Search Results

Search results 1-20 of 394.

This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

  • User Avatar

    Guarda basta che cerchi su Google il termine CB e certamente ti porta alla normativa di riferimento. In ogni caso l'uscita misurata all'antenna mi pare non dovesse superare i 4,6 Watts. Ricordo d'infanzia, cerca di capirmi...

  • User Avatar

    Salve Michele, la butto lì: non è che nella tua zona c'è qualcuno che usa un "baracchino" o CB che dir si voglia? Se amplificato oltre norma di legge il segnale può essere simile a quello che descrivi. Peraltro potresti accorgerti della cosa, se trattasi di postazione fissa nei dintorni del tuo studio, visto che l'antenna si nota. Saluti

  • User Avatar

    mixer.

    luigi864 - - Mixer e sommatori

    Post

    Quote from dominic69: “ok ti ringrazio tanto della tua disponibilità e chiarezza, ma io in verità non sono un grande come voi ho letto quello che mi ai esposto, io questo mixer lo uso solo per o sentire musica o per cantare con il karaoke no registro quindi in poco parole perchè questo tasto se lo attivo mi dimezza il volume delle casse principali e non mi funzionano gli aux 1 . ecce ccc mente se lo disattivo mi triplica il volume delle casse ma poi gli aux non mi funzionano, come effettuare il …

  • User Avatar

    mixer.

    luigi864 - - Mixer e sommatori

    Post

    Salve dominic, la mia esperienza con questo mixer è pessima. Scusa se sono brutale ma lo possiede un caro amico il quale ha avuto problemi con il mute ed i pfl su quasi tutti i canali. Il mixer è sempre stato in casa, regolarmente coperto dalla polvere, ed utilizzato solo per registrare con Cubase e come cuore di un setup audio con poche sorgenti, una cuffia ed un paio di monitor amplificati della Samson. Per dire che è stato stressato davvero poco. Quel tastino nero nella foto, come gli altri d…

  • User Avatar

    Salve, nel mio setup possiedo una tastiera PC retroilluminata, di quelle economiche acquistata su Amazon. Comoda e gradevole. Parto da qui perché il sintomo me lo ha "comunicato" visivamente proprio la tastiera. Accade un qualcosa a cui non so dare spiegazione se non per un qualche tipo d'interferenza elettrica tra i diversi componenti. Se accendo o spengo la PSU del mixer o i due core esterni della motu, ogni volta che quindi do oppure levo tensione, per un istante la tastiera s'illumina. Si ac…

  • User Avatar

    Ciao Valerio, Barbetta57

    luigi864 - - Pausa caffe'

    Post

    Quote from Datman: “OT >> troppe persone anziane Almeno, gran parte di quelle sono un po' più mature di certi giovani spericolati!” La capacità di generare pericolo è molto simile. Purtroppo sono riflessi e sensi che vengono meno al punto che pare guidino come se in strada ci siano solo loro. Comunque concordo sul fatto che certe patenti, per alcune/i giovanotte/i, siano state acquisite senza minimamente conoscere il C.d.S.

  • User Avatar

    Ciao Valerio, Barbetta57

    luigi864 - - Pausa caffe'

    Post

    Vado anche io in moto(casa-lavoro e punto) e diventa sempre più pericoloso. I nostri dannati smartphone, la superficialità di chi guida (generalizzata), e ,con tutto il rispetto, troppe persone anziane (segno, tra l'altro, di quanto sia invecchiato il nostro paese); tutti aspetti che rendono l'andare in moto una vera corsa ad ostacoli per la quale bisognerebbe avere 8 occhi. Che Riposi in Pace.

  • User Avatar

    Ragazzi, scusate, ma alcuni commenti mi lasciano un tantino perplesso. Siamo andati a sbattere sulle imposizioni, il fascismo, il proibizionismo, l'orgoglio nazionale che sborda. Perchè dobbiamo finire necessariamente in politica o sul sociale. Ma parlare di cultura, no? Allora ho scatenato l'inferno davvero...

  • User Avatar

    Parlare di fascismo nell'ambito di questa discussione mi pare un tantino esagerato qualunque siano le premesse o le conclusioni. Ma poi, detto fra noi, anche fosse introdotta una quota a limite della invasione esterofila, e quand'anche questa fosse messa in pratica dai media, parliamo di percentuali delle quali rispetto agli odierni palinsesti sarebbe difficile rendersi conto all'ascolto del cambiamento introdotto. Esiste sempre un libero arbitrio per il quale nessuna legge può introdurre limita…

  • User Avatar

    Io in parte sono d'accordo anche con Saglio. Gli effetti della norma, secondo diritto, anche a questo servono.

  • User Avatar

    Infatti tutto avrebbe un senso, la richiesta e poi gli interventi, se le produzioni si aprissero ad emeriti sconosciuti, al talento vero ed a coloro i quali non possono permettersi UN MINIMO di produzione e promozione. Basta soldi ai soliti noti.

  • User Avatar

    Pilloso io la penso un po' come te. In effetti questa sorta di "nazionalismo" o "sovranismo" musicale lo vedo un po' palliativo. Alla stregua di quanto accade in politica, ovvero tutto quello che essa produce in negativo o positivo, ritengo sempre e comunque sia lo specchio di un intero popolo con i suoi pregi ed i suoi difetti. Sussiste un problema culturale gestire il quale significa andare un po' oltre l'applicazione di una norma. Così dicendo torniamo alla funzione della scuola ma sopratutto…

  • User Avatar

    Quote from vitto: “ però che la musica italiana che trasmettono sia patrimonio culturale italiano poteva anche evitare... ” In che senso?

  • User Avatar

    Salve a tutti, nel quote a seguire il testo integrale di una email inviatami dalla SIAE (sono iscritto da molti anni). Vi allego qui un pdf a sua volta allegato alla predetta email. Gradirei sapere cosa ne pensate. Grazie a chi vorrà dire la sua. Saluti Quote: “Cari Associati, da qualche settimana si parla molto di una proposta di legge dal titolo "Disposizioni in materia di programmazione radiofonica della produzione musicale italiana". L'Onorevole Alessandro Morelli, Presidente della Commissio…

  • User Avatar

    Quote from alefunk: “All'estero i testi per i giovani sono sempre stati senza senso o banali. Ma poi quando mai i teen ager hanno ascoltato buona musica? il teen ager non ha ancora sviluppato del tutto il proprio gusto, e non solo in ambito musicale. È una persona in completa via di sviluppo. Per questo è importante per l'arte, perché sviluppandosi può portare qualcosa di nuovo che è frutto di altre esperienze. il problema della musica è sempre lo stesso dal 99, non ci sono più risorse.” Guarda,…

  • User Avatar

    Quote: “- la loudness war ha spappolato il mix, il mercato, ed anche un po' le palle...tutto vero...ma con la qualità intrinseca dei pezzi a parere mio c'entra ben poco; è semplicemente un altro binario dove scorrono i tempi che cambiano” Cito questa frase ma ti do due risposte: una riguarda la dicotomia INESISTENTE tra loudness war e qualità dei brani. Una influenza l'altra e viceversa. Alcune produzioni filo acustico/elettrico non sono trattabili, in tema di loudness, allo stesso modo di produ…

  • User Avatar

    Francesco era diretto ad un "te" generico. Per quanto concerne il rovistare sfondi una porta aperta. Il punto è sempre lo stesso e lo ripeto da molto tempo: ci stiamo illudendo che la quantità corrisponda a qualità. Fermi tutti. Non è che aumentata l'offerta si qualifichi la domanda o viceversa. Anzi. Io per rovistare intendo: perché deve passare la merd@ invece che la cioccolata. Questo mercato pilotato per teens e decerebrati dediti all'uso di stupefacenti di varia natura,lo dico senza ipocris…

  • User Avatar

    Al peggio non c'è mai fine. Scusatemi ma ad essere relativisti ci rimettiamo tutti. Se volete esercitare lo spirito critico ed evitare l'analfabetismo funzionale per il quale siamo primi nel mondo,beh, bisogna andare un pelo più a fondo e rischiare di essere noiosi. Ma ancora prima ricordare bene da dove veniamo e dove siamo arrivati. Non giudico nessuno ma sentire certi commenti sulla modernità mi impensierisce non poco. Perché bisogna rovistare per trovare un certo cantautorato contemporaneo? …

  • User Avatar

    Si ma 20/30/40 anni fa i teenagers facevano il loro lavoro. Poi sono diventati un mercato usa e getta e adesso, vedi trap e rap, ma non solo, condizionano un po' tutti gli eventi di un certo tipo. Poi ci sono i 50/60 che strizzano un occhio al retrò pseudo modernista, e in mezzo poca roba. Tu dici che non è determinante? Ne prendo atto.

  • User Avatar

    Quote from alefunk: “Io ho una trentina di anni.”Sul piano della cronologia del festival la differenza di circa un quarto di secolo non credo pesi più di tanto. Quanto pesa invece il gap generazionale sul piano dei fruitori, del pubblico che poi decreta il successo degli artisti nel tempo. L'ho già scritto: sembra che ci sia un vuoto tra i teenagers e quelli che si avvicinano ai 50/60 anni. Un vuoto che ha fatto sparire una certa parte di autori, compositori ed interpreti della musica italiana, …