VST Live for Dummy

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      VST Live for Dummy

      Ciao a tutti,

      PREMESSA:
      Sono a digiuno e sto cercando di capire qualcosa in merito all'utilizzo dei VSTi in live, spero di riuscire a spiegare quella che potrebbe anche essere una completa baggianata.
      Sto leggendo tanto in giro a l'argomento è troppo vasto. Cerco di descrivere il punto in cui sono:

      Mi piacerebbe non imbattermi in una DAW ma avere una struttura più snella possibile per:

      - suonare live con un wind instrument (tipo EWI o Roland AE10) con strumenti virtuali VST
      - Avere contemporaneamente la possibilità di START e STOP di uno shaker durante lo stesso brano
      - Poter suonare, (quando non suono EWI) per esempio, parti di archi o loop di altri strumenti


      Detto questo, ho seguito un po la rete ed ecco la domanda:

      -Posso usare un PC (Windows), con installato solo KONTAKT Standalone per tutti i suoni?
      -Collegare al PC il sax EWI (o similare) più una keyb 25 tasti (mentre EWI suona la Keyb manda gli shaker)?
      -Potrei avere due strumenti MIDI indipendenti sul PC? (EWI e Keyb)
      -Potrei mandare dei loop all'occorrenza
      con la keyboard, usando KONTAKT? (la band nn segue clic metronomo o tracce di sottofondo, ribadisco non c'è DAW)

      Grazie a chi vorrà aiutarmi e chiedo scusa se ho scritto sciocchezze. :/
      Ciao, credo si possa fare un po' tutto ma in parte dipende dal software Host che sceglierai.
      Se è Kontakt in modalità standalone, devi accertarti che sia lui a potere gestire più strumenti attivi con controlli provenienti da più strumenti midi esterni, ovvero ogni strumento che apri deve darti la scelta dell'ingresso midi che lo pilota, o forse vanno aperte più istanze di Kontakt standalone, e ciascuna dovrebbe permetterti di scegliere un ingresso midi a piacere.
      La perplessità più grande però è riguardo lo start e stop dello shaker. Non vuoi usare un sequencer, ma vuoi una sequenza... uno dei vst che aprirai dovrà quindi essere tipo un vst di percussioni che incorpora un suo mini-sequencer interno, qualcosa esiste, forse anche in casa NI quindi compatibile Kontakt.
      Credo che il primo passo sia scaricare una demo di Kontakt, o meglio Kontakt player che è gratuito e la soluzione giusta per chi deve solo suonare, e provare da te se ti permette almeno di gestire ingressi midi separati, poi si tratterà di trovare gli strumenti giusti ma la libreria è enorme.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Io per praticità userei Reaper, perché è estremamente stabile e leggero, e ti permette di fare sicuramente tutto quello che chiedevi, inclusa la sequenza di shaker, con il minimo sforzo e con la possibilità di intervenire al volo sulle tracce, nel caso servisse, per decidere cosa suona e anche quanto, visto che ha anche il suo mixer.
      Con la barra spaziatrici lanci e fermi le sequenze, oppure da tastini appositi sulla tua tastiera midi, se ne è provvista.
      Coi tasti numerici ti posizioni in diversi punti della sequenza se devi lanciare diversi tipi di shaker o diversi BPM preimpostati, senza doverli cambiare manualmente tra un brano e l'altro.
      Gestire tutto da un Kontakt standalone lo troverei sicuramente più essenziale ma anche più scomodo, con qualche incognita e limitazione in particolare sulle sequenze.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Grazie ancora per la tua chiarezza Pilloso,
      Credo proprio che seguirò il tuo consiglio, (non fa una piega), poichè avverto che voler fare tutto in KONTAKT, sarebbe come prendere un po la situazione per i capelli.
      Mi toccherà guardarmi REAPER, ma sono certo non sarà tempo sprecato.
      grazie
      No certamente, poi io ti ho suggerito Reaper perché lo conosco bene e so che è leggero e stabile come una roccia, le stesse cose le potresti fare con qualsiasi altro sequencer tipo Cubase, ma non posso garantire sulla stabilità.
      Se poi vorrai incidere lavori tuoi sicuramente il tempo investito in Reaper sarà ampiamente ripagato.
      Conta che è anche altamente personalizzabile quindi puoi assegnare quasi qualsiasi comando ai tasti del pc, per un migliore controllo live.
      In breve, apri un nuovo progetto, con un doppio click aggiungi una traccia, ci carichi uno strumento vst, poi sulla traccia stessa scegli un interfaccia midi e relativo canale per controllare il vst.
      C'è una modalità per fare suonare solo la traccia che selezioni, oppure altre modalità per fare suonare tutto contemporaneamente o lasciare alcune tracce sempre attive. Con la combo giusta sarai libero, ad esempio, di lasciare sempre attivo il canale che riceve segnali dal sax midi, mentre le altre tracce collegate alla tastiera le scegli semplicemente cliccando su quella che vuoi fare suonare, che si attiva di conseguenza.
      Un altro vantaggio rispetto a un semplice host, è che su un sequencer come Reaper puoi aggiungere altri plugin in cascata (penso soprattutto agli effetti) o meglio ancora su canali a parte proprio come le mandate di un mixer, così avresti già i tuoi strumenti che escono effettati dal pc.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Soluzioni ce ne sono un'infinità.
      Kontakt è molto potente e pieno di plugin, ma pesa come un macigno sulla CPU specie se hai 3 o 4 plugin attivi contemporanemente.
      Io ti potrei consigliare un set up leggero con iPad + Camelot Pro che è un Host davvero fatto bene (italiano) e molto leggero in termini di carico sull'hardware.
      Per iPad c'è una marea di app musicali ben suonanti.
      Non vuoi/hai un iPad? Camelot Pro gira anche sul PC , l'ho provato personalmente e mi ci sono trovato bene, controllavo le patch della NE6D e la Novation 61 MKII, avevo almeno sei plugin sempre attivi (tra strumenti ed effetti) e non ha mai dato segni di cedimento.
      Per quello che devi fare tu non avresti nessun problema, Camelot attiva le parti direttamente dal touch screen. Fatti un giro su youtube.
      PC assemblato Ryzen 5 3600X + MSI B450 Gaming Plus + MSI Radeon RX570 Armor + 16Gb Crucial Ballistix + SSD512Gb + HDD1Tb
      Steinberg UR28M _ Cubase 10 Pro _ Nord Electro 6D _ Korg Micro Key _ Yamaha Pacifica 112J _ Digitech RP 380XP _ mic Behringer C1 _ IK Multimedia ILoud MicroMonitor _ Cuffia Grado SR60e


      Moderatamente Ottimista

      Marcez Monticus wrote:

      Kontakt è molto potente e pieno di plugin, ma pesa come un macigno sulla CPU specie se hai 3 o 4 plugin attivi contemporanemente.

      Io veramente su un pc vecchio come il cucco apro almeno una quindicina di Kontakt su tracce separate quando faccio colonne sonore orchestrali, e la CPU non ne risente molto, quello che invece si metteva in ginocchio per caricare tutti quei campioni era il povero vecchio hard disk, che ho sostituito con un SSD, ma parliamo di campioni di intere sezioni di archi, fiati e compagnia bella.
      Se il TS vuole solo due o tre strumenti e ha un discreto portatile che non abbia più di 4-5 anni, non vedo un problema di prestazioni. Certo al crescere dei campioni ci vuole anche della RAM, ma solo se apre tante tracce di una certa consistenza.
      Comunque molto interessante anche l'opzione di Camelot.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Grazie davvero, ragazzi,
      sto dando una veloce occhiata a CAMELOT, ho scaricato la FREE e sembra sia un software moderatamente semplice che possa fare tutto (spero di si)
      Ma posso caricare librerie di suoni KONTAKT ovvero Native Instruments? non ci sto riuscendo.
      Inoltre avendo un PC windows (non touch) posso fare START e STOP dai PAD della eventuale tastierina MIDI collegata?
      tks

      Post was edited 1 time, last by “thenuts” ().

      thenuts wrote:

      Grazie davvero, ragazzi,
      sto dando una veloce occhiata a CAMELOT, ho scaricato la FREE e sembra sia un software moderatamente semplice che possa fare tutto (spero di si)
      Ma posso caricare librerie di suoni KONTAKT ovvero Native Instruments? non ci sto riuscendo.
      Inoltre avendo un PC windows (non touch) posso fare START e STOP dai PAD della eventuale tastierina MIDI collegata?
      tks

      Aspè, non ho capito, stai cercando di pilotare Kontakt tramite Camelot?
      Certo che la tasitera può pilotare Camelot.
      Comunque se hai dubbi meglio dell'assitenza di Audiomodeling non c'è, hanno una pagina FB sempre aggiornata e rispondono a tutte le domande che gli poni, sono molto dispopnibili
      PC assemblato Ryzen 5 3600X + MSI B450 Gaming Plus + MSI Radeon RX570 Armor + 16Gb Crucial Ballistix + SSD512Gb + HDD1Tb
      Steinberg UR28M _ Cubase 10 Pro _ Nord Electro 6D _ Korg Micro Key _ Yamaha Pacifica 112J _ Digitech RP 380XP _ mic Behringer C1 _ IK Multimedia ILoud MicroMonitor _ Cuffia Grado SR60e


      Moderatamente Ottimista

      Marcez Monticus wrote:

      Aspè, non ho capito, stai cercando di pilotare Kontakt tramite Camelot?


      Infatti è un passaggio che non ho ben capito.
      Come farei ad usare in CAMELOT, per esempio, i suoni SESSION Horns (Native Instruments) che apro in KONTAKT?
      Non è corretto pensare di aprire KONTAKT in CAMELOT?

      Scusami 'Marcez Monticus', sento che mi manca qualche tassello.

      Darò comunque un'occhiata a Audiomodeling.

      Grazie

      thenuts wrote:


      Infatti è un passaggio che non ho ben capito.
      Come farei ad usare in CAMELOT, per esempio, i suoni SESSION Horns (Native Instruments) che apro in KONTAKT?
      Non è corretto pensare di aprire KONTAKT in CAMELOT?

      Camelot è un Host, quindi "ospita" i plugin e dialoga con essi (lo fa anche con l'hardware), li organizza e ti semplifica la vita nella creazione delle scene relative ad ogni brano (intro, strofa, ritornello, ecc...) ma non è un arranger o un sequencer.
      Kontakt verrebbe gestito dalla periferica hardware che decidi di utilizzare (es. Novation Pad o Novation Launcher)
      PC assemblato Ryzen 5 3600X + MSI B450 Gaming Plus + MSI Radeon RX570 Armor + 16Gb Crucial Ballistix + SSD512Gb + HDD1Tb
      Steinberg UR28M _ Cubase 10 Pro _ Nord Electro 6D _ Korg Micro Key _ Yamaha Pacifica 112J _ Digitech RP 380XP _ mic Behringer C1 _ IK Multimedia ILoud MicroMonitor _ Cuffia Grado SR60e


      Moderatamente Ottimista

      Marcez Monticus wrote:

      Aspè, non ho capito, stai cercando di pilotare Kontakt tramite Camelot?


      A beneficio di tutti, o provato con l'aiuto dei ragazzi di CAMELOT Pro Italia e funziona la feature per cui un Item di un Layer di CAMELOT lancia una o più sessioni Kontakt con uno strumento MIDI come input del Layer stesso.

      A questo punto, dopo aver acquisito un po di padronanza, sembra che CAMELOT possa essere la soluzione più immediata.

      Spero di poter contare sul vostro aiuto. :)