[Cubase] A proposito di mp3 licensing...

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      [Cubase] A proposito di mp3 licensing...

      Salve a tutti,

      stavo procedendo all'installazione dell'ultimo , necessario peraltro, aggiornamento di Cubase e mentre scorro il contratto di licenza (per motivi che non entrano assolutamente in questo thread) scopro il punto 2.8 che recita :

      2.8 Per i prodotti Steinberg, inclusa la tecnologia di codifica Fraunhofer mp3, sono validi i seguenti riferimenti del Thomson Licensing S.A.: La fornitura di questo prodotto non trasmette una licenza né implica alcun diritto di distribuire contenuti creati con questo prodotto nei sistemi di trasmissioni generanti degli introiti (canali terrestri, satellitari, via cavo e/o altri canali di distribuzione), applicazioni in streaming (tramite internet, intranet e/o altre reti), altri sistemi di distribuzione dei contenuti (applicazioni audio a pagamento oppure on-demand e simili) o su media fisici (compact disc, dvd, chip semiconduttori, dischi fissi, schede di memoria e simili). È necessaria una licenza indipendente per tale uso. Per maggiori dettagli, visitare il sito web mp3licensing.com

      Ora , tanto per capire meglio cosa volesse mai significare per gli utilizzatori dello standard mp3 via Cubase , ho dato un occhiata al link e sinceramente non capisco o perlomeno non trovo riferimenti specifici alle indicazioni dell'articolo 2.8

      Qualcuno è in grado di spiegarmi quali sono gli effetti di questo articolo per chi pubblica proprie opere in mp3 ? (non so nemmeno se la domanda è esatta, sarò tonto io...)
      ...Musicalmente Parlando...

      luigi864 ha scritto:

      Salve a tutti,

      stavo procedendo all'installazione dell'ultimo , necessario peraltro, aggiornamento di Cubase e mentre scorro il contratto di licenza (per motivi che non entrano assolutamente in questo thread) scopro il punto 2.8 che recita :

      2.8 Per i prodotti Steinberg, inclusa la tecnologia di codifica Fraunhofer mp3, sono validi i seguenti riferimenti del Thomson Licensing S.A.: La fornitura di questo prodotto non trasmette una licenza né implica alcun diritto di distribuire contenuti creati con questo prodotto nei sistemi di trasmissioni generanti degli introiti (canali terrestri, satellitari, via cavo e/o altri canali di distribuzione), applicazioni in streaming (tramite internet, intranet e/o altre reti), altri sistemi di distribuzione dei contenuti (applicazioni audio a pagamento oppure on-demand e simili) o su media fisici (compact disc, dvd, chip semiconduttori, dischi fissi, schede di memoria e simili). È necessaria una licenza indipendente per tale uso. Per maggiori dettagli, visitare il sito web mp3licensing.com

      Ora , tanto per capire meglio cosa volesse mai significare per gli utilizzatori dello standard mp3 via Cubase , ho dato un occhiata al link e sinceramente non capisco o perlomeno non trovo riferimenti specifici alle indicazioni dell'articolo 2.8

      Qualcuno è in grado di spiegarmi quali sono gli effetti di questo articolo per chi pubblica proprie opere in mp3 ? (non so nemmeno se la domanda è esatta, sarò tonto io...)


      Boh... sono tonto pure io. :D

      Sembra che la codifica MP3 sia ancora possibile ma se ti "pescano" a vendere il prodotto codificato con il loro codec ti danno la "multa".

      Steinberg e compagnia stavano pagando per un brevetto di Thomson che permetteva all'utente Cubase di distribuire il prodotto MP3.

      Ora, da quel che ho capito, hanno smesso di pagare.

      Se ho scritto inesattezze rispondo solo in presenza del mio avvocato.

      The clown 2.0 ha scritto:



      Se ho scritto inesattezze rispondo solo in presenza del mio avvocato.


      Allora siamo in due davvero...

      Comunque io credo di aver capito la stessa cosa solo che sono decisamente perplesso.

      Non è che siccome in Fraunhofer adesso si occupano di AAC , che spopola sui terminali Android, e di mp4 (e di altri affini e derivati) , gli utenti smettono di utilizzare l'mp3 ? O no?

      Questo a prescindere dal licensing. Perchè sto licensing non si capisce , poi, a chi va richiesto in caso di pubblicazione.

      Ma Steinberg che inserisce la specifica in un articolo del contratto è la parte che mi perplime davvero. Una forma cautelare ? Bah...
      ...Musicalmente Parlando...
      da quello che ho capito, la tecnologia di codifica e decodifica mp3 è concessa su licenza. Tali licenze sono scadute. Chi le possiede può continuare ad utilizzarle per scopo privato ma non si possono immettere sul mercato prodotti codificati dopo tale data di scadenza della licenza.
      se vendete il database mi incazzo.
      il codec Fraunhofer è concesso in licenza a Steinberg come estensione di Cubase. Ma non è concesso direttamente a chi acquista Cubase. Scaduta la licenza a Steinberg, invece di rimuoverlo dal programma, viene fatto noto che non lo si può più adoperare a fini commerciali.
      se vendete il database mi incazzo.

      luigi864 ha scritto:

      The clown 2.0 ha scritto:



      Se ho scritto inesattezze rispondo solo in presenza del mio avvocato.



      Non è che siccome in Fraunhofer adesso si occupano di AAC , che spopola sui terminali Android, e di mp4 (e di altri affini e derivati) , gli utenti smettono di utilizzare l'mp3 ? O no?


      The licensing program coming to an end is due to the fact that the last patent included in the program expired. In no way does that mean that the usage permit ends. The only ones deciding on the “death” of mp3 will be the users, who might switch to more modern audio formats at some point, such as AAC, which is included in almost every smartphone today.

      Te la mettono "soft" ma quello che vorrebbero comunicare e' che, loro, hanno deciso di puntare su altri formati.

      Magari hanno ragione, magari no, chi puo' dirlo? :D

      DBarbarulo ha scritto:

      il codec Fraunhofer è concesso in licenza a Steinberg come estensione di Cubase. Ma non è concesso direttamente a chi acquista Cubase. Scaduta la licenza a Steinberg, invece di rimuoverlo dal programma, viene fatto noto che non lo si può più adoperare a fini commerciali.


      Grazie Barbarulo.

      Resto tonto, c'è poco da fare.

      Per pubblicare basta rivolgersi ad una applicazione che abbia il codec licenziato? Oppure?
      ...Musicalmente Parlando...
      A me sembra solo "legalese", i brevetti sulla parte "core" del formato mp3 sono scaduti e Fraunhofer non può più chiedere le royalties; quello che rimane sotto copyright è l'implementazione software, ma chiunque può fare la propria implementazione indipendente senza dovere nulla a Fraunhofer. Quest'ultima non è interessata a fare il vendor di implementazioni software (il suo business sono la ricerca e i brevetti) quindi ha deciso di smettere di concedere in licenza la propria implementazione software (in modo di spingere verso tecnologie su cui può vantare dei brevetti in essere).

      Quanto a Steinberg, quello che può offrire è la licenza di utilizzare il formato mp3 nei suoi software. Su prodotti di terze parti, ad esempio un player come iTunes, deve essere chi sviluppa tali prodotti a farsi carico di ottenere le eventuali licenze di cui ha bisogno.
      In altre parole, se su un prodotto X richiede(va) l'acquisto del codec mp3 come upgrade per poter leggere tali file, non posso dire "io non devo pagare perché l'ho già comprato col Cubase". La licenza di Steinberg sostanzialmente afferma questo.


      Dal mio punto di vista - ma non sono nessuno - per noi utenti sono clausole irrilevanti. Riguardo all'utilizzo, noi compriamo degli strumenti che permettono di creare e consumare dei file, sta a chi crea questi strumenti di mettersi in regola con *eventuali* brevetti / licenze sulle librerie software (e darmi garanzie in tal senso).


      Poi giustamente il sito del Fraunhofer fa notare che anche se i suoi brevetti sul formato mp3 sono scaduti, potrebbero esserci dei brevetti "tecnici" sull'implementazione, ma sono aspetti che riguardano chi eventualmente sviluppa un'implementazione terza del formato mp3... occhio che il Fraunhofer stesso usa il condizionale: "there might still be some implementation–specific patents (or patents for other functional enhancements) ".

      Se un produttore di lettori mp3 usa l'implementazione del codec LAME e questa non viola alcun brevetto ancora in essere, nulla è dovuto al Fraunhofer e l'utente può dormire tranquillo.



      Quanto alla distribuzione in sé, è solo un flusso di dati e, finché non viene elaborato da un codec, non vedo come l'istituto Fraunhofer possa accampare delle pretese. La codifica del file è coperta dalla licenza del Cubase/Wavelab con cui sto comprimendo, la decodifica invece è coperta da quella del player (es: iTunes) con cui l'ascoltatore sta riproducendo il file/stream. La memorizzazione del file o lo stream dei dati in sé non coinvolgono alcun brevetto/copyright di Fraunhofer, sono solo sequenze di bit prive di significato finché non vengono consumati da un codec. Solo a questo punto il Fraunhofer può pretendere le eventuali royalties (ormai solo sull'implementazione, dato che i brevetti sono scaduti).


      Per il mio punto di vista, che non sono nessuno (sono un semplice programmatore e parlo da "tecnologico"), quelle clausole sono irrilevanti per l'utilizzatore, sono lì solo perché Steinberg utilizza le librerie del Fraunhofer e ha degli obblighi contrattuali a scrivere quelle cose.
      Ovviamente questo è il mio punto di vista; se c'è da pararsi il fondoschiena su qualsiasi attività a scopo commerciale credo che la cosa giusta da fare sia rivolgersi ad un avvocato specializzato su questi temi.
      Il rispetto si costruisce solo insieme.

      luigi864 ha scritto:

      DBarbarulo ha scritto:

      il codec Fraunhofer è concesso in licenza a Steinberg come estensione di Cubase. Ma non è concesso direttamente a chi acquista Cubase. Scaduta la licenza a Steinberg, invece di rimuoverlo dal programma, viene fatto noto che non lo si può più adoperare a fini commerciali.


      Grazie Barbarulo.

      Resto tonto, c'è poco da fare.

      Per pubblicare basta rivolgersi ad una applicazione che abbia il codec licenziato? Oppure?


      Non so se concedano nuove licenze, a quanto mi è parso di capire adesso sono solo su altro codec come aac ecc.
      se vendete il database mi incazzo.