Plug in di Alto livello in alternativa a UAD

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. Read and accept

      Secondo me sì, i riverberi algoritmici oggi hanno livelli altissimi. Mai usato hardware, nè vintage nè nuovo, ma se vuoi la mia limitatissima opinione di pluginomane: Uso diversi plugin algoritmici (VSS3 e MTurboReverb soprattutto) abbinati a pre o saturazioni Nebula; con questo abbinamento acquistano davvero un'altra dimensione, diventano del tutto paragonabili ai riverberi Nebula-Acqua e sono mediamente più flessibili e parametrizzabili (essendo algoritmici).
      I riverberi Nebula che mi piacciono di più, e che sono veramente speciali, per me il BX20 di Cupwise, EMT 140 e 240 di VNXT, alcuni dei riverberi della libreria standard di Nebula, i riverberi di STN che campionano alcune unità di riverbero artificiale molto note e utilizzate.

      gobbetto ha scritto:

      Uso diversi plugin algoritmici (VSS3 e MTurboReverb soprattutto)


      Mai provato il VSS3 ma ne ho sentito parlare molto bene su GS
      Per il resto ne ho provati moltissimi ma ormai utilizzo praticamente solo Space Designer di Logic che ritengo eccellente e Pro R sul versante clean
      E uno spring analogico che sinceramente per densità, calore e persino realismo è imbattuto. Ma su certe cose è inutilizzabile.
      Cercavo qualcosa di digitale che sia paragonabile. Mai provato riverberi outboard digitali ( a parte un Big Sky Strymon ) ma ho sempre sentito dire che i plugins fanno le stesse cose. Quindi non li ho mai presi in considerazione.
      Devo riprovarmi Valhalla Vintage Verb, anch'esso molto quotato.
      Un Nebula da provare su tutti? Vedo che citi emulazioni di riverberi analogici...
      Tutto é Soggettivo

      loyuit ha scritto:


      Mai provato il VSS3 ma ne ho sentito parlare molto bene su GS
      Per il resto ne ho provati moltissimi ma ormai utilizzo praticamente solo Space Designer di Logic che ritengo eccellente e Pro R sul versante clean
      E uno spring analogico che sinceramente per densità, calore e persino realismo è imbattuto. Ma su certe cose è inutilizzabile.
      Cercavo qualcosa di digitale che sia paragonabile. Mai provato riverberi outboard digitali ( a parte un Big Sky Strymon ) ma ho sempre sentito dire che i plugins fanno le stesse cose. Quindi non li ho mai presi in considerazione.
      Devo riprovarmi Valhalla Vintage Verb, anch'esso molto quotato.
      Un Nebula da provare su tutti? Vedo che citi emulazioni di riverberi analogici...


      Riverberi buoni ed ottimi ce n'è una valanga. Ultimamente ho cominciato ad apprezzare alcuni riverberi come il VSS3 e l'Acon Verberate, che non hanno un effetto 'wow' immediato, ma hanno però una caratteristica che poi in mix paga: non impastano la fonte, si uniscono al suono originale senza farlo diventare confuso e indefinito. Mi piace anche unire riverberi diversi: ad esempio un po' di Melda in piccole dosi ci sta sempre bene, è molto diverso dal VSS3 e dall'Acon Verberate.

      In realtà ci sono alcuni riverberi che non ho provato e non proverò, per una mia personale antipatia per l'ilok fisico: quindi Seventh Heaven e Reverb Foundry Hd Cart, che hanno ricevuto ottime recensioni. Se non hai niente in contrario contro la chiavetta ilok magari provali...

      Quanto a Nebula: secondo il mio parere personalissimo, il forte di Nebula sui riverberi sta proprio nei riverberi vintage e nel campionamento degli spazi reali. Su queste cose ha superato la convoluzione classica: ho sentito qualche shootout che è bastato per convincermi che i campionamenti di Nebula sono fedeli...
      Il problema è che i vecchi campionamenti (originariamente fatti per Nebula 3) sono strepitosi come suono ma veramente impossibili per la CPU. I migliori sono forse quelli di Cupwise e quelli di VNXT, ma veramente pesantissimi... E' probabile che il meglio debba ancora venire: i nuovi developer "official" su Nebula (che hanno a disposizione l'ultima e più ottimizzata tecnologia) stanno cominciando a produrre librerie che non solo suonano bene, ma pesano poco sulla CPU.
      Poi, come dicevo prima, la politica di Acustica su Nebula rende secondo me scarsamente conveniente l'N4 full (che da' accesso a tutte le vecchie librerie). Forse meglio ormai puntare sul futuro, e attendere che i nuovi sviluppatori 'official' sfornino librerie nuove, più ottimizzate, con ottima interfaccia grafica, ottimo suono: queste librerie costano poco e vengono riprodotte con N4 player, che è gratis.

      C'è anche un Acqua che contiene un riverbero, si chiama Ebony e contiene un plate (forse l'EMT140, non ricordo). L'ho provato ed è molto bello, ma non ha il classico suono del plate, è molto 'morbido'. Forse più versatile di un tipico plate, ma anche meno caratterizzante.

      Il plate che preferisco: VNXT240 . Lo spring: BX20 di Cupwise (pesantissimi, specie il secondo)

      classic ha scritto:

      Platinum ha scritto:

      Ho preso il Neve... ma non mi convince ancora :(
      Mi spiace ma come ti dicevo certe tue cover già mi sembravano buone... forse se hai qualche progetto cui tieni puoi pensare a investire in mix e master da studi professionali

      Inviato dal mio GT-I9515 utilizzando


      Quindi il sound andava già bene.
      In teoria adesso ho due suoni diversi...
      Cosa mi consigli?
      Renderlo e provare altro oppure tenerlo e avere questa versatilità...
      Per provare altro intendo stessa fascia di prezzo, un solo 610 o un altro pre clean che non avrebbe forse tanto senso visto il prism

      gobbetto ha scritto:

      Riverberi buoni ed ottimi ce n'è una valanga. Ultimamente ho cominciato ad apprezzare alcuni riverberi come il VSS3 e l'Acon Verberate, che non hanno un effetto 'wow' immediato, ma hanno però una caratteristica che poi in mix paga: non impastano la fonte, si uniscono al suono originale senza farlo diventare confuso e indefinito. Mi piace anche unire riverberi diversi: ad esempio un po' di Melda in piccole dosi ci sta sempre bene, è molto diverso dal VSS3 e dall'Acon Verberate.

      In realtà ci sono alcuni riverberi che non ho provato e non proverò, per una mia personale antipatia per l'ilok fisico: quindi Seventh Heaven e Reverb Foundry Hd Cart, che hanno ricevuto ottime recensioni. Se non hai niente in contrario contro la chiavetta ilok magari provali...

      Quanto a Nebula: secondo il mio parere personalissimo, il forte di Nebula sui riverberi sta proprio nei riverberi vintage e nel campionamento degli spazi reali. Su queste cose ha superato la convoluzione classica: ho sentito qualche shootout che è bastato per convincermi che i campionamenti di Nebula sono fedeli...
      Il problema è che i vecchi campionamenti (originariamente fatti per Nebula 3) sono strepitosi come suono ma veramente impossibili per la CPU. I migliori sono forse quelli di Cupwise e quelli di VNXT, ma veramente pesantissimi... E' probabile che il meglio debba ancora venire: i nuovi developer "official" su Nebula (che hanno a disposizione l'ultima e più ottimizzata tecnologia) stanno cominciando a produrre librerie che non solo suonano bene, ma pesano poco sulla CPU.
      Poi, come dicevo prima, la politica di Acustica su Nebula rende secondo me scarsamente conveniente l'N4 full (che da' accesso a tutte le vecchie librerie). Forse meglio ormai puntare sul futuro, e attendere che i nuovi sviluppatori 'official' sfornino librerie nuove, più ottimizzate, con ottima interfaccia grafica, ottimo suono: queste librerie costano poco e vengono riprodotte con N4 player, che è gratis.

      C'è anche un Acqua che contiene un riverbero, si chiama Ebony e contiene un plate (forse l'EMT140, non ricordo). L'ho provato ed è molto bello, ma non ha il classico suono del plate, è molto 'morbido'. Forse più versatile di un tipico plate, ma anche meno caratterizzante.

      Il plate che preferisco: VNXT240 . Lo spring: BX20 di Cupwise (pesantissimi, specie il secondo)



      Grazie Gobbetto
      Cercherò di provare qualcosa
      Ho l'iLok2
      Ma ho un Mac che ha quasi 10 anni e già fa fatica a gestire Pro R
      Infatti praticamente non uso plugins
      Giusto un riverbero in send sulle tracce
      O in master per dare ambiente a tutto il mix
      Volevo qualcosa di spettacolare visto che è l'unico plug che uso.
      Ma se devo comprarmi un computer nuovo per farlo girare preferisco prendermi un riverbero outboard
      Tutto é Soggettivo

      Platinum ha scritto:

      Cosa mi consigli?Renderlo e provare altro oppure tenerlo e avere questa versatilità...Per provare altro intendo stessa fascia di prezzo, un solo 610 o un altro pre clean che non avrebbe forse tanto senso visto il prism
      Una cosa è certa... ho finito di spendere in attrezzatura

      Mi è difficile consigliarti, io di preamp ne ho 6 anche se poi uso quasi sempre il BAE1073MP, insomma una certa paletta di colori ti può anche servire soprattutto se un domani acquisterai altri microfoni... quindi se sei contento del tuo acquisto facendo il confronto con gli altri tuoi preamp ti consiglierei di tenerlo
      Ti direi piuttosto di concentrarti sulla musica, va bene l'attrezzatura e tutto quello che consegue (mix ecc) ma sei un cantante e dedicati soprattutto a cantare, concorsi, collaborazioni, componi qualcosa di tuo (testo e/o melodia) perché tutto queste cose che riguardano l'homestudio sono belle ma a volte fanno perdere troppo tempo ;)
      Ho provato degli slate, alcuni per me sono belli ma altri meno...
      Comunque io registro a 192/ 64 float e a proposito di reverberi... a quella frequenza non lavorano, non funzionano. A più di 88khz funziona solo il breverb 2 overloud...che é bello ma impasta il suono un po.
      l'ultimo arrivato di AA "Cream" è qualcosa di spettacolare... anche io sono possessore di UAD e posso dirti che sugli eq Acustica Audio vince. I comp di UAD rimangono ancora la mia prima scelta... sugli fx ce tantissima scelta anche fuori da UAD e AA
      vorrei fare una domanda sincera, ma di tutto il panorama di plugins per tutti i gusti e prezzi avete provato anche altro oltre ai soliti nomi?
      Io ho sempre l'impressione che vengano giudicati i prodotti solo dal prezzo.
      Paolo Piovesan
      “I’ve certainly spent many hours with finicky artists trying different vocal mics, all of which sound remarkably similar, and all I have to say is that I felt it was a waste of time.”
      – Alan Parsons
      Softube per diversi pacchetti è gemellata con NI, segnalo che proprio sul sito Native in questi giorni offre grossi sconti (dal 50 al 75%) su alcuni bundle Softube che includono diversi plugin interessanti, alcuni magari più datati e meno indispensabili, altri invece più recenti e ghiotti, inclusi un simulatore di nastro e un mastering tool Weiss che mi piacerebbe provare.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      qualche alternativa:
      Klanghelm il MJUC (già citato) Compressore ma anche SDRR saturatore
      Tokyo Dawn Records - Quasi tutti i plugins hanno una versione Freeware un po' limitata (me neanche molto)
      Cytomic The Glue Compressore Buss SSL
      Una rivista inglese che si chiama "Computer Music" ogni mese regala con la rivista un plugin, sono delle versioni complete o un po' semplificate di plugins commerciali, l'acquisto di uno qualsiasi dei numeri da accesso al download di tutti i plugins precedenti.
      Vai su Zinio, con 5euri scarsi compri l'ultimo numero, non tutti i plugins sono interessanti ma trovi:
      la sezione EQ del PINK di Acustica Audio
      sempre Acustica Audio VIOLET, un compressore multibanda.
      BLACK 76 un compressore di IK Multimedia (ti tocca istallare tutti i loro plugins ma poi basta che cancelli i dll di tutti tranne il Black 76
      LINDELL AUDIO SX-500 - un simulatore di preamp con un paio di bande EQ molto utile come saturatore
      Se mi ricordo bene ci dovrebbe essere anche una versione di Sonimus Satson un utilissimo strumento con due ottimi filtri, io ho la versione a pagamento e lo metto praticamente su ogni canale.
      Ce ne sono molti altri che non ho neanche provato perchè ho già quello che mi serve.
      Paolo Piovesan
      “I’ve certainly spent many hours with finicky artists trying different vocal mics, all of which sound remarkably similar, and all I have to say is that I felt it was a waste of time.”
      – Alan Parsons
      Ottime le indicazioni di Paul Rain. Aggiungo che di recente sono usciti un po' di plugin nuovi veramente notevolissimi. Intanto Klanghelm ha pubblicato una nuova versione del DC8C che migliora secondo me notevolmente la precedente, costa solo 23 euro.
      Inoltre sta facendo ottimi plugin la Fuse Audio Labs: l'ultimo uscito è un compressore eccellente, di tipo VariMu, il VCL 25A. Lo preferisco decisamente a MJUC (che non ho mai amato in modo particolare).
      Sknote sta sfornando una serie di nuovi plugin con una tecnologia avanzata di component modeling, ad esempio l'ultimo "Percolate".
      Per ora su gearslutz parlano molto anche del nuovo "True Iron" di Kazrog (non l'ho provato).
      Sto testando invece "Magenta 4" di Acustica Audio, da poco uscito. Veramente bello e ben suonante , gli Acqua stanno raggiungendo Nebula, a quanto pare. E gli ultimi compressori degli strip di Acustica adesso sono più vicini ai riferimenti nel mondo Nebula (Tim Petherick soprattutto). Molto belli anche Pink 2 e Gold 2, però le mie preferenze (gusti personali) vanno a Magenta.
      A prezzo zero (o meglio, con sottoscrizione Patreon volontaria) segnalo anche iln nuovo Vari Mu di Airwindows.

      @paul Rain : ho usano molto Satson anche io, molto bello. Devo ammettere però che Nebula è un'altra cosa. Uso soprattutto La N14 di AlexB come console, per me veramente superiore a un prodotto comunque ben fatto e leggero come quello di Sonimus.
      @gobbetto ho anch'io Nebula (praticamente dall'inizio) e ho diverse librerie di console, tra cui alcune di AlexB... alla fine preferisco usare Satson più per i Filtri che per l'emulazione del preamp, di default sono 6dB/ottava e ti permettono di filtrare molto senza snaturare troppo il suono dello strumento.
      Credo che sia più una faccenda di workflow, dopo anni di esperimenti mi trovo bene così.
      Paolo Piovesan
      “I’ve certainly spent many hours with finicky artists trying different vocal mics, all of which sound remarkably similar, and all I have to say is that I felt it was a waste of time.”
      – Alan Parsons