Consiglio passaggio da pc a mac

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Consiglio passaggio da pc a mac

      Un amico vende il suo macbook pro del 2011 con i7, 8Gb ram, 750Gb hdd, a 500€
      Il prezzo mi sembra conveniente, mi passerebbe anche i dvd originali di Logic.
      Vorrei fare il cambio per i seguenti motivi:
      - ero già intenzionato da tempo a cambiare pc
      - il mio notebook attuale ha un i5, 4 Gb di ram, 500Gb hdd
      - con Cubase e la Fast track pro si pianta a random

      La mia idea era di assemblare un super fisso, ma spendevo oltre i 1000€, con questa occasione potrei spendere molto meno e dedicare un portatile comunque prestante solo ad audio e video (magari con un sw migliore rispetto a Movie Maker!)

      I miei dubbi riguardano il sistema Apple, a me sconosciuto, tanto più dopo 20 anni di Windows.
      Vedo che in ambito audio i dispositivi Apple regnano sovrani, il 90° dei notebook sui palchi sono Apple, ma vedo anche molti utilizzare un mac solo per leggere i testi o gli spartiti, quindi non so se ci sia un reale vantaggio.
      Oggi come oggi non c'è nessun gap tra gli OS di casa microsoft e di casa apple mentre quello che, dieci anni fa, era il motivo della tanto sbandierata "miglior qualità" dei mac, ovvero l'ottimizzazione dell'hardware intorno al sistema operativo, non ha più senso con le potenze di calcolo e le capacità di memoria attuali.
      In pratica, imho, oggi la differenza di prezzo tra un pc e un mac è quasi tutta dovuta al marketing e ai materiali dello chassis.
      Il fatto che il mac sia "più pro" è un falso mito, più che altro derivante dal fatto che, in quella che nel tempo dell'informatica possiamo considerare la preistoria, un g4 era la soluzione più comoda ed affidabile per avere una macchina subito operativa.
      La mia didattica
      Le mie foto...


      Orecchie funzionanti e studio sonorizzato come Cristo comanda...
      red, ti voglio bene, ma ciò che affermi non è corretto.
      se parliamo di yosemite ti posso anche dare ragione, ma l'architettura audio di OS X non è nemmeno lontanamente paragonabile agli ASIO, prova ne è che un comune macbook con la scheda integrata, senza bisogno di accrocchi di nessun genere, arriva tranquillamente a 32 campioni e ci resta. inoltre, per quel che concerne l'hardware, quasi tutti i devices audio e midi sono oggi "class compliant" vale a dire che, su OS X li attacchi e vanno senza bisogno di drivers
      sia chiaro che non è l'ennesima guerra mac/PC
      No, nessuna guerra pc/mac, voglio solo capire.
      Io sono sempre stato contrario ad Apple, in quanto a parità di hw costa il doppio se non il triplo rispetto alla concorrenza (questo per tutti i suoi prodotti)
      Però vedo che la maggior parte dei musicisti utilizza Apple, in acluni casi solo per moda, ma ho visto più di qualcuno suonare live con tastiera+mac senza scheda audio esterna.

      Se parliamo di recording poi, tutti mi hanno detto "Windows va benissimo, basta disattivare l'antivirus, processi inutili, anzi meglio se ti fai un pc dedicato" mentre con mac ho amici che ci fanno recording, video editing, e navigazione senza alcun problema, anche con device molto vecchi.

      barbetta57 wrote:

      red, ti voglio bene, ma ciò che affermi non è corretto.
      se parliamo di yosemite ti posso anche dare ragione, ma l'architettura audio di OS X non è nemmeno lontanamente paragonabile agli ASIO, prova ne è che un comune macbook con la scheda integrata, senza bisogno di accrocchi di nessun genere, arriva tranquillamente a 32 campioni e ci resta. inoltre, per quel che concerne l'hardware, quasi tutti i devices audio e midi sono oggi "class compliant" vale a dire che, su OS X li attacchi e vanno senza bisogno di drivers
      sia chiaro che non è l'ennesima guerra mac/PC

      Per me valgono uguale, ovviamente a pari hardware e al netto della pigrizia di dover un minimo smanettare....
      Se poi devo riportare la mia esperienza di prodotti con la mela:
      macbookpro: morto una settimana dopo la fine della garanzia
      ipad: morto 5 giorni dopo la fine della garanzia.
      La mia didattica
      Le mie foto...


      Orecchie funzionanti e studio sonorizzato come Cristo comanda...

      jackiejackie wrote:


      Se parliamo di recording poi, tutti mi hanno detto "Windows va benissimo, basta disattivare l'antivirus, processi inutili, anzi meglio se ti fai un pc dedicato" mentre con mac ho amici che ci fanno recording, video editing, e navigazione senza alcun problema, anche con device molto vecchi.


      che vaccate...
      il mio vecchio pc con w8, lo utilizzo sia per la musica che per internet....antivirus, firewall e affini, sempre attivati..
      nessun problema.


      @barbuzza
      ma gli ASIO sono prerogativa dell'hw...non del S.O.
      cosa c'entra l'architettura audio Microsoft piuttosto che Apple?

      Tuttavia su sto forum, il mio iOS mi sta rognando un casino...
      mi tocca scrivere alla cieca!
      i drives asio sono drivers windows. l'architettura audio di os x è diversa (tanto è vero che è possibile senza cambiare alcunchè usare ingressi ed uscite combinati di n schede audio in un "aggregate device", siano esser integrate, usb firewire thunderbolt o tutto quello che avete, basta usarle tutte insieme
      se mi parlate di materiale, sono d'accordo: macintosh è sovraprezzato per una serie di ragioni, non ultimo il marketing e la fidelizzazione dell'utente.
      la qualità della registrazione non c'entra nulla, l' operatività dei programmi è la stessa, lo sbattimento per farli andare correttamente, e per far andare correttamente le periferiche, molto inferiore.
      adesso sto facendo una serie di tutorials su groove agent 4 (il primo già pubblicato). purtroppo in nessuno dei miei 3 macintosh c'è un sistema operativo che mi serva. due hanno snow leopard (in cui GA4 non è compatibile) ed uno yosemite (che al momento evito come la peste). ebbene, ho installato mavericks su un SSD esterno usb3 e dove lo attacco lavoro con la mia configurazione, indipendentemente da quale mac e da quale OS mi trovo. Se trovo una scheda audio class compliant, bene, altrimenti uso l'integrata. attacco una qualsiasi tastierina usb (ne ho 4/5 modelli che girano fra casa e negozio) e va
      ho installato solo cubase e GA4.
      ho sperimentato per curiosità un dispositivo aggregato con una m-audio 410, la scheda integrata, e il mio auricolare blutooth da telefonino come uscita
      anche io ho una esperienza apple, ma non ho avuto rogne particolari, salvo un hdd rotto su un macbook bianco ed una ram difettosa (compatibile peraltro) su un imac. l'unica problematica che ho riscontrato praticamente in tutti i modelli che ho ed ho avuto, è l'assoluta inaffidabilità del masterizzatore
      ho avuto ed ho anche svariati pc, senza rogne particolari, qualche hdd rotto, un alimentatore ogni tanto
      c'è da dire che i guasti in apple sono decisamente più rognosi se fuori garanzia, soprattutto adesso che i nuovi mac sono praticamente blindati
      @barbetta

      ASIO non e' MS ma proprieta' Steinberg.

      I framework audio di windows e' il WDM che e come il Core Audio gestisce piu' schede contemporaneamente.

      Da esperienza personale, sia la Symphony della Apogee che la AES16 della RME hanno bisogno dei loro drivers per funzionare su OSX altrimenti te la vede come scheda generica 2in e 2out (o no te le vede proprio)

      In termini di prezzi siamo uguali. Un PC costruito con tutti i santi crismi ti viene a costare come o piu' di un mac con le stesse caratteristiche.

      Il nostro PC che ha 5 anni riesce a registrare a 96k 24 tracce a 32 samples di latenza con centinaia di plugin inseriti usando driver ASIO.

      All'OT

      500 euro sembra un prezzo ottimo, se sei sicuro sia senza rogne non pensarci due volte ;)

      AB
      non ho detto che asio è un driver microsoft, asio è un driver proprietario per windows. non mi risulta che sia possibile (non su cubase di certo) utilizzare un driver wdm a bassa latenza nè tantomeno a bassa latenza sullo stesso software con più schede utilizzandone uscite ed ingressi contemporaneamente. windows per fare questo ha bisogno di drivers scritti apposta
      detto questo, se vuoi usare Maestro, come qualsiasi altro software che gestisce mutlioutputs e inputs, e magari anche DSP, lo devi installare certamente anche su OSX

      jackiejackie wrote:

      Un amico vende il suo macbook pro del 2011 con i7, 8Gb ram, 750Gb hdd, a 500€
      Il prezzo mi sembra conveniente, mi passerebbe anche i dvd originali di Logic.
      Vorrei fare il cambio per i seguenti motivi:
      - ero già intenzionato da tempo a cambiare pc
      - il mio notebook attuale ha un i5, 4 Gb di ram, 500Gb hdd
      - con Cubase e la Fast track pro si pianta a random

      La mia idea era di assemblare un super fisso, ma spendevo oltre i 1000€, con questa occasione potrei spendere molto meno e dedicare un portatile comunque prestante solo ad audio e video (magari con un sw migliore rispetto a Movie Maker!)

      I miei dubbi riguardano il sistema Apple, a me sconosciuto, tanto più dopo 20 anni di Windows.
      Vedo che in ambito audio i dispositivi Apple regnano sovrani, il 90° dei notebook sui palchi sono Apple, ma vedo anche molti utilizzare un mac solo per leggere i testi o gli spartiti, quindi non so se ci sia un reale vantaggio.


      Ciao, a mio parere avresti un netto vantaggio rispetto al tuo attuale notebook (ancora maggiore se riuscissi, magari in un secondo momento, ad aggiungere un SSD al MacBook). Rispetto ad un "super fisso" beh, dipende ovviamente dalle caratteristiche che quest'ultimo dovrebbe avere.

      Per ciò che riguarda il sistema Apple (personalmente lo uso da ormai 7 anni, principalmente con Cubase), troverai ovviamente le più svariate opinioni ed esperienze com'è giusto che sia; il concetto fondamentale alla base di ogni prodotto Apple è che puoi accantonare ogni sorta di pensiero "informatico" per dedicarti al motivo di acquisto del Mac, in questo caso la musica. E' una cosa che può piacere o meno, c'è chi vuole spulciare tutte le specifiche tecniche per realizzarsi (almeno sulla carta) il super pc dei sogni e a chi invece questo non interessa ma vuole semplicemente un computer ottimizzato per il lavoro che deve svolgere, senza pensare se è meglio, ad esempio, montare una ram a 1866Mhz o a 1333Mhz. Ovviamente questa caratteristica della "pappa pronta" Apple se la fa pagare profumatamente!
      Ecco perchè sulla carta i prodotti della mela risultano sempre più cari della controparte PC a parità di specifiche e secondo me questo è anche il motivo (escluso l'aspetto modaiolo del momento) del perchè molti musicisti scelgano Apple; semplicemenete perchè non sono periti informatici o super nerd ma vogliono un sistema performante che una volta acceso sia subito operativo senza troppi pensieri.

      Quindi la domanda è: a te interessa realizzare un PC ad hoc, decidendo ogni singola specifica tecnica oppure vuoi semplicemente un computer "pre-confezzionato" già pronto all'uso?

      barbetta57 wrote:

      non ho detto che asio è un driver microsoft, asio è un driver proprietario per windows. non mi risulta che sia possibile (non su cubase di certo) utilizzare un driver wdm a bassa latenza nè tantomeno a bassa latenza sullo stesso software con più schede utilizzandone uscite ed ingressi contemporaneamente. windows per fare questo ha bisogno di drivers scritti apposta
      detto questo, se vuoi usare Maestro, come qualsiasi altro software che gestisce mutlioutputs e inputs, e magari anche DSP, lo devi installare certamente anche su OSX

      Quindi gli asio sono prerogativa solo dei sistemi basati su Microsoft?
      sotto mac che driver ci sono?come si chiamano?
      cioè, se installassi la mia lynx, che driver verrebbero utilizzati?
      Un Macbook con quelle caratteristiche a 500 € mi sembra un buon affare se la macchina non ha alcun problema.

      Quello a cui presterei attenzione, però, è l'aspetto software della migrazione: se fai uso di software che è solo per Windows, oppure che richiede l'acquisto di una licenza separata per Mac oppure che, ancora, non è compatibile con la versione del sistema operativo in uso, dovrai mettere in conto questa spesa aggiuntiva.

      L'unica perplessità è legata al fatto che mi pare di capire che disponi già di un buon portatile e mi chiedo se i problemi che riscontri non possano essere risolti semplicemente reinstallando il sistema operativo... ovviamente questo discorso non conta se l'idea è di fare una macchina dedicata per audio/video e mantenere quella attuale per tutto il resto.


      Quanto ai prodotti Apple, il mio Macbook è "morto" giusto qualche giorno fa dopo soli 6 anni di onorato servizio (tra l'altro sembra un problema software perché non mi permette più di cliccare né col touchpad né con un mouse usb o bluetooth, solo che non sono riuscito a risolvere da solo e non mi pare il caso di pagare l'assistenza tecnica su una macchina così vecchia e che ormai avrebbe avuto vita breve). Si è guastato ben prima il Mac Mini (fortunatamente quand'era in garanzia!), che per giunta uso molto meno.
      Il discorso guasti è tutta questione di "fondoschiena" (fermo restando che i prodotti Apple sono generalmente ben fatti).

      Per quel che riguarda la diffusione, secondo me un po' è moda, un po' è una questione di qualità, un po' è una versione di sbattimenti ridotti (in genere i prodotti Apple funzionano senza doversi perdere tanto in questioni tecniche).
      Il rispetto si costruisce solo insieme.

      Gobert4 wrote:


      Quindi gli asio sono prerogativa solo dei sistemi basati su Microsoft?
      sotto mac che driver ci sono?come si chiamano?
      cioè, se installassi la mia lynx, che driver verrebbero utilizzati?

      core audio, presumo
      ho fatto la seguente prova: software funzionanti contemporaneamente:
      reaper (argh) progetto a 48 Khz
      cubase 7.5 progetto a 44 Khz
      pianoteq 5, midifile a 44 Khz
      tutti con ingressi ed uscite su steinberg UR28M
      Wavelab 8: registra l'input della UR28M (tramite loop), riproduce da scheda integrata, tramite dispositivo aggregato
      quicktime, registra schermo e l'audio proveniente da UR28M, uscita su scheda integrata
      appena posso posto il filmatino da qualche parte
      non credo che una cosa simile si possa fare su windows
      Basta... per chi sta in casa come me....

      Un bell'Imac .. tutto nel monitor, senza miliardi di cavi, minchiate e 500 siti da visitare per comprare pezzi da assemblare sperando poi che non nasca quel problematico 1% che ti crea inverosimili problemi da ricercare su altrettanti forum in lingua straniera....

      Accendi il giocattolone, suoni, registri, monti video.. e ti diverti... evvaiiii
      2 x Heritage 1073. Neumann U87Ai, Neumann km84. Apogee rosetta 200.

      barbetta57 wrote:

      Gobert4 wrote:


      Quindi gli asio sono prerogativa solo dei sistemi basati su Microsoft?
      sotto mac che driver ci sono?come si chiamano?
      cioè, se installassi la mia lynx, che driver verrebbero utilizzati?

      core audio, presumo
      ho fatto la seguente prova: software funzionanti contemporaneamente:
      reaper (argh) progetto a 48 Khz
      cubase 7.5 progetto a 44 Khz
      pianoteq 5, midifile a 44 Khz
      tutti con ingressi ed uscite su steinberg UR28M
      Wavelab 8: registra l'input della UR28M (tramite loop), riproduce da scheda integrata, tramite dispositivo aggregato
      quicktime, registra schermo e l'audio proveniente da UR28M, uscita su scheda integrata
      appena posso posto il filmatino da qualche parte
      non credo che una cosa simile si possa fare su windows

      Ma questo è merito di unix!!!!
      OSX gira benissimo perché è UNIX modificato e bloccato e su questo non ci piove.
      Però il confronto coi pc non possiamo farlo come se in ambiente windows fossimo rimasti al 98.
      Io sul mio pc uso reaper mentre faccio lavorare un database postgresql di 600 GB e ci navigo pure.... :thumbsup:
      La mia didattica
      Le mie foto...


      Orecchie funzionanti e studio sonorizzato come Cristo comanda...

      Post was edited 1 time, last by “MrRed” ().

      non mi interessa dimostrare il multitasking di windows o di osx e la potenza di calcolo relativa.
      l'architettura audio di OSX è profondamente diversa da quella di windows. non ho messo 5 software in contemporanea per fare lo sborone (anche se sto usando un macbook del 2008 dualcore a 32 bit con 4 gb di ram) ma per far vedere come sia possibile utilizzare in modo estremo i drivers audio di osX
      una cosa del genere su windows richiede come minimo un software aggiuntivo e sicuramente non consente di condividere i drivers asio tra 4 applicazioni contemporaneamente.
      non che si facciano girare contemporaneamente 4 software del genere, chiaramente, è un esempio estremo
      resta il fatto che, se vuoi usare una scheda a latenza bassa, su windows devi usare dei drivers specifici e su OSX no

      Post was edited 1 time, last by “barbetta57” ().

      Se non mi ricordo male il progetto NT era nato proprio perche', di comune assenso nel mondo IT, la piattaforma UNIX era oramai considerata obsoleta....

      In linea teorica Windows e' un sistema superiore a mac OSx ma il fatto che al target audience voglia usarlo come piattaforma Server o per Office e non gliene freghi na cippa di bassa latenza o di video editing/authoring, non ha mai spinto MS a sviluppare un equivalente del Core Audio (soprattutto xche Steiney gli aveva fatto un favorone con il protocollo ASIO).

      Io dico sempre a chi mi chiede, (a meno che il software usato determini in principio che OS usare) se non te ne intendi, vai su MAC. Se te ne intendi, uno o vale l'altro.

      E ripeto al'OT... fatti garantire che non abbia rogne e compralo ;)

      @Barbetta
      Si capisco ben, ma rewire fa esattamente questo senza aver software/drivers aggiuntivi. In altre parole, hai ragione ma non credo quel che dici abbia un riscontro a livello pratico...

      AB

      Post was edited 1 time, last by “Alex Balzama” ().