Slate VMS vs real mics

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Slate VMS vs real mics

      Buongiorno,
      premetto che la mia è solo mera curiosità, dato che registro pochissime voci e ho microfoni che definire "entry level" è un eufemismo.
      È però uscito questo "test comparativo" tra il VMS e i corrispettivi Mics emulati.

      Sarei curioso di sapere cosa ne pensano gli esperti.
      La recensione si SOS ne parla tutto sommato più che bene.

      E voi?
      Qui il link per la review e sulla colonna destra (sotto la voce MEDIA) trovate il file .zip con i files audio dei test.
      Ciao,
      è il giocattolo per fare soldi.
      Lo so sono drastico ma è così.

      Chi ha voglia di giocare con le proprie canzoni e ha voglia di avere una spruzzata di quelle sonorità allora può cimentarsi.
      I microfoni che va ad emulare non sono famosi perchè hanno quel colore... perchè hanno quella forma o perchè costano come una macchina. Sono famosi perchè hanno un "comportamento" RELATIVO alla fonte UNICO.
      Creare un emulazione purtroppo prevede che l'emulazione, anche di altissimo livello per carità, suoni SEMPRE uguale davanti alla fonte. Non SEGUE la fonte.

      Concetto ostico posso capire... ma da spiegare a parole è difficile.
      L'invito nel mio studio è sempre aperto per chiunque voglia approfondire..

      Ciao,
      Mauro
      "qualsiasi cosa tu faccia...falla con stile" by F. Mercury

      It's not about the equipment, but about what you do with it.
      Grazie anche a Dan mi trovo in totale accordo con Menestrello.
      Cio non vuol dire che il VMS non sia un bel microfono e che non possa essere usato, ma il confronto A/B non ha senso se non ad un livello molto superficiale.

      IMHO
      ...si chiama Mix e non Fix
      Diciamo che "a naso" mi aspettavo più o meno risposte di questo tipo, e mi fido.
      Ma dato che dai files audio del test io non sento differenze ENORMI tra gli originali e gli emulati (ma il mio non è assolutamente un orecchio attendibile se si parla di microfoni), volevo capire il punto di vista di qualcuno che con i microfoni seri ci lavora.
      Ad esempio anche a me è piaciuto il discorso che ha introdotto Menestrello sul fatto che l'emulazione non SEGUE la fonte, anche se lo posso apprezzare solo in via teorica, non essendo navigato con i microfoni.
      Interessante, però... ;)
      Parlando un pò più in pratica... in un test A/B le differenze possono essere minime (sempre se il test è stato fatto a dovere) se lo estendi ad un intera produzione su fonti diverse le differenze diventano abissali...

      Imparare a capire COSA CONTA e COSA NO è DIFFICILE ma FONDAMENTALE. Che è poi la stessa cosa di imparare ad ascoltare.

      Ciao,
      Mauro
      "qualsiasi cosa tu faccia...falla con stile" by F. Mercury

      It's not about the equipment, but about what you do with it.

      menestrello ha scritto:


      Imparare a capire COSA CONTA e COSA NO è DIFFICILE ma FONDAMENTALE.
      Mauro


      Quel "cosa conta" è esattamente ciò che genera i grandi risultati, quelli su cui tutti si pongono domande cercando risposte in posti sbagliati.

      Azzerare il cervello, ripartire senza preconcetti, provare i microfoni sulla propria pelle e studiare con le orecchie. Continuare a farlo per anni, senza mai fermarsi.
      Senza mai abbandonarsi alla conclusione comoda e facile o al negozio sotto casa.
      Solo questo consente di scoprire quel "cosa conta".
      Analog and digital mixing.
      Blues Cave Studio
      Non capisco perchè esprimere pareri così negativi. Ma l'avete provato o non l'avete provato?

      Posso capire che non sia un prodotto di interesse per chi dispone di un parco microfoni ampio, magari di un certo calibro.
      Per chi invece non ha grande scelta, per me il discorso cambia.

      In più, dalle comparison fatte con un minimo di criterio (che ci sono) quello che si sente è solo una forte (forte) somiglianza con la controparte e a prescindere, un ottimo (ottimo) sound.

      Considerando il prezzo, considerando l'opportunità di inserire sempre nuove emulazioni, considerando che se il mic di Slate cade non resti shockato a vita...prima di dare giudizi negativi aspetterei un attimo...
      "...Deve esserci un nemico che non può essere sconfitto".
      Io l'ho solo catalogato dove credo debba essere catalogato.
      Non ho mai detto che sia un prodotto brutto, uso abitualmente i VMR e rispetto Slate assolutamente.

      E sì l'ho provato.

      Ciao,
      Mauro
      "qualsiasi cosa tu faccia...falla con stile" by F. Mercury

      It's not about the equipment, but about what you do with it.
      adesso c'è anche 'sphere':
      uaudio.com/uad-plugins/special…townsend-labs-sphere.html

      Mai provati...
      Certo, io uso OWS...C'è la funzione re-mic basata sulla convoluzione.
      E' interessante perchè è possibile sfruttare l'eventuale effetto prossimità ed il colore del microfono.
      In alcuni casi, oltre all'usare gli implusi delle sale degli Ocean Way, mi è stato fondamentale per inserire uno strumento (registrato "as is") nel mix, senza toccare l'eq.
      Poi, poco m'importava fosse un C12 o un U87 e nemmeno quanto effettivamente ci fosse di quel microfono.

      Bello o brutto è tutto relativo.....Sui forum ogni giudizio è completamente scollegato dal contesto, bisogna "leggere" bene e filtrare parecchio.

      Se questi plugin sono simili, possono essere comunque interessanti............
      Per rispondere a black thing: mai provato il microfono Slate con relativa emulazione.
      Infatti non mi sono espresso, sono intervenuto per dire altro.

      Tuttavia ... i prodotti Slate li conosco praticamente tutti e li ho analizzati. Sono plug in superiori alla media, probabilmente tra le scelte migliori che si possono fare, insieme a Nebula. Di certo suonano meglio del baraccone commerciale Uad.
      Il problema è che suonano finti, di plastica. E' l'intero sistema ITB che suona di plastica, è un limite strutturale. Nel caso di Slate è una plastica più bella della media ma bastano pochi istanti per capire che il linguaggio è sempre quello, comune a tutti.
      Puoi fare quello che vuoi, boostare, tagliare, comprimere, saturare, il lavoro lo fanno egregiamente, ma quando ti accorgi che l'eq di un mixerino behringer assemblato da un minorenne cinese nella sua limitatezza e approssimazione suona più vero, con spostamenti di fase semplicemente più reali, allora puoi immaginare facilmente che un'operazione così complessa come una preamplificazione microfonica, simulata digitalmente, al 99% non sarà minimamente comparabile alla catena emulata.

      Significa che lo Slate system fa schifo? No, per me può bastare per arrivare in vetta a Billboard.
      Parlare di cosa può bastare per avere successo commerciale è una cosa, parlare di qualità delle macchine e di confronti tra candidati è tutt'altra cosa.
      Oggi, non scherzo, se sei bravo, dotandoti solo di SM57, puoi realizzare un intero disco.

      Mauro ha definito il sistema Slate per l'unica cosa che può essere: un giocattolo per fare soldi.
      Sono d'accordo con lui. E' matematico che sia così.

      I file da ascoltare sono il peggior modo per capire come suona quel sistema.
      Bisogna avercelo davanti quel microfono. Poi si può dire A, B o C.
      Pensieri miei ovviamente.
      Analog and digital mixing.
      Blues Cave Studio
      Mi sento di dare una risposta pure io, visto che anche io ho avuto modo di provare il VMS e di fare dei test se pure veloci con alcuni dei micforoni che emula.
      Non ho i test con me, ma se riesco a recuperare i file, sempre che lo studio li abbia ancora, chiedo se posso postarli (non posso garantire in quanto non sono di mia proprieta').

      Come ho gia' detto sopra non e' un brutto microfono/teconilogia. Ma il confronto A/B e' deleterio e non ha senso.
      Emula solo la patinatura superficiale dei microfoni originali non il comportamento reale di quel microfono che e' cosa ben piu' importante.

      Se prendi il VMS per quello che e' e se soddisfa le tue necessita' allora ha un senso averlo. Se lo prendi perche' poi pensi di avere un C12...no! E' solo un illusione.

      Anche io conosco abbastanza bene i prodotti Slate (ho il pacchetto boundle) e concordo con Dan quando dice che suonano sopra la media, anche se secondo me non al livello di Nebula (altra tecnologia che uso da ancora prima di Slate).

      dancok ha scritto:

      Significa che lo Slate system fa schifo? No, per me può bastare per arrivare in vetta a Billboard.
      Parlare di cosa può bastare per avere successo commerciale è una cosa, parlare di qualità delle macchine e di confronti tra candidati è tutt'altra cosa.
      Oggi, non scherzo, se sei bravo, dotandoti solo di SM57, puoi realizzare un intero disco.


      quoto.

      tutto IMHO.
      ...si chiama Mix e non Fix

      dancok ha scritto:

      Significa che lo Slate system fa schifo? No, per me può bastare per arrivare in vetta a Billboard.


      Ecco, non l'avevo detto per non scatenare polveroni, però era questo che volevo dire.

      Al contrario di Menestrello che ha il sistema io non ce l'ho e parlo fondamentalmente a sproposito.
      Però c'è da sottolineare che non ho mai detto che tra avere l'originale o l'emulazione non ci sono differenze.
      Ho voluto semplicemente spezzare una lancia a favore di Slate, dargli una possibilità perchè il suo progetto lo ritengo interessante.

      Penso semplicemente che liquidare la questione con "è un giocattolo per fare soldi" sia eccessivo.
      Un po' troppo denigrante, tutto qui.
      Sicuramente l'idea di chi possiede il sistema e può compararlo, è molto più utile della mia.

      Le mie idee sono basate esclusivamente su quello che ho sentito dalla varie comparison (ufficiali o meno, per quanto ne possa sapere).
      Ho ascoltato parecchi test, oltre questo non sono andato. Ma un idea generale la si può tirar fuori secondo me.

      Poter fare affermazioni come la tua, oltretutto se teniamo conto del costo del sistema, per me è fantastico.

      Badate che sono ben distante dal discorso digital vs analog. Molto distante.
      "...Deve esserci un nemico che non può essere sconfitto".
      Si ma non è che la realtà sia molto lontana da ciò che ha affermato Menestrello, tutte queste macchine, microfoni outboard mixer che vengono realizzati oggi sono solo per fare soldi. E si rivolgono ad un utenza che di certo non è quella dei grandi studio. Ha un senso? nell'ottica del business si, c'è (anzi c'era) un gap ed è stato colmato.

      Non che una volta le case produttrici costruivano per la gloria, ma dovevano confrontarsi con degli standard sonici e di resa generale più alti di quelli medi odierni degli home studios.

      Poi che questo tipo di attrezzature possano nel 2016 bastare ci stà. Ma tra ciò che può bastare e quella che è l'eccellenza ne passa alla grande. Ecco perchè i i ocnfronti questo VS quest'altro per me non hanno senso. Ancora di più se questi paragoni si rivolgono a sezioni di target di mercato diverso, ancora di più se vitage vs new, ancora di più se non si guarda alla macchina di turno per quello che è.

      IMHO

      Peace & Love.
      ...si chiama Mix e non Fix
      Già perché una volta invece regalavano caramelle....

      Questo forum non è l'associazione dei più grandi professionisti del mondo.
      C'è gente che ha semplicemente la passione per la musica e credo sia la stragrande maggioranza....

      Ad ogni thread aperto (tipo questo), si arriva sempre e solo a parlare di attrezzatura che il 99% della gente non può e non vuole permettersi.

      Appurato che non tutti sono dei coglioni, c'è sempre bisogno di specificare che un sistema del genere non suonerà come un c12?

      "Voglio comperare la nuova fiat, com'è?"

      "beh non sarà mai come una Countach...è plasticosa e la fanno solo per vendere!"

      beh...grazie al cazzo, direi :)

      Alla faccia della cricchetta...
      Per me hai perfettamente ragione e il tuo discorso non fa una piega. Eccheccavolo, non è che senza C12 sei un mentecatto incapace.
      Ma ci sono tre dettagli da aggiungere.

      1 - La gente che senza aver mai toccato la Countach si compra la fiat sostenendo che viaggia come la Countach.
      2 - La gente che senza aver mai toccato la Countach si ferma alla fiat sostenendo che basta e avanza.
      3 - Il mondo che usa la Countach per fare le gare e la gente di cui sopra pensa usi la fiat.
      Analog and digital mixing.
      Blues Cave Studio
      Quoto Dan.
      inoltre se "tu TS" dai un titolo come emulazione vs originale ...o cose simili...sei sempre "tu TS" che stai cerando questo confronto e quindi le risposte ti arrivano di conseguenza e sei anche fortunato che ti arrivano da persone che hanno ppotuto provare e non parlano per sentito dire.

      Detto ciò nessuno ha mai affermato che non si possano ottenere risultati da chart con un VMS o con un SM57 (ancora più economico)

      Peace & Love
      ...si chiama Mix e non Fix
      io Catalanamente parlando dico che una Countach puoi farla andare come una Fiat ma una Fiat non puoi farla andare come una Countach, Slate è un gran comunicatore e si sa vendere, per metà del prezzo di un mic serio ti vende un gran microfono, un gran pre e un gran software di emulazione

      IMHO IMHO IMHO e ora torno al lambrusco...

      per capire il senso bisogna leggere tra le righe e non prendere ciò che ho scritto come è scritto... :D

      Il messaggio è stato modificata 1 volte, ultima modifica da “Goth to lengh” ().

      secondo me la questione sta nel fatto che con pochi euro ci si può "avvicinare" al colore che offrono mic che costano un patrimonio. Il discorso sta tutto li. Quindi ben vengano le emulazioni!!! :)

      Non penso ci siano persone con senno che mettano in dubbio la superiorità del mic reale rispetto all'emulazione...
      Eh ma il punto è questo: del colore cosa te ne fai?
      A chi ascolta il tuo lavoro non interessa se hai messo il "colore" di un C12, ma rimane colpito da un bel suono che potrebbe provenire da dei veri Neumann TM103 o Brauner Phantom Classic, microfoni di pari costo che si sono guadagnati una nomea per meriti reali e non per caso, e molto probabilmente hanno capsule superiori a quella del VMS, fossero i miei soldi preferirei avere un suono solo ma "sicuro".
      Siamo tutti sulla stessa Bark.