Quale mp3 per migliore qualità?

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Quale mp3 per migliore qualità?

      Ciao a tutti, mio primo post in questo forum.
      Non sono un super esperto come voi e nemmeno suono, diciamo che sono un audiofilo con un discreto impianto in macchina che mi sta facendo provare il gusto della musica di qualità.

      Spesso mi trovo a fare conversioni e confronti audio (tra FLAC, WAV e MP3 soprattutto) perchè mi sto facendo una bella raccolta di discografie anni 70/80 (la più bella musica di tutti i tempi a mio modesto parere).

      So che farà ridere qualcuno di voi ma adesso sto facendo una bella raccolta partendo dalla discografia di Umberto Tozzi perchè penso che in quel ventennio, anche Umberto Tozzi, nel picco massimo della sua espressione artistica, abbia fatto cose interessanti.

      Il motivo per cui faccio raccolte "artigianali" invece che tenermi quelle tutte già pronte in vendita è che, in quelle in vendita, mancano sempre le più belle canzoni che, non ho mai capito per quale motivo, vengono completamente snobbate in tutte le raccolte che ogni artista fa nella sua carriera.
      Così facendo, però (cioè come faccio io, con le raccolte "artigianali"), mi si presenta il problema del diverso volume tra le diverse tracce.
      Per ovviare a questo problema, in passato ho provato un software per la "normalizzazione" automatica delle tracce ma, nonostante la descrizione del software dicesse il contrario, io ho notato un calo della qualità audio delle tracce...
      ...quindi ho lasciato perdere la "normalizzazione" e, solo in caso di evidentissimo basso volume di qualche traccia, lo alzo (al massimo +3db) con Mp3Trim.

      Adesso, però, mi trovo davanti ad un problema mai avuto prima:
      ho 2 fonti di origine. Cioè ho una discografia di Umberto Tozzi in formato mp3 192kbps e un'altra discografia (non identica e non capisco perchè...) in mp3 320kbps, però derivata da formato FLAC (convertito da me in mp3 320kbps). Ovviamente, nella composizione della mia raccolta, parto dalla seconda delle 2 discografie.
      C'è la canzone "Calma", bellissima, non inclusa in nessuna raccolta di Umberto Tozzi. Quindi, come detto sopra, sono andato a prenderla dall'album originale dell'epoca, dell'artista.
      Quell'album, però, è "Tozzi" del 1980 e quindi, la traccia Calma, ha una "elaborazione audio" del 1980, con un volume di registrazione ovvimente molto inferiore alle altre tracce più famose (e quindi rimasterizzate in anni più recenti perchè incluse nelle varie raccolte ufficiali).
      Questa volta, però, prima di procedere all'aumento di 3db (tramite Mp3Trim), sono andato a cercare la stessa traccia, nell'altra discografia, quella a 192kbps.
      Come mi aspettavo potesse accadere, la traccia "Calma" a 192kbps, ha un volume leggermente più alto di quella a 320kbps derivata da FLAC. Sia chiaro, non si tratta di "loudizzazione" (perchè quella schifezza è molto evidente quando c'è e distrugge la qualità audio) però, non so per quale motivo, la traccia a 192kbps, ha un volume leggermente più alto di quella a 320kbps.

      Quello che volevo sapere è:
      1. Il volume leggermente maggiore significa anche qualità (impercettibilmente) maggiore, nonostante la maggiore compressione (192kbps)?
      2. Ho una migliore qualità audio prendendo il file a 320kbps (quello con volume più basso) e aumentandolo di 4,5db, oppure prendendo il 192kbps e alzandolo di 1,5db?

      SEmbrerà una domanda banale dettata dalla scarsa competenza ma in realtà un aumento di 4,5db, riascoltato a volume alto, produce un "difetto audio" molto molto più percettibile della differenza di compressione tra 192 e 320kbps, senza contare che, un maggiore volume della traccia a 192kbps, potrebbe significare una qualità di "rippaggio" migliore che, anche quella, con l'ascolto, è parecchio più percettibile della differenza di compressione tra 192 e 320kbps...o sbaglio in qualcosa?

      Post was edited 4 times, last by “supermassiveblack” ().

      Ciao
      per rispondere alla tua domanda finale bisognerebbe però partire dalla stessa sorgente mentre, se ho ben capito, la traccia a 192 e quella a 320 provengono da due sorgenti differenti.
      Se così non puoi fare paragoni in termini di qualità finale basandoti sul livello di compressione e ampiezza finale del materiale.
      Parlando in assoluto è chiaro che un traccia a 320Kbps sarà qualitativamente migliore di una maggiormente compressa ma, nel contempo puoi avere una traccia a 192 che suona meglio perché proviene da materiale differente e/o differenti tecniche o tool di compressione.
      In linea di massima il concetto è questo (e non voglio dirti cose che sono per te probabilmente ovvie, anche perchè mi sembra che tu non sia così incompetente come dici... :) ) , così come sai che ad un volume maggiore si ha la percezione di una migliore qualità, ma è anche vero che se hai, per estremizzare, del materiale distorto, a maggior volume percepisci una qualità peggiore.
      Grazie per avermi risposto e per la chiarezza (che non è così scontata :)).
      Allora: si, le 2 discografie (192kbps e 320kbps proveniente da FLAC) sono 2 sorgenti diverse.
      Quindi, praticamente, quello che stai dicendo è quello che pensavo, cioè che la discografia a 192kbps potrebbe essere stata rippata con l'aggiunta "artificiale" di qualche db...in effetti, che materiale rippato in FLAC sia di scarsa qualità è abbastanza insolita come cosa...cioè, se si sceglie di rippare in FLAC, è perchè si intende fare qualcosa della massima qualità...io faccio sempre tutti i confronti possibili e questa è la prima volta che degli mp3 si sentono meglio dei FLAC (mp3 convertiti da FLAC).

      Devo fare un confronto in macchina (perchè lì ogni difetto è iper amplificato): prendo le 4 o 5 tracce più basse (in volume), aggiungo 3db e poi le confronto direttamente con le rispettive a 192kbps. Alzo il volume gradualmente fino a quando arriva quella tipica "impastatura" (quella che arriva subito prima della distorsione) tipica delle tracce maggiorate in db. Se le tracce a 192 si impastano come le 320 "maggiorate" allora mi tengo le 320 "maggiorate"...

      nota: qualcosina più della media ne capisco, ma mi sento veramente a zero quando provo a leggere (per semplice miglioramento conoscenze) qualche thread in giro a forum come questo :P

      Post was edited 1 time, last by “supermassiveblack” ().

      Allora:
      Provate 5 tracce. Sia la discografia 192kbps che 320, sono di ottima qualità alla sorente.
      L'impressione che ho avuto è che la 192kbps è leggermente più "bombastica" ma leggerissimamente più impastata come suono.
      La 320kbps ha una maggiore limpidezza e definizione (si parla sempre di pochissima cosa), diciamo un suono più tendente al vinile (per capirci)...quindi volume più basso ma non minore qualità: colpi più secchi e precisi ma anche più definite e meno impastate le bassissime frequenze.
      La 192, però, non è banalmente "loudizzata" o cavolate simili, sembra aver subito un "trattamento" professionale perchè, fra le altre cose, ho notato anche una dinamica leggermente migliore (cioè più compressa).
      C'è da dire che la discografia 192 comprende una grande raccolta di Umberto Tozzi molto recente (assente nella discografia 320) e, le tracce confrontate, nel caso della 192, le ho prese da quella raccolta...quindi, le migliori caratteristiche di dinamica e masterizzazione che sento nelle tracce 192, sono sicuramente dovute a quello (le stesse tracce, a 320, le ho prese dagli album originali dell'epoca!).
      La cosa bella è che, le tracce 320 alle quali ho aggiunto 3db, non sembrano perdere qualità e/o impastarsi nemmeno a volume altissimo.
      Non so proprio che fare. Le 192kbps hanno un "effetto wow" già a basso volume. Le 320 hanno "effetto wow" ad un volume più alto (che in genere non uso quando non sono solo), però, nel secondo caso, è un "effetto really wow!", con grande pulizia, limpidezza e definizione, dove le 192 diventano più "giocattolose" come qualità.
      Non so proprio che scegliere...la scelta sembrerebbe scontata (sulle 320) ma la verità è che, l'effetto wow delle 192 è parecchio più percettibile e palpabile rispetto alla maggiore qualità delle 320...non so proprio che scegliere :(

      Post was edited 2 times, last by “supermassiveblack” ().

      Doko_81 wrote:

      Ciao,seguo con molto interesse questa discussione
      Se hai piacere, ho 2 PCM 44.1 KHZ identici ma con gamma dinamica diversa (ho messo le mani ai file con Audacity)
      Se ti va dà un ascolto e mi dici se noti differenze

      Ok ok proviamo...(però, come si voleva dimostrare, su un forum così mi faccio male...Che intendi per PCM?)

      Flavio, non è per il gusto di menarmela, ci ragiono di più proprio per fare la scelta che mi faccesse fare meno fatica...che ho appena finito perchè, alla fine, ho fatto quello che speravo di non dover fare: presi i 320 per le tracce "più potenti" e i 192 per le tracce da maggiorare in db...con tutti i confronti che questo ha comportato ;( ...sono andato per fasi, diciamo (coi confronti di ascolto intendo), e questo mi ha fatto fare meno fatica di quello che credevo ma almeno so che ho il risultato migliore possibile