Cubase 5 & Axiom

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      Cubase 5 & Axiom

      Buona sera, Utenza.
      Apro questo thread perchè dopo smanettamenti varii, ammetto che la mia pazienza ha raggiunto il limite. Non ho un ottimo rapporto con l'elettronica e col mondo software, quindi a volte scervellarmi mi porta a stancarmi presto. Come da titolo, chiedo a voi di venirmi incontro riguardo un problema che mi assilla. Il mio programma è bello che sistemato con i VST che mi servono in sede live e per cambiare effetto fino ad ora non ho fatto altro che utilizzare i cursori "freccia giù" e "freccia su" dal mio pc portatile. Dopo un bel po' di concerti, comincia a starmi un po' sui testicoli il dover cambiare effetto in questa maniera, ed ho provato a capire come fare a cambiare effetti DIRETTAMENTE dal mio Axiom 61, come si farebbe su una normalissima tastiera. Insomma, il pc non vorrei proprio toccarlo mentre suono! Per fare un esempio: con digitando un tasto uso l'Hammond, premendone un altro passo al vst Piano, e via dicendo.

      Se poteste farlo, mi dareste una mano di proporzioni smodate.
      Grazie della pazienza. :)
      Utilizzando i program change puoi passare da un suono ad un'altro ma di un singolo vst.
      Non puoi , ad esempio , scaricare The Grand e caricare Massive , ma credo questo ti fosse chiaro , o sbaglio ?!
      Cmq , devi verificare che Axiom invii i program change e che cubase non abbia il filtro attivato per non lasciarli passare.
      non si tratta di program changes e nemmeno di cambiare il suono di uno strumento virtuale.
      da quello che ho capito, c'è una serie di tracce ad ognuna delle quali è associato uno strumento virtuale. selezionando la prima, suona questa, poi, quando con la freccia giù passi alla successiva, suona la seconda con un suono diverso e così via
      gli strumenti sono tutti caricati, si tratta solo di passare da una traccia all'altra
      assegnare un comando per, ad esempio, mettere in solo una particolare traccia non è complicato, la faccenda complicata è che, per poter passare dall'una all'altra traccia senza usare la freccetta, ti tocca mettere in play tutte le tracce, e di conseguenza una nota midi ne suonerebbe un certo numero, anche se se ne sentirà una sola. questa cosa ti manderebbe alle stelle la cpu, probabilmente.
      non so se la cosa è fattibile, probabilmente occorre utilizzare un sistema multiplo che attivi anche il monitor di traccia per la traccia selezionata e lo disattivi per le altre. se mi resta un pò di tempo ci provo, ma un'altra difficoltà è cubase 5 che ormai è piuttosto in disuso.
      un sistema forse attuabile con poca fatica (limitato però a 16 suoni diversi) sarebbe quello di creare 16 tracce, ognuna delle quali su un canale midi diverso, e metterle tutte in monitor (iconetta gialla)
      siccome cubase non distingue in ingresso i canali midi, occorre inserire per ciascuna traccia un input filter che lasci passare solo il canale corrispondente, in modo che, se la tastiera trasmette sul canale 1, solo la traccia assegnata al canale 1 suonerà (ogni traccia deve filtrare tutti i canali midi tranne il suo)
      a questo punto, crei 16 preset sulla axiom che trasmettono su 16 canali midi diversi ed il gioco è fatto
      Barbetta, mi ci vuole un po' di tempo per metabolizzare quello che mi hai scritto, ma ti ringrazio comunque. Sto cominciando a farmi una cultura sul mondo MIDI, perchè sono veramente terra terra. Farò pratica come si deve e ti farò sapere l'esisto di questa. Vediamo quel che succede... ;)
      Pensavo anche ad una cosa. Anzitutto perdonate la mia incredibile ignoranza, ma... tutti questi VST hanno per forza bisogno di programmi quali Cubase et similia, o possono essere richiamati dalla tastiera midi in maniera diretta? Sempre con lo stesso principio: un tasto dell'Axiom per un vst, un altro tasto per un altro. Insomma, un modo alternativo per non passare dal Cubase.

      Non so se sia possibile...
      Come dice il termine stesso che li identifica "plug in" , devono per forza "piantarsi" dentro un altro programma.
      Necessariamente hanno bisogno di un host per girare , che poi sia il Cubo od altro questo dipende dall'uso che ne vogliamo fare.
      Probabilmente per un utilizzo live Cubase non è la soluzione ottimale , anzi tutt'altro visto che è nato per lavorare in studio.
      Ciò non ne esclude cmq un utilizzo dal vivo.
      Credo in ogni caso che esistano programmi che offrono soluzioni migliori per l'uso che ne devi fare tu , mi viene in mente Ableton ad esempio , che è sempre un sequencer ma più volto ad un uso on stage.
      Diversamente potresti orientarti verso un plug-chainer o cmq un host senza troppe funzioni da studio.
      Butta un occhio qua , è un elenco di host elencati per costo , puoi modificare i termini di ricerca ovviamente.
      kvraudio.com/q.php?search=1&q=host&ob[]=ph
      KVR è uno dei migliori siti (se non il top) database di software music-related.

      P.S.
      mi correggo , sono elencati "ad canis cazzum" !
      8|