Quale Pro Tools per l'esperienza ?

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      mikyloop wrote:

      Sono forse OT, ma Novalium puoi spiegarmi perché ableton live 8 è diverso dagli altri?
      Lo chiedo perché io utilizzo esclusivamente questo sequencer e sono curioso non conoscendo gli altri.


      Ableton live ha la possibilità di lavorare anche a qualità "normale" invece che sempre al massimo (alta qualità). Questo perchè è concepito anche per essere usato "live" dove può essere conveniente avere una qualità di poco inferiore ma una reattività superiore.
      ...ma io lo so chi è Mark Lanegan, arrogante bottegaio indegno della roba che vendi qui dentro, alternativo dei miei coglioni che quando io ascoltavo i Dead Kennedys tu nemmeno ti facevi le pippe...

      Joe Novella wrote:

      Per me è un discorso che non ha molto senso... Spendere soldi per imparare DAW diverse?? dai raga...sul serio...le cose da imparare sono ben altre a mio modesto e umile parere.


      Quoto...
      l'importante è imparare i concetti che stanno alla base, e quelli sono uguali per tutti.
      Saluti Mirco.
      ...le macchine non aggiungono nulla all'anima della musica.

      Joe Novella wrote:


      io lavoro nel live...seguendo il tuo ragionamento dovrei comprarmi tutti i digitali che non conosco per poter fare una compressione parallela?? Ma basta chiedere... A parte che in uno studio, se non sei il resident, col cavolo che ti lasciano solo in regia...

      Beh non c'è bisogno di comprare un mixer intero... per fortuna basta scaricarsi gli offline editor di tutti i marchi (yamaha, behringer, digico, roland...) e puoi studiare come funzionano, quali sono i concetti base.
      se sei un freelance devi essere pronto ad usare tutto
      Poi... beato chi può scegliere il mixer che preferisce.
      Music is the Best (FZ)

      corraudio wrote:

      Joe Novella wrote:


      io lavoro nel live...seguendo il tuo ragionamento dovrei comprarmi tutti i digitali che non conosco per poter fare una compressione parallela?? Ma basta chiedere... A parte che in uno studio, se non sei il resident, col cavolo che ti lasciano solo in regia...

      Beh non c'è bisogno di comprare un mixer intero... per fortuna basta scaricarsi gli offline editor di tutti i marchi (yamaha, behringer, digico, roland...) e puoi studiare come funzionano, quali sono i concetti base.
      se sei un freelance devi essere pronto ad usare tutto
      Poi... beato chi può scegliere il mixer che preferisce.

      corraudio wrote:

      Joe Novella wrote:


      io lavoro nel live...seguendo il tuo ragionamento dovrei comprarmi tutti i digitali che non conosco per poter fare una compressione parallela?? Ma basta chiedere... A parte che in uno studio, se non sei il resident, col cavolo che ti lasciano solo in regia...

      Beh non c'è bisogno di comprare un mixer intero... per fortuna basta scaricarsi gli offline editor di tutti i marchi (yamaha, behringer, digico, roland...) e puoi studiare come funzionano, quali sono i concetti base.
      se sei un freelance devi essere pronto ad usare tutto
      Poi... beato chi può scegliere il mixer che preferisce.

      eh si...non ti dico come é stato facile trovare l'editor del profile la prima volta che ci ho lavorato ... E la mia era una metafora :rolleyes: a sto punto seguendo il tuo ragionamento tanto vale x il 3d starter scaricarsi la demo e via, senza speder soldi (che poi é quello che sostengo)
      Joe
      Giuseppe Novella
      Live, Mixing & Recording Engineer
      L'ho letto tanto tempo fa e forse mi sbaglio, però mi pare che per aprire i progetti HD serve il toolkit

      Te le confermo, non serve il toolkit.
      Lavoro continuamente su sessioni create su HD anche a casa, anche in questo preciso istante. :)
      Pirla di saggezza: Il mix è come una slot machine, devi sapere quando fermarti se non vuoi perdere tutto...Ⓡ