ridurre di molto il side della coppia anteriore fino a tenere il solo mid se serve (il Lewitt credo no?) - Se non si riduce la stanza, la abbasser…

  • Avatar utente

    Però , Se non hai toccato nulla dovresti sentire una bella botta in più di volume a parità di brano. Abbassa il fader di 12dB (sarebbero 11,8 sulla differenza dei due sistemi +4dBu /-10dbV ) e ricontrolla... Se senti sempre una grossa differenza sui bassi, può essere che siano proprio le schede..

  • Avatar utente

    Il problema è il risultato che vuoi ottenere. Se ci sono solo voce, fisarmonica e coro, così a naso userei solo il mid-side per dargli più aria e ridurre la dinamica naturalmente con la distanza di ripresa. Più che compressione, automazione sul fader. Se hai bisogno di definizione, un pelo dei sennheiser, meglio riallineati temporalmente. La posteriore come ambiente ma è da capire appunto il posizionamento con il resto e se l'acustica era valida.

  • Avatar utente

    Se vogliamo parlare di storia della tecnica e di dinamica, ricordo che il vinile non supera i 50dB di dinamica (e con le componenti +/- sotto i 100Hz in mono ) e la cassette ancora meno. I CD hanno una teorica di 96dB quindi i primi CD derivati dai master analogici sono virtualmente perfetti... Il problema è nato quando registrando e mixando dopo la metà anni '90 con ADAT e DTRS, la troppa dinamica ha sballato tutti i parametri su cui prima ci si basava con il "saturo più o meno sul nastro". Con…

  • Avatar utente

    Per come agirei io. Analisi del brano: - Abbassare comporta modifiche migliorative all'arrangiamento? Si rifà tutto... - Le voci ce la fanno e ci sono dei particolari? Si rifanno i particolari... - Le voci non ce la fanno in alcuni punti? Si rifanno i punti il mezzo tono sotto con una base grezza abbassata e si sostituiscono alzandoli magari con Melodyne o altro pitch shifter che mantenga le formanti. Se fatto bene è indistinguibile nel mix. Altre vie sono solo una perdita di tempo. 'azz raga...…

  • Avatar utente

    In merito all'immagine postata..... hai pensato che il metronomo e le dinamiche delle varie parti probabilmente sono differenti? Quando hai uno zoom su un'immagine quello che vedi è sempre mediato... Paradossalmente a parità di rms in termini di fedeltà audio probabilmente è più schiantato il file sotto visto che c'è meno materiale da aggiungere al calcolo.. Riguardo il LUFS: Mi sono letto per bene il white paper e direi che come al solito ci sarà un bagarre enorme. E' probabilmente una grande n…