Risultati ricerca

Risultati della ricerca 1-20 di 983.

This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

  • Avatar utente

    Argomento interessante, seguo con attenzione. Un fonico inglese a me ha detto una volta che un'ottima cuffia sarebbe la beyerdynamic DT 150. Secondo lui era una cuffia eccezionale per il prezzo!

  • Avatar utente

    Automatizzando nella traccia lo spostamento del pan. Non utilizzando Reaper non so come si creano le automazioni. Ciao

  • Avatar utente

    Con Ableton è un attimo, ha proprio la funzione di cui parli però il consiglio più prezioso te lo hanno già dato: studia con il metronomo. Ti dico questo perchè la funzione svolge un ottimo lavoro per piccole modifiche, ma se devi aggiustare con i marker una lunga traccia audio con spostamenti importanti il risultato finale sarà un audio alquanto rovinato che suona metallico! Ciao

  • Avatar utente

    Concretezza del suono

    mikyloop - - Bourbon Street

    Messaggio

    DjFonplaz, anche a me piace certa musica basata essenzialmente su effetti sonori, dove la melodia conta molto di meno mentre l'impatto sonoro di un kick è fondamentale. Proprio per questo motivo, dove è importante sentire le code dei riverberi, l'effetto stereo superavvolgente di qualche drone, dove la profondita dei kick deve entrare nello stomaco e così via, non mi sogno di ascoltare questo tipo di musica su una radiolina, non avrebbe senso. Questo tipo di musica ha bisogno di sistemi di ascol…

  • Avatar utente

    Concretezza del suono

    mikyloop - - Bourbon Street

    Messaggio

    Quota daDjFonPlaz: “Al che la mia domanda: nella musica, in generale, il suono non può essere considerato concreto e determinato? Ogni volta che ascolterò una "canzone", essa sarà diversa dai precedenti ascolti, per via del layer aggiuntivo creato naturalmente dagli aspetti (fisici) di riproduzione che altera il suono? Questo fatto implica una "voragine" nelle intenzioni artistiche del musicista. Poiché un "tocco" finale è sempre in funzione dell'ascoltatore. Se quel "qualcosa" cambia ogni volta…

  • Avatar utente

    Concretezza del suono

    mikyloop - - Bourbon Street

    Messaggio

    Quota daluigi864: “A mikyloop che , presumo si senta offeso per l'uso , peraltro frainteso di "Itagliano" , dico che aggettivare una persona non era nelle mie intenzioni quanto invece la mentalità che risiede alla base di diversi interventi. Ovvero , se non ho risposte soddisfacenti , se non riesco ad essere utilitaristico nel condurre un ragionamento e , quindi, a conclusioni plausibili e condivise, beh,meglio "sfanculare" tutto e mettere all'angolo l'interlocutore tacciandolo di poca capacità …

  • Avatar utente

    Concretezza del suono

    mikyloop - - Bourbon Street

    Messaggio

    Si ho affermato quello e lo hanno fatto tanti altri. Il problema è che, secondo me, un brano rimane riconoscibile in ogni situazione; quello che varia non è il brano, ma la "qualità di ascolto" e quest'ultima può, aumentando, migliorare la tua esperienza di ascolto, ma non oltre certi limiti. Il mio lavoro è concreto, scrivo un brano, scelgo l'arrangamento, faccio un premix e poi mi rivolgo a dei tecnici di fiducia affinche mixino e masterizzino il brano stesso. Da questo momento in poi, se il r…

  • Avatar utente

    Concretezza del suono

    mikyloop - - Bourbon Street

    Messaggio

    Quota daluigi864: “In ogni caso , pensare che chi come il TS si fa solo seghe mentali suona molto ITAGLIANO.” Mi ero ripromesso di non intervenire più, ma visto che mi tiri in causa Luigi ti rispondo da ITAGLIANO come d'altronde sei tu. Le seghe mentali di cui parlo sono quelle a cui ti riferisci quando parli di "supercazzole". Hai semplicemente confermato quello che sostenevo, oltre certi limiti si tratta di marketing e capacità di impressionare la clientela con caratteristiche inutili. Un bran…

  • Avatar utente

    Concretezza del suono

    mikyloop - - Bourbon Street

    Messaggio

    Scusa se insisto, ma secondo te quei 2 secondi, parliamo di 2 secondi, cambiano il senso del film? Una ruga in più o in meno, come ti hanno già segnalato, modifica la capacità espressiva del film? Mi dispiace, ma io non arrivo a questo livello di sensibilità, per mia fortuna o sfortuna, e probabilmente ciò mi impedisce di capire la tua domanda, pertanto mi accodo a Teetoleevio e ti saluto. Buona fortuna.

  • Avatar utente

    Concretezza del suono

    mikyloop - - Bourbon Street

    Messaggio

    Ciao di nuovo. DjFonplaz inizi a dar ragione ai detrattori presenti nelle prime risposte. Sarò schietto, ma ti stai letteralmente facendo delle seghe mentali! Estrapoli frame da dei video (ce ne sono 25 o 48 al secondo) per avvalorare la tua tesi dicendo che, a seguito di un cambio di supporto, cambia l'espressione dell'attore senza considerare che quello specifico frame probabilmente il tuo occhio neanche lo vedrà; 1/25 di secondo nel migliore dei casi! Ti rendi conto che tutto ciò non può alte…

  • Avatar utente

    Concretezza del suono

    mikyloop - - Bourbon Street

    Messaggio

    Quota daLattugo: “Situazioni di TV con il quadro fuoricentro, e l'audio che permette l'ascolto dei dialoghi con una parola si e due no sono eccezioni. Ed è un'eccezione anche il caso di uno che, vedendo 49 rughe sulla fronte di Morpheus invece che 50 sente che la storia così è menomata e il film una pena da vedere: costui sarà costretto a comprarsi un sistema di riproduzione costosissimo e dettagliatissimo e vivrà felice.” Quì secondo me è sintetizzata la risposta che cerchi.

  • Avatar utente

    Concretezza del suono

    mikyloop - - Bourbon Street

    Messaggio

    D'accordo, però sempre Morpheus è e sempre di Matrix parliamo; non mo confondo con un altro film.

  • Avatar utente

    No Ikea no!!! Sarò sfortunato io, ma 2 ciabatte Ikea erogano corrente in maniera irregolare e sottotensione (non so se è il termine giusto per dire che non arriva tutta la potenza necessaria).

  • Avatar utente

    Concretezza del suono

    mikyloop - - Bourbon Street

    Messaggio

    Su quest'ultimo punto siamo d'accordo, ma come già ti hanno detto non dipende solo dagli ascolti (che influiscono e modificano la concretezza della registrazione di cui si parla), ma anche da tantissimi altri fattori non quantificabili e qualificabili, secondo me. Ad esempio lo stato d'animo con cui ascolti un brano o la posizione di ascolto all'interno della stanza. Sono fattori però che si combinano insieme in infinite possibilità di ascolto e rendono lo stesso diverso ogni volta. Rimane il fa…

  • Avatar utente

    Concretezza del suono

    mikyloop - - Bourbon Street

    Messaggio

    Le sfumature, ma non solo quelle, pensa ai bassi che scompaiono completamente sulle casse del pc o addirittura l'effetto stereo che svanisce in un ascolto mono, sono parte costituente di ogni brano, ci mancherebbe! Però non mi aspetto di ascoltarli sulle casse da 20 € e non utilizzerò quest'ultime per ascolti hi fidelity o per analizzare il brano nei minimi dettagli. E' come guidare un'utilitaria e aspettarsi le medesime emozioni di una ferrari lanciata a 300 km/h; la guida è la stessa, ma le se…

  • Avatar utente

    Concretezza del suono

    mikyloop - - Bourbon Street

    Messaggio

    DjFonPlaz hai saltato a pié pari la prima parte del mio discorso dove sostengo, dandoti ragione, che l'ascolto su monitor da 20 € è diverso da quello su monitor da 10.000 €, però il valzer del moscerino rimane lo stesso su entrambi i sistemi di ascolto anche non cogliendo le sfumature della voce dei bambini. Inoltre chi acquista, per ascolto casalingo, monitor da 10.000 € ha sicuramente anche la jacuzzi in bagno e ti assicuro che l'ascolto del valzer del moscerino immersi in batuffoli di schiuma…

  • Avatar utente

    Concretezza del suono

    mikyloop - - Bourbon Street

    Messaggio

    Dopo 12 pagine che ho seguito appassionatamente, ritengo che il TS abbia in parte ragione. Un brano ascoltato sulle casse del pc ha un impatto emozionale e fisico completamente differente rispetto all'ascolto su di un impianto ad alta fedeltà. I suoni sembrano più tondi, più musicali, bassi che si sentono fisicamente nello stomaco, profondità dei riverberi e dei delay, saturazioni e calore analogico, ecc. ecc. però; però il brano è lo stesso sia sulle casse del pc che su qualsiasi altro sistema …

  • Avatar utente

    Si, conosco un po' Protools che ha delle utilità molto comode e che semplificano il lavoro, ma dall'altro lato anche Ableton ha alcune parti ottime come per esempio il routing audio semplicissimo ed efficace. In ogni caso penso che tutto dipenda dall'abitudine e dalla conoscenza del mezzo che si usa; da lì la preferenza

  • Avatar utente

    Ciao Novalium, è vero che come da nome ableton ha delle funzionalità specifiche per i live, ma nelle ultime versioni (io utilizzo la 9.2) anche in fase di mix non hai grosse limitazioni. Io tranquillamente ci ho mixato pezzi con 50 tracce.