Risultati ricerca

Risultati della ricerca 1-20 di 975.

This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

  • Avatar utente

    Mac------Digi Face Usb-------Convertitore (Ferrofish, Rme, etc multicanale) e Uc Potenzialmente 64 canali Ho usato per un certo tempo con eccellenti risultati un setup simile Mac----DigiFace Usb-------- Adi8Dsmkiii e Adi2 Pro----------------XSum Se poi ti servissero i pre aggiungi pre outboard Ciao

  • Avatar utente

    Quota daLattugo: “Era così con il multitraccia: avevo 16 piste e mi avrebbe fatto comodo averne 24, arrivato a 24 mi sognavo le 36, eccetera eccetera. Con un sistema digitale è esattamente lo stesso discorso: non importa quanto superdimensionata sia una macchina, ad un certo punto (presto) il musicista, esplorandone le possibilità tecnico-creative, arriverà al suo limite” È un concetto molto antico: "la ricchezza non è mai bastante" Quello che viene da chiedersi è: "quantità è sinonimo di qualit…

  • Avatar utente

    Era un altro link Il tuo non me lo apre

  • Avatar utente

    "non a caso qualcuno considera l'M5 come se integrasse un compressore, perché aiuta a livellare la traccia, e tutto il lavoro in mix ne beneficia parecchio in presenza e regolarità del segnale." Ho usato M5 per anni, grande dinamica e headroom, non mi sembrava comprimesse

  • Avatar utente

    "Se dovessi andare per la mia insisterei dicendo IL MICROFONO FA IL SUONO MOLTO DI PIU DEL PRE" Il passaggio da un pre di una scheda audio entry level ad un pre outboard dedicato di livello fa la differenza. Con un M101, un Sm58 e un Sm57, puoi registrare un album a livelli professionali. Con un mic sul budget del Grace e un pre sul budget di un 58 anche probabilmente ma se dovessi scegliere io opterei per il primo setup

  • Avatar utente

    Si e no Il pre a volte può essere più determinante del mic

  • Avatar utente

    Quota daRockysinth: “con 8 tastiere+2mixer+4 espander+iPad montati e l’arrivo di una 88 +pc” Non avevo inteso avessi già tanti strumenti. Io ti avevo consigliato credendo partissi da un setup basilare. Comunque un contesto zen minimal resta il mio ideale di setup tastieristico compositivo ( o da post produzione Mix/Mastering ) : Tastiera midi-Scheda Audio-Computer-Daw-Vst-Monitor-Cuffie il tutto high end e al centro di una stanza feng shui acusticamente al top. : )

  • Avatar utente

    Ho avuto il piacere di vedere Mark Knopfler in prima fila a Brescia parecchi anni fa. Grandissimi Dire Straits. La somma delle tracce che compongono una canzone o una qualsiasi composizione musicale. Puó avvenire digitalmente o itb (in the box) nel tuo sequencer daw vedi Logic, Ableton, Cubase, etc oppure analogicamente utilizzando un mixer o un sommatore analogici outboard. Cmq é un mondo a se che rimanderei. Molti in sintesi preferiscono che la somma avvenga matematicamente attraverso un calco…

  • Avatar utente

    Ps Io uso Mac e Logic Pro X ti offre effetti, vst e somma a una qualità fantastica. Al tuo sistema e nel tuo budget considera anche i fondamentali di ottimi monitor e cuffie

  • Avatar utente

    Per minimal intendo pochissime cose eccellenti sacrificando la versatilità. Attualmente registro e mixo soltanto 8 strumenti, se posso meno, che ritengo splendidi, mi dedico solo ad essi e cerco di registrarli al meglio con due soli mic e due soli pre che, dopo averne avuti e usati molti altri ritengo i più consoni e qualitativamente adeguati al mio sistema musicale. Se dovessi fare elettronica o utilizzerei il sistema che ti ho detto sopra (e per master keyboard non intendo una workstation, con…

  • Avatar utente

    Il pianoforte é forse l'unico strumento che vst non mi ha mai convinto. Il mio pianoforte digitale Roland, seppur dei primi anni duemila continua a essere di gran lunga il mio preferito e il più credibile per dinamica, somma, suono, emulazione di risonanza simpatetica e panoramica stereofonica

  • Avatar utente

    Ps Per tastiera midi intendo master keyboard solo midi senza suoni etc

  • Avatar utente

    Eh se vuoi un approccio totale non saprei: io amo il minimal. Personalmente andrei puristicamente di tastiera midi superlativa, scheda audio, daw e vst. Hai sicuramente la scelta più vasta. In futuro puoi aggiungere un sommatore o un mixer di qualità e un compressore stereo sul bus per mandarci le tracce dalla Daw e mixare analogicamente. Ciao

  • Avatar utente

    Ciao Fai live? O parliamo di un setup da studio? Che sonorità cerchi? Synth, Pianoforte, Percussioni, Organi, Rhodes, etc?

  • Avatar utente

    Quota daFitzgerald: “Per qunto riguarda i pre: se dovessi rimanere nel versante clean credo prenderei senza dubbi l'avalon (il 2022 però. Il 737 l'ho provato e mi è piaciuto molto meno), l'ho conosco già e so che mi piace. Pensavo il pacifica fosse una via di mezzo, colorato ma non troppo, per quello mi intrigava.” Ciao Guarda ho avuto l'M5 per anni, versione mono del 2022 E ho avuto occasione di confrontarlo con 737 che utilizzo ora. Sono pre molto diversi. M5/2022 ti offrono un high end vellut…

  • Avatar utente

    Altro pre abbastanza versatile che potresti approfondire é l'Mp2Nv Great River Ciao

  • Avatar utente

    Ciao Il Pacifica é un pre colorato, come Neve e Api. Sul clean ma non trasparente io valuterei Grace m201, un doppio 737 che ti permetterebbe anche un approccio stereo di equalizzazione e compressione o un Dav Bg1u molto apprezzato e usato in ambito acustico ma anche rock. Dovresti però scegliere in parallelo quali microfoni usare.

  • Avatar utente

    Se non gli servono i pre anche un semplice convertitore 8 canali O può direttamente prendersi una scheda con più canali e vendere quella

  • Avatar utente

    Io ritengo doveroso leggersi il manuale. Detto questo vedo esserci un Adat in e un Spdif in: quindi potenzialmente 10 canali in più in input a 44,1khz via interfaccia di conversione AD Da verificarsi nel manuale Ciao