Risultati ricerca

Risultati della ricerca 1-20 di 1,000. Ci sono più risultati disponibili, si prega di migliorare i parametri di ricerca.

This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

  • Avatar utente

    Una soluzione potrebbe essere quella di usare i direct out di ogni canale del mixer o, se questi mancano, usare le prese insert con cavi opportunamente configurati (generalmente sui piccoli mixer è più facile trovare queste prese che non i direct out). Tieni anche presente che laddove gli ingressi di mixer e schede audio sono in grado di fornire l'alimentazione phantom, allora hanno sempre dei condensatori che disaccoppiano in continua, e di conseguenza non rischieresti di fare danni con la phan…

  • Avatar utente

    I dettagli su queste tariffe si possono trovare qui poste.it/postali/estero/tariffe_sdoganamento.shtml. In questo caso i 30 dollari dovrebbero essere stati convertiti in 24,95 euro e quindi si rientra nella seconda riga degli invii di carattere commerciale (22,01-150,00 euro) che è soggetta al pagamento dell'IVA e delle spese di sdoganamento, ma non dei dazi doganali (che eventualmente si possono calcolare qui ec.europa.eu/taxation_customs/…Text=&Level=&Expand=false).

  • Avatar utente

    Oltre al costo, anche il fatto di voler bei suoni pronti e con un editing minimale: se ti piace il suono Kurzweil, il PC2R è esattamente questo ed ha anche l'emulatore hammond (che non è certo come quello di un Nord Electro, ma non è affatto male). Però è il caso di cercare anche l'espansione orchestrale. Al contrario, la serie K, oltre ad offrire tutta la potenza dell'architettura VAST (che non deve spaventare, ma certamente non si può definire come una programmazione minimale e immediata), di …

  • Avatar utente

    Ciao, vista la tua premessa, direi di lasciar perdere la serie "K" (a meno di non trovare un K2500-2600 che abbia un minimo di espansioni, ma con conseguente aumento del prezzo) e di focalizzarti su un PC2R con espansione orchestral.

  • Avatar utente

    Per il multicore, visto che (se ho capito bene) ci devono passare segnali microfonici e non di linea, il Cordial CMG16 mi piace di più : oltre alla schermatura esterna (che può rimanere disconnessa o, magari, nel tuo caso può anche farti comodo) ha i conduttori di sezione maggiore (0.22 contro i 0.14 dell'altro). Quel cavo starquad in UK lo trovi a meno, tipo £1.50-1.70. Cerca anche lì e vedi dove ti conviene di più, anche perché le spese di spedizione spesso variano in base al peso.

  • Avatar utente

    Quota daNotEasy2BeGreen: “Per gli ascolti... mi sconsigliate il carbokab...come mai? Il Tasker128 lo consigli per gli ascolti o anche per altro? Come mai? L'ho scelto perché mi preoccupa parecchio Il percorso dei cavi, è brevissimo ma passano in mezzo a mille mila cavi di potenza e alimentazioni. Ho cercato di separare il più possibile i cavi di segnale da quelli di potenza ma non si riesce più di tanto...” Non sconsigliavo il Carbokab perché non è un buon cavo... ma le sue prestazioni, a mio pa…

  • Avatar utente

    Ciao, sei sicuro dei 3 cavi compresi tra la terza e la sesta riga? Pazienza il Symbiotic3 (solo se realmente ti servono 3 poli + calza), ma gli altri due, sinceramente, li vedo uno spreco di denaro, soprattutto il primo. Visto che stai per ordinare "lì" , ti suggerirei solo di investire per i cavi "microfono-->preamp", e il "Sommer Cable Galileo 238 / SW" è un ottimo candidato. Per tutto il resto, cerca tra i rivenditori nella tua zona (più che negozi di strumenti musicali, guarda quelli di comp…

  • Avatar utente

    Quota daSabaproject: “Il rumore ci sará sempre, anche se lo porti a benedire....vale quanto costa..per utilizzarlo in fase di tracking va bene, ma il suo lavoro deve finire lì!” Non mi trovi d'accordo. Se sentite il ronzio della rete elettrica, allora da qualche parte c'è l'inghippo da risolvere. Ovviamente parliamo di ronzio e non di eventuale fruscio che si può avere, ad esempio, tenendo i potenziometri a manetta. Da diversi anni uso un AMP800, che guardacaso ha un alimentatore esterno e lo ch…

  • Avatar utente

    Dicevo che se per caso hai già una DI (Direct Input Box) a 2 due canali dotata anche dello switch denominato "ground lift", puoi collegare l'uscita della scheda audio agli ingressi della DI e poi le uscite della DI agli ingressi dell'ampli. I collegamenti DI-->ampli vanno con cavi rigorosamente bilanciati, e sulla DI devi attivare il "ground lift", che di fatto interrompe il collegamento della massa tra gli ingressi e le uscite della DI. Certo... se non ce l'hai, prima di acquistarla (basta anch…

  • Avatar utente

    Quota daStudioMusic: “...comunque è collegato tramite un cavo jack che esce dall'uscita cuffia della scheda audio ed entra in L ed R dell'ampli.” Ciao, dal collegamento che hai descritto, potrebbe trattarsi di un loop di massa, perché comunque l'ampli si alimenta direttamente dalla rete (230 VAC) ed ha sicuramente lo chassis e tutte le masse dei connettori audio connessi alla messa a terra. Se ti ritrovi una DI a 2 canali dotata di "ground lift", mettila di mezzo tra la scheda audio e l'ampli cu…

  • Avatar utente

    "Bene" è una parola grossa! Solo Kurzweil può sapere le reali differenze. Dalla PC3K ho sentito un suono diverso... più definito. Quello che volevo dire è che, a mio avviso, in un contesto live questa differenza si perde e, nel caso uno volesse programmare alcuni Setups particolarmente "ricchi", ciò che immediatamente si avverte è la carenza della sezione effetti sulla versione LE.

  • Avatar utente

    Ciao, ti rispondo solo per ciò che ho visto e toccato con mano, soprattutto in tempi molto recenti. A conti fatti, se serve un prodotto da usare dal vivo (quindi senza stare a farsi troppe menate sulla differenza dei convertitori), escludendo il fatto che la PC3K può importare campioni, può montare l'espansione KORE 64, e considerando che sul modello LE è stata sbloccato l'accesso ai meandri dell'architettura VAST, la vera differenza tra la serie K ed LE (a mio avviso) è la sezione effetti, che …

  • Avatar utente

    Ciao, con quel budget ti consiglio sicuramente un AKG D5 (che possiedo) e preferisco di gran lunga al SM58.

  • Avatar utente

    A naso, più che un problema di cavi, io direi che è un loop di massa... dovresti provare con una DI passiva (a 2 canali, altrimenti ti servono 2 DI) da inserire tra la scheda audio e i monitor: fatto ciò ti basterebbe attivare il "ground lift" sulla DI e dovresti risolvere. Volendo puoi anche provare ad alimentare il monitor da una presa più "lontana", meglio una presa di un'altra stanza: potresti anche essere fortunato e risolvere così.

  • Avatar utente

    Ciao, fai la prova con gli RCA, e prova sia la coppia 1-2 che 3-4. Se il problema si presenta sulle uscite 1-2 ma non sulle 3-4, allora è molto probabile (escludendo eventuali settaggi del control panel) che il guasto ci sia... anche una banalissima saldatura fredda, da qualche parte a partire dall'uscita del convertitore fino ai connettori di uscita (ma escludo i connettori in sè).

  • Avatar utente

    Dipende dal tipo di problema... ma spesso e volentieri capita di dover interrompere (possibilmente in modo sicuro ) un loop di massa che non si risolve spostando un apparecchio da una presa ad un'altra...

  • Avatar utente

    Io possiedo un A&H Zed12, che paragonato a quello è solo un po' più "neutro": collego su di lui synth vari, scheda audio e anche il PC tramite cavo USB per il normale ascolto, e collego le uscite del mixer ai monitor. Uso quasi sempre questa configurazione, anche per tracking, usando le mandate ausiliare del mixer per mandare il segnale ad un ampli per cuffie. Però mi sono fatto un commutatore manuale che mi permette di switchare la scheda audio direttamente sui monitor... imperativo quando devo…

  • Avatar utente

    Molto "in generale", diciamo che qualche volta "è normale" risolvere il problema spostando un apparecchio da una linea ad un'altra, o meglio, "allontanando" due apparecchi che non vanno tanto d'accordo... E se hai risolto così banalmemente, direi di ritenerti fortunato.

  • Avatar utente

    Dipende che intendi per "mixer da studio". Se ti serve un mixer su cui collegare "tutto quello che hai", per semplice ascolto, tracking, ecc... allora va bene. Ma se intendi inserirlo nella catenza di registrazione, o comunque far passare il segnale attraverso lui durante un mix, allora no.

  • Avatar utente

    Si, con il solo multimetro diventa un po' "un terno al lotto". Qui ti puoi fare un'idea di come procedere.