ADDICTIVE DRUMS 2

    This site uses cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies. More details

      ADDICTIVE DRUMS 2

      Domanda per batteristi che usano VST...la domanda è generica ovviamente, per qualsiasi VST di batteria...io sto usando AD2 in questo momento ma il discorso vale per tutti i VST:
      voi quando renderizzate la traccia lasciate tutte le impostazioni della batteria così come sono(eq - compressore - ecc.)? e se così fosse, non toccando nulla, siete soddisfatti del risultato ascoltando il tutto su dispositivo diverso da quello usato x mixing/mastering? Mi spiego: finchè ascolto tramite cuffie + scheda audio(usati in fase recording) sono soddisfatto dei suoni della batteria...ma se esporto il progetto e ascolto da qualche altra parte, il suono della batteria risulta nel 90% dei casi inscatolato e troppo spinto sulle basse frequenze.In generale veramente troppo diverso da come lo ascolto mentre registro...
      Ovvio che una da una parte la colpa è sicuramente mia(non sono un ingegnere del suono!), ma anche quando non smanetto per niente durante il mix e men che meno in mastering, il risultato è sempre e comunque lo stesso...sto provando in questi gg anche ad utilizzare SONARWORKS in monitoring per cercare di rendere più flat l'ascolto in cuffia durante il mixing...Voi che dite?
      Risulta anche a voi così?
      Ciao Dreamer,
      teoricamente, esportandola così come è (quindi senza toccare i vari processori utilizzati in quel determinato preset), dovresti ottenere lo stesso risultato. Ma... c'è un MA: tu esporti l'intera batteria (come la senti durante l'arrangiamento) in una unica traccia stereo, oppure la esporti multitraccia?
      Nel primo caso, dovrebbe risultare identica (o quasi). Se la esporti multitraccia, devi fare attenzione affinché venga esportato tutto il materiale (quindi anche i microfoni d'ambiente, vari effetti applicati, ecc.), altrimenti suonerà diversamente.
      In ogni caso, tempo fa feci un video che parlava proprio di questa problematica (che, neanche a farlo apposta, avevo riscontrato proprio usando Addictive Drum), ossia che quello che esportavo in wave non suonava mai come la "versione" MIDI.
      Credo che dipenda sia dal software di sequencing che dalla libreria usata, ma non posso metterci la mano sul fuoco.

      Posso solo dirti la mia esperienza (e ATTENZIONE, non voglio accendere discussioni inutili: so che molti non la penseranno come me): per quanto riguarda le librerie di batteria (ed ho provato praticamente tutte quelle esistenti in commercio), l'unica a restituire un suono realistico ed identico a quello che sento in fase di programmazione, è Toontrack Superior Drummer.
      Parere personale.
      Ciao Simonluka...innanzitutto grazie per la risposta!
      Dunque, io lavoro sia in multitraccia che su singolo canale...e poi renderizzo cmq in unica traccia wav.
      Ma il risultato è sempre quello che dicevo: suono inscatolato e pompato sulle basse...quando lo ascolto NON attraverso le cuffie...
      Se avrò possibilità proverò con piacere Superior Drummer x testare quello che mi ha detto...
      Grazie ancora e aspetto altri utenti...
      Ma dai...seriamente?
      Quindi volete dire che è AD2 ad avere suoni forse troppo "trattati/pompati" dalle varie eq ,compressioni ecc interne al software...e una volta esportati suonano sballati?
      Da una parte mi sentirei "sollevato", xkè vorrebbe dire che non un problema prettamente mio...d'altra parte cmq da un software da diverse centinaia di euro questo comportamento "anomalo" mi lascia perplesso...
      Aspetto opinioni di altri utenti magari che usino proprio AD2 come me...

      Dreamer wrote:

      Ciao Simonluka...innanzitutto grazie per la risposta!
      Dunque, io lavoro sia in multitraccia che su singolo canale...e poi renderizzo cmq in unica traccia wav.
      Ma il risultato è sempre quello che dicevo: suono inscatolato e pompato sulle basse...quando lo ascolto NON attraverso le cuffie...


      Eh, è strana questa cosa. Perché, comunque, tutti gli interventi che fai, li puoi sentire in tempo reale (quindi non è che stai facendo tu degli interventi "sbagliati" sulle singole tracce). Ma se quando esporti in wave è tanto diverso, c'è sicuramente qualcosa che non va.
      Domanda: Non è che, per caso, hai qualche plugin attivato da qualche parte nella daw? Magari un processore di dinamica sulla master track...
      Secondo me il problema è delle cuffie.
      Se riascolti la traccia esportata in cuffia, nello stesso pc o altrove, continua a essere come ti piace, e solo quando passi a delle casse ti suona male, la risposta è ovvia.
      Già in linea generale non si dovrebbe missare in cuffia proprio perché inganna, in più se ne usi un paio con le frequenze un po' falsate tendi a portare il suono dove vogliono loro.
      La soluzione è missare con un paio di discreti ascolti, in una stanza un minimo trattata.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      Pilloso wrote:

      Secondo me il problema è delle cuffie.
      Se riascolti la traccia esportata in cuffia, nello stesso pc o altrove, continua a essere come ti piace, e solo quando passi a delle casse ti suona male, la risposta è ovvia.
      Già in linea generale non si dovrebbe missare in cuffia proprio perché inganna, in più se ne usi un paio con le frequenze un po' falsate tendi a portare il suono dove vogliono loro.
      La soluzione è missare con un paio di discreti ascolti, in una stanza un minimo trattata.


      Va bhè...se avessi una stanza trattata e dei monitor sarebbe non un altro discorso, ma un altro mondo proprio...ovvio Pilloso.Ma il mio discorsoè un altro:non è che pretendo di avere dei suoni perfetti, sono conscio dei miei limiti e dei mezzi che sto utilizzando.Che il problema sia la cuffia (anche x il fatto che non bisognerebbe mai fare mixing e mastering in cuffia - ma non è che proprio tutti si posso permettere locali ad hoc e monitor)è scontato...ma il risultato lontano dalla cuffia è veramente molto distante da quello che ascolto in cuffia.E' quello che mi tira matto....Registro un pezzo di batteria, senza mettere nulla fuori da AD2 e suona moto bene(il suono eh, io faccio schifo!)...lo renderizzo e mi sembra una batteria in unascatola di cartone...

      simonluka wrote:

      Dreamer wrote:

      Ciao Simonluka...innanzitutto grazie per la risposta!
      Dunque, io lavoro sia in multitraccia che su singolo canale...e poi renderizzo cmq in unica traccia wav.
      Ma il risultato è sempre quello che dicevo: suono inscatolato e pompato sulle basse...quando lo ascolto NON attraverso le cuffie...


      Eh, è strana questa cosa. Perché, comunque, tutti gli interventi che fai, li puoi sentire in tempo reale (quindi non è che stai facendo tu degli interventi "sbagliati" sulle singole tracce). Ma se quando esporti in wave è tanto diverso, c'è sicuramente qualcosa che non va.
      Domanda: Non è che, per caso, hai qualche plugin attivato da qualche parte nella daw? Magari un processore di dinamica sulla master track...


      no...son piuttosto certo che nn c e nulla...

      Dreamer wrote:

      .lo renderizzo e mi sembra una batteria in unascatola di cartone...

      Ok ma se ascolti il suono renderizzato sempre in cuffia, è come lo sentivi durante il mix, oppure lo senti "sbagliato"?
      Se lo senti ancora bello in cuffia e diventa sbagliato solo con le casse, il problema è lavorare in cuffia, e non potrai fare nulla per cambiare questo aspetto.
      Una stanza si può trattare anche con materiale di recupero, cuscini, materassi, tappeti pesanti, sarà molto empirico ma funzionale per lavori amatoriali, e per forza necessario se vuoi aggirare il problema.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      Dreamer prova a fare una prova del genere:
      Metti in solo la traccia di kick ed esportala in formato wave in stereo. Poi re-importala all'interno dello stesso progetto. Fai attenzione che siano perfettamente allineate (anche un piccolo ritardo, vanificherebbe la prova).
      Switcha tra la traccia MIDI e quella wave (sempre del kick) e cerca di capire se ci siano grosse differenze.
      Tenta anche la strada dell'inversione di fase (inverti la fase di una delle due e senti se si annulla tutto/quasi tutto).
      Poi fai la stessa cosa con lo snare, poi con i tom, poi con gli over. Insomma un elemento alla volta, in modo progressivo.
      Dovresti arrivare ad un certo punto a capire quale elemento suoni sostanzialmente diverso tra la versione MIDI e quella wave.
      In ultima, esporta l'intero kit su una traccia stereo e procedi come sopra. Ovviamente, in questo caso, dovrai tenere tutti i canali MIDI "aperti".

      Sono certo che il MIDI non suoni come la relativa esportazione in wave, ma una differenza così importante come la descrivi tu mi pare esagerata. Quindi credo che il problema sia da ricercare altrove. Ma tranquillo, piano piano lo sgamiamo ;)


      Mi spiace ma non sono assolutamente d'accordo con il tuo punto di vista...son conscio, ed hai ragione, che fare il lavoro in cuffia è "sbagliato", ma al giorno d'oggi vuoi per necessità di lavorare ovunque(parlo di pro-non io!),vuoi per mancanza di stanze,di budget ecc. il lavoro di mixing e mastering con i giusti accorgimenti ed ovviamente i giusti strumenti sia possibile farlo bene anche in cuffia...
      Ho postato lo stesso problema anche su altri forum di home recording e in molti mi hanno confermato la mia impressione su AD2...un bel prodotto pieno di preset,suona bene...ma quando lo tiri fuori da "casa sua" è plasticoso, e bisogna lavorarci tanto di eq per farlo suonare...ed era proprio questo il punto per me...capire se sbagliassi qualcosa io nelle impostazioni del progetto (e sicuramente qc sbaglio a valle o a monte) oppure se ci fosse qualcosa di "artificiale/artificioso" anche nel software...

      Pilloso wrote:

      Ok se non sei d'accordo allora dovresti rispondere a qualche domanda, altrimenti è difficile aiutarti.


      Certo,nei limiti della mie capacità(limitate)e delle mie conoscenze(ancor più limitate) son pronto a rispondere a tutte le domande...cmq ribadisco che ovviamente hai assolutamente ragione sul fatto che il missaggio andrebbe fatto in ambiente trattato e con monitor,ci mancherebbe...non sono solo d'accordo quando mi dici che il "problema sono le cuffie" e l'unico modo di aggirarlo è appunto,la stanza+i monitor.
      Come dicevo sto usando un software che rende più flat la curva di risposta della cuffia:ieri ,al volo, provando ad usare drummica di senheiser al posto di AD2 ho avuto un buon risultato...dedicandoci poco tempo, sempre con le mie limitate capacità...solo aggiustando un pò l'EQ della drum bus a "orecchio" secondo il mio gusto con l'inserimento di quel software in monitoring.
      Stessa cosa che faccio con AD2 ma con scarsi risultati...
      Allora riproviamo: hai detto che se esporti un brano e vai a sentirlo su altri pc o impianti con casse, il brano suona male o comunque diversamente da come ti aspetti.
      Se invece il brano esportato lo ascolti sempre in cuffia e dal pc in cui fai i mix, suona male oppure suona bene?
      Siamo tutti sulla stessa Bark.
      In cuffia suona bene,suona come lo sentivo in recording...ma attenzione però...ascoltando "fuori dalle cuffie"non suona male tutto il pezzo,ma solamente la traccia di batteria...registrata con AD2.
      La base (chitarra/basso/voce ad es.)suona come la sentivo in cuffia o cmq con normali sfasamenti dovuti principalmente al "colore" dato dalle mie cuffie...la batteria invece è proprio troppo diversa, artificiale,pompata...e io su quella traccia non ho fatto nulla,nessun intervento di eq nè compressore...solo AD2 out of the box.
      Ok, ma se confermi che in cuffia la senti sempre uguale, la risposta resta quella: probabilmente il problema esiste dall'inizio ma le cuffie non te lo fanno sentire, tanto è vero che continui a sentire la batteria a posto anche sul brano esportato, e solo se vai sulle casse ti accorgi dei problemi.
      Sul motivo per cui accada quasi esclusivamente con quel plugin possiamo solo fare ipotesi, ma immagino che il plugin faccia uso di alcuni effetti che agiscono sulla fase e su frequenze o armoniche che le tue cuffie non sono in grado di riprodurre.
      A me pare un comunissimo problema di ascolti, se fosse un'altra cosa lo sentiresti, a brano esportato, anche in cuffia.
      Siamo tutti sulla stessa Bark.

      Pilloso wrote:

      Ok, ma se confermi che in cuffia la senti sempre uguale, la risposta resta quella: probabilmente il problema esiste dall'inizio ma le cuffie non te lo fanno sentire, tanto è vero che continui a sentire la batteria a posto anche sul brano esportato, e solo se vai sulle casse ti accorgi dei problemi.
      Sul motivo per cui accada quasi esclusivamente con quel plugin possiamo solo fare ipotesi, ma immagino che il plugin faccia uso di alcuni effetti che agiscono sulla fase e su frequenze o armoniche che le tue cuffie non sono in grado di riprodurre.
      A me pare un comunissimo problema di ascolti, se fosse un'altra cosa lo sentiresti, a brano esportato, anche in cuffia.


      Sono d'accordo su tutto, certamente AD2 nei suoi vari kit è effettato proprio per ricreare quel particolare "mood" del kit, rock/pop/jazz ecc...ma che una volta esportato,senza toccare nulla, risulti COSI' diverso, al limite dell'ascoltabile è molto strano a mio avviso...capisco che le cuffie impattino in qualche misura, ma non possono sfalsare così tanto l'ascolto...

      Per questo sono curioso di sapere da chi AD2 lo usa o l'ha usato ,se è solo un problema mio o se capita anche a loro...
      Ehm... Se stai ascoltando nello stesso identico modo (che siano le stesse cuffie, o le stesse monitor, o la stessa stanza) sia il progetto MIDI che l'export in audio, tutto il resto (convertitori, ambiente, ecc.) non c'entrano una beata mazza.

      Tu confermi (mi pare di aver capito che sia così, ma magari ho capito male) che, seduto nello identico posto e nelle stesse identiche modalità ascolti il progetto MIDI e suona in un modo e poi, dopo aver esportato, nello stesso identico posto (stessi ascolti, stesso punto, stessa sedia :D ) senti diverso?
      Ecco, se è così, le altre considerazioni non contano. Il problema è altrove (verosimilmente nella DAW o nel plugin AD).
      Hai fatto le prove che ti ho indicato sopra?

      simonluka wrote:

      Ehm... Se stai ascoltando nello stesso identico modo (che siano le stesse cuffie, o le stesse monitor, o la stessa stanza) sia il progetto MIDI che l'export in audio, tutto il resto (convertitori, ambiente, ecc.) non c'entrano una beata mazza.

      Tu confermi (mi pare di aver capito che sia così, ma magari ho capito male) che, seduto nello identico posto e nelle stesse identiche modalità ascolti il progetto MIDI e suona in un modo e poi, dopo aver esportato, nello stesso identico posto (stessi ascolti, stesso punto, stessa sedia :D ) senti diverso?
      Ecco, se è così, le altre considerazioni non contano. Il problema è altrove (verosimilmente nella DAW o nel plugin AD).
      Hai fatto le prove che ti ho indicato sopra?


      No, nn ci sei..io registro con le mie cuffie(e mi piace quello che sento), poi esporto in wav e lo sento con le mie cuffie(e mi piace quello che sento)...poi lo stesso file wav lo ascolto su un altro device...e NON mi piace quello che sento(per quanto riguarda la batteria - che è ciò che io ho registrato).
      Per quello che con Pilloso si discuteva circa il mixing/mastering in cuffia e/o in monitor...